Oggi è sabato 24 ottobre 2020, 9:22

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 835 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 56  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: domenica 23 agosto 2009, 22:25 
Non connesso

Iscritto il: domenica 31 dicembre 2006, 19:04
Messaggi: 5578
Località: pistoia
Queste sono altre due composizioni: una interna piuttosto vecchia e le altre internazionali:

diretto 183: - anno 1950 - TORINO-VENEZIA
1) - Gr S685
2) - carrozza mista 1^/2^ (Torino-Brennero periodica Lug/Sett)
3) - carrozza 2^ classe (TO-UD)
4) - carrozza 2^ classe (TO-UD)
4) - carrozza 1^ classe (TO-UD)
5) - bagagliaio
6) - carrozza 2^ classe (TO-VE)
7) - carrozza 2^ classe con scompartimento ristoro (TO-VE)
8) - carrozza 2^ classe (TO-VE)
9) - carrozza 1^ classe (TO-VE)

Rome Express: treno DD210 – anno 1969
ROMA-GENOVA-TORINO-MODANE-DIGIONE-PARIGI
1) – Bz carrozza 2^cl.FS UIC X (RM-TO)
2) – Bz carrozza 2^cl.FS UIC X (RM-TO)
3) – Bz carrozza 2^cl.FS UIC X (RM-TO)
4) – Az carrozza 1^cl.FS UIC X (RM-TO)
5) – WR carrozza ristorante CIWL (RM-TO)
6) – WLAB carrozza letti CIWL tipo MU (RM-Parigi)
7) – D2d2 carrozza bagagliaio SNCF UIC Y (RM-Parigi)
8) – B10 carrozza 2^cl.SNCF UIC Y (RM-Parigi)
9) – A4B5 carrozza mista SNCF UIC Y (RM-Parigi)
10) – B9c9 carrozza cuccette SNCF UIC Y (RM-Parigi)
11) – B9c9 carrozza cuccette SNCF UIC Y (RM-Calais)
12) – A4B5 carrozza mista SNCF UIC Y (RM-Calais)

espresso 46: - 28.09.1969
ROMA-FIRENZE-BOLOGNA-VERONA-MONACO-VENEZIA-BELGRADO-BUDAPEST-MOSCA
1) - E 645 o 646 in doppia sul Brennero
2) - carrozza CCCP letti WLab (RM-Mosca)
3) - carrozza FS mista (RM-Budapest)
4) - carrozza FS 2^cl. Bz 33.000 (RM-Belgrado)
5) - carrozza FS letti tipo “P” (RM-VE)
6) - carrozza FS letti tipo “P” (RM-VE)
7) - carrozza FS cuccette mista (RM-VE)
8) - carrozza FS 1^cl. Az 23.000 (RM-VE)
9) - carrozza FS 2^cl. Bz 33.000 (RM-VE)
10) - carrozza FS 2^cl. Bz 33.000 (RM-VE)
11) - bagagliaio FS (RM-VE)
12) - postale FS (RM-VE)
13) - carrozza DB 2^cl. (RM-Monaco)
14) - carrozza DB 2^cl. (RM-Monaco)
15) - carrozza DB mista (RM-Monaco)
16) - carrozza letti FS (RM-VR)
17) - carrozza FS mista (RM-VR)

Saluti Alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: domenica 23 agosto 2009, 22:26 
Non connesso

Iscritto il: domenica 31 dicembre 2006, 19:04
Messaggi: 5578
Località: pistoia
Non capisco perché al posto del numero 8 mi sono venute le faccine.
Alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: lunedì 24 agosto 2009, 9:31 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 22 novembre 2006, 11:04
Messaggi: 1104
Località: Svizzera
Swiss Express ha scritto:
Salve
avrei bisogno di alcune carrozze Fs da abbinare a queste DR di Fleischmann, il mio obbiettivo è infatti quello di riprodurre un ipotetico espresso d'agenzia Berlin Ost-Genova fine anni '50/inizio '60...
.........

Una domada... ma data la situazione politica dell'epoca (come riferimento: la ricostruzione e giusto ricominciata, siamo nel pieno della guerra fredda e nel 1961 c'e' la costruzione del muro di Berlino) hai una qualche indicazione che esistessero dei treni d'agenzia dalla germania dell'est per l'Italia? Chiedo perche non credo che fosse molto 'politic correct' andare in vacanza dei paesi capitalisti...anche ammettendo di averne i soldi (la Germania dell'EST si é ripresa molto più lentamente della sorella dell'Ovest). Da quello che ho capito della DDR, se qualcuno poteva andare in vacanza al mare andava piuttosto sul mare del nord/baltico o in Crimea, o magari in Jugoslavia.

Capisco che sarebbe bello usare i modelli della DR proposti da Fleischmann ma credo IMHO che un loro impiego in Italia sia alquanto 'tirato per i capelli'... Ma sempre pronto ad imparare se hai informazioni sul tema! :D

sebastiano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: lunedì 24 agosto 2009, 9:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 11:37
Messaggi: 626
Località: Vicenza
arlecchino ha scritto:
Non capisco perché al posto del numero 8 mi sono venute le faccine.
Alberto

perche' quella faccina e' composta proprio dal numero 8 e dalla parentesi...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: lunedì 24 agosto 2009, 14:35 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2007, 11:44
Messaggi: 706
Località: imola
Interessante l'osservazione di sebastiano sul periodo storico.
Decisamente, qualcuno ne sa di più?
E i collegamenti Italia Svizzera in quegli anni con che materiale venivano effettuati?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: lunedì 24 agosto 2009, 22:49 
Non connesso

Iscritto il: domenica 31 dicembre 2006, 19:04
Messaggi: 5578
Località: pistoia
Grazie della spiegazione, Paolo.
Saluti Alberto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: venerdì 4 settembre 2009, 13:18 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 24 agosto 2006, 13:59
Messaggi: 1071
Località: milano
Un saluto a tutti: girovagando sul sito lrpresse ho trovato questo interessante collegamento ad un sito olandese, con compiosizioni
riguardanti l'Italia:

http://www.seinarm.nl/seinarm/Treinsame ... fault.aspx

A chi puo' interessare c'e' un Rivièra Express del 1958, del 1962, del 1966 e un Italie Holland Express del 1958, 1962, 1966 e 1969.
Buona visione a tutti. stefano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: sabato 5 settembre 2009, 16:53 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 3 settembre 2009, 10:31
Messaggi: 14
Località: Chisinau, Moldova
sebamat ha scritto:
Swiss Express ha scritto:
Salve
avrei bisogno di alcune carrozze Fs da abbinare a queste DR di Fleischmann, il mio obbiettivo è infatti quello di riprodurre un ipotetico espresso d'agenzia Berlin Ost-Genova fine anni '50/inizio '60...
.........

Una domada... ma data la situazione politica dell'epoca (come riferimento: la ricostruzione e giusto ricominciata, siamo nel pieno della guerra fredda e nel 1961 c'e' la costruzione del muro di Berlino) hai una qualche indicazione che esistessero dei treni d'agenzia dalla germania dell'est per l'Italia? Chiedo perche non credo che fosse molto 'politic correct' andare in vacanza dei paesi capitalisti...anche ammettendo di averne i soldi (la Germania dell'EST si é ripresa molto più lentamente della sorella dell'Ovest). Da quello che ho capito della DDR, se qualcuno poteva andare in vacanza al mare andava piuttosto sul mare del nord/baltico o in Crimea, o magari in Jugoslavia.

Capisco che sarebbe bello usare i modelli della DR proposti da Fleischmann ma credo IMHO che un loro impiego in Italia sia alquanto 'tirato per i capelli'... Ma sempre pronto ad imparare se hai informazioni sul tema! :D

sebastiano

Fino all'agosto del 1961 i cittadini della DDR potevano viaggiare ovunque in Europa, senza limitazioni, poi venne costruito il muro e quindi stop ai viaggi...comunque i convogli turistici da Berlino verso l'europa occidentale sono sempre esistiti anche dopo...semplicemente si formavano alla stazione di Berlin Ostbahnhof (Berlino Est), fermavano a Berlin Friedrichstrasse (una stazione internazionale di Berlino Est che era servita dalla S-Bahn e dalla U-Bahn di Berlino Ovest) scavalcavano il muro nei pressi del Reichstag poi fermavano a Berlin Zoo e Berlin Wansee (entrambe ad Ovest) e poi riscavalcavano il muro senza più fermarsi fino ai confini delle due germanie (quella a sud verso Monaco per esempio era Probtzella). La ragione del fatto che i convogli (che servivano ovviamente solo i residenti di Berlino Ovest) venivano formati con rotabili DR stava nel fatto che le ferrovie della DDR permettevano questi convogli a patto che fossero formati SOLO con loro materiale.
Sicuramente per avere loro la gran parte degli introiti in valuta sia per poterli controllare meglio alle frontiere...ricordiamoci che nel periodo successivo la costruzione del muro ci furono miriadi di tentativi di fuga da Est escogitando i metodi più originali e la Volkspolizei con i suoi Vopos di frontiera non era affatto tenera...ricordo ancora nell'estate del 1988 al porto di Sassnitz, mentre i vagoni diretti del Berlin - Malmoe Express venivano caricati sul traghetto, un Vopos che verificava la parte inferiore del mio vagone chiamava il cane lupo che lo accompagnava: Soviet :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: sabato 5 settembre 2009, 22:57 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 17:16
Messaggi: 2236
Località: Treviso
:arrow:


Ultima modifica di Swiss Express il giovedì 10 gennaio 2013, 16:48, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: venerdì 9 ottobre 2009, 17:58 
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 marzo 2009, 13:39
Messaggi: 35
Vorrei chiedere agli appassionati in linea se possono spiegarmi come avveniva la variazione della composizione del treno n 429 Milano-Mantova e n. 422 Mantova-Milano.
Abitavo a Codogno e vedevo arrivare il 429 alle 19 45 (anno 1957). Era composto da una 428, 1^ serie, 5 carrozze di 2^, 2 di 1^, un bagagliaio e 6 carrozze di 2^.
Alle 19 50 la 428 partiva per Piacenza con le 5 carrozze di 2^, come accel 3377.
Dopo di ciò una locomotiva 640 prendeva in carico il treno, che partiva alle 19 58 con di seguito le 2 di 1^, il bagagliaio e le 6 di 2^.
Alla sera le vetture partite per Piacenza ritornavano vuote a Codogno.
Al mattino alle 7 34 arrivava il treno 422 da mantova, con la 640 e dietro, di seguito, le 2 carrozze di 1^, il bagagliaio e le 6 carrozze di 2^. Il treno era stato completamente girato. Avevano a Mantova una giratoria a stella? o scomponevano il treno.
La 640 lasciava il treno, al quale quindi si accostava la 428 con le 5 carrozze arrivate la sera prima da Piacenza e alle 7 47 partiva per Milano.
Nella giornata il treno subiva una nuova girata e tornava nella composizione della sera, però a Milano potevano utilizzare il raccordo esterno della Centrale.
Ma a Mantova come avveniva la giratoria del treno? Qualcuno ne sa qualcosa? Grazie.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: mercoledì 11 novembre 2009, 20:24 
Non connesso

Iscritto il: domenica 25 ottobre 2009, 22:08
Messaggi: 85
Ciao a tutti,
inserisco il disegno della composizione del Rome Express del 1958 nella speranza di “riaccendere” questo thread.

A mio avviso la parte più interessante di questa composizione è la carrozza SNCF, in pratica una vera e propria sleeperette degli anni ’50.
Le SNCF la denominarono “voitures-fauteils” cioè vetture poltrone, avevano delle poltrone molto confortevoli provviste di poggia gambe e poggia piedi di concezione americana Heywood, ma prodotte dalla francese Carel et Fouché, potevano essere ruotate secondo il senso di marcia del treno.
Ne furono realizzate 18 di prima classe e 12 di seconda classe in almeno in almeno 7 tipologie differenti. trasformando carrozze preesistenti.
Per quanto riguarda le prima classe, dopo i 2 prototipi realizzati nel 1938 e nel 1950 che esternamente non differivano dalle normali OCEM, furono realizzati nel 1955/56 8 esemplari ricavati da OCEMRA e 8 esemplari ricavati da vetture lits-salon ex PLM metallizzate nel 1926.
Entrambe le serie, seppur di lunghezza diversa, avevano la peculiarità dei 7 grandi finestrini panoramici ; successivamente ne furono realizzate altre 2 ricavate da OCEMFL, ma con telaio allungato e 8 grandi finestrini.

Veniamo alla composizione del 'Rome Express' postata da Stefano:
tratta Genova-Torino nel periodo dal 1/6 al 31/10/58 e dal 1/5/59.
Loc E432 - (Aut. Giorgio Stagni E-mail: stagni@miol.it)
WR CIWL da Roma a Torino (Aut. Marc Le Gad E-mail: Marc.Le-Gad@wanadoo.fr)
Az SNCF (carozza a sedili inclinabili) da Roma a Calais (Aut. Marc Le Gad E-mail: Marc.Le-Gad@wanadoo.fr)
WL CIWL (Aut. Marc Le Gad E-mail: Marc.Le-Gad@wanadoo.fr)
WL CIWL da Firenze a Parigi (Aut. Marc Le Gad E-mail: Marc.Le-Gad@wanadoo.fr)
2x WL CIWL da Roma a Parigi (Aut. Marc Le Gad E-mail: Marc.Le-Gad@wanadoo.fr)
WL CIWL da Napoli Centrale a Parigi (Aut. Marc Le Gad E-mail: Marc.Le-Gad@wanadoo.fr)
Dz (sncf dal 1/6 al 31/10/58 e dal 1/5/59) (Aut. Marc Le Gad E-mail: Marc.Le-Gad@wanadoo.fr)
Immagine
a Torino veniva staccata la ristorante ed attaccata una WL CIWL facoltativa per Parigi dal 29/6 al 31/8.on bagagliaio FS)

Posto anche la composizione della tratta Torino-Bussoleno dal 29/06/58 al 31/08/58 (bagagliaio FS + WL facoltativa Torino-Parigi)
FS Dz 83.000 (Aut. Claudio Vianini E-mail: info@claudiovianini.com)
Immagine
“I disegni sono per uso personale. Per ogni altro uso prego contattare l’autore del disegno”.
“The pictures are for personal use. For every other usage please contact the original authors of the pictures !”

Guglielmo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: giovedì 12 novembre 2009, 10:52 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 18 settembre 2008, 8:02
Messaggi: 1559
Località: Grosseto
...


Ultima modifica di E646.003 il lunedì 4 agosto 2014, 22:38, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: giovedì 12 novembre 2009, 14:53 
Non connesso

Iscritto il: domenica 25 ottobre 2009, 22:08
Messaggi: 85
Caro Bruno,

Il mio interesse ferroviario si arresta all'imtroduzione delle "Y", le ultime carrozze castano; se poi le composizioni sono trainate da loco trifasi è il massimo.
D'altronde sono nato e vissuto nella terra d'elezione del trifase: nei miei ricordi fanciulleschi c'è la conversione in CC della Torino-Modane, i TEE RGP e Breda, le vaporiere 743, i postali SNCF amaranto e così via.

Il problema delle composizioni in Epoca I, II e III è il reperimento della documentazione, il mio concetto di fermodellismo non è "giocare con i trenini", ma ricreare composizioni che abbiano un riscontro storico.

Quando ero bambino dietro una BR01 Fleishmann agganciavo un misto di carri europei e americani, ma avevo 6 anni; ora che posso quasi aggiungere uno 0 a quel numero, gli interessi sono diversi.

Ciao
Guglielmo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: giovedì 12 novembre 2009, 16:05 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 4 ottobre 2007, 11:44
Messaggi: 706
Località: imola
Aggiungo che le carrozze FS potevano anche comprendere le Y castano se ci riferiamo a metà anni 60.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: composizioni ferroviarie in epoca terza
MessaggioInviato: giovedì 12 novembre 2009, 18:51 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 18 settembre 2008, 8:02
Messaggi: 1559
Località: Grosseto
...


Ultima modifica di E646.003 il lunedì 4 agosto 2014, 22:39, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 835 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 56  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Google Adsense [Bot] e 42 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice