Oggi è venerdì 18 settembre 2020, 20:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: venerdì 29 novembre 2019, 17:27 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1802
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
MILANO - Un guasto allo scambio e due Frecciarossa e un Italo (il 9991 partito alle 14,50 da Porta Nuova e diretto a Napoli) sbagliano rotta. E’ accaduto oggi, venerdì 29 novembre, intorno alle 15. I treni sono ripartiti dalla stazione di Porta Susa diretti a Milano. Alcuni testimoni hanno raccontato che i tre treni anziché imboccare la linea dell’alta velocità, sono finiti su quella normalmente utilizzata dai treni regionali. Il risultato è che per riprendere i binari corretti ora dovranno fermare a tutte le stazioni fino al capoluogo meneghino. I testimoni raccontano: “All’altezza di Torino Stura, poco dopo la partenza, ci siamo visti sfrecciare di fianco un altro Frecciarossa. Abbiamo chiesto spiegazioni e ci hanno risposto che probabilmente c’era un guasto alla linea dell’alta velocità”.
:lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: venerdì 29 novembre 2019, 21:51 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1575
Località: Faenza
Ed ora .. il terrore per Taurus 484 !!!
LA LEZIONE : di tecnica ferroviaria !

"Un guasto allo scambio" : SBAGLIATO !
succede che gli scambi si guastino, ma in tal caso i treni non partono. Non succede mai che con lo scambio guasto i treni prendano la direzione sbagliata.
Ogni scambio ha dei contatti elettrici, che al volgo potrebbero essere chiamati sensori, e che sentono la posizione dello scambio stesso.
Se lo scambio non è, entro 4 mm, nella posizione voluta, il segnale resta a via impedita (al volgo, rosso).

"sbagliano rotta" : SBAGLIATO !
i treni AV sono abilitati sia alla linea AV sia alla linea tradizionale. Ed anche a quasi tutte le altre linee.
Nel caso in esame i treni sono stati VOLUTAMENTE instradati sulla linea tradizionale a causa della momentanea indisponibilità della linea AV.

"per riprendere i binari corretti ora dovranno fermare a tutte le stazioni" : SBAGLIATO !
I sistemi di segnalamento, da più di cento anni, consentono il libero transito (al volgo, transito senza fermata ), quindi i treni sulla linea tradizionale non sono obbligati a fare tutte le fermate. Un esempio quotidiano di questo sono i treni merci che solitamente transitano senza fermare.

"ci siamo visti sfrecciare di fianco un altro Frecciarossa" : NON E' UNA NOVITA'
I treni, su linee appositamente attrezzate (al giorno d' oggi, in Italia ed in Europa, quasi tutte quelle a doppio binario), possono anche circolare su binari adiacenti nello stesso senso di marcia.
Si chiama marcia parallela, anche questa prevista dotando le stazioni di appositi armadi pieni di apparecchiature che consentono quella circolazione rispettando tutti i moderni criteri di sicurezza.

"probabilmente c’era un guasto alla linea dell’alta velocità” : ESATTO !
Direi, l' unica cosa sensata di questa NON notizia. Una notizia, infatti, è venire a conoscenza di una cosa nuova, solitamente inaspettata. Nel caso in esame, invece, è noto (per il volgo : a chi lo sà, a chi si è interessato, a chi lo ha capito, e ad altri) che la linea tradizionale è una sorta di linea di riserva per i treni ad alta velocità. Tanto che sia i treni sia le linee sono attrezzati con sistemi di sicurezza ed apparati a ragione di poter consentire il transito dei treni AV anche sulla linea tradizionale.

Quindi, quella che è gabellata per una novità, è invece il risultato di investimenti in apparecchiature complesse e costose, appositamente installate.

Taurus484 : 2. Vai al posto, e preparati meglio la prossima volta.


Stefano Minghetti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: sabato 30 novembre 2019, 7:23 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1802
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Penso che forse avete ragione sig. Stefano, ma IO che centro? io ho solo copiato e incollato da un giornale MOLTO serio.... sapranno la verità, o no?? Di solito, se lo dice il giornale..............
dopo, se come dite voi la colpa non era dello scambio, gli hanno dato lo stesso la colpa allo scambio per parare le chiappe al macchinista, che è evidentemente, ha sbagliato. Bella roba, infatti stiamo proprio in Italia :evil:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: sabato 30 novembre 2019, 7:31 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1802
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
]: Se leggete bene sig Stefano, non ci stava nessun guasto alla linea AV.......... Infatti, i passeggeri di un freccia anno visto un altro freccia che sfrecciava alla grande mentre che lo sorpassava....... e quindi questo secondo freccia, stava sulla linea av...... 8)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: sabato 30 novembre 2019, 9:35 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 13:31
Messaggi: 1728
Località: Roma
Taurus484 ha scritto:
dopo, se come dite voi la colpa non era dello scambio, gli hanno dato lo stesso la colpa allo scambio per parare le chiappe al macchinista, che è evidentemente, ha sbagliato. Bella roba, infatti stiamo proprio in Italia :evil:

È già, è il macchinista che decide da che parte andare come se guidasse un bus. :lol: :lol:
Comunque Taurus, quando fai il copia-incolla, cita la fonte delle tue notizie.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: sabato 30 novembre 2019, 14:59 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 29 aprile 2010, 20:52
Messaggi: 654
Località: Lombardia
Leggendo queste notizie, anche se non ci conosciamo personalmente, non posso fare altro che ringraziare Stefano perchè condivide nozioni precise sul funzionamento ferroviario, ed anche il Signor Loris ( Le do del Lei in quanto pseudonik, mentre sarei più " familiare " con utente vero ) va comunque ringraziato , perchè sebbene scanzonato, dà occasione per approfondire argomenti sempre interessanti....

saluti a tutti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: sabato 30 novembre 2019, 15:02 
Non connesso

Iscritto il: domenica 14 marzo 2010, 21:37
Messaggi: 1575
Località: Faenza
Taurus, dammi pure del tù come usa frà tutti i frequentatori del forum.
E perdonami se a volte cerco di spronarti, come si farebbe con un figlio.
E' che deduco che tu sia giovane, che tu sia ancora lontano dai 30 anni, quindi l' età migliore per aumentare il bagaglio di conoscenze, grazie alla facilità di imparare concesso dalla giovane età.
Quindi, non appiattirti su ciò che dicono i giornali, anzi.
Noi appassionati con un po' di età, notando gli strafalcioni che vengono abitualmente detti sulle ferrovie, che conosciamo, ci chiediamo quali cose sbagliate ci raccontano quando parlano di cose che non conosciamo.

Taurus484 ha scritto:
: Se leggete bene sig Stefano, non ci stava nessun guasto alla linea AV.......... Infatti, i passeggeri di un freccia anno visto un altro freccia che sfrecciava alla grande mentre che lo sorpassava....... e quindi questo secondo freccia, stava sulla linea av...... 8)


Può essere che nel frattempo il guasto sia stato risolto. In tal caso il treno in AV ha sorpassato facilmente quello in linea tradizionale. E' una delle possibilità ...
Ma è CERTO che il macchinista non ha sbagliato strada !
Ad ogni bivio il segnale è dotato di un pannello su cui si accende un numero che indica la direzione predisposta a partire da sinistra.
Come ha già precisato Giancarlo Giacobbo (un asso, sa 100 volte le cose che so io) il macchinista non decide dove andare. La decisione è presa dal DCO (Dirigente Centrale Operativo) che con tastiera e video comanda gli instradamenti dei treni, di tutti i treni.

Poi, per regolamento, se il macchinista si accorge di essere instradato verso una linea alla quale non è abilitato o nella quale non è ammesso il proprio treno, deve fermarsi e non immettersi in essa.
Nel caso da tè riportato, sicuramente, a mezzo telefonini, ma con comunicazioni registrate, il DCO avrà informato il macchinista del nuovo istradamento, probabilmente anche compilando un modulo scritto e firmato.

Ti faccio un esempio. Un amico mio fa il macchinista di treni merci. E' giovane, ha poco meno di 25 anni. Per arrivare lì ha studiato regolamenti per un anno e ha dato più di un esame.
Un giorno, in cintura a Bologna, vede il segnale a via libera per un percorso deviato, che non gli quadrava. Hmmm !
Ha chiamato il dirigente e gli ha fatto notare la cosa.
Il dirigente si è scusato, l' itinerario era verso una stazione secondaria in cui il merci non sarebbe potuto andare. Ha annullato l' itinerario ed ha formato quello corretto.

Tutte cose che, non solo non vediamo, ma che neppure si riescono ad intuire.
Quindi, come si fa a saperle ?
Ci sono persone addentro, che ci lavorano, o che hanno una grande cultura ferroviaria pur non essendo ferrovieri. Non io, che sono l' ultimo, ma leggendo vari interventi nel forum si possono avere informazioni utili a conoscere come funzionano le cose in ferrovia, tenendo presente che sono proprio tanti gli aspetti coinvolti.

Ovviamente, io non sono titolato a dare voti qui sul forum, era solo per scherzarci e sdrammatizzare, ma il fatto di obiettare a informazioni errate serve anche a chi arrivasse qui con una ricerca in internet, senza conoscere nulla di ferrovia.


Stefano Minghetti

p.s. grazie Umberto Fontana, nel mio piccolo, il mio intento è proprio quello


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: sabato 30 novembre 2019, 17:37 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2007, 19:06
Messaggi: 1802
Località: TS, nel mitico nord-est :-)
Comunque sig. Stefano, mi aggrego al sig fontana: dobbiamo TUTTI dire GRAZIE perché con santa pazienza spiegate questi temi che sono MOLTO difficili agli ignorantoni come il sotto scritto e come MOLTI altri, la sapete molto lunga e è sempre un piacere leggere i post vostri che sono molto colti.
Dopo siete anche generoso:: magari avessi 30 anni solo come pensate voi...... infatti avevo 25 anni quando ho' cominciato a postare un vita fa', adesso vado per i 40...... prossimo anno gli faccio..... :| :| :| :| :(


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: sabato 4 luglio 2020, 8:26 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 11:27
Messaggi: 307
Cita:
adesso vado per i 40......


..... DE GALERA!!! :lol: :lol: :lol: :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Si rompe lo scambio, freccia e Italo fuori rotta
MessaggioInviato: giovedì 16 luglio 2020, 20:07 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 24 luglio 2015, 12:45
Messaggi: 1053
Località: Ponteginori (Pisa)
ste.klausen21 ha scritto:
Ed ora .. il terrore per Taurus 484 !!!
LA LEZIONE : di tecnica ferroviaria !

"Un guasto allo scambio" : SBAGLIATO !
succede che gli scambi si guastino, ma in tal caso i treni non partono. Non succede mai che con lo scambio guasto i treni prendano la direzione sbagliata.
Ogni scambio ha dei contatti elettrici, che al volgo potrebbero essere chiamati sensori, e che sentono la posizione dello scambio stesso.
Se lo scambio non è, entro 4 mm, nella posizione voluta, il segnale resta a via impedita (al volgo, rosso).

"sbagliano rotta" : SBAGLIATO !
i treni AV sono abilitati sia alla linea AV sia alla linea tradizionale. Ed anche a quasi tutte le altre linee.
Nel caso in esame i treni sono stati VOLUTAMENTE instradati sulla linea tradizionale a causa della momentanea indisponibilità della linea AV.

"per riprendere i binari corretti ora dovranno fermare a tutte le stazioni" : SBAGLIATO !
I sistemi di segnalamento, da più di cento anni, consentono il libero transito (al volgo, transito senza fermata ), quindi i treni sulla linea tradizionale non sono obbligati a fare tutte le fermate. Un esempio quotidiano di questo sono i treni merci che solitamente transitano senza fermare.

"ci siamo visti sfrecciare di fianco un altro Frecciarossa" : NON E' UNA NOVITA'
I treni, su linee appositamente attrezzate (al giorno d' oggi, in Italia ed in Europa, quasi tutte quelle a doppio binario), possono anche circolare su binari adiacenti nello stesso senso di marcia.
Si chiama marcia parallela, anche questa prevista dotando le stazioni di appositi armadi pieni di apparecchiature che consentono quella circolazione rispettando tutti i moderni criteri di sicurezza.

"probabilmente c’era un guasto alla linea dell’alta velocità” : ESATTO !
Direi, l' unica cosa sensata di questa NON notizia. Una notizia, infatti, è venire a conoscenza di una cosa nuova, solitamente inaspettata. Nel caso in esame, invece, è noto (per il volgo : a chi lo sà, a chi si è interessato, a chi lo ha capito, e ad altri) che la linea tradizionale è una sorta di linea di riserva per i treni ad alta velocità. Tanto che sia i treni sia le linee sono attrezzati con sistemi di sicurezza ed apparati a ragione di poter consentire il transito dei treni AV anche sulla linea tradizionale.

Quindi, quella che è gabellata per una novità, è invece il risultato di investimenti in apparecchiature complesse e costose, appositamente installate.

Taurus484 : 2. Vai al posto, e preparati meglio la prossima volta.


Stefano Minghetti


Poi aggiungendo altre possibilità ogni linea convenzionale e linea ad alta velocità sono collegate attraverso bivi .
prendiamo ad esempio la linea Alta Velocità Firenze Roma.

dopo la deviazione denominata Dev.E.DD PM Rov. il Posto di Comunicazione San Donato e poi il 1° Bivio Valdarno Nord che immette sulla linea convenzionale all'altezza di Figline Valdarno, Proseguendo nel percorso linea AV troviamo il Posto di Comunicazione Renacci ed il 1° Bivio Valdarno Sud che immette sulla linea lenta attraverso il 2° Bivio Valdarno Sud, proseguendo troviamo il Posto di Comunicazione Ascione, il 1° Bivio Arezzo Nord che immentte sulla lenta attraverso il 2° Bivio Arezzo Nord. poi troviamo il primo 1° Bivio Arezzo Sud con intersezione da e per Arezzo attraverso il 2° Bivio Arezzo Sud ed il Posto di Movimento Olmo, proseguendo ancora troviamo il Posto di Comunicazione Rigutino il Posto di Comunicazione Montallese ed arriviamo al 1° Bivio Chiusi Nord che immentte per la stazione di Chiusi Chianciano Terme. poi troviamo il 1 Bivio Chiusi Sud (nel tratto dal 1° Bivio Chiusi Nord al 1° Bivio Chiusi la linea Alta Velocità corre affiancata alla lenta rasentando il Posto di Movimento Città della Pieve), proseguendo troviam o il Posto di Comunicazione Allerona, il 1 Bivio Orvieto Nord che immette ad Orvieto tramite il 2 Bivio, il 1 Bivio Orvieto Sud da e per Orvieto attraverso il 2 Bivio, Posto di Comunicazione Civita di Agliano, 1 Bivio Orte Nord che immette ad Orte, 1 Bivio Orte Sud da e per Orte tramite 2 Bivio, Posto di Comunicazione Gallese, Posto di Comunicazione Capena, e poi il Bivio/Posto di Comunicazione Settebagni e Roma Tiburtina.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice