Oggi è lunedì 11 dicembre 2017, 15:51

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 908 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 57, 58, 59, 60, 61  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 6:29 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 1727
Località: Bracciano (Roma)
Ciao a tutti,
ho un piccolo problema con una FO Hg 3/4: dovrei sostituire parte del biellismo perchè la manovella in plastica per il rinvio del cassetto è andata. Ho scritto a Bemo tramite il form presente sul loro sito, ma non ho ottenuto risposta (neppure la mail automatica che ti mandano per ringraziare del contatto). Esiste un altro contatto a cui scrivere?
Grazie!
Luca


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 8:52 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2006, 15:59
Messaggi: 1153
Località: Brescia
prova a contattare ESSEMME A Milano. A me la Bemo aveva espressamente indicato loro per la sostituzione del motore di una vaporiera.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 10:48 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2006, 15:59
Messaggi: 1153
Località: Brescia
oppure prova qui:
andrea.stehlik@bemo-modellbahn.de
ciao
gino


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 16:21 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2009, 21:09
Messaggi: 204
Località: Verona
Confermo la sig.a Andrea. Gentilissima, veloce e disponibile.
Risposta il giorno dopo per sapere il numero della mia loco Gde della MOB (??), invio risposta. Una settimana dopo arriva busta con tutti gli aggiunti -corrimani compresi- e fattura 0 euro :mrgreen: :mrgreen:
Paolo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: martedì 17 ottobre 2017, 20:39 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 1727
Località: Bracciano (Roma)
MOlte grazie... o meglio vielen Danke :D :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: domenica 12 novembre 2017, 8:50 
Non connesso

Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 8:32
Messaggi: 162
Località: genova
Buongiorno.
Vorrei, piano / piano, affacciarmi al controllo digitale, quindi inizialmente si tratterebbe di equipaggiare le loko Bemo ( in particolare elettromotrici del Bernina ma non solo ) già predisposte.
Qualche anima buona mi può illustrare la sua esperienza nell'acquisto della centrale e dei decoder ( marca, negozi e/o centri di assistenza di Ge / Mi o To ) ..?? ( anche privatamente ).


Grazie,
paolo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: domenica 12 novembre 2017, 9:30 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 1727
Località: Bracciano (Roma)
Io non ho moltissime macchine Bemo (circa una decina) ed ho usato su tutte decoder ESU V4 micro. La digitalizzazione anche per le macchine non predisposte è semplicissima: vanno tolte le bobine ed il condensatore antidisturbo e tagliate un paio di piste. 6 saldature completano il tutto. E' un lavoro da trenta minuti inclusa l'apertura, il test e la richiusura della macchina. I decoder V4 sono il top di gamma per configurabilità e funzioni disponibili; li trovi in tutti i negozi ben forniti anche on-line. Questa è la mia esperienza con le macchine Bemo.
Per la centrale, ne trovi di tutti i prezzi da 50€ in su se prendi un lokmaus Roco usato a molte centinaia di € se vai su centrali top di gamma: la domanda a cui devi rispondere è quella relativa all'uso che interni farne: solo per comandare locomotive o intendi anche governare il traffico in digitale? Il consiglio è partire con una centrale economica; quando sentirai l'esigenza di ulteriori bisogni, potrai sempre rivendere la vecchia centrale e passare alla nuova; intanto accumuli esperienza e ti rendi conto di cosa effettivamente ti serve e cosa no.

A proposito del guaio al biellismo della Hg 3/4 FO, ho scritto in inglese con corredo di foto al contatto in Bemo che mi avete suggerito, ho riscritto alla mail generica di info.... Nulla. Un'azienda che non risponde ai clienti non è che faccia una bellissima figura..... Non mi resta che telefonare, ma mi stanno facendo innervosire non poco.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: domenica 12 novembre 2017, 10:09 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2006, 15:59
Messaggi: 1153
Località: Brescia
Luca, prova a contattare Essemme. E' gente in gamba e di solito non hanno problemi a riparare Bemo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: domenica 12 novembre 2017, 15:45 
Non connesso

Iscritto il: sabato 10 giugno 2006, 8:32
Messaggi: 162
Località: genova
Grazie LucaRegoli.

In effetti devo smontare e alienare il grosso circuito/plastico che ho attualmente e ripartire in altro sito con poco spazio; giusto ripartire con un piano amovibile di 2,5 x 1, dove fare girare i mezzi della collezione che non intendo togliermi; ne approfitterei per passare al digitale con le loko già predisposte.

Saluti,
paolo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: domenica 12 novembre 2017, 21:23 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 1727
Località: Bracciano (Roma)
@cortez Grazie del suggerimento! Proverò anche questa strada.

@Paolo Non importa la dimensione del plastico: con il digitale ti diverti di più! Io ad esempio lo utilizzo per gestire il materiale rotabile, e siccome il mio plastico è un PaP piuttosto semplice, non ho bisogno di grandi automatismi per la gestione del traffico! La vista delle macchine in deposito con i fanali accesi e pronte a muoversi in maniera indipendente e senza sezionamenti, è impagabile!!! :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Domandina tecnica
MessaggioInviato: sabato 18 novembre 2017, 22:33 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 gennaio 2006, 13:12
Messaggi: 1902
Finalmente ho un pò tempo per digitalizzare e provare una Ge 4/4 II RhB neurot thusis 612 di Bemo H0m 1258-162 da poco più di un mese acquistata nuova in negozio, monto il decoder e passo alla prova sul tracciato ma sento subito che qualcosa non va, ovvero il motore gira a pieni giri ma la macchina si muove lentamente...
Fermo tutto e apro il modello, apparentemente nulla di fuori posto, poi con un dito giro i volani e noto che un cardano è staccato di netto! smonto tutto per vedere meglio e voilà...! l'altro castello di ingranaggi (che contiene il cardano un ingranaggio di rinvio e la vite senza fine che da il movimento alla cascata di ingranaggi delle ruote) è spaccato di netto a metà, stava insieme solo perchè questi castelli sono contenuti entro un vano apposito del telaio che li contiene completamente!.
Risultato macchina perfettamente nuova ferma con un guasto che onestamente sembra più dovuto all'usura che a difetti dei materiali.
I nuovi cardani che montano queste macchine sono molto deboli, il materiale è elastico e il gambo molto sottile (vedi a destra in foto allegata) e quindi i cardani risultano molto fragili! quello che invece non mi spiego è il supporto dell'altro castello che è addirittura spaccato a metà (vedi a sinistra, sempre in foto allegata!)
A qualcuno è capitato lo stesso problema?
Grazie
Giancarlo

Allegato:
castelli ingranaggi thusis bemo.jpg
castelli ingranaggi thusis bemo.jpg [ 21.24 KiB | Osservato 596 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: mercoledì 22 novembre 2017, 21:44 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2015, 17:30
Messaggi: 57
Località: Pontedera
Salve a tutti.
Mi sto affacciando ora ora al mondo delle ridotte elveliche.
Avrei delle domande da fare:
Solo le locomotive con la sigla HGe hanno la possibilità di "ingranare" sulla cremagliera?
Che pendenza massima possono superare con 3/4 carrozze agganciate?
Esistono kit per posare la cremagliera sui dei semplici binari H0m o esistono anche dei binari completi?

Grazie


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2017, 19:26 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2009, 21:09
Messaggi: 204
Località: Verona
Ciao benvenuto tra noi.
Sì. La sigla Hg identifica le vaporiere a cremagliera mentre la Hge quelle elettriche.
Scordati di usare i kit da posare su binari già esistenti e ti spiego perchè.
Al vero funziona così.
Su un tratto dritto di rotaia circa tre metri della rotaia dentata non è fissata alla traversina e sotto ha un piccolo infossamento così da rendere quel tratto dentato "elastico".
In più i denti dell'ingranaggio vengono "limati" da quasi zero all'altezza normale di esercizio. Quando la loco arriva piano spinge in basso la rotaia dentata "elastica" con la sua ruota centrale fino a quando senti il "clakk" di aggancio e parte spedita.
Ovviamente questo innesto lo trovi all'ingrasso e all'uscita del tratto a cremagliera.
La Bemo commercializza questo tipo di rotaia con il cod 70 e consiste in un kit di un flessibile a cremagliera di 1 mt e la rotaietta di ingresso/uscita da acquistare in coppia. Fai attenzione a quando dovrai unire tra loro i flessibili perchè sono un po rognosetti riguardo alla rotaia dentata che è fusa nella plastica e quindi la giunzione deve essere perfetta se non vuoi che la loco "salti"
La Bemo da come inclinazione massima quella del 12% (io sono arrivato al 15%) e un raggio minimo di 55 cm (se puoi meglio 60...)
Ciao e buon lavoro.
Paolo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2017, 20:02 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3002
Località: Massa Finalese (MO)
Domanda, da ignorante di produzione Bemo e di locomotive a vapore a cremagliera svizzere. Bemo quali locomotive a 3 assi a cremagliera ha riprodotto?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: giovedì 23 novembre 2017, 21:35 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2006, 15:59
Messaggi: 1153
Località: Brescia
BVZ HG 2/3 7 "Breithorn"
DFB HG 3/4 4
DFB HG 2/3 6 "Weißhorn"

Questa la produzione attuale di loco a vapore con ruota dentata.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 908 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 57, 58, 59, 60, 61  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot], E626dp, Google [Bot], Yahoo [Bot] e 15 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice