Oggi è mercoledì 18 luglio 2018, 1:39

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Carro Mv 1893 ex RM
MessaggioInviato: martedì 10 luglio 2018, 21:27 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 1912
Località: piemonte
Mi é preso l'estro di realizzare un delizioso carro di fine ottocento, a due assi, passo 3650 mm con cisterna rivestita in doghe di legno, di cui esiste un figurino pubblicato nel Volume 4 del Leone, pag. 29 in basso, carro Mv 540.000 trasporto vino, uve e mosti. La stagione della vendemmia si avvicina e non vorrei essere impreparato, dato che il raccolto si preannuncia copioso.
Di quale colore sarà mai il carro, telaio e fasciame?
Qualcuno mi potrebbe aiutare?


Ultima modifica di capolinea il giovedì 12 luglio 2018, 11:06, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1890
MessaggioInviato: mercoledì 11 luglio 2018, 10:55 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1027
Località: Trieste
Ciao.

Do per scontato che lo vuoi targato FS. A pagina 4 ci sono le livree dal 1905 in poi.
O lo vuoi targato RM?

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1890
MessaggioInviato: mercoledì 11 luglio 2018, 17:42 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 1912
Località: piemonte
Non sono sicuro di volerlo fare Fs, per ora, ma allo stato d'origine, e quindi della Rete Mediterranea.
Faccio sempre in tempo a realizzarne un secondo esemplare di epoca successiva, preso in carico dalle Fs.
Intanto ho realizzato la lastra in fotoincisione, e il telaio presenta la possibilità di montare i timoni di allontanamento Roco, per una circolabilità senza problemi sul plastico.
Valuterò in seguito, dopo le prove dinamiche se realizzarlo con i soli ganci realistici.

Allegato:
DSC_1696--.jpg
DSC_1696--.jpg [ 195.87 KiB | Osservato 569 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1890
MessaggioInviato: mercoledì 11 luglio 2018, 18:18 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1027
Località: Trieste
Mi piacciono questi veicoli moderni. Solo per il volantone di manovra a raggi curvati merita attenzione.
Spero che qualcuna sappia e voglia condividere le livree RM e RA...

Sono ovviamente curioso di vedere la prosecuzione.

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1890
MessaggioInviato: mercoledì 11 luglio 2018, 18:31 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5141
Località: Trieste
Una piccola domandina: la cisterna con cosa la fai?
Già mi fa paura un modello in tutto metallo. Al solo pensiero di una cisterna rivestita a doghe di legno mi viene l'orticaria... :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1890
MessaggioInviato: mercoledì 11 luglio 2018, 20:33 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 1912
Località: piemonte
nanniag ha scritto:
Solo per il volantone di manovra a raggi curvati merita attenzione.

Grazie Antonio per il supporto morale (e non solo). Il ''volantone'' é la manovella per la manovra della pompa di travaso, che funge anche da volano d'inerzia.
Non so se riprodurrò anche la pompa o se mi limiterò a realizzare solo la capottatura che la protegge.
snajper ha scritto:
Una piccola domandina: la cisterna con cosa la fai?

In acciaio chiodata come al vero, poi fuori il rivestimento in listelli in noce per il modellismo navale, questo per pigrizia, altrimenti dovrei realizzare home made le doghe con le misure in scala.
Ma per la livrea? qualche aiutino?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1890
MessaggioInviato: mercoledì 11 luglio 2018, 21:13 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 1912
Località: piemonte
In realtà, Voi che siete di Trieste dovreste sapere che a Campo Marzio esiste ricoverato questo carro che con molte probabilità é proprio quello oggetto del mio progettino, qui spogliato del rivestimento a doghe di legno, adibito a fine carriera al trasporto acqua. Suppongo che anche il telaio sia stato sostituito.
Lo strano sportello che compare sulla testata, dovrebbe servire allo scarico delle uve e dei mosti, impossibile, ovviamente, farlo con la pompa a mano.
Chi sa, parli!

Allegato:
DSC_0708--.jpg
DSC_0708--.jpg [ 248.55 KiB | Osservato 496 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1890
MessaggioInviato: mercoledì 11 luglio 2018, 21:24 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 1829
Località: Bracciano (Roma)
Ci prepariamo ad un altro capolavoro di Chicco!!!
Ti seguo con molto interesse !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1893 ex RM
MessaggioInviato: giovedì 12 luglio 2018, 14:19 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1027
Località: Trieste
Egregio,

sono andato a rivedere il libro, le immagini e le descrizioni sul libro del Leone e ho confrontato i due carri, che tu dici che potrebbero essere simili.

Se non ti offendi ti porgo i miei dubbi dubbiosi.
Il tuo carro è un ex RM, quello di TS un ex RA. Alcuni carri di entrambi i gruppi sono stati costruiti dallo stesso costruttore: Ungarische Waggon quello che è, quindi potrebbero facilmente avere dei componenti in comune.
Il telaio non è lo stesso, ok, ma credo nemmeno la cisterna. Forma e posizione dei duomi sono differenti. Nel carro di TS la cisterna è lunga circa come il telaio (quindi 7400 mm), nel tuo la cisterna è lunga 6000 circa. Hanno modificato anche la cisterna? Mah, io lo ritengo poco probabile.
Secondo me sono solo simili, e appunto con qualche componente in comune (vedasi sportello di scarico).

Sarei lieto di essere smentito o corretto. O comunque di saperne qualcosa in più.

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1893 ex RM
MessaggioInviato: giovedì 12 luglio 2018, 18:47 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 1912
Località: piemonte
ciao nanniag,
osservazioni corrette, quindi i carri sono solo cugini. Quello RM che mi ispira presenta degli supporti della cisterna alquanto differenti. Chissà perché la cisterna di Trieste presenta i due duomi differenti per altezza.
Bene ne sappiamo un po' di più. Ma il colore?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1893 ex RM
MessaggioInviato: giovedì 12 luglio 2018, 21:14 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5141
Località: Trieste
Il carro di Trieste io l'avevo fotografato nel 1987, quando aveva ancora le scritte ed era adibito al trasporto acqua potabile con residenza a Pinzano. Il numero era 30-83-711 2 229-9 VUh
Il passo era indicato a 4,00 m e la portata a 15 mc. Lunghezza fuori respingenti 8,57 m.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1893 ex RM
MessaggioInviato: venerdì 13 luglio 2018, 6:14 
Non connesso

Iscritto il: sabato 15 settembre 2007, 8:54
Messaggi: 907
Località: Roma
Seguo con grande interesse. A me queste cose fanno morire!!! Poi c'è anche Antonio a portare info.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1893 ex RM
MessaggioInviato: venerdì 13 luglio 2018, 6:51 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 gennaio 2008, 18:40
Messaggi: 1912
Località: piemonte
Ringrazio tutti per l'attenzione e i consigli.
Procediamo con il montaggio del telaio. Questo si compone di tre parti principali, congegnate per incastrarsi l'una nell'altra.
La base, che vedete al centro della foto é un pianalino che reca i parasala su cui vanno saldate le boccole di ottone, l'imitazione di parte del telaio e le impronte per incollare i timoni di allontanamento Roco.
Va detto che il carro é progettato per uso plasticistico, per cui soggiace ad alcuni compromessi sul telaio e monta degli efficienti timoni, che purtroppo non sono poi tanto piccoli, soprattutto per un carro dal passo di 3650 mm al vero, ma non presentano sorprese nell'esercizio.
Sopra a questo, la vedete a destra, va collocata la riproduzione del telaio del carro, con i longheroni e le testate che recano i fori per il posizionamento dei respingenti.
Infine, a sinistra, il pianale con le selle di appoggio della cisterna, la riproduzione delle testate vere e proprie e le scalette di accesso alla piattaforma.
Nella seconda fotografia il pianale é rovesciato per una migliore comprensione.
Gli assali sono di servizio, alla fine saranno sostituiti con elementi più raffinati, Rp 25

Allegato:
DSC_1707--.jpg
DSC_1707--.jpg [ 205.43 KiB | Osservato 260 volte ]


Allegato:
DSC_1708--.jpg
DSC_1708--.jpg [ 233.77 KiB | Osservato 260 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1893 ex RM
MessaggioInviato: venerdì 13 luglio 2018, 7:39 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1027
Località: Trieste
Buongiorno.

Sulla livrea, non posso essere d'aiuto (almeno al momento).

Ho ragionato sui duomi e propongo qui la mia pensata. Nella descrizione che segue faccio riferimento al figurino del libro del Leone.
Ho verificato che anche attualmente le cisterne vino sono a più settori. Quindi ipotizzo che la cisterna in questione abbia due settori: a sinistra uve pigiate e a destra vino. E questo "potrebbe" spiegare i due boccaporti. Il volantone sulla destra non è per il freno a mano, ma per travasare il vino. Aziona secondo me una pompa che, provocando il vuoto nella gomma, aspira il vino al di sopra di un certo livello, per non raccogliere i fondi (chi ha travasato il vino dalla damigiana alle bottiglie mi ha capito al volo). Lo scarico grande, a destra dell'asse di destra, serve allo scarico completo, fondi compresi.
Non ho la più pallida idea sul perché i duomi hanno altezze differenti.

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Carro Mv 1893 ex RM
MessaggioInviato: venerdì 13 luglio 2018, 8:40 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1027
Località: Trieste
Ah porca pupazza. Ho visto adesso, rileggendo, che sapevi già che il volantone aziona la pompa di travaso.
Però almeno mi sono ricordato di quando mio padre mi spediva in cantina (con mia inc..atura) a travasare il vino. Un paio di volte son tornato brillo.

Riciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 17 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice