Oggi è domenica 9 agosto 2020, 5:57

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 77 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: domenica 17 maggio 2020, 20:18 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 20 settembre 2006, 20:44
Messaggi: 4281
Località: Sorbolo (PR)
Uno straccio progetto è necessario per non avere delusioni e per divertirsi sia mentre si costruisce sia mentre si gioca.
Poi, una cosa fondamentale, anche solo l'acquisto dei binari va pianificato, per via dei costi, per via che tutto non si trova subito e assieme.
Poi è inutile costruire un plastico con: curve raggio 450, tante gallerie non studiate prima, e poi lamentarsi che gli ETR e le carrozze 2 piani non ci passano. Allo stesso modo un Frecciarossa completo fa fatica a stare su un plastico 3x1 m.
Sorvolando su tutti gli aspetti tecnici da gestire a modo, per non trovarsi i binari divelti al primo cambio di stagione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: domenica 17 maggio 2020, 20:26 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 settembre 2006, 22:14
Messaggi: 950
Località: Roma
eh sul legname devo indagare....io per quello non sto facendo nulla,sto cercando un idea per un tracciato decente..i compromessi sono tantissimi


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: domenica 17 maggio 2020, 20:42 
Non connesso

Iscritto il: martedì 13 marzo 2007, 13:40
Messaggi: 635
Località: Ostia
Cerca sul tubo "plastico botti" .
Mi pare anche lui ami far sfrecciare le frecce. [WINKING FACE]
È il modulare da corsa.
Semplice da costruire e modulare.
Ciao
Luca

Inviato dal mio DUB-LX1 utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: lunedì 18 maggio 2020, 19:10 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2006, 9:37
Messaggi: 1544
A mio avviso tu continui ancora a confondere l'impianto modulare nel senso classico con un impianto a pannelli da parete.
Un plastico a pannelli non significa un modulare con una sola linea a semplice o doppio binario che corre a x cm dal bordo della testata.
Significa piuttosto realizzare il plastico in pannelli in modo che tu possa con una certa agevolezza montarli montarli e lavorarli fuori dalla loro sistemazione definitiva.
Un lavoro di questo genere, però, non è per neofiti te lo ripeto.
Potresti realizzare ad esempio un impianto tipo il progetto della Adriatica in una stanza , che è tutto piano.
Non ti darebbe grossi problemi per un esercizio automatico un qualche precedenza e manovra come alla fine un unico operatore potrebbe gestire un impianto di medie dimensioni.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: lunedì 18 maggio 2020, 20:26 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 16:03
Messaggi: 2852
Località: anno 1982.....
avete esempi di modulare PaP massima larghezza 35cm


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: lunedì 18 maggio 2020, 21:32 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 settembre 2006, 22:14
Messaggi: 950
Località: Roma
A Federici ha scritto:
A mio avviso tu continui ancora a confondere l'impianto modulare nel senso classico con un impianto a pannelli da parete.
Un plastico a pannelli non significa un modulare con una sola linea a semplice o doppio binario che corre a x cm dal bordo della testata.
Significa piuttosto realizzare il plastico in pannelli in modo che tu possa con una certa agevolezza montarli montarli e lavorarli fuori dalla loro sistemazione definitiva.
Un lavoro di questo genere, però, non è per neofiti te lo ripeto.
Potresti realizzare ad esempio un impianto tipo il progetto della Adriatica in una stanza , che è tutto piano.
Non ti darebbe grossi problemi per un esercizio automatico un qualche precedenza e manovra come alla fine un unico operatore potrebbe gestire un impianto di medie dimensioni.

si sono perfettamente cosciente che il modulare non è per neofiti...ma a questo punto il rischio è : o questo o nulla,una stanza dedicata non ce l'ho.
il mio obiettivo sarebbe fare un modulare a pannello da poter mettere su in una stanza che ha un'arredamento relativamente basso e dove volendo si può poggiare sopra.
la stazione dev'essere per forza passante,una stazione di testa non mi permetterebbe utilizzare i convogli non reversibili....ora il punto è trovare un'idea.
ma forse come dicevi tu è solo una scusa per non fare niente.mi brucia solo per tutti quei modelli in scatola da piu di 20 anni..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: lunedì 18 maggio 2020, 21:38 
Non connesso

Iscritto il: sabato 26 gennaio 2019, 20:36
Messaggi: 23
Località: Roma
eurostar_italia ha scritto:
la stazione dev'essere per forza passante,una stazione di testa non mi permetterebbe utilizzare i convogli non reversibili....
falso, come nella realtà ci stanno delle semplici comunicazioni di deviatoi per eseguire il "salto"della loco

marcodiesel ha scritto:
avete esempi di modulare PaP massima larghezza 35cm
non mi vorrei fare pubblicità :oops: ma il mio costruendo plastico modulare ha una larghezza di 55cm, ma con vari semplificazioni si può scendere pure a 40cm circa


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: lunedì 18 maggio 2020, 22:54 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 settembre 2006, 22:14
Messaggi: 950
Località: Roma
trenoe444 ha scritto:
eurostar_italia ha scritto:
la stazione dev'essere per forza passante,una stazione di testa non mi permetterebbe utilizzare i convogli non reversibili....
falso, come nella realtà ci stanno delle semplici comunicazioni di deviatoi per eseguire il "salto"della loco

non intendevo quello,intendevo come sganciare la loco una volta giunta nella stazione di testa.gli sganciavagoni sono improponibili.
Io riesco ad arrivare fino a 60 cm di profondità (ho barattato questo mia moglie) ma il problema rimane il tracciato e l'ambientazione.può darsi prima o poi troverò qualcosa.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: martedì 19 maggio 2020, 8:36 
Non connesso

Iscritto il: sabato 26 gennaio 2019, 20:36
Messaggi: 23
Località: Roma
eurostar_italia ha scritto:
non intendevo quello, intendevo come sganciare la loco una volta giunta nella stazione di testa.gli sganciavagoni sono improponibili.


Perchè improponibili? Per l'estetica o per lo spazio che occuperanno sotto il plastico?
Si possono facilmente camuffare, e ne esistono di vari tipi (quelli commerciali, quelli costruiti a partire dai motori peco, e quelli magnetici), e sono più o meno invasivi.
L'alternativa a questi sono i ganci automatici oppure la classica asticella in plastica usata come sganciavagoni manuale.

eurostar_italia ha scritto:
Io riesco ad arrivare fino a 60 cm di profondità (ho barattato questo mia moglie) ma il problema rimane il tracciato e l'ambientazione.può darsi prima o poi troverò qualcosa.


in 60 cm di profondità almeno 4-5 binari + 1 di scalo c'entrano, per l'ambientazione devi valutare sia cosa ti piace, sia i modelli che già possiedi, tenendo conto dello spazio e dell'epoca di ambientazione.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: martedì 19 maggio 2020, 10:37 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 23 luglio 2009, 7:29
Messaggi: 222
Località: Torino
Se vuoi fare un esercizio non automatico, non serve nessun sganciavagoni: io uso con soddisfazione l'asticella manuale, che ti assicuro non ti priva del divertimento e sganci cosa vuoi e dove vuoi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: martedì 19 maggio 2020, 13:17 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2006, 9:37
Messaggi: 1544
Quali esperienza hai tu gli sganciatori per dire che sono improponibili?
Il problema è avere un sistema di ganci sganciatori tra loro compatibili.
Sono molto difficili da sganciare automaticamente i ganci corti roco mentre quelli a manetta sono eccezionali.
Un problema per la gestione di sganciatori è senz'altro costituito dai vomeri delle locomotive che interferiscono fortemente con l'utilizzo di uno sganciatore a sollevamento.
Posso dirti che ho tre plastici su tutti e tre faccio tantissime manovre con gli sganciatori. non solo la inversione delle locomotive, ma anche l'aggancio e sgancio delle carrozze dirette dei bagagliai e lo smistamento dei carri.
Ovviamente bisogna rispettare qualche condizione di contorno Come evitare di fare lo sganciamento in curva perché incompatibile con i timoni.
Se guardi il filetto di Fontenuova vedrai le manovre di composizione e scomposizione di inversione fatte tutte con gli sganciavagoni.
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: martedì 19 maggio 2020, 15:11 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 settembre 2006, 22:14
Messaggi: 950
Località: Roma
trenoe444 ha scritto:
in 60 cm di profondità almeno 4-5 binari + 1 di scalo c'entrano, per l'ambientazione devi valutare sia cosa ti piace, sia i modelli che già possiedi, tenendo conto dello spazio e dell'epoca di ambientazione.


Beh diciamo che in quella profondita 4 binari di transito c'entrano,il problema è l'ambientazione e il tracciato.quello abbiamo capito può essere solo il classico anello.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: martedì 19 maggio 2020, 17:00 
Non connesso

Iscritto il: sabato 26 gennaio 2019, 20:36
Messaggi: 23
Località: Roma
eurostar_italia ha scritto:
Beh diciamo che in quella profondita 4 binari di transito c'entrano,il problema è l'ambientazione e il tracciato.quello abbiamo capito può essere solo il classico anello.

La lunghezza massima disponibile qual'è?
L'anello lo escluderei se c'è poco spazio, riguardo l'ambientazione come già detto l'epoca dipende dai tuoi rotabili e dai tuoi gusti (ti consiglio però l'epoca IV, dove si poteva trovare treni passegeri corti a materiale ordinario molto più frequentemente rispetto ad oggi), stessa cosa per il luogo d'ambientazione


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: martedì 19 maggio 2020, 21:22 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 29 settembre 2006, 22:14
Messaggi: 950
Località: Roma
la stanza è 4x4....però l'anello in una situazione del genere è l'unica...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: si accettano idee per un plastico :)
MessaggioInviato: giovedì 21 maggio 2020, 6:44 
Non connesso

Iscritto il: sabato 6 ottobre 2007, 10:23
Messaggi: 199
Buongiorno Eurostar,
se non ho capito male tu hai 1) uno spazio non da dedicare al 100% all'impianto e 2) il desiderio di veder circolare del materiale che hai acquistato nel corso dei lustri.
I punti 1) e 2) non vanno molto d'accordo perché hai almeno tre metri di convoglio da far circolare in in uno spazio di quattro metri.

Hai provato a ragionare in termini di compromesso ossia senza dover collocare i tuoi ETR su ebay e col ricavato partire per un negozio di modellismo di Innsbruck (vecchio tormentone di questo ambiente insieme all'indirizzo mail di Mario Di Fabio e alle E491) a comprare un paio di Littorine?

Tradotto: hai pensato di liberarti del giogo della stazione? La stazione sarà anche il cuore della ferrovia - opinabile - ma tende a occupare uno spazio enorme. Sia che essa abbia dieci binari sia che ne abbia due. Anche due binari in lunghezza portano via parecchio spazio. Il dogma della stazione oltretutto può essere discusso: la ferrovia è soltanto stazioni oppure è anche tutto quello che c'è intorno - caselli, raccordi industriali, paesaggio indipendente dai binari quindi boschi, fattorie, officine, motel per discutibili sporcaccioni, fabbriche, campi coltivati, risaie, poligoni atomici, ecc. - e che può creare uno scenario variabile e creativo?

Domanda: tu preferisci che la tua Freccia o il tuo IC 1) vivano la loro vita in transito in una stazione semicoperti dalle pensiline oppure 2) trascorrano il loro viaggio con la quinta di un mulino e di una raffineria?

Ipotesi di risposta 2): potresti trovare il compromesso nei tuoi sessanta centimetri di profondità (che, se ho ben capito, dopo altro compromesso con la famiglia sarebbe la parte fissa) avendo i tuoi treni veloci che corrono liberamente mentre nella vita che non è esclusivamente la vita ferroviaria - quindi nella raffineria, nel mulino, nel poligono atomico - ciò che avviene è funzionale al quotidiano. I carri portano il grano che diventa farina e le cisterne portano il petrolio che diventa benzina.
Il tutto con la stazione vera e propria magari distante dieci chilometri.
E' una ferrovia di serie B? A mio parere, no.

Per quanto riguarda la necessaria rimovibilità di alcune parti del tuo futur-impianto mi è venuto in mente un plastico in stile americano visto molti anni fa su un forum straniero: l'autore di spazio ne aveva poco (in realtà ne aveva tanto ma poiché la moglie aveva insistito per avere una macchina tutta sua il garage/man-cave aveva perso metratura importante sicché la signora ovviamente aveva acquistato una portaerei su gomma) e si era fatto una striscia di "plastico paeseggiato" su una parete e un viadotto mobile per chiudere l'anello. Soluzioni simili, senza andar troppo lontano, ci sono nel plastico QDP e a Milano Chiaravalle di Silvio Assi, due persone che stanno al modellismo ferroviario più o meno come Beethoven sta alla musica.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 77 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice