Oggi è lunedì 10 dicembre 2018, 8:28

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Ma era rossa?
MessaggioInviato: venerdì 30 gennaio 2015, 10:20 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 7727
Località: Milano
Tutto parte dalle foto sulla fiera di Norimberga, dove la True Scale presenta un'Alfa Romeo 2900b Touring in due scale (18 e 43) e soprattutto in allestimento Mille Miglia 47.
Ora, il quesito: ma l'Alfona vincitrice col numero 230, Romano-Biondetti, di che colore era?
Nel corso del tempo, i modelli e le elaborazioni che abbiamo visto erano tutti rigorosamente rossi (non sto adesso a disquisire sul tono di rosso, se Alfa Romeo, o corsa o che altro). Poi, in tempi più recenti, dopo un rigoroso restauro svolto da uno specialista canadese, la macchina è ricomparsa di colore grigio, come da sua prima apparizione, se non ricordo male, a qualche salone automobilistico nel '38.
Mi sembra di ricordare anche che il problema fosse stato già sollevato da qualche parte (forum francese?) da Fofò : ci sono ulteriori notizie? La macchina venne ridipinta e corse la Mille Miglia in rosso? Oppure, basandosi sulla tradizione non scritta e sull'interpretazione delle foto in b/n anche True Scale ha toppato?
Chi sa parli.

PS: so che ne avevamo già parlato qui: viewtopic.php?f=27&t=71793
mi interessa sapere se qualcuno ha notizie in più.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ma era rossa?
MessaggioInviato: venerdì 30 gennaio 2015, 11:36 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 3 luglio 2013, 9:11
Messaggi: 4762
Località: Savona
Che fosse rosso corsa lo ritengo altamente improbabile...nelle foto b/n appare scura.
Direi o blu o grigia...con molti se e ma...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ma era rossa?
MessaggioInviato: martedì 10 febbraio 2015, 4:05 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 31 agosto 2011, 13:57
Messaggi: 833
nihao
avevo provato che a Watkins Glen era blue scuro
Ma non ho guardato se fosse lo stesso Telaio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ma era rossa?
MessaggioInviato: mercoledì 11 febbraio 2015, 0:41 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 7727
Località: Milano
Secondo questo sito si tratta di due 2900b diverse:

http://www.conceptcarz.com/vehicle/z896 ... 2900B.aspx


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ma era rossa?
MessaggioInviato: mercoledì 11 febbraio 2015, 23:00 
Non connesso

Iscritto il: domenica 11 marzo 2012, 12:53
Messaggi: 1707
Località: Milano
Carlo ci scommetti un caffè che era così?


Allegati:
Padova AS 2014  (80).JPG
Padova AS 2014 (80).JPG [ 165.55 KiB | Osservato 3011 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Ma era rossa?
MessaggioInviato: giovedì 12 febbraio 2015, 10:26 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 14:57
Messaggi: 7727
Località: Milano
Plausibile, Franco: ridipinta quindi tra il 38 e il 47 in un rosso alfa corsaiolo, e riportata al colore originale dal restauro canadese? Di certo non il rosso vivo con cui la riprodurrà TrueScale...In effetti ho sempre pensato che nessuno si sarebbe azzardato a fare la Mille Miglia con un'Alfa che non fosse rossa. Anche se la storia modellistica presenta una 2300b di Cravetto in verde inglese... http://www.alfamodel43.com/. Mah...


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 6 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice