Oggi è domenica 26 maggio 2019, 22:32

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: 245 COMOFER: digitalizzazione possibile? Sì!
MessaggioInviato: martedì 5 febbraio 2019, 19:42 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 19 luglio 2006, 19:22
Messaggi: 1361
Località: Bari
In passato, vi ho parlato dei problemi del mio 245 COMOFER per il quale avevo avuto la brillante idea di farmelo digitalizzare.
Stendo un velo pietoso sul risultato e su quanto mi è costata tale inutile operazione, fatto sta che per un paio di anni in pratica questa loco è rimasta nel cassetto e, ogni volta che la vedevo, era veleno puro perchè la loco a me piace moltissimo ma non poterla vedere sul mio plastico era una sofferenza.
Di fatto che avveniva? In partenza, il movimento era a scatti ripetuti e con un rumore da grattarola davvero orribile. Ecco perchè ho preferito non utilizzarla, soprattutto essendo una loco da manovra da usare, quindi, prevalentemente a basse velocità.
Nei giorni scorsi, mi sono detto: persa per persa, provo ad aprirla e cerco di capire che cosa provoca questi difetti.
Aperta la loco, ho visto che non era cosa per me perchè era stata creata, a causa degli angusti spazi, una mini basetta su cui collegare direttamente un mini mini decoder.
L'ho portato da un mio amico "mago" che non si ferma dinanzi a nulla e, dopo aver esaminato il tutto, ha preso la saggia decisione di staccare tutti i fili che portavano alla basetta e ne ha ricavata una classica comprendente una comune presa per decoder 8 poli.
Abbrevio il tutto: montato un ESU v 4.0 la loco aveva perso quasi del tutto il rumore di grattarola e il movimento era oro in confronto a quello precedente.
Soddisfatto? No, perchè comunque l'ESU è troppo grande per essere contenuto in quella loco per cui, di fatto, ero ancora a zero.
Un altro caro amico aveva disponibile un decoder Digitrax, molto più piccolo e ho provato con quello.
Tutto un altro mondo: la loco va bene, movimento fluido, grattarola dimenticata e grande soddisfazione.
Ho voluto condividere questa esperienza perchè, forse proprio in questo forum, in passato qualcuno mi aveva detto che effettivamente il funzionamento della 245 COMOFER spesso peggiorava con la digitalizzazione ed io avevo "sposato" questa tesi, apparentemente corroborata dai fatti.
La mia esperienza, per quel che può servire, credo dimostri che questa loco può andare ottimamente in digitale e il nocciolo della questione è tutto nella scelta del decoder.
Non immaginavo che si potesse passare dalla notte al giorno in maniera così semplice e sarà una bella lezione per il futuro in caso di problemi analoghi.
Spero di essere stato di aiuto a chi aveva perso ogni speranza per il proprio 245.
Gianfranco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 245 COMOFER: digitalizzazione possibile? Sì!
MessaggioInviato: martedì 5 febbraio 2019, 23:00 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2214
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Ritengo sia un piccolo capolavoro ad un prezzo abbordabile. Risolti i problemi di captazione mediante lo scambio tra primo e secondo asse anche il sound è possibile su questa micro macchina, qui un esempio:

viewtopic.php?f=7&t=63178&start=855




Duegi Editrice Forum


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 245 COMOFER: digitalizzazione possibile? Sì!
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 8:12 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 19:16
Messaggi: 5115
Località: Roma
Non mi ricordo di avere avuto tutti questi problemi digitalizzandola, a suo tempo, con un semplice hornby. Il vero problema è che per aprirla, visto che avevano incollato il tetto, pur con tutte le attenzioni ho rotto su due macchine i fanali posteriori.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 245 COMOFER: digitalizzazione possibile? Sì!
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 8:38 
Non connesso

Iscritto il: martedì 13 marzo 2007, 13:40
Messaggi: 572
Località: Ostia
Emilio T. ha scritto:
Ritengo sia un piccolo capolavoro ad un prezzo abbordabile. Risolti i problemi di captazione mediante lo scambio tra primo e secondo asse anche il sound è possibile su questa micro macchina, qui un esempio:

http://forum.duegieditrice.it/viewtopic ... &start=855




Duegi Editrice Forum


Buongiorno Emilio,
bel lavoro di digitalizzazione e bel video.
Ti consiglio di far revisionare le ruote della sala centrale perchè deve aver preso una bella buca... tipo quelle che abbiamo qui a Roma ;-)

Luca


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 245 COMOFER: digitalizzazione possibile? Sì!
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 9:51 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 13:02
Messaggi: 2005
Località: ROMA
A me le 245 vanno benissimo in analogico, ma volevo comunque aumentare il passo elettrico spostato l asse gommato al centro.
Quali rischi si corrono in questa operazione? Come si toglie il perno che fissa la biella? Sono a pressione?

Grazie

Brenner


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 245 COMOFER: digitalizzazione possibile? Sì!
MessaggioInviato: mercoledì 6 febbraio 2019, 11:17 
Non connesso

Iscritto il: martedì 21 aprile 2009, 16:48
Messaggi: 1538
Una delle mie macchine preferite. Anche io avevo rilevato problemi di captazione, ma avevo risolto con l'utilizzo di un carro su cui avevo montato delle prese di captazione ulteriori.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 245 COMOFER: digitalizzazione possibile? Sì!
MessaggioInviato: giovedì 7 febbraio 2019, 23:24 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 ottobre 2008, 8:35
Messaggi: 804
Località: Milano/Bari
wolf05 ha scritto:
Emilio T. ha scritto:
Ritengo sia un piccolo capolavoro ad un prezzo abbordabile. Risolti i problemi di captazione mediante lo scambio tra primo e secondo asse anche il sound è possibile su questa micro macchina, qui un esempio:


Buongiorno Emilio,
bel lavoro di digitalizzazione e bel video.
Ti consiglio di far revisionare le ruote della sala centrale perchè deve aver preso una bella buca... tipo quelle che abbiamo qui a Roma ;-)

Luca

sembrerebbe avere o l'asse storto o ovalizzato il foro sul cerchio...propendo più per il primo caso però...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: 245 COMOFER: digitalizzazione possibile? Sì!
MessaggioInviato: venerdì 8 febbraio 2019, 7:53 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2214
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
peppardo ha scritto:
wolf05 ha scritto:
Emilio T. ha scritto:
Ritengo sia un piccolo capolavoro ad un prezzo abbordabile. Risolti i problemi di captazione mediante lo scambio tra primo e secondo asse anche il sound è possibile su questa micro macchina, qui un esempio:


Buongiorno Emilio,
bel lavoro di digitalizzazione e bel video.
Ti consiglio di far revisionare le ruote della sala centrale perchè deve aver preso una bella buca... tipo quelle che abbiamo qui a Roma ;-)

Luca

sembrerebbe avere o l'asse storto o ovalizzato il foro sul cerchio...propendo più per il primo caso però...


Entrerà a breve in officina.....


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 8 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: cla73, Zampa di Lepre e 21 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice