Oggi è lunedì 19 ottobre 2020, 16:48

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 561 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 38  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 18:18 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 14 settembre 2007, 18:28
Messaggi: 301
Località: Vicenza
Cita:
Domanda:nelle Drg dal 33 in poi qual'era la metodologia nell'applicazione delle aquile sulle macchine a vapore(raramente sul tender ma spesso sopra o sotto la numerazione della macchina sulla cabina)?
Molte locomotive di quel periodo portavano la scritta deutsche Reichsbahn e la numerazione senza lasciare lo spazio intermedio per l'aquila.

ciao Armando


Ciao Armando
Come detto da Enzo è dal '37 che c'è la nazionalizzazione delle DRG in DR: le scritte in bianco "Deutsche Reichsbahn" o, in alternativa, l'aquila imperiale con la svastica compaiono verso il '39. La seconda l'ho vista soprattutto sulle loco di maggiore prestigio, come la 06 carenata, mentre le altre avevano la scritta; le carrozze avevano l'aquila con la "D" e la "R" ai lati, i carri la scritta "DR" e non più "Deutsche Reichsbahn". Inoltre le carrozze cambiano colore, da verde RAL 6008 a RAL 6007 e lo mantengono fino al 1959 circa, per diventare poi RAL 6020 fino al 1975. Considera che dopo la caduta del Reich le aquile sono cancellate, anche solo con alcuni tratti di vernice, e ripristinata la scritta in bianco sulle loco, mentre sulle carrozze non si scrive nulla e sui carri merce si riporta la scritta "DR-zona di occupazione" (inglese, francese, statunitense), che rimarrà tale anche nella Germania dell'Ovest dopo la costituzione delle DB, almeno fino a fine anni '40-inizio anni '50. Solo nei primi anni '50 si arriva alla scritta "Deutsche Bundesbahn" e a fine anni '50 al "DB keks".
Saluti dall'epoca IIIa.
Michele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: mercoledì 24 novembre 2010, 21:27 
Non connesso

Iscritto il: martedì 15 agosto 2006, 12:09
Messaggi: 3320
...


Ultima modifica di Dario Durandi il venerdì 7 luglio 2017, 10:38, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: giovedì 25 novembre 2010, 15:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2007, 16:05
Messaggi: 951
Località: Quinto di Treviso
Forse ho capito :wink: ,potrebbe trattarsi della Bpmz 293.8,un gruppo di 14 carrozze(61 80 84-94 700/713)adattate a trasporto biciclette(adesso non mi è ben chiaro come,probabilmente togliendo i sedili dagli ultimi 1/2 moduli,avere il tuo articolo olandese sotto mano aiuterebbe :D )nel 1995,ovviamente in livrea Orientrot/Pastellviolet e con loghetto bicicletta,mentre nei primi anni 2000 è passata alla livrea ICE(presumo fosse questa la versione scelta,almeno per comodità di minima trasformazione del modello Roco),mentre nel 2003 sono state leggermente rinnovate in Bpmz 295.9,con cambio di marcatura in 61 80 84-91 900/913.Da notare che con il passaggio alla livrea ICE,come del resto è avvenuto con le omologhe carrozze,chiamiamole tipo X(in realtà in Germania quando si dice"X wagen" si intende un altro tipo di carrozza molto diversa),non viene più apposto il logo biciclette,che ovviamente le rende meno individuabili;ho un paio di immagini ma non riesco a caricarle adesso :( ,vedo se più tardi photobucket si decide a funzionare...

Ciao,Piero.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: venerdì 26 novembre 2010, 7:39 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 17:44
Messaggi: 422
Località: VR
Cita:
Ciao Armando
Come detto da Enzo è dal '37 che c'è la nazionalizzazione delle DRG in DR: le scritte in bianco "Deutsche Reichsbahn" o, in alternativa, l'aquila imperiale con la svastica compaiono verso il '39. La seconda l'ho vista soprattutto sulle loco di maggiore prestigio, come la 06 carenata, mentre le altre avevano la scritta; le carrozze avevano l'aquila con la "D" e la "R" ai lati, i carri la scritta "DR" e non più "Deutsche Reichsbahn". Inoltre le carrozze cambiano colore, da verde RAL 6008 a RAL 6007 e lo mantengono fino al 1959 circa, per diventare poi RAL 6020 fino al 1975. Considera che dopo la caduta del Reich le aquile sono cancellate, anche solo con alcuni tratti di vernice, e ripristinata la scritta in bianco sulle loco, mentre sulle carrozze non si scrive nulla e sui carri merce si riporta la scritta "DR-zona di occupazione" (inglese, francese, statunitense), che rimarrà tale anche nella Germania dell'Ovest dopo la costituzione delle DB, almeno fino a fine anni '40-inizio anni '50. Solo nei primi anni '50 si arriva alla scritta "Deutsche Bundesbahn" e a fine anni '50 al "DB keks".
Saluti dall'epoca IIIa.
Michele

Inizialmente l'aquila con la svastica veniva posta ai lati delle cabine delle macchine a vapore o sui frontali delle macchine elettriche (E18/19) su placchette metalliche poi con la produzione delle Kriegslok e le restrizioni imposte dalla guerra i simboli del regime venivano semplicemente dipinte direttamente sulle carozzerie delle macchine.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: venerdì 26 novembre 2010, 23:20 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2007, 16:05
Messaggi: 951
Località: Quinto di Treviso
A proposito delle vetture trasporto biciclette di cui parlavo ieri posto un paio di immagini:
qui l'originaria Bpmz 293.8,ancora in livrea orientrot nel 2001(credo a questo punto fosse passata direttamente dalla orientrot alla ICE senza ricevere la verkehrsrot);qui la successiva Bpmz 295.9 allo stato attuale in livrea ICE e senza logo biciclette.Rimanendo comunque in quella che era la tua domanda,ho cercato ma non ho trovato articoli di trasformazione del modello di questa carrozza,mah :( ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: domenica 28 novembre 2010, 13:38 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 8568
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
Salve a tutti i dibiisti,
vorrei un consiglio dagli appassionati dei deutsch zug.
Mi intrigano assai i set delle nuove vetture DB LHB di LSM nella livrea turchese / crema.
Mi intrigherebbero molto di piu' le livree prototipo, ma vorrei evitarle, anche perche' possiedo gia' diverse vetture in colorazione pop, bellissime, ma che ritengo sia irrealistico inserirne piu' di una / due nello stesso convoglio.
L' idea e' di inserire un set in un convoglio internazionale tedesco che abbia circolato in Italia dalla meta' degli anni 70 alla fine degli anni 80.
Non ho la pretesa di riprodurre esattamente un qualche specifico convoglio internazionale, ma vorrei comporre un treno "plausibile", sfruttando anche le altre vetture internazionali DB in epoca IV in mio possesso.
Il mio convoglio potrebbe essere anche un convoglio speciale estivo di agenzia, concetto che permette una certa "flessibilita'" di composizione.
Ringrazio anticipatamente chi vorra' rispondere al mio quesito.
Saluti
Stefano.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: domenica 28 novembre 2010, 15:05 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 24 dicembre 2007, 16:05
Messaggi: 951
Località: Quinto di Treviso
Caro Stefano da quanto :D !Provo a risponderti rapidamente,premetto che faccio solo ipotesi perchè come tu stesso mi hai detto,di certezze in questo campo non se ne hanno mai :lol: non credo ovviamente la loro,se mai c'è stata,possa essere stata una presenza regolare nel nostro paese,va detto che,essendo questi 2 prototipi atti solo ai 160 km/h,mi sembra abbastanza improbabile siano arrivate con degli EC(Leonardo da Vinci,Tiziano etc. sempre impostati con carrozze da 200 km/h)soprattutto nel caso della mista,negli EC con materiale tedesco diretti in Italia non erano previste miste.Forse sarebbe più probabile che fossero arrivate con uno dei tanti espressi che all'epoca raggiungevano il nostro paese(ho trovato ad esempio un Monaco-Pescara che alla fine degli anni '80 aveva in composizione una mista,chissà...)sia diurni che notturni.
Dalle foto che ho trovato in giro sono sempre ritratte in Germania,non la vedo facile :( ...sarebbe più facile ambientarle in patria,cercando se ci fossero composizioni che prevedessero una mista climatizzata al loro interno,è che purtroppo adesso vado di fretta non ho tempo di cercare altrimenti mi metterei a vedere...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: lunedì 6 dicembre 2010, 17:52 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 18:05
Messaggi: 2005
Località: MATVTIA
Ciao a tutti.
Thread interessante, ne approfitto.

Vorrei sapere da chi si intende di DB, soprattutto di Epoca III, se queste vetture DSG raggiungevano l'Italia con i vari Brenner Express, Alpen See Express eccetera..mischiate con le nostre in castano isabella e castano..:

DSG WLAs zick zack (in foto di Epoca IV):
Immagine

DSG Schlafwagen Hecht:
Immagine

Erano entrambe RIC, ma non sono riuscito a beccare foto dove si vedono queste due vetture in composizione ad un treno internazionale da o per l'Italia, nonostante abbia girato in lungo ed in largo sulla rete.

Qualcuno ha info?

Grazie.
Maurizio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: mercoledì 8 dicembre 2010, 1:25 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4259
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Ne approfitto anch'io e ringrazio gia'per chi mi dara'una delucidazione.
Fleischmann articolo 4115:trattasi di br 89 con tender a tre assi.
Domanda:ne ho trovata una interessante sulla baya D,ma la macchina e'DB.Al venditore ho chiesto se tale macchina,previa cancellazione scritte revisione,logo Db,ecc sia ambientabile prima della seconda guerra mondiale.
La risposta e'stata negativa.
Possibile?

grazie Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: mercoledì 8 dicembre 2010, 9:38 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 0:15
Messaggi: 2318
A parte che dovrebbe essere DR e non DB, in ogni caso stando a quanto ho trovato alcune T3 sono state equipaggiate col tender appunto dopo la guerra, prima erano locotender normali.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: giovedì 23 dicembre 2010, 13:06 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 6037
Località: Trieste
Werbewagen (carri con scritte pubblicitarie): io ne ho appena preso uno, ne avevo un altro che ho cambiato con uno senza scritte e le cui pareti stanno chiuse quando devono (l'altro non lo faceva :? ). Ma possono circolare anche all'estero?
Quello che ho appena preso ha marcatura RIV, quindi dovrebbe, l'altro penso anche ma non avevo controllato. Qualcuno ne sa di più?
Qualcuno ha foto di questi carri veri in Germania?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: sabato 22 gennaio 2011, 21:52 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 luglio 2009, 0:52
Messaggi: 4259
Località: San Germano Vi/Cropani Marina Cz
Buonasera amici
mi e'stata proposta una macchina drg veramente bella e a detta del venditore di difficile reperibilita'....A parte quest'ultima affermazione soggettiva,ai piu'esperti di me vorrei chiedere: trattasi di ROCO 43352 DAMPFLOK BR 44 1095 ÜK DIGITAL in livrea grigio....cosa vuol dire uk?e come mai questa macchina non ha la consueta classificazione con deutsche reichsbahn,numerazione sotto ed eventualmente,essendo unita'di guerra,l'aquila?

grazie Armando


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: sabato 22 gennaio 2011, 23:00 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 6037
Località: Trieste
Io ho trovato che significava ÜbergangsKriegslokomotive.
Qui è spiegato cosa significasse, in inglese e in tedesco.
http://en.wikipedia.org/wiki/%C3%9Cberg ... lokomotive
http://de.wikipedia.org/wiki/%C3%9Cberg ... lokomotive
Più o meno indicava che erano costruite in maniera meno raffinata per usi di guerra.
Spesso le aquile sono omesse per timore delle leggi. Un po' come da noi i fasci. Ad ogni modo, la classificazione è DRG.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: mercoledì 9 febbraio 2011, 20:51 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 8568
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
Salve ragazzi dibiisti,
che succede ?
Il topic langue ed e' finito in fondo in fondo.
Lo uppo io con una delle mie solite domande un po' strane.
Le vetture cuccette tipo X DB in epoca IVa erano sia verdi, che blu.
Perche' ?
Mi e' sempre suonato strano, perche' in quell' epoca le vetture tipo X a giorno di 1a erano blu, le 2e erano verdi, le miste 1a / 2a erano verdi.
Le cuccette tipo X DB erano tutte di 2a (credo che solo i francesi abbiano avuto cuccette miste 1a / 2a) e quindi, a rigor di logica, dovrebbero essere tutte verdi...
Saluti "a cuccia"
Stefano.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: (D)
MessaggioInviato: mercoledì 9 febbraio 2011, 21:07 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:54
Messaggi: 8295
Località: Regno Lombardo-Veneto Königreich Lombardo-Venetien
.


Ultima modifica di centu il domenica 9 luglio 2017, 22:15, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 561 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8 ... 38  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: estevan0000, Modellista, salva65 e 45 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice