Oggi è mercoledì 26 luglio 2017, 3:33

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: domenica 11 giugno 2017, 22:31 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 giugno 2006, 19:20
Messaggi: 812
Località: Città di Castello
Dai più esperti desidererei conoscere:

- le date di progressivo ripristino della T.E. sulla tratta Venezia-Trieste;
- le date di riattivazione a doppio binario delle varie tratte della stessa linea.

Mi riferisco al mezzo secolo dopo la seconda G.M., ma mi sarebbe sufficiente anche solo un dettaglio sul periodo 1960-1975.

Grazie in anticipo,

Andrea Chiapponi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: martedì 13 giugno 2017, 8:32 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 18:08
Messaggi: 791
Interessante argomento.

Se consulti le varie relazioni annuali delle FS trovi sicuramente tutte le informazioni che ti interessano; inoltre, queste notizie si trovano sicuramente su pubblicazioni quali Ingegneria Ferroviaria e/o La Tecnica Professionale. Di sicuro si possono consultare presso la biblioteca dell'Istituto Strade e Trasporti presso l'Università di Trieste.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: martedì 13 giugno 2017, 19:00 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 giugno 2006, 19:20
Messaggi: 812
Località: Città di Castello
Mallet, ti ringrazio per la segnalazione.

Gli è che vivendo nel Northumbria (abbiamo un sacco di Inglesi, qui...), non ho posti vicini dove poter consultare sacri testi.

Non avresti per caso anche qualche indicazione di siti consultabili in rete? Qui sul Forum ho razzolato in lungo e largo (e probabilmente male....) ma ho spigolato solo indicazioni frammentarie sull'argomento.

Per restringere il campo di ricerca, come inizio mi basterebbe sapere quali sezioni della linea erano elettrificate ed a doppio binario nel quinquennio 1965 - 1970.


Grazie dell'attenzione,
Andrea Chiapponi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: mercoledì 14 giugno 2017, 11:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 18:08
Messaggi: 791
Per quanto riguarda la TE ti posso garantire che tutta la linea era così esercitata fin dal 1958, quando venne sostituita la TV sul tratto Mestre-Cervignano. Per quanto riguarda il raddoppio, già esistente anteguerra, ma in parte asportato durante il periodo bellico, ora a memoria non ricordo le tratte raddoppiate. Ricordo però che i lavori si trascinarono per diversi anni. Dovrei consultare Circolari Compartimentali e Ordini di Servizio ma ci vorrà un po' di tempo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: mercoledì 14 giugno 2017, 22:24 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 giugno 2006, 19:20
Messaggi: 812
Località: Città di Castello
Ti ringrazio vivamente!

Almeno non ho più dubbi sui tempi dell' elettrificazione.
Riguardo il ripristino dei raddoppi, dire "diversi anni" è molto british - ed è proprio questo che mi spiazza, non riesco ad orizzontarmi nel tempo: d'istinto avrei pensato che all'epoca fosse una priorità, mentre invece...

Andrea Chiapponi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: giovedì 15 giugno 2017, 12:31 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 9 agosto 2006, 18:08
Messaggi: 791
Devo fare una piccola correzione. Il tratto già a doppio binario e portato a semplice binario in occasione della seconda guerra era da Quarto d'Altino a Cervignano A.G. per cui da Mestre a Quarto era sempre a doppio. Anche il tratto da Pieris-Turriaco a Villa Vicentina era a semplice binario in quanto interessato dall'attraversamento del fiume Isonzo e solo a metà anni cinquanta venne attivato il secondo ponte su questo fiume, quello posto più a nord; il motivo di avere due ponti separati alcune centinaia di metri era prettamente militare. Però la tua richiesta mi ha fatto venire un po' la voglia di continuare a cercare informazioni e notizie su questa linea, la cui vita non è stata così lineare come potrebbe sembrare e, soprattutto, venne interessata pesantemente da due guerre mondiali, con i rispettivi dopoguerra, specie il secondo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: lunedì 19 giugno 2017, 8:51 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 13:38
Messaggi: 495
Località: fontaniva padova
Credo che il tratto in questione sia stato completamente ripristinato a doppio binario solo alla fine degli anni 60, me lo ricordo perchè per andare al mare passavo sotto la ferrovia a Quarto e vedevo i lavori.....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: lunedì 19 giugno 2017, 10:56 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 febbraio 2007, 15:58
Messaggi: 599
Se non ricordo male, l'ultimo tratto raddoppiato fu tra Quarto d'Altrino e S. Donà di Piave, nel 1972......


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: venerdì 7 luglio 2017, 20:13 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 giugno 2006, 19:20
Messaggi: 812
Località: Città di Castello
Tiro su, ma senza l'intenzione di mettere pressione...

Alla linea sono legato da ricordi d'infanzia: la percorravamo ad ogni rientro in Italia (abitavamo in Grecia), con occasionali soste a Trieste, ospiti di amici.
Ricordo bene la percezione del binario unico, anche per via degli amari commenti di mio padre ("Come in Jugoslavia!").

Poi la ripercorsi da giovanotto, ma ammetto che il binario che arrivava a prevalere nel mio pensiero era... diciamo Yang e Yin, capit'amme...

Il ricordo si è rinfocolato quando ho cominciato a cercare di localizzare l'incidente che ha visto l'intervento della gru di Mestre (vedi il filetto "Venezia, deposito locomotive e dintorni"), per condizionamento mentale credevo fosse su questa linea. Invece, grazie alla cortesia del servizio clienti di Alinari ho alla fine appurato che era accaduto in Lombardia.

Tutto questo non ha spento il ricordo; se qualcuno riesce a contribuire a decifrare la cronologia di questa linea, a me farà in ogni caso un profondo piacere, ma credo anche cosa gradita ad altri lettori.

Per mia parte, confesso una colpa: ho contato solo ora, mi accorgo che sono quasi quarant'anni che non ricapito a Trieste!

Saluti circolari,

Andrea Chiapponi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: domenica 9 luglio 2017, 19:15 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 16:57
Messaggi: 1070
Località: Casteo
Conservo un piano stazione di LISON e di Portogruaro stilato dall'ufficio lavori e ufficio Impianti Elettrici di Venezia che specifica la data del raddoppio del tratto Portogruaro-San Donà al 19 novembre 1970 tale da risultare come completamento del raddoppio dell'intera tratta ancora a singolo binario fino a Quarto d'Altino.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: VENEZIA - TRIESTE: Ricostruzione dopoguerra
MessaggioInviato: lunedì 10 luglio 2017, 18:34 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 giugno 2006, 19:20
Messaggi: 812
Località: Città di Castello
Grazie noboibend!

Quindi la tratta in questione è stata raddoppiata un paio d'anni prima rispetto a quanto finora supposto.

Resterebbe da definire qualche alro spezzone, ma il più ormai mi è chiaro.

Non vorrei però che il filetto sparisse... anche questi dettagli contano, se ci si interessa di storia.
E la storia di quel cantuccio d'Italia e di quei tormentati confini è stata troppo spesso coperta con spudorate foglie di fico...

Scusate, il sentimento mi porta OT. Qualsiasi altro tassello sulla storia della Venezia-Trieste sarà graditissimo.

Saluti circolari,

Andrea Chiapponi


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 11 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice