Oggi è mercoledì 21 novembre 2018, 17:26

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 13:00 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 8:54
Messaggi: 140
Buongiorno a tutti,
sto progettando il mio primo plastico 'degno di questo nome' e ovviamente ho mille dubbi.
Intanto vorrei realizzare qualcosa di movibile e non fisso, quindi opterei per una soluzione a moduli.
L'idea è quella di realizzare una stazione con annesso scalo merci e rimessa per loco in epoca II-III.
Mi piace molto l'idea dei due elicoidali ai lati, in modo da poter realizzare al di sotto del piano la stazione nascosta, con i miei convogli che verranno alternati nella corsa. Vorrei prendere spunto da un plastico che ho visto qui nel forum...nessuno ne abbia a male...
Armamento Peco codice 75...sto mettendo giu il tutto, ma mi sono un po bloccato sugli elicoidali a doppia linea.
Avevo pensato a raggi R3 interno/R4 esterno Roco per intenderci, ma volevo chiedere se è possibile continuare col codice 75 anche sull'elicoidale o è più sicuro passare al codice 100 magari Roco line?
Spero di postare a breve tutto il progetto in modo da avere i vostri preziosi suggerimenti.
Ringrazio fin da ora chi vorrà aiutarmi in questa lunga ma appassionante impresa...

Saluti a tutti

Ema7979


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 13:47 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 2 gennaio 2014, 16:13
Messaggi: 440
Località: Bassa Romagna
Oddio.... senza avere le misure è un po' difficile dare giudizi.....

Comunque.... Roco R3, che se non sbaglio è 434mm di raggio, forse è un filo scarso.... io starei almeno su R450, questo perchè l'accoppiata salita e curva stretta diventa problematica, soprattutto con convogli di lunghezza realistica... insomma... facile che il treno inizi a slittare e non ce la faccia (anche se materialmente è in grado di fare una curva di quel raggio). Io per stare tranquillo, visto che lo spazio c'era, non sono mai andato sotto a R484.

Poi... personalmente sulla doppia linea.... eviterei.... meglio una bella linea singola.... soprattutto perchè negli spazi tipici di un plastico casalingo la doppia linea resta meno realistica.... con una linea singola riesci a gestire meglio gli spazi e fare dei tratti in vista verosimili (curve larghe e altro). Poi anche lì dipende dal sistema di gestione del plastico..... se è digitale, puoi fare di tutto anche con un binario singolo, magari con una stazione nascosta bella ampia in modo da alternare il passaggio dei treni nei pezzi a vista.

Riguardo al codice 75, secondo me lo puoi usare indifferentemente ovunque... si tratta solo di calcolare bene pendenze (ed eventualmente la leggera sovraelevazione in curva) evitanto cambi di pendenza bruschi e soprattutto l'effetto "caramella" (cioè che un binario è più alto dell'altro e nello spazio di pochi centimetri l'effetto si inverte). Io ad esempio ho steso i binari con una precisione leggermente maniacale (non solo livella, ma anche app che trasformava il telefono in un inclinometro portatile), per verificare pezzo per pezzo che non ci fossero inclinazioni, dossi o avallamenti anomali.....

Allegato:
Dscn4100.jpg
Dscn4100.jpg [ 86.07 KiB | Osservato 1621 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 13:58 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 8:54
Messaggi: 140
Ciao,
innanzi tutto grazie dei consigli.
Sì, mi sono dimenticato di dire che sarà tutto digitale il controllo.
Lo spazio a disposizione è di circa 3,5 m x 1,5 m.
Utilizzare una linea singola e sfruttare lo spazio per poter fare delle curvature maggiori può essere un'ottima idea.
Effettivamente lo spazio non è sufficiente per poter sfruttare a pieno l'effetto della doppia linea...forse non ne vale la pena...
Provo a riprogettare un po' il tutto...
Mi è anche difficile riuscire a fare un tracciato abbastanza semplice per scalo e per la stazione, mantenendo la massima giocabilità per le mamovre che vorrei prediligere.
Come dicevo spero a breve di inserire lo schema in modo da essere più chiaro...magari nelle due versioni...

Ema7979


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 14:08 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 gennaio 2009, 18:12
Messaggi: 1936
Località: Più a est di Vienna
Aggiungo che se prevedi curve di raggio così stretto il ricorso a binari con profilo delle rotaia più realistico diventa inutile.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 14:25 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 8:54
Messaggi: 140
Quindi mantenermi sui 480 mm è sufficiente?

Ema7979


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 16:53 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 2 gennaio 2014, 16:13
Messaggi: 440
Località: Bassa Romagna
Ema7979 ha scritto:
Quindi mantenermi sui 480 mm è sufficiente?

Ema7979


Beh.... oddio... dipende.... per far circolare i treni senza problemi è tranquilla..... sono comunque curve un po' brutte... nel senso che sono irrealistiche (al vero non mi ricordo più di quanto, ma dovremmo stare ben oltre i 1000). Ovviamente i treni girano, ma quando entrano in curva sembra che il convoglio "si spezzi".

Io ho dovuto penare un po', ma nel mio plastico in costruzione ho usato le curve R484 solo per i tratti nascosti, dosando zone a vista e zone nascoste in modo da avere in vista solo tratti molto larghi... con gli scambi peco lunghi... in pratica nei pezzi visibili non c'è nulla di più stretto di un R1500 (o giù di lì)

Questo è il rendering.... è largo 4,80m e profondo 1,20 sul lato destro e 1,40 su quello sinistro

Allegato:
rendering.jpg
rendering.jpg [ 51.53 KiB | Osservato 1574 volte ]


E questo è come è fatto "sotto". In pratica partendo dalla stazione, prende la rampa che scende al piano inferiore, la linea si sdoppia (prima stazione nascosta) ed esce da due diverse gallerie sulla sinistra (doppia linea di parata). Poi le due linee si riuniscono subito prima del nuovo ingresso in galleria, curva nascosta, scambio, seconda stazione nascosta e poi rampa a salire e tornare da sinistra verso la stazione.
Allegato:
track30redesign_pendenze_luglio2017_parata2.jpg
track30redesign_pendenze_luglio2017_parata2.jpg [ 73.27 KiB | Osservato 1572 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 17:40 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 8:54
Messaggi: 140
Molto interessante. Ovviamente anche io intendevo il raggio R480 in zone nascoste...
Come hai fatto a passare da sopra a sotto in unica curva? Che pendenze hai dato al tratto?
Se postessi evitare di fare un'elicoidale sarebbe il massimo...

Grazie
Emanuele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 18:02 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3317
Località: Massa Finalese (MO)
Il consiglio più semplice che io ti possa dare su come realizzare la planimetria delle stazioni è quello di osservare con google maps (o analoghi) le foto aeree di stazioni simili a quella che vuoi rappresentare. Ti sarà impossibile riproporre in scala esattamente la stazione, ma potrai evincerne gli elementi-base per poi riuscire a ricreare una soluzione realistica.

Quanto ai raggi di curvatura, più largo puoi, meglio è. Ed è bene inserire tratti di raccordo parabolico tra rettilineo e curva: è il metodo migliore per mascherare il più possibile l'effetto di sbandieramento: non lo si elimina, ovviamente, ma il suo impatto è ridotto in quanto la carrozza spancia più lentamente e gradualmente. Le norme NEM indicano chiaramente come tracciare una curva di raccordo, sia con metodi spicci che più intellettuali.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 14 febbraio 2018, 18:21 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 2 gennaio 2014, 16:13
Messaggi: 440
Località: Bassa Romagna
Ema7979 ha scritto:
Molto interessante. Ovviamente anche io intendevo il raggio R480 in zone nascoste...
Come hai fatto a passare da sopra a sotto in unica curva? Che pendenze hai dato al tratto?
Se postessi evitare di fare un'elicoidale sarebbe il massimo...

Grazie
Emanuele


In realtà è ben più che la sola curva. La rampa è al 3% (oltre è meglio non andare) e finisce ben oltre la curva. Semplicemente in quei tratti, oltre alla montagna vera e propria, ci saranno dei falsopiano e uno spessore più sottile del territorio, per lasciare sotto lo spazio al treno senza ostruire troppo la vista


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 21 febbraio 2018, 13:43 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 8:54
Messaggi: 140
Ciao a tutti,
finalmente riesco a presentare il tracciato del plastico a cui pensavo. Ho modificato un po’ il tracciato in base ai suggerimenti raccolti e sono giunto al risultato presentato in figura. Lo spazio a disposizione è circa 1500 mm per 1100 mm. Principalmente voglio rappresentare una stazione con annesso scalo merci. In questo spazio vorrei inserire le seguenti zone/fabbricati: stazione con annessi, deposito loco diesel da manovra (giusto agli albori vista l’ambientazione), rimessa per 2 loco vapore con uffici, zona pozzi scorie e pulizia con eventualmente annesso locale tipo ‘lampisteria’, magazzino merci passante con pesa vagoni, magazzino con piano di carico e gru, zona carbonaie, piattaforma girevole.
Non voglio riprodurre fedelmente qualcosa di esistito o esistente, ma non voglio neppure esulare troppo dalla realtà. L’ambientazione dovrebbe essere intorno al 1925-1945… Voglio assolutamente favorire la giocabilità e la possibilità di manovrare soprattutto nella zona dello scalo merci. Nella parte sottostante farò una o più stazioni nascoste e le zone di raccordo sono fisse a causa delle pendenze e delle curvature necessarie. Come si vede dall’immagine, tutta la parte bassa mi è rimasta vuota e vorrei dei suggerimenti per poter riorganizzare tutto al meglio…sono un po' in difficoltà. Magari mi piacerebbe anche ricavare un piccolo spazio per ricreare alcune case o un piccolo borgo cittadino... Non voglio riempire tutto di binari, ma come dicevo mi interessa molto poter manovrare molto con i vagoni merci e un minimo anche con le carrozze. Ho cercato di mantenere lo stesso orientamento anche per lo scalo perché mi sembrava meglio così, ma ogni suggerimento è ben accetto. Ho preferito piazzare la piattaforma nella zona sinistra in prima piano e la rimessa dalla parte opposta per migliorare la visibilità, ma non so se è la soluzione migliore.. Spero di non aver dimenticato nulla, a disposizione per chiarimenti...
Attendo vostri commenti
Grazie
Saluti
Emanuele


Allegati:
Plastico.png
Plastico.png [ 33.98 KiB | Osservato 1341 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 21 febbraio 2018, 18:07 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 novembre 2010, 10:44
Messaggi: 660
Località: Magione
da questo schema mi sembra di capire che gli elicoidali non ci sono, sembrerebbe che sia un otto


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: mercoledì 21 febbraio 2018, 18:40 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 8:54
Messaggi: 140
Sì esatto. Ho eliminato gli elicoidali ed in pratica è un otto...
Ho allargato un po il tutto, ma gli elicoidali mi sembravano troppo impegnativi...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: giovedì 22 febbraio 2018, 9:36 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 novembre 2010, 10:44
Messaggi: 660
Località: Magione
al volo...
mi sembra che manchi il tronchino in uscita dalla piattaforma.

Cosi a occhio puoi permetterti due curve di ritorno di raggio 500, ipotizzando di scendere per metà della circonferenza (1800) puoi scendere al massimo di 6 cm. non è molto ed è comodo per metterci poi le mani


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: giovedì 22 febbraio 2018, 10:05 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 settembre 2016, 8:54
Messaggi: 140
Ciao,
grazie per la risposta... aggiungo almeno un tronchino in piattaforma.
Se per curve di ritorno intendi il passaggio al piano sotto, l'ho già fatto di raggio 480...io avevo ipotizzato di tenere almeno 9 cm, ma la pendenza mi va al 3,5%. Non intendo far circolare convogli lunghissimi (max 5-6 carrozze). Dici che è troppo? Meglio tenere la pendenza più bassa e ridurre lo spazio? Hai esperienza se 6 cm sono sufficienti, mi sembrano pochini...

Grazie

Emanuele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Progetto del mio primo plastico...aiuto!
MessaggioInviato: giovedì 22 febbraio 2018, 10:20 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 8 novembre 2010, 10:44
Messaggi: 660
Località: Magione
Ema7979 ha scritto:
Ciao,
grazie per la risposta... aggiungo almeno un tronchino in piattaforma.
Se per curve di ritorno intendi il passaggio al piano sotto, l'ho già fatto di raggio 480...io avevo ipotizzato di tenere almeno 9 cm, ma la pendenza mi va al 3,5%. Non intendo far circolare convogli lunghissimi (max 5-6 carrozze). Dici che è troppo? Meglio tenere la pendenza più bassa e ridurre lo spazio? Hai esperienza se 6 cm sono sufficienti, mi sembrano pochini...

Grazie

Emanuele


raggio 480 è un pò al limite canonicamente, ma nel mio plastico ho un elicoidale con raggio 500 (vedi foto, particolare a sinistra) sul quale salgono con disinvoltura convogli con 7 carrozze (motrice ACME)
Immagine

Con 6 centimetri non ti ci entra neanche la mano, figuriamo il braccio. Una coppia di elicoidi però ci sta, e con questi puoi scendere quanto vuoi.
Il piano di stazione, lavorandoci un po' si potrebbe allungare un pelo


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: alexcap79 e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice