Oggi è domenica 19 agosto 2018, 8:31

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 187 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10 ... 13  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: sabato 5 maggio 2018, 20:00 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.

Per rilassarmi un po’ ho iniziato a modificare la carrozza 1 originaria in plastica per riprodurre i particolari che erano caratteristici dell’ATR nella versione in livrea castano/isabella appena dopo la conversione della carrozza 1, inizialmente ristorante. Si possono notare le piccole differenze dei primi finestrini ancora in fase di bozza con l’aiuto dello stucco. Subito dopo la carrozza 1 riceverà le prese d’aria laterali e qualche altro elemento caratteristico, come le flange dei respingenti notevolmente più piccoli.


Allegati:
ATR 100+104.jpg
ATR 100+104.jpg [ 245.55 KiB | Osservato 1117 volte ]
ATR 100+108.jpg
ATR 100+108.jpg [ 239.18 KiB | Osservato 1117 volte ]
ATR 100+112.jpg
ATR 100+112.jpg [ 193.57 KiB | Osservato 1117 volte ]
ATR 100+106.jpg
ATR 100+106.jpg [ 181.79 KiB | Osservato 1117 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 18:49 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.
Continuo con l’esposizione. Come scrivevo prima, le scocche del modello tedesco sono esuberanti e tenevano insieme sul telaio per semplice incastro, pur alquanto precario, a mio parere, visto che si potevano asportare molto semplicemente con la divaricazione delle bombature basse. Il nostro modello, benché abbia le bombature basse in forma analoga, queste non possono stare ferme e stabili in posizione se non si strutturano dei punti di bloccaggio interni, con l’aiuto di viti o similari. Così ho provveduto a fissare all’interno della carrozza 2 dei blocchetti di resina, grandi quanto basta per ospitare una vite autofilettante lunga 1 cm (del tipo usato in passato dalla RivaRossi e dalla LIMA per i loro modelli). Come si vede dalle foto le viti vanno collocate in quel piccolo spazio che esiste negli angoli di appoggio dei supporti del telaio. In questo modo la carrozza centrale è bloccata con i suoi carrelli d’estremità immobilizzati e può dare appoggio ai telai delle carrozze 1 e 3. le due carrozze d'estremità a loro volta sono bloccate semplicemente da una vite che sostiene il carrello d'estremità anteriore, mentre il telaio che poggia sulla carrozza 2 è allacciato al gancio di traino alto con il suo occhiello d'ancoraggio. Al prossimo step mostrerò il convoglio completo, già in assetto finale, anche se le carrozze non sono ancora verniciate e, cosa importante, senza gli aggiuntivi che vi devono essere montati.
Tra una cosa e l’altra, in attesa che si incolli qualche elemento, ho arricchito la nuova testata (per il modello epoca precedente) con qualche particolare rilevante.


Allegati:
ATR 100+114.jpg
ATR 100+114.jpg [ 224.85 KiB | Osservato 959 volte ]
ATR 100+115.jpg
ATR 100+115.jpg [ 236.04 KiB | Osservato 959 volte ]
ATR 100+116.jpg
ATR 100+116.jpg [ 246.11 KiB | Osservato 959 volte ]
Commento file: Nuove aggiunte al costruendo modello castano/isabella.
ATR 100+117.jpg
ATR 100+117.jpg [ 247.72 KiB | Osservato 959 volte ]
Commento file: Un primo sguardo sugli elementi pronti.
ATR 100+113.jpg
ATR 100+113.jpg [ 185.42 KiB | Osservato 959 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: martedì 8 maggio 2018, 19:40 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 18:05
Messaggi: 1747
Località: MATVTIA
Un lavorone...Claudio....un lavorone!

Mi piace.

Le scocche saranno con questi blocchetti di resina per il fissaggio dei telai alle casse?

Facci sapere.

Ciao.

Maurizio


Ultima modifica di Maurizio il Vaporista il mercoledì 9 maggio 2018, 18:40, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2018, 18:16 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.
Come scrivevo ieri, ho potuto riprendere un convoglio in forma definitiva e in composizione provvisoria per ciò che riguarda tutti gli aggiuntivi e correlati. Da adesso in poi mi dedicherò alle rifiniture e mi sorge un piccolo dubbio: è necessario l’intercomunicante che ho preparato a parte? Per quel che vedo nella composizione così fatta sembra che il vano tra le carrozze non sia poi così ampio e forse un ritocco minore sui mantici originali (piuttosto di quello che ho fatto io per ospitare i mantici più realistici) potrebbe bastare a rendere il modello verosimile. Ma vedrò cosa sarà meglio.
In altra foto ho voluto postare l’immagine dei punti in cui posizionare il bloccaggio della carrozza centrale. Le freccette danno un’idea di cosa ho fatto per creare un supporto all’interno della carrozza e lo spazio attraverso cui far passare una vite alle quattro estremità della stessa. Ma anche qui mi accorgo che si potrebbe fare a meno di un bloccaggio fisso, visto che si potrebbero creare delle staffe da incuneare in questi piccoli spazi in modo che la carrozza si innesti a baionetta e diventi solidale con il telaio, pur rimanendo estraibile dall’alto. L’unico obiettivo utile è quello di collocare la carrozzeria facendo coincidere i parafanghi con gli assi e che rimanga ferma in questa posizione. In ultima analisi si ripeterebbe la stessa procedura usata sul modello tedesco, che aveva il fondo più inarcato verso l’interno. Vedrò per il prossimo convoglio.
Vorrei aggiungere che il convoglio così formato ha raggiunto la considerevole lunghezza di 70,00 cm circa, senza calcolare i respingenti. E' giusto così?


Allegati:
ATR 100+120.jpg
ATR 100+120.jpg [ 224.14 KiB | Osservato 890 volte ]
ATR 100+121.jpg
ATR 100+121.jpg [ 216.69 KiB | Osservato 890 volte ]
ATR 100+122.jpg
ATR 100+122.jpg [ 236.59 KiB | Osservato 890 volte ]
ATR 100+123.jpg
ATR 100+123.jpg [ 246.49 KiB | Osservato 890 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2018, 18:40 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 16:03
Messaggi: 2711
Località: Su IperUrano
puro spettacolo...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2018, 19:45 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 12:17
Messaggi: 815
Mi prenoto per un modello finito!!

Spettacolo!!!

Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: mercoledì 9 maggio 2018, 21:08 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 18:05
Messaggi: 1747
Località: MATVTIA
Cita:
Ma anche qui mi accorgo che si potrebbe fare a meno di un bloccaggio fisso, visto che si potrebbero creare delle staffe da incuneare in questi piccoli spazi in modo che la carrozza si innesti a baionetta e diventi solidale con il telaio, pur rimanendo estraibile dall’alto.


Lo stesso sistema adottato dalla Piko.
Sì.

Io farei così.

Creando dei "gradinetti" interni alle scocche, dove si vadano ad appoggiare i piedini in lamierino dei telai Piko.

Ciao.

Maurizio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: giovedì 10 maggio 2018, 22:46 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.
Ciao Maurizio. Questo espediente è già presente nelle scocche, apportate da me per rendere equilibrato il modello, cioè che non possa basculare destra-sinistra e sia stabile nella marcia. È un lavoretto da fare a scocca finita, nello stampaggio mi risultava impossibile. Nella carrozza centrale invece serve solo un sistema per evitare che la scocca fluttui avanti-indietro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: martedì 15 maggio 2018, 17:37 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.
Salve ragazzi. Eccomi con i miei nuovi steps. Gli ultimi interventi mi hanno fatto riflettere ulteriormente su alcune modifiche riguardanti gli intercomunicanti originali. Infatti la larghezza degli originali serviva a bloccare le scocche nella loro sede e ad evitare che abbiano un movimento di traslazione antiestetico in ordine di marcia. A questo punto, dopo l’assottigliamento che avevo prodotto alle sezioni nere degli intercomunicanti, le scocche presentavano una traslazione orizzontale che non mi piaceva e che disponeva il convoglio in una posizione sbilenca rispetto all’asse delle rotaie, anche nel senso di marcia. Allora ho deciso di aggiungere alle sezioni sottili del mantice, che comprendono anche il foro di avvitamento al carrello di riferimento, i mantici in resina che avevo preparato in precedenza, ma con delle ulteriori modifiche. Il mantice da me prodotto era troppo aderente alla sagoma della scocca, per cui accadeva che andasse a configgere con la carrozzeria nel momento della marcia in curva. Inoltre piuttosto che sostituire gli originali, che detengono la vite di fermo sul carrello e quindi necessari assolutamente allo scopo, ho preferito restringere i miei mantici e incollarli in posizione più interna alla sagoma in modo che si iscrivano perfettamente nella sagoma delle scocche. Ho ottenuto così il giusto allineamento, anche se ho dovuto usare ben quattro sagome di mantice, uno per ogni lato dello scheletro originale, previo taglio al centro degli stessi per ridurne la larghezza.


Allegati:
ATR bis11.jpg
ATR bis11.jpg [ 225.11 KiB | Osservato 642 volte ]
ATR bis8.jpg
ATR bis8.jpg [ 232.37 KiB | Osservato 642 volte ]
ATR bis9.jpg
ATR bis9.jpg [ 234.91 KiB | Osservato 642 volte ]
Commento file: Qui si vede il taglio del mantice allo scopo di ridurne la larghezza e dare la giusta angolazione interna alla scocca.
ATR bis10.jpg
ATR bis10.jpg [ 224.75 KiB | Osservato 642 volte ]
ATR bis4.jpg
ATR bis4.jpg [ 110.64 KiB | Osservato 642 volte ]
ATR bis1.jpg
ATR bis1.jpg [ 235.2 KiB | Osservato 642 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: martedì 15 maggio 2018, 17:39 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.
E’ chiaro questo stesso intervento è servito anche a coprire gli spazi che si sono creati tra i carrelli e le scocche a causa del distanziamento delle carrozzerie per far coincidere i parafanghi con gli assi del carrello. Insomma, il lavoro procede con lentezza apparente, ma ogni passo comporta nuove strategie costruttive per rendere operativo il modello con queste caratteristiche.
Le foto dovrebbero dare l’idea dei progressi così come descritti e contemporaneamente accludo un paio di foto del modello corredato dei particolari più importanti.


Allegati:
ATR bis5+.jpg
ATR bis5+.jpg [ 141.52 KiB | Osservato 642 volte ]
ATR bis6.jpg
ATR bis6.jpg [ 218.28 KiB | Osservato 642 volte ]
ATR bis3.jpg
ATR bis3.jpg [ 118.71 KiB | Osservato 642 volte ]
ATR bis2.jpg
ATR bis2.jpg [ 244 KiB | Osservato 642 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: giovedì 17 maggio 2018, 18:06 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.
E’ giunto il momento delle prove in linea e prima di procedere con la verniciatura voglio essere sicuro che il modello viaggi con sicurezza e speditamente. Dopo aver eliminato le piastre con i collegamenti elettrici propri del modello tedesco, ho provveduto a ripristinare i collegamenti sui carrelli con del semplice cavetto elettrico, in attesa di progettare l’illuminazione delle testate.
Posto un video che da l'idea del modello attuale, prima degli interventi finali.


https://www.youtube.com/watch?v=ocfUKO9fNtA
https://www.youtube.com/watch?v=HFLamhyJe7E
https://www.youtube.com/watch?v=2xolBcV6hYU


Ultima modifica di claudio50 il giovedì 17 maggio 2018, 18:39, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: giovedì 17 maggio 2018, 18:27 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 16:31
Messaggi: 6992
Località: Fabriano
M'è venuto il torcicollo, ma, casso(!), se funziona bene!
Grande Claudio!
A me non funziona mai un tubo!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: giovedì 17 maggio 2018, 18:32 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.
Grazie Fabrizio, Ma ho corretto il video e aspetto che funzioni, tra un po. Parte sempre storto ma poi si raddrizza. Non sono molto avvezzo all'uso dello smartfone. La motorizzazione ha bisogno di qualche azione di pulizia e riordino delle spazzole, ma già così sembra andare.
Alla prossima, con la verniciatura, spero.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: giovedì 17 maggio 2018, 19:28 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 30 ottobre 2014, 21:00
Messaggi: 76
Claudio50, ti rinnovo i complimenti di modellista e anche di tecnico per aver "rispolverato" un sistema di trazione di almeno 40 anni fà
e di aver fatto un centrone (non un centro).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Un autotreno di lusso: ATR 100
MessaggioInviato: giovedì 17 maggio 2018, 20:01 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 17:39
Messaggi: 599
Località: San Martino Buon Al.
Grazie iname1030, ho fatto ciò che andava fatto, credo. Spero solo che possa servire a qualcuno con la voglia di fare.
Saluti.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 187 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10 ... 13  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice