Oggi è lunedì 11 dicembre 2017, 16:00

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 65 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Locomotive da manovra pesante: D141 D145 D146/147
MessaggioInviato: mercoledì 8 novembre 2017, 18:55 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 18:43
Messaggi: 234
Località: Terre d'Acqua - Regno di Mezzo
Salve a tutti.
Stasera tornando a casa ho visto alcune D146 al lavoro nello scalo di Orbassano, e mi è venuta spontanea una domanda :

come mai nessun produttore (industriale) non ha mai preso in considerazione la riproduzione di D145 (a parte Ferfyx (kit) e Tecnotren (metallo), e/o D146/147 ?

Sono macchine interessanti, sopratutto in digitale con cui si possono fare delle belle manovre (plastici e/o diorami operativi); grazie alle loro forme squadrate sono facili da realizzare e la motorizzazione non dovrebbe essere un problema.

In fin dei conti, a parte i 213, 214, 218/228 e le 2 versioni di 245, tutte con dei "problemini" una macchina veramente affidabile e potente non ci starebbe male.... :roll:

Che ne pensate ?

Pier


Ultima modifica di Pieroc il sabato 11 novembre 2017, 11:25, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: mercoledì 8 novembre 2017, 19:23 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 3336
Località: Sorbolo (PR)
La risposta direi che è semplice: una macchina da manovra interessa si è no al 20% degli appassioanti.
Purtroppo per loro sono macchine che non si vedono il linea e in stazione, e non corrono.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: mercoledì 8 novembre 2017, 20:33 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 3729
Località: Bruschi
Concordo con quanto sopra , in più , poche versioni su cui spalmare la meccanica ...
comunque i kit del 145 sono ben fatti e pagano sicuramente l'occhio ...
saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: mercoledì 8 novembre 2017, 20:36 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 18:43
Messaggi: 234
Località: Terre d'Acqua - Regno di Mezzo
E' vero, però qualche eccezione esiste :

http://jorgenedgar.se/eng/galleri/italien.html

Io credo comunque che chi presenterà per primo queste macchine invece dei soliti prototipi ed esemplari unici (che magari hanno pure circolato pochissimo) farà un affare . :roll:


Pier


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: mercoledì 8 novembre 2017, 20:55 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 3729
Località: Bruschi
Bravissimo...sono in n e in cartoncino...
Uno spettacolo...ma qui quanti comprerebbero un modello in cartoncino?
saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: mercoledì 8 novembre 2017, 22:07 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 6 novembre 2013, 21:57
Messaggi: 152
Alcune considerazioni a favore della realizzazione almeno dei D 145:
- non svolgevano solo manovre, ma erano utilizzate anche in linea al traino di treni merci, almeno su linee secondarie, ma non solo;
- esistono parecchie versioni da riprodurre, con poche modifiche agli stampi:
D 145.1000 versione d'origine,
idem con prese d'aria modificate,
idem serie successiva;
D 145.2000 solo apparentemente molto diversa.
Inoltre, seppure il colore di fondo è sempre stato l'arancione, esistono numerose varianti nell'apposizione delle strisce gialle, per non parlare dei loghi FS/Trenitalia.
Quindi le versioni da riprodurre sarebbero parecchie.
Io penso che se venissero messe in commercio ad un prezzo ragionevole e con una buona motorizzazione gli acquirenti (come me) sarebbero parecchi e garantirebbero un buon successo per il produttore.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: mercoledì 8 novembre 2017, 23:19 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 30 marzo 2006, 15:30
Messaggi: 319
Località: Milano
Se non erro le 2 serie di 145 hanno anche il passo diverso.....

Artmodel le ha fatte entrambe.

Per la serie di 1000 anche Morciano ha riprodotto il prototipo.

Non sono economici ma....

Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: mercoledì 8 novembre 2017, 23:33 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 224
Località: Monza
Cita:
Io penso che se venissero messe in commercio ad un prezzo ragionevole e con una buona motorizzazione gli acquirenti (come me) sarebbero parecchi e garantirebbero un buon successo per il produttore.


Presente :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: giovedì 9 novembre 2017, 8:59 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 7291
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
Presente pure io per le D145 di entrambe le serie.
Il cuore, pero', prediligerebbe la D141...
Comunque, dato che al vero le diesel pesanti da manovra non lavorano solo nei grandi scali, ma fanno anche brevi tratti in linea, sono modelli che possono essere ambientati anche in plastici che non riproducano Bologna San Donato...
Saluti
Stefano.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: giovedì 9 novembre 2017, 9:10 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 18:43
Messaggi: 234
Località: Terre d'Acqua - Regno di Mezzo
Esatto, la serie D141 - D145 - D146/147 sono macchine da manovra pesante, ma tutte sono state impiegate (o vengono) impiegate anche in linea.

Per quelli che vogliono i colori "sgargianti" ...... hanno anche quello ! :D

Quello che mi lascia perplesso quando sento parlare di "....non ci sono i numeri per fare quel modello....." è vedere la riproduzione di "prototipi" o di "esemplari unici" che vengono messi sul mercato.
Tanto per fare un esempio E666 (era ed rimasto al vero un simulacro, vista solo in Toscana), D461 (macchina piemontese , ben 2 versioni !!), E444 "chopper" (almeno questa ha scorrazzato in lungo e in largo), D218/225 Jenbach (nord-est), D342.2001 (fatta da ben 3 produttori), D442 (2 produttori) etc.
Nonostante ciò, molti di questi modelli sono esauriti da tempo; e la questione dei numeri ? :mrgreen:

Come ho già scritto nel thread sulla 735, mi riesce difficile capire la scelta (a suo tempo) di fare una 744 invece di una 735 visto che, sia per il numero di esemplari, sia per la diffusione, tutto giocava a favore della seconda. :roll:

Pier


Ultima modifica di Pieroc il giovedì 9 novembre 2017, 10:46, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: giovedì 9 novembre 2017, 10:16 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 16:48
Messaggi: 329
Località: prov.Milano
Condivido in pieno quanto detto da Pieroc... e aggiungo che qualche produttore per la D 141 ha gia' la meccanica in casa (Roco) visto che produce l'analoga francese figlia dell stesso progetto eurofima


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: giovedì 9 novembre 2017, 11:38 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 7291
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
macaco ha scritto:
Condivido in pieno quanto detto da Pieroc... e aggiungo che qualche produttore per la D 141 ha gia' la meccanica in casa (Roco) visto che produce l'analoga francese figlia dell stesso progetto eurofima


Parole sante, santissime.
Non so, pero', quanto Roco possa essere interessata ad investire nel nostro asfittico e sovraffollato mercato...Specie ora che non ha piu' un importatore italiano che spinge per la nostra causa.
Acme, pero', ha gia' avuto il "coraggio" di produrre la Truman. Sai mai ci faccia un pensierino...
Saluti
Stefano.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: giovedì 9 novembre 2017, 11:39 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 860
Località: Trieste
Ma il 141 e la 040 DE (o BB 63000) hanno passo dei carrelli e interperno differenti. Non sono la stessa macchina, sono solo lontanamente simili


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: giovedì 9 novembre 2017, 11:48 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 19:23
Messaggi: 1500
Località: Firenze
nanniag ha scritto:
Ma il 141 e la 040 DE (o BB 63000) hanno passo dei carrelli e interperno differenti. Non sono la stessa macchina, sono solo lontanamente simili


Esattamente!!!! forse riuscirebbero ad usare lo stesso motore ed i cardani.... :lol:

Non ho capito... quali 'problemini' avrebbe la 214 roco, a me sembra un modello assolutamente riuscito e funzionale ai massimi livelli (ha l'appoggio isostatico!!!!!!): va solo un pò più veloce del dovuto..... :mrgreen:

saluti

Max


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Locomotive da manovra : D145 e D146/147
MessaggioInviato: giovedì 9 novembre 2017, 12:06 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 18 febbraio 2013, 16:48
Messaggi: 593
Morciano a suo tempo aveva prodotto anche la D 146..Era molto ben fatta,fedele anche nella colorazione...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 65 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: EJ, Google [Bot] e 13 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice