Oggi è giovedì 9 aprile 2020, 21:23

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: giovedì 22 novembre 2018, 6:35 
Non connesso

Iscritto il: domenica 2 aprile 2006, 9:16
Messaggi: 2719
Località: Nato a Firenze 25/01/1962 - Vive tra Toscana e Marche
Carlo Borra , lo Joseph Brandl italiano che , non di rado , supera il "Maestro" teutonico. Potrebbe mai mancare questo numero di TTM in biblioteca ?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: giovedì 22 novembre 2018, 7:01 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 4804
Località: Bruschi
Semplicemente...NO.
il riconoscimento , se mai ce ne fosse ancora il bisogno, di un capolavoro fermodellistico a cui molti devono ispirarsi nella costruzione di un impianto.
saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: lunedì 3 dicembre 2018, 23:55 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 20:24
Messaggi: 1444
Località: Pescara
Come promesso e segnalato nella sezione Arduino di questo numero monografico, e' gia' pronta sul sito FIMF la sezione Arduino con la descrizione dei circuiti impiegati nel plastico e relativi programmi oltre ad un elenco ragionato dei principali circuiti per fermodellismo realizzati con Arduino .
Buona navigazione
Antonello


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: mercoledì 5 dicembre 2018, 20:41 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2354
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
nonomologati ha scritto:
O T T I M O !!!!

Giusto riconoscimento ad un lavoro fantastico portato avanti da tre grandi appassionati di ferrovie vere e in miniatura.

Quindi complimenti a Carlo, Emilio ed Enrico (in rigoroso ordine alfabetico !). Credo che sia una grossa e meritata soddisfazione.

La foto di copertina sintetizza il significato di ambiante ferroviario in miniatura, di cui Emilio già ai tempi di "Pescara Centrale 1980" ne dava contezza, che va, giustamente, oltre il binario e il "protagonista" treno.

Vero è come in molti film, spesso, il successo, oltre al protagonista, arriva grazie ai vari "caratteristi" che fanno da "contorno".

E sono il "contorno" e i dettagli che fanno la differenza !!!!

Marco



Ciao Marco, come è stato fatto giustamente notare i meriti sono tutti dell'ex "socio" Carlo, io non c'entro assolutamente niente ne con il plastico e tantomeno con l'associazlione che lo ospita. Il mio compito si è limitato a fare mera consulenza quando richiesta a Carlo, questo per trasparenza e correttezza nei confronti dei validi modellisti che hanno assistito Carlo in questi quattro anni.


Emilio


Ultima modifica di Emilio T. il sabato 8 dicembre 2018, 11:20, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: giovedì 6 dicembre 2018, 9:04 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 1057
Località: Monza
Appena acquistato!!! ... e ho iniziato a sfogliarlo intanto che arrivavo in ufficio. dalle prime pagine ripeto semplicemente sfogliate posso dire che E' STUPENDO!!!

Quindi GRAZIE a TUTTI (Redazione e Autori)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: giovedì 6 dicembre 2018, 16:16 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 14:38
Messaggi: 398
Località: Noale
Arrivato oggi :D :D :D :!: Se non fosse che sono solo e dico solo 86 pagine potrebbe essere una enciclopedia del fermodellismo. Complimenti, cordialmente Giancarlo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: sabato 8 dicembre 2018, 13:31 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 11:37
Messaggi: 623
Località: Vicenza
Prima di tutto i complimenti: progetto e realizzazione al massimo livello.
Un numero da tenere sempre sotto mano.
E' la traccia da seguire per chiunque voglia costruire un plastico.


Quesito : ad un certo punto, quando si parla dei servo per i deviatoi, si accenna alla sostituzione dei Conrad (immagino che economicità non faccia rima con affidabilità, almeno nel tempo).

Con cosa vengono sostituiti?

I Conrad sembrano essere stati scelti in quanto non rimangono alimentati dopo l'azionamento, quindi presumo niente Tortoise.

Scusate la curiosità.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: sabato 8 dicembre 2018, 17:14 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 17:38
Messaggi: 1157
Paolo.Bontempi ha scritto:
Quesito : ad un certo punto, quando si parla dei servo per i deviatoi, si accenna alla sostituzione dei Conrad (immagino che economicità non faccia rima con affidabilità, almeno nel tempo). Con cosa vengono sostituiti?
I Conrad sembrano essere stati scelti in quanto non rimangono alimentati dopo l'azionamento, quindi presumo niente Tortoise.
Scusate la curiosità.


Rispondo. I Conrad sono stati scelti per svariati motivi:

- fine corsa con disattivazione automatica dell'alimentazione, non è richiesta la taratura fine della corsa come per esempio nel caso dei Tillig
- assorbimento di corrente relativamente basso che facilita il compito al decoder servizi, nel nostro caso Lenz LS150
- azionamento veloce ma non troppo brusco come per esempio nel caso dei solenoidi Peco, ed anche abbastanza silenzioso
- costo competitivo rispetto alle altre soluzioni sul mercato

Tuttavia dopo un certo periodo di uso si è notata una certa inaffidabilità nel funzionamento, nel senso che qualche motore talvolta si rifiuta di muoversi o magari non effettua la corsa completa. Potrebbe trattarsi di un problema di intefaccia col decoder in termini di durata e/o intensità dell'impulso elettrico o magari di sovraccarico del sistema digitale quando il software di controllo (rocrail) invia un treno di comandi al controller Multimaus che poi deve smistarli fra i vari decoder Lenz. Infatti il problema si presenta quando viene selezionato un itinerario che prevede l'azionamento sequenziale di parecchi scambi.

Per quanto riguarda la eventuale sostituzione dei motori recalcitranti si è pensato di sostituirli con i solenoidi Peco del tipo a basso assorbimento in quanto sarebbero situati nella stazione nascosta dove il loro funzionamento brusco e rumoroso può essere più facilmente digerito ... fermo restando che il problema sia riconducibile ai motori e non al sistema DCC.

Carlo Borra


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: sabato 8 dicembre 2018, 18:42 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5781
Località: Trieste
L'ho preso ieri.
Non è solo bello il plastico, ma tutto è molto ben spiegato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: domenica 9 dicembre 2018, 5:35 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 gennaio 2007, 11:37
Messaggi: 623
Località: Vicenza
pesitalia ha scritto:
Rispondo. I Conrad sono stati scelti per svariati motivi:
.
Carlo Borra

Grazie per l'esauriente risposta.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: venerdì 14 dicembre 2018, 20:54 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 9 maggio 2016, 16:18
Messaggi: 305
Io penso che questo sia tra i migliori TTm che abbia acquistato...e li ho acquistati tutti! :lol: :lol:


Grazie mille redazione!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: giovedì 3 gennaio 2019, 20:40 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 23 giugno 2011, 11:58
Messaggi: 46
Buonasera a tutti,

mi associo ai complimenti finora espressi!

Forse (premetto, per mia ignoranza) sarebbe stato utile avere uno schema analogo a quelli già pubblicati nel quale si evidenziasse come funziona il blocco automatico in piena linea con gestione Arduino (in particolare la concatenazione dei segnali).

Infatti, è riportata la gestione del rallentamento davanti al segnale rosso ma, almeno per me apparentemente, la commutazione del colore da verde a rosso avviene manualmente (o tramite gestione del decoder).
Se invece del segnale "a comando manuale" ci fosse un segnale di linea che venisse comandato dal treno presente nella successiva sezione di blocco, quali sarebbero i collegamenti/dispositivi da disporre?

Scusate per la banalità della domanda.
Grazie e .............complimenti ancora, davvero!

Saluti
Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: domenica 6 gennaio 2019, 17:26 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 20:24
Messaggi: 1444
Località: Pescara
Caro Marco,
il plastico e' nato volutamente non automatizzato, ma e' predisposto.

Le due soluzioni che sono allo studio per il blocco automatico prevedono l'utilizzo di Rocrail oppure di Arduino a seconda che si utilizzi o meno il PC.

La disposizione dei sensori e' illustrata in questa immagine:

Allegato:
sensori.JPG
sensori.JPG [ 44.89 KiB | Osservato 8034 volte ]


Prendiamo come esempio un convoglio che circoli in senso antiorario partendo dal terzo binario in F.

In Rocrail sono stati caricati tutti i sensori ( i trattini rossi ) e tutte le azioni corrispondenti oltre ovviamente ai vari segnali. Ogni volta che il convoglio passa su un sensore ( quelli ad effetto Hall, col magnetino ) viene eseguita l'azione corrispondente.

Esempio:

Lasciata la stazione il convoglio passa su A e mette al rosso il segnale precedente in F e mette al verde il segnale in E.
Successivamente il convoglio passa su B mettendo al rosso il segnale in A e al verde quello in F.
La cosa si ripete per ogni tratta fino al ritorno in stazione dove viene messo al rosso il segnale in E e al verde quello in D.
Se un convoglio si ferma in linea e' protetto dal tamponamento dal rosso sulla sezione di blocco precedente.
'Mettere al rosso o al verde' vuol dire che Rocrail invia il comando corrispondente ai vari decoder Lenz; il rallentamento e la sosta sono attivati come descritto nel testo.

Il nostro plastico, come hai potuto vedere, utilizza il sistema basato sul Maus / Booster Roco;
queste unita' parlano fra di loro con il protocollo Xpressnet.

Se volessimo operare senza Rocrail una delle soluzioni a parita' di impianto elettrico e' quella di utilizzare Arduino come emulatore del Maus codificando nel programma che al variare di stato di uno dei pin dedicati ( collegati ai sensori ) viene inviato sul bus Xpressnet il comando DCC corrispondente alla variazione di stato dei due segnali precedenti ( a mano dovremmo mandare i due comandi corrispondenti col Maus ).

Appena possibile mettero' a vostra disposizone gli schemi e il programma.

Nota 1 : la distanza fra i sensori deve essere tale che un convoglio non si trovi mai a cavallo di due sezioni.

Nota 2 : si sarebbero potuti utilizzare i blocchi e i percorsi di Rocrail ma, come detto, non abbiamo voluto spingere sull'automazione.
Antonello


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: mercoledì 27 febbraio 2019, 8:59 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 15 giugno 2006, 11:12
Messaggi: 4
Buongiorno a tutti, mi unisco al coro dei complimenti per l'ottimo numero della rivista.
Avrei una domanda: secondo voi si riesce a comandare un motore Conrad con arduino?

Grazie a chi vorrà rispondermi.

Eugenio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: TTM Speciale Monografico a Dicembre 2018
MessaggioInviato: sabato 2 marzo 2019, 23:55 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 20:24
Messaggi: 1444
Località: Pescara
Direttamente non e' possibile comandare alcunchè che assorba piu' di qualche milliampere.

Va interposta una interfaccia come nell'esempio seguente:

clicca qui

oppure

clicca qui

oppure

clicca qui

oppure

clicca qui

Antonello


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 31 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: gfqgi, Google Adsense [Bot] e 45 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice