Oggi è lunedì 19 ottobre 2020, 16:24

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 92 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: e666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: domenica 3 gennaio 2010, 16:28 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 3 dicembre 2009, 15:57
Messaggi: 824
d 341 ionica ha scritto:
Ciao vr80
Intanto buon Natale.
No non mi confondo.
Su questo topic si parlava(vedi le foto di pagina 1 e il modello su pagina 2)di quello che sarebbe stata la 666 dopo,ripeto dopo,lo zatterone co co costantemente accompagnato dalla tartaruga per le prove.
Per quello parlo di fantasia.Perche'cosi'come disegnato e fatto in modello unico dalla Bettiart,non e' mai esistito.

ciao e a presto

Armando

Buon Natale anche a te D341 Ionica. Equivoco chiarito. Stavamo parlando di due cose differenti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 0:02 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 gennaio 2006, 11:42
Messaggi: 3057
Località: Rabat (Malta)
...visto e considerato che l'argomento è tornato di moda! :wink:

Max


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 0:14 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2010, 15:52
Messaggi: 4329
Località: Mi
Secondo me sarebbe stata così.....
Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 0:18 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 22:05
Messaggi: 2103
:lol: :lol: :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 6:30 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 16:03
Messaggi: 1374
Località: sesto fiorentino
E844
Anni fà, in occasione della presentazione delle nuove Macchine E633.
altri modelli dei progetti in corso di studio furono esposti in binario 1 in stazione fi smn, di frontr alla palazzina presidenziale.
tra questi c'eera lo zatterone della E844 con il cartello esplicativo delle caratteristiche tecniche e di trazione.

rotabile con respingenti , 4 carrelli a due assi come le E632/633 le cui "groppe dei motori apparivano leggermente dal profilo della zattera.
chiaramente era esposto in posizione lineare e mentre con l'entusiasmo di potenza di queste 633/632 rodiggio B'B'B' elettroniche ,immaginavamo i migliori risultati di aderenza rispetto alle macchine snodate finora in generoso servizio ancorpiù entusiasmo per questo mostrot con quatro carrelli ognuno monomotore.
della E 844 ho visto una forto in movimento in una curva e controcurva
con i due assi intermedi esasperatamene "esterni" per seguire quella curva e devo fire che aveva anche problemi di raccordo di rotazione che uscendo da una curva sopraelevata affrontava il rettilineo in piano e lì i giochi di adattamento di molleggio e di aderenza apparivano abbastanza esasperati: ogni carrello aveva un lavoro scomposto e differente carico rispetto all'asse lineare del telaio, ogni carrello un carico diverso da sostenere per affrontare quei dislivelli ed essi con la escursione del molleggio sempre in trazione aderente.
la foto si questa procurata prova di stress posizione in lineami sembra foisse nella prima edizione di "le locomotive elettrive di G.Cornolò.
io ho la seconda edizione
le macchine dalle quali sarebbe derivato, avevano illuso che la loro maturazione avrebbe portato migliori orizzonti alla trazio.ne......fu una cosa molto laboriosa e forse la soddisfazione arrivò molto dopo, ma con la E652, per il precedente periodo la vita di macchina apparve non proprio serena come invece sulla carta sembrava promettere... ed in questo periodo di difficile messe a punto che si tampono il ritardo della consegna dei nuovi fenomeni con un riordino della consolidatà vecchia tecnica decari semplici E656 Caimani, un pò riadattati alle nuove esigenze
diciamolo pure è stato un periodo FS di provvedimenti tampone..rendere efficace un progetto E656, che appariva scartato.
più o meno la situazione fu questa

quindi la e652 fu quanto di megli si potà ottenere rinunciando alla E844 e questa macchina ha dato il meglio sostegno al Lavoro per questo tipo di tecnologia....prima della era del trifase.......anche qui anni di messa a punto elettronica sulle 5 e402prototipo-
daniele
piccolo sunto con qualche "sbavatura" di ricordi passati, perdonate


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 8:20 
Non connesso

Iscritto il: martedì 26 ottobre 2010, 7:34
Messaggi: 1836
Località: la città delle tre T...
...ma non si stava parlando delle E666? :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 8:20 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 16:03
Messaggi: 1374
Località: sesto fiorentino
correggo: esposti firenze smn in binario 16 e non binario 1
daniele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 8:25 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2007, 16:03
Messaggi: 1374
Località: sesto fiorentino
si ROBINTRENO
hai ragione
mi riallacciavo a SNAJPER
per il suo tentetivo di comporre la zatterone e 844 da un telaio Lima..

...a volte leggendo si "svia",,,,,ma sempre ferrovia FS è
daniele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 11:25 
Non connesso

Iscritto il: martedì 26 ottobre 2010, 7:34
Messaggi: 1836
Località: la città delle tre T...
Codice:
Secondo me sarebbe stata così.....
Immagine

Silver, certe volte il tuo humor è fuori luogo, lasciatelo dire con simpatia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 12:26 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2010, 15:52
Messaggi: 4329
Località: Mi
ROBINTRENO ha scritto:
Codice:
Secondo me sarebbe stata così.....
Immagine

Silver, certe volte il tuo humor è fuori luogo, lasciatelo dire con simpatia.



Roberto cosa vuio che ti dica , non è che si può stare sempre su binari , a volte un po di humor , per chi lo aprezza e per chi in quel momento è predisposto non fa poi così tanta male..
Se è fatto con rispetto e senza offendere il pensiero altrui non vedo cosa ci sia di male. anzi ben vengano le battute..
così ridiamo un pò di più , e ci scanniamo un pò meno.
Penso di non avere offeso nessuno , ma se per caso dovessi sbagliarmi chiedo scusa non era mia intenzione rendere ridicolo il post o le opininioni espersse di altri utenti ...

Ciao ti auguro buona giornata , con simpatia reciproca.
Silver


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 20:40 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4259
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Si potrebbe quindi dire riassumendo che il progetto della 666 aborti'per due fattori:la nascita dell'elettronica di potenza e soprattutto i carrelli co'co'aggressivi per le nostre linee.
A tal proposito penso che questa macchina avrebbe dovuto viaggiare soprattutto sulle nuove linee dedicate all'alta velocita'/direttissime costruite e costruende.Banalmente nel mio non sapere su linee dove i raggi di curvatura sarebbero stati sempre ampissimi.
Poteva e puo'essere paragonata la ns direttissima a molte linee ad alta velocità tedesche o francesi dove hanno imperato senza problemi e 103 e cc 7100?
Quindi non diverrebbe leggenda parlare di aggressivita'del co'co'ma dire semplicemente che e'stato"il diodo"a far naufragare tutto?

saluti Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: lunedì 12 dicembre 2011, 21:20 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 22:05
Messaggi: 2103
d 341 ionica ha scritto:
aborti'per francesi dove hanno imperato senza problemi..... e cc 7100?
saluti Armando


fose volevi scrivere cc6500,giusto??? :wink:

anch'io sono convinto che l'elettronica di potenza abbia messo a tacere lo sviluppo del progetto 666,anche perchè mentre si stava provando la 666 contemporaneamente si provava la 444.005 che come sappiamo tutti diede ottimi risultati per i progetti futuri.credo che il rodiggio qui non c'entra.fuori dai nostri confini era(ed è)tutta un altra storia.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: martedì 13 dicembre 2011, 8:34 
Non connesso

Iscritto il: martedì 26 ottobre 2010, 7:34
Messaggi: 1836
Località: la città delle tre T...
La bibliografia parla infatti di un mezzo concepito espressamente per la costruenda Direttissima Fi-Roma, capace di trainare rapidi da 600 ton a 200 km/h (prestazioni che poi le stesse Tartarughe ribollite raggiungeranno). Parallelamente i primi test sulla E444 005 mostrarono che con l'elettronica di potenza -allora agli albori- le stesse prestazioni si sarebbero potute ottenere con una classica Bo Bo.
Per questo e per il protrarsi "tutto italico" della costruzione della Direttissima il progetto E666 fu abortito.
Peccato però, avremmo avuto anche noi la nostra Co'Co' come i francesi e i Tedeschi...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: martedì 13 dicembre 2011, 8:38 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 18:05
Messaggi: 2005
Località: MATVTIA
Peccato, una "103" italiana sarebbe stata interessantissima.

Maurizio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: E 666 come sarebbe stata?
MessaggioInviato: martedì 13 dicembre 2011, 8:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 febbraio 2007, 21:41
Messaggi: 6319
Mah, una macchina (o meglio, un catafalco) lunghissima, a cassa unica non articolata, con carrelli a 3 assi anch'essi dal passo lunghissimo tra i due assi di estremità...il tutto per essere relegata a fare la spola tra Firenze e Roma. Direi un ottimo investimento!! :lol:

Senz'altro è stato più edificante aver scoperto in tempo che le stesse prestazioni si sarebbero potute raggiungere con macchine più piccole, più leggere e molto meno aggressive verso l'armamento. Ed oltretutto già disponibili presso il parco FS.

Ma dico, 6 assi per 6 assi, riprendere il concetto di macchina articolata no? Chiunque di noi ha avuto modo di vedere, almeno una volta nella vita, la geniale iscrizione in curva delle 656, con le due semicasse ruotate l'una rispetto all'altra, appunto per ridurre l'aggressività sul binario (e non solo).


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 92 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: bigboy60, Google [Bot], staccionata e 35 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice