Oggi è martedì 31 marzo 2020, 2:45

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: domenica 20 giugno 2010, 12:01 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 13:31
Messaggi: 9867
Località: Firenze
Si è spesso parlato di Solido e della stupenda qualità dei suoi prodotti che per l'epoca erano all'avanguardia. Di recente ho trovato questa Porsche 908 LH (art. 174), la cui produzione risale al novembre 1969. Il modello è completo di decals originali, che servivano a riprodurre la versione numero 64 di Le Mans 1969. Moltissime riedizioni hanno fatto precipitare le quotazioni di questi modelli, forse mai come oggi ai minimi storici. Anche grazie a ciò è possibile farsi una raccolta di modelli significativi per il nostro settore con degli investimenti minimi.

Immagine

Immagine

Una curiosità: nei cataloghi e anche sulla scatola fu sempre raffigurata la versione 1000Km di Montlhéry 1968, mai prodotta. C'è chi sostiene inoltre che i primissimi esemplari di questo modello avessero le derive verdi e non rosse.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: domenica 20 giugno 2010, 12:32 
Non connesso
Site Admin

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 11:35
Messaggi: 26001
Località: Ai confini della realtà
Per le decalcomanie, vale il suggerimento scritto altrove.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: domenica 20 giugno 2010, 14:20 
Non connesso

Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 1:23
Messaggi: 3177
ddt ha scritto:
Si è spesso parlato di Solido e della stupenda qualità dei suoi prodotti che per l'epoca erano all'avanguardia. Di recente ho trovato questa Porsche 908 LH (art. 174), la cui produzione risale al novembre 1969. Il modello è completo di decals originali, che servivano a riprodurre la versione numero 64 di Le Mans 1969. Moltissime riedizioni hanno fatto precipitare le quotazioni di questi modelli, forse mai come oggi ai minimi storici. Anche grazie a ciò è possibile farsi una raccolta di modelli significativi per il nostro settore con degli investimenti minimi.

Immagine

Immagine


L'avevo presa anch'io da nuova (vabbè, tu David non eri nato...) e forse ho il rottame da qualche parte.
Una domanda per i "veterani": avrei giurato che le Solido fossero vendute con una fiancata decorata e l'altra no, cosa che il modello di DDT sembra smentire. Qualche parere?

Grazie,

Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: domenica 20 giugno 2010, 16:04 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 13:31
Messaggi: 9867
Località: Firenze
Già alcuni modelli di quel periodo avevano qualche decal già applicata (vedi Ferrari 312P, Porsche 917...), con il resto fornito in un foglietto a parte. Questa soluzione fu poi mantenuta negli anni successivi e nelle serie post-100. Può anche darsi che esistano degli esemplari di Porsche 908 con alcune decal già applicate, tutto può essere.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: lunedì 21 giugno 2010, 7:44 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 8095
Località: Milano
Comprata al Canguro di Brescianino, in prima liceo, come tutte le Solido di quel periodo. È ancora in vetrina, accanto alla sorella fatta da Ebbro un paio d'anni fa. Dentro ha un pilota Corgi Toys, visto che aveva quelle splendide portiere apribili verticalmente!
No, non aveva le decals pre-applicate come altri modelli della serie, e infatti le mie sono posizionate "a fantasia", con l'aggiunta di un po' di Humbrol rosso sul muso: e no, non si è mai vista in circolazione la versione con pinne verdi,neanche nelle borse e nei negozi all'epoca. Per me è un sacro Graal, non la scambierei con un AMR o un montato di Bosica, perché è stato, come del resto tutti i serie 100 Solido dell'epoca, il lievito della mia passione modellistica.


Ultima modifica di casper il lunedì 21 giugno 2010, 11:20, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: lunedì 21 giugno 2010, 8:05 
Non connesso
Site Admin

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 11:35
Messaggi: 26001
Località: Ai confini della realtà
Per tutti i collezionisti della nostra generazione, si deve ascrivere a Solido la colpa della nostra crudele malattia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: lunedì 21 giugno 2010, 8:27 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 13:31
Messaggi: 9867
Località: Firenze
E' vero, e ognuno di questi modelli è scolpito nella nostra memoria, anche perché all'epoca il mercato offriva molto meno e ogni uscita era un avvenimento. Personalmente sono "cresciuto" con le serie successive Gam1 e Gam2, ma ricordo quanto desiderassi le varie Porsche 917e Ferrari 312 P che erano uscite di produzione da qualche anno. Quando all'inizio degli anni ottanta iniziai a comprare da Tron e Progetto K i modelli che non avevo ancora mai visto dal vivo mi sembrò di toccare il cielo con un dito: arrivavano la March 707, la McLaren Can-Am, l'Alpine A220, la Ligier JS3... e il mosaico iniziava a comporsi. Modelli che erano spariti dai negozi da tempo, ed era come recuperare una parte di tempo "perduto", un tempo di cui avevo intravisto solo una fuggevole parte finale. Stessa magia quando in Svizzera potei comprare gli ultimi Solido (come la Porsche 935 o la Volkswagen Scirocco Gr.2), che in Italia non erano importati. Per me quel nome, quelle scatoline arancioni, blu, gialle o nere, fanno suonare un campanello e suscitano ancora, a distanza di tanti anni, delle emozioni autentiche.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: lunedì 21 giugno 2010, 13:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 4 giugno 2008, 18:46
Messaggi: 53
Località: Imperia
Quanti ricordi legati a quei Solido specialmente alla Porsche N°64 aveva le decal su di un solo lato e le mancanti un foglietto sotto la vettura. Era il gennaio 1970 l'acquistai a Parigi in un negozio di boulevaed Sebastopol non ricordo il nome (il dottore tedsco e il tempo riducono i miei a ricordi) insieme a tre dei primi John Day : Ferrari 375 N° 4 LM / Alfa Romeo MM N°143
e il terzo non ricordo però ricordo i depistamenti che feci con mia moglie minimizzando i prezzi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: lunedì 21 giugno 2010, 15:04 
Non connesso

Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 1:23
Messaggi: 3177
iron26 ha scritto:
Quanti ricordi legati a quei Solido specialmente alla Porsche N°64 aveva le decal su di un solo lato e le mancanti un foglietto sotto la vettura. Era il gennaio 1970 l'acquistai a Parigi in un negozio di boulevaed Sebastopol non ricordo il nome
[...]
ricordo i depistamenti che feci con mia moglie minimizzando i prezzi.


Per me era la tarda primavera del 1970 (e credevo che quella fosse la nuovissima 917 e la Solido avesse sbagliato!!!); andavo alle elementari, ed eventualmente avrei dovuto imbrogliare la mamma, piuttosto che la moglie (ma tanto lei parlava con la giocattolaia e non sarei andato lontano). Noto che anche tu sostieni la versione dell'auto già parzialmente decorata, a differenza di quella di David.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Solido Porsche 908 LH
MessaggioInviato: lunedì 21 giugno 2010, 16:10 
Non connesso
Site Admin

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2006, 11:35
Messaggi: 26001
Località: Ai confini della realtà
La mia, era parzialmente decorata.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice