Oggi è lunedì 30 novembre 2020, 14:49

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Treno "Evalix" - scala TT 1:120
MessaggioInviato: domenica 11 marzo 2018, 14:57 
Non connesso

Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 11:42
Messaggi: 1713
Località: Piossasco (TO)
Ciao a tutti,
vi presento una elaborazione modellistica, questa volta in scala TT 1:120.

Si tratta di un elettrotreno ad alta velocità pensato per circolare sul plastico modulare del Gruppo Appassionati Scala TT, di cui faccio parte. Si tratta di un treno al vero non esistente, ma io immagino che sia il treno di una compagnia di trasporti che opera nel settore dell'alta velocità. Vero o no, il treno sarà però verosimile, ovvero un treno che non esiste, ma potrebbe benissimo esistere ed essere operativo.

Il nome della compagnia, così come il nome del treno è "Evalix", mentre il treno sarà classificato come ETR 403.

Per l'elaborazione parto da un modello commerciale, il modello Piko 47007 che riproduce un treno ICE 3 (DB 403) nella configurazione di quattro pezzi. Già di per se la configurazione non è verosimile, poiché il mezzo ha in tutto un solo pantografo. Più avanti nel tempo quindi acquisterò un ulteriore carrozza di completamento con pantografo, affinchè l'elettrotreno abbia due pantografi, come si conviene per ogni treno circolante in Italia. Teoria vorrebbe che l'elettrotreno avesse almeno 4 pantografi, 2 per i 3kVcc e due per i 25 kV, ma sarebbe troppo complicato farlo, quindi mi accontento di due.

Allegato:
201610122413_P1010025.jpg
201610122413_P1010025.jpg [ 114.46 KiB | Osservato 1509 volte ]


Per prima cosa ho smontato completamente il treno, in quanto sarà completamente riverniciato e applicata una nuova livrea

Allegato:
Commento file: Treno smontato in ogni sua parte
201610150528_IMG_20161014_235515.jpg
201610150528_IMG_20161014_235515.jpg [ 153.05 KiB | Osservato 1509 volte ]


Ho poi sverniciato tutte le casse e i sottocassa, immergendoli in olio per freni DOT4

Allegato:
20161225162555_P1010020.jpg
20161225162555_P1010020.jpg [ 146.18 KiB | Osservato 1509 volte ]


Dopo aver sverniciato le casse ed averle ripulite ho eliminato, tramite limetta e carta abrasiva fine, la giunzione che si trova tra imperiale e parete laterale della cassa. La giunzione è presente anche nel treno vero, ma io ho preferito modificare il treno eliminandola.

Allegato:
Commento file: Casse in configurazione originale con giunzione
20161113173729_IMG_20161113_161222.jpg
20161113173729_IMG_20161113_161222.jpg [ 155.27 KiB | Osservato 1493 volte ]

Allegato:
Commento file: Unità di tesata senza giunzione
20161113174433_IMG_20161113_163717.jpg
20161113174433_IMG_20161113_163717.jpg [ 141.77 KiB | Osservato 1493 volte ]


Ho poi applicato alle casse una prima mano di fondo bianco

Allegato:
03_03_2018_1.jpg
03_03_2018_1.jpg [ 204.65 KiB | Osservato 1507 volte ]

Allegato:
03_03_2018_2.jpg
03_03_2018_2.jpg [ 82.75 KiB | Osservato 1509 volte ]


Quindi sono passato alla applicazione delle livrea di fondo rossa e argento nei sottocassa

Allegato:
03_03_2018_8.jpg
03_03_2018_8.jpg [ 242.73 KiB | Osservato 1509 volte ]


Ho poi applicato la fascia nera attorno ai finestrini e la rifinitura rossa sul frontale

Allegato:
11_03_2018_5.jpg
11_03_2018_5.jpg [ 192.28 KiB | Osservato 1509 volte ]


Il lavoro proseguirà con applicazione delle decal e altro.

Questo treno dovrà essere un treno "da plastico" ed è pensato per circolare sul plastico modulare del Gruppo Appassionati scala TT. Significa che il mezzo subirà molte movimentazioni e dovrà muoversi su un percorso anche abbastanza accidentato, quindi gli aspetti funzionali sono prioritari rispetto a quelli estetici. Ho anche eseguito alcune modifiche meccaniche ai ganci, con l'obbiettivo di migliorare il comportamento dinamico del mezzo in relazione all'assorbimento di eventuali asperità facilmente riscontrabili in un plastico modulare itinerante che subisce, in occasione di ogni esposizione, montaggio e smontaggio completi. Ciascuna vettura sarà anche appesantita rispetto all'originale.

Sto realizzando questo treno perché ho intenzione di portarlo ai vari eventi che il GAS TT organizza. Il treno sarà trasportato in una apposita borsa di ridotte dimensioni, in modo che io possa raggiungere le varie località utilizzando solamente i mezzi pubblici.

Allegato:
Commento file: Borsa per il trasporto del treno.
2016121222715_IMG_20161201_220851.jpg
2016121222715_IMG_20161201_220851.jpg [ 85.36 KiB | Osservato 1509 volte ]


Nella borsa trova posto anche una serie di utensili atti alla manutenzione del mezzo durante le manifestazioni.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 9 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice