Oggi è martedì 31 marzo 2020, 3:01

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1310 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 81, 82, 83, 84, 85, 86, 87, 88  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: sabato 14 dicembre 2019, 11:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 30 dicembre 2009, 21:09
Messaggi: 593
Località: Verona
Ciao a tutti
Ugo prova a scrivere al servizio riparazioni Bemo in Svizzera (lo trovi sul sito ufficiale) a Thusis. Poi facci sapere.
Luca...ok per il trattorino rosso mi sembra la cosa migliore. Io valuterei anche un Te che puoi farlo circolare con a tiro qualche merci e una volta che hai messo gli aggiuntivi e pitturato di giallo i corrimani - d'obbligo su tutti i trattori - diventa una chicca :D
Peppardo grande Peppardo :D Bravobravo...bel lavoro. Però. ahinoi, il tuo trattorino SBB è in scala H0 e quindi molto più "grande" del fratellino Hom.
Io ho anche il Tm giallo e, essendo tutto chiuso, credo che sia l'unico modello modificabile. Questo nulla toglie al tuo bel lavoro che terremo presente per il futuro :D :D :D Serene feste a te.
Luca, non è bello ? In bacheca fa bella mostra con al seguito un convoglio di carri servizio-officina tutti gialli e l'immancabile carro mensa per gli operai.... :mrgreen:


Allegati:
BEMO GIALLO.jpg
BEMO GIALLO.jpg [ 61.91 KiB | Osservato 1272 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: sabato 14 dicembre 2019, 11:52 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 ottobre 2008, 8:35
Messaggi: 857
Località: Milano/Bari
beh volendo sul Te2/2 o sul Tm2/2 l'elaborazione sonora si potrebbe fare...spazio ce n'è...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: sabato 14 dicembre 2019, 14:08 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 5 aprile 2013, 10:48
Messaggi: 91
Località: Mantova
Per Paolone, grazie proverò a scrivere in Svizzera ma dubito sulla risposta...
Per Peppardo, bravissimo per la tua realizzazione. Se farai qualcosa di analogo sui mezzi Rhb H0m ti prego di tenermi informato. Grazie.
A proposito: novità Bemo : https://www.bemo-modellbahn.de/aktuelle ... -2019.html .


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: sabato 14 dicembre 2019, 14:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 ottobre 2008, 8:35
Messaggi: 857
Località: Milano/Bari
ugozav ha scritto:
Per Paolone, grazie proverò a scrivere in Svizzera ma dubito sulla risposta...
Per Peppardo, bravissimo per la tua realizzazione. Se farai qualcosa di analogo sui mezzi Rhb H0m ti prego di tenermi informato. Grazie.
A proposito: novità Bemo : https://www.bemo-modellbahn.de/aktuelle ... -2019.html .

ciao Ugo, purtroppo faccio solo H0, ma penso che se avessi in mano un trattorino in H0m, studiandolo bene, si riuscirebbe a fare lo stesso lavoro...belle le carrozze a terrazzini...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: domenica 29 dicembre 2019, 19:40 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2210
Località: Bracciano (Roma)
lucaregoli ha scritto:
Pongo una domanda agli appassionati di RhB e modelli Bemo in particolare.
I pantografi monobraccio montati su molte macchine (serie Ge 4/4 I (reko), II e III etc), dopo un pò d'uso, prendono una posizione a riposo non corretta: la parte a ginocchio del pantografo guarda verso l'alto, mentre dovrebbe essere perfettamente orizzontale. Ho notato questo fatto anche su macchine usate pochissimo e non riesco a capire come sistemare questo difetto. Ho cercato su vari forum tedeschi/svizzeri ma non ho trovato una risposta pratica al problema. Avete mai provato ad affrontare il tema/risolvere ? Lo stesso problema è presente su quasi tutte le mie macchine con pantografo monobraccio con diversi angoli di inclinazione. Probabilmente per risolvere basta intervenire sul tirante inferiore, ma vista la difficoltà a reperire i ricambi sono un pò timoroso a fare esperimenti.
Qualcuno sa come operare?
1000 grazie


Ripropongo questa domanda fatta qualche tempo fa per capire se qualcuno mi sa suggerire una soluzione o magari qualche sito/forum dove si stato trattato l'argomento. Ma questo fastidioso problema capita solo a me? Su tutte le Ge 4/4 II e una Gem ho questo problema. Sulle macchine con pantografo monobraccio corto, invece è tutto OK.

Allegato:
Copia di 1267102.jpg
Copia di 1267102.jpg [ 28.32 KiB | Osservato 1069 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 7:13 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 10:59
Messaggi: 3380
Dovrebbe essere il riscontro sulla base che tiene fermo il pantografo quando abbassato (insieme ad altre tolleranze) ... basta che per deformazione si sposti indietro anche di solo mezzo decimo e la molla antagonista riesce a fare alzare il ginocchio.
Bastano poche operazioni di disimpegno/innalzamento (e viceversa), ancorché fatte con cautela, per innescare il fenomeno.
Questo è quanto ho riscontrato su tanti monobraccio similari... anche se mai direttamente su nessun bemo che mai, ahimè, mi è passato finora per le mani.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 9:27 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2210
Località: Bracciano (Roma)
Ciao Zampa, penso sia l'operazione che immaginavo io: il tirante inferiore andrebbe accorciato: questo tirante ha un occhiello superiormente in corrispondenza del ginocchio. In questo occhiello convergono i due tiranti del quadro superiore; lato base pantografo, il tirante entra in un'asola e resta fermo grazie ad una piega; dovrei smontare l'asola superiore e rifare la piega in modo da accorciare la lunghezza.

Allegato:
20191230_091947.jpg
20191230_091947.jpg [ 126.98 KiB | Osservato 1005 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 9:31 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2210
Località: Bracciano (Roma)
Zampa di Lepre ha scritto:
... anche se mai direttamente su nessun bemo che mai, ahimè, mi è passato finora per le mani.


Comunque devi provvedere quanto prima.... è una vera malattia :mrgreen: :mrgreen:
vagando tra mercatini e baya si trovano occasioni alle quali non è possibilie dire di no.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 15:27 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2210
Località: Bracciano (Roma)
Stamane, ho operato ricostruendo il tirante esterno, individuato come responsabile della non corretta posizione del pantografo a riposo.
Allego la foto del nuovo tirante (a dx nella foto) con il pantografo a riposo:

Allegato:
20191230_100938.jpg
20191230_100938.jpg [ 147.21 KiB | Osservato 973 volte ]


Essenzialmente ho verificato un problema a livello progettuale: il tirante è fissato alla base del pantografo con un anello capovolto; così facendo si scontra con l'ingombro del braccio a riposo ed ha bisogno di un maggior lasco per potersi chiudere. Da ciò emerge un ottimo funzionamento ma il difetto in posizione di riposo.

Allegato:
Schermata 2019-12-30 alle 15.24.35.png
Schermata 2019-12-30 alle 15.24.35.png [ 29.92 KiB | Osservato 973 volte ]


Invertendo l'anello di ritenuta sulla base del pantografo, il tirante parte da una posizione più bassa e interferisce meno con l'asta assicurando una migliore posizione (vedi foto e disegno 2).

Allegato:
Schermata 2019-12-30 alle 15.26.04.png
Schermata 2019-12-30 alle 15.26.04.png [ 31.9 KiB | Osservato 973 volte ]


Non pago del risultato, ho provato a sostituire il tirante dell'altro pantografo realizzandone uno in filo di ottone anzichè in acciaio. Il risultato è otticamente migliore, vedremo dal punto di vista funzionale.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 16:15 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2210
Località: Bracciano (Roma)
Foto finale con il nuovo assetto: molto meglio. Il tirante in acciaio mi da più sicurezza, anche se le pieghe sono più complicate da fare.

Allegato:
20191230_161115.jpg
20191230_161115.jpg [ 130.18 KiB | Osservato 966 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 18:24 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 27 gennaio 2006, 13:12
Messaggi: 1995
Buongiorno carissimi amici amanti delle Retiche!
A proposito del trattorino RhB Tm 2/2 91 H0m di Bemo, la sonorizzazione si può fare senza problemi utilizzando un decoder loksound micro ESU V4.0 art.54800 (oppure ora il nuovo V5.0) l'enorme altoparlante in dotazione si mette nel cassetto dei ricordi e si utilizza invece l'altoparlante super piatto commercializzato da Almrose (https://www.almrose.it/prodotto/4-30202/?v=cd32106bcb6d).
Il sonoro, si deve registrare nel decoder con il programmatore hardware "lokprogrammer di ESU" il file è scaricabile sul sito di ESU (esu.eu/downloads/sounds, ma bisogna essere registrati), questo è il risultato;

https://www.facebook.com/giancarlo.paga ... 140623988/

Buon lavoro e buon divertimento!
Giancarlo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 22:26 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 agosto 2013, 14:28
Messaggi: 651
Località: Bologna
Grazie Luca , ottima e semplice soluzione per migliorare i grossolani pantografi Bemo.

Andrea


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 23:09 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2210
Località: Bracciano (Roma)
Grazie a te Andrea!
Penso che alla fine questa possa essere la via per risolvere il problema ma il filo d'acciaio tipo Bemo non mi piace perchè è grossolano ed inoltre non riesco a piegarlo per bene. Il filo di ottone è troppo delicato anche se ha una finezza molto più realistica. Proverò con fili di acciaio più fini ma sufficientemente rigidi. Appena trovo una soluzione posto qualche foto :mrgreen:
Mi resta ancora da affrontare la riproduzione della protezione dell'attacco del tirante, ma al momento non ho idea di come farlo!!! :lol: :idea:

Allegato:
Schermata 2019-12-30 alle 23.02.06.png
Schermata 2019-12-30 alle 23.02.06.png [ 206.34 KiB | Osservato 904 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 23:14 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 agosto 2013, 14:28
Messaggi: 651
Località: Bologna
E se tu usassi un filo in bronzofosforoso ?
Per la protezione gli saldi una microfettuccia di cartaspagna :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: HOm Bemo (e non solo)
MessaggioInviato: lunedì 30 dicembre 2019, 23:36 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2210
Località: Bracciano (Roma)
ANDREA CAVALLI ha scritto:
E se tu usassi un filo in bronzofosforoso ?
Per la protezione gli saldi una microfettuccia di cartaspagna :mrgreen:


Ottima idea! :D


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1310 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 81, 82, 83, 84, 85, 86, 87, 88  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 27 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice