Oggi è giovedì 9 aprile 2020, 21:52

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 160 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: domenica 7 giugno 2015, 21:17 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 febbraio 2009, 13:26
Messaggi: 503
Località: PESCARA
Allora sono sfigato io... Mi sa che dovrò lavorare sui carrelli o sulle carenature agli angoli dei carrelli..
Vabbè vi faro' sapere.
Ciao!
Luca


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: lunedì 8 giugno 2015, 17:22 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 13:02
Messaggi: 2057
Località: ROMA
Graziano ha scritto:
Girano tranquillamente su raggio 434,5 R3 Roco.
Buona serata




Veramente rocoline R3 ha raggio 419,6 mm........


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: martedì 9 giugno 2015, 7:24 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 6 aprile 2006, 7:55
Messaggi: 154
BRENNERLOK ha scritto:
Graziano ha scritto:
Girano tranquillamente su raggio 434,5 R3 Roco.
Buona serata




Veramente rocoline R3 ha raggio 419,6 mm........


Il geoline R3 però ha raggio 434,5


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: martedì 9 giugno 2015, 7:39 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 gennaio 2006, 15:01
Messaggi: 1005
...esatto!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: lunedì 25 gennaio 2016, 19:31 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 20:31
Messaggi: 355
Ciao!
Avrei una domanda: l' articolo 1074 (ALe 840 042 elettromotrice con porta della cabina in castano + Le 840 030 rimorchiata costr. "OM-CGE" pantografi FS42RL) è corretta con i pittogrammi fumatori/non fumatori? A quanto ne so questi ultimi sono comparsi intorno al 1979/1980 mentre il modello avendo le porte macchinista ancora castano sarebbe da collocare negli anni 60...però chiedo lumi

Grazie
Ludovico


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: martedì 26 gennaio 2016, 19:47 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 8:10
Messaggi: 1215
Hai perfettamente ragione, si tratta di uno dei diversi pasticci che hanno penalizzato questo modello.
Forse è possibile togliere le tampografie dei loghi fumatori con carta abrasiva finissima, non so se qualcuno ci ha già provato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: martedì 26 gennaio 2016, 20:02 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 16:11
Messaggi: 599
Località: Roma
alpiliguri ha scritto:
Ciao, mi hanno dato da riparare una ALe 840 Vitrains art. 1037, la folle ha la scheda illuminazione interna che non va, leggondo ho capito che monta un decoder Almrose, ma non ho le istruzioni, qulcuno potrebbe postarle per favore ?
In particolare come fare un reset.

Niente luci in DC e DCC. Le ant/post funzionano, presa 8 poli non utilizzata con tappo.

Grazie, ciao.

alpiliguri.


a parte,questi problemi ed al fatto che per quanto ne so queste avevano il tetto invertito, per il resto come sono? cioé ci sono altri difetti nella cassa per esempio (fessure esagerate etc)?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: martedì 26 gennaio 2016, 20:39 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 2 giugno 2011, 16:51
Messaggi: 723
Salve.
La carrozzeria dell'unità motore fu sostituita gratuitamente subito per via del tetto "invertito".
Le ALe 840 VT furono criticate per via della fessura tra carrozzeria e sotto cassa (un po' troppo evidente soprattutto nelle prime versioni) e nelle carene frontali (queste per me più fastidiose). Inoltre furono criticati l'arredamento parzialmente riprodotto ( il motore è nascosto alla vista ma ciò ha comportato il sacrificio della parte inferiore dell'arredamento) e i respingenti che tendono a sfilarsi facilmente. Infine i soffietti di due unità consecutive non si toccano.
Per il resto la riproduzione non è male. Vi sono molti particolari da montare, montaggio che non sempre è agevole. Vi sono interruttori per regolare lo spegnimento/accensione delle luci di testa. Per posizionare il decoder bisogna smontare la carrozzeria ( per regolare le luci interne bisogna montare due decoder, uno su ciascuna unità).
Il funzionamento è buono e silenzioso.
Questo è quanto.
Saluti,
Riccardo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: martedì 26 gennaio 2016, 20:58 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 16:11
Messaggi: 599
Località: Roma
Grazie Ricccardo, ma le 1037 hanno dunque fessure più evidenti rispetto alle ultime uscite (1074 etc.)?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: martedì 26 gennaio 2016, 21:18 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 10:59
Messaggi: 3382
Scusate ma non è precisamente così ...
- gli stampi nella zona di giunzione non sono mai cambiati ... nelle unità successive sono stati solo assemblati con maggior cura;
- l'illuminazione interna è dotata nativamente di decoder che permette, da solo, tutte le regolazioni compresa la possibilità di illuminare o spengere i singoli scompartimenti, il decoder per il motore invece va aggiunto se si vuole il controllo in DCC;
- l'unica differenza strutturale tra le varie versioni è che nelle ultime (ma non mi ricordo da quale anno) cambia il pcb dell'illuminazione interna che gestisce anche le luci d'estremità ... questo comporta che in quelle più vecchie ci vuole un decoder anche sulle unità non motorizzate solo per gestire in DCC le luci d'estremità (ovviamente dove servono).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: giovedì 28 gennaio 2016, 19:53 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 6 novembre 2009, 16:34
Messaggi: 15
Io acquistai, alla sua prima uscita, il modello con l'errore del posizionamento dei cavi sull'imperiale che erano in posizione invertita.
Ottenuta la carrozzeria corretta approfittai dell'occasione per montare i decoder su motrice e rimorchiata.
A distanza di quasi un anno notai che si era formata una fessura di circa un millimetro fra cassa e sottocassa, sia sulla motrice che sulla rimorchiata, otre a varie crepature della plastica.
Smontato il modello dovetti constatare, con mio grande dispiacere, che le linguette di fissaggio del sottocassa, peraltro molto sottili e delicate, si erano sbriciolate e di conseguenza non permettevano una corretta chiusura della cassa.
Documentando con foto scrissi a Vitrains che, con molta correttezza, mi fece avere due nuovi telai.
Allora si parlò di un difetto della plastica.
Rimontai i due telai e, con mia grande soddisfazione, pensai di aver risolto il problema.
Ora a distanza di qualche anno, sulla motrice si è riformata la stessa fessura di un millimetro, inguardabile a occhio nudo.
Non ho più il coraggio di riaprirla perché conoscendo il problema farei più danno.
Evidentemente I telai di ricambio erano realizzati con la stessa plastica ed il problema si è ripresentato.
Non so se sia stato risolto con le uscite successive.
Peraltro il funzionamento è ottimo e silenzioso, ma quella fessura non riesco proprio a digerirla.
Proverò a chiuderla con un po di vinavil...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: giovedì 28 gennaio 2016, 20:46 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 4804
Località: Bruschi
Rimandagli i telai...altro che vinavil...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: giovedì 28 gennaio 2016, 21:23 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 16:11
Messaggi: 599
Località: Roma
Oggi le ho viste nella vetrina di un negozio qui a roma: le fessure sono semplicemente orripilanti.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: martedì 2 febbraio 2016, 12:21 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 ottobre 2012, 20:31
Messaggi: 355
Von Ryan's Exp ha scritto:
Hai perfettamente ragione, si tratta di uno dei diversi pasticci che hanno penalizzato questo modello.
Forse è possibile togliere le tampografie dei loghi fumatori con carta abrasiva finissima, non so se qualcuno ci ha già provato.


Grazie per la risposta e scusa per il ritardo, in effetti mi sono reso subito conto che qualcosa non andava in quel modello.
Che poi tra l' altro.. 289 € di modello con un errore cosi facilmente evitabile, i pantografi che sono fondamentalmente gli stessi della E 424 LIMA uscita quando io stavo imparando a camminare e millemila giunzioni visibili.. va beh.
In ogni caso questo è per me un modello davvero bello, perchè bello era/ è l' originale...

Ciao

Ludo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: ALe 840 ViTrains
MessaggioInviato: venerdì 5 febbraio 2016, 22:25 
Non connesso

Iscritto il: domenica 18 dicembre 2011, 23:15
Messaggi: 152
Località: Milano
Io acquistai il secondo lotto prodotto (art.1038 se non ricordo male), quelle con le condotte sull'imperiale montate nel verso giusto e gli isolatori dei pantografi ribassati.
Il modello, nel complesso, ha un rapporto qualità/prezzo non troppo soddisfacente: la fessura a scaletta sui frontali (di cui si è tanto parlato) è davvero anti-estetica, ma cosa che più mi preoccupa è che in entrambi i miei pezzi (mai usati su plastico e sempre stati in vetrina) sono comparse 2 piccole crepe su entrambe le unità e nel medesimo punto (dall'angolo del vano carrelli verso l'alto), cosa che fa supporre che ci sia un problema di non stabilità della plastica utilizzata.
Se costassero poco non mi lamenterei, ma per oltre 280€, i modelli devono essere meglio progettati.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 160 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 6, 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 112 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice