Oggi è domenica 9 agosto 2020, 7:12

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 226 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: lunedì 8 giugno 2020, 11:51 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
Della serie: non appena penso di aver scelto il tracciato "definitivo" mi vengono dei dubbi e riparto fare simulazioni :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: ...

Bomby ha scritto:
...il più grosso difetto dell'armamento Fleischmann, ovvero il suo angolo di deviata di 18°, viene mascherato. Almeno un po': fino a quando cioè un treno non impegna uno scambio, ma questa è una situazione transitoria, il treno generalmente se ne sta sui binari di ricevimento o di circolazione, non a cavallo di uno scambio!. Se tu ci piazzi un binario che esce dalla stazione in diagonale di 18°, con quello subito vicino che se ne continua bello bello rettilineo, tradisci subito uno dei difetti che invece vuoi celare. E questo difetto lo si nota sempre, anche quando non ci sono treni che ci passano sopra...
Questo commento di qualche giorno fa mi era sembrato molto convincente ed avevo quindi abbandonato l'idea del binario della secondaria che parte in diagonale...

Poco fa stavo stavo cercando di visualizzare la partenza della linea secondaria con i flessibili (sempre difficili da gestire senza tagliare il binario interno che diventa più lungo dell'esterno).
Nella parte destra della stazione c'è comunque una lunga diagonale a 18°: è la sequenza dei tre deviatoi e del doppio deviatoio inglese ed è abbastanza appariscente.

Non troverei quindi "scandaloso" che l'ultimo deviatoio (quello da cui si diparte la linea secondaria) sia a sua volta piazzato in diagonale.

Il vantaggio sarebbe che la linea secondaria invece di fare una S
(prima curva verso il bordo del plastico e poi contro-curva a rientrare per poi sparire dentro la galleria)
potrebbe partire diritta (ma inclinata di 18° rispetto al bordo del plastico) e poi fare solo una lunga curva a rientrare.
Provo a visualizzare le due alternative viste da destra:


Allegati:
soluzione con deviatoio in uscita montato dritto-1.jpg
soluzione con deviatoio in uscita montato dritto-1.jpg [ 220.44 KiB | Osservato 1221 volte ]
soluzione con deviatoio in uscita montato in diagonale-1.jpg
soluzione con deviatoio in uscita montato in diagonale-1.jpg [ 259.15 KiB | Osservato 1221 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: lunedì 8 giugno 2020, 11:59 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
visto da sinistra:


Allegati:
soluzione con deviatoio in uscita montato dritto-2.jpg
soluzione con deviatoio in uscita montato dritto-2.jpg [ 243.34 KiB | Osservato 1220 volte ]
soluzione con deviatoio in uscita montato in diagonale-2.jpg
soluzione con deviatoio in uscita montato in diagonale-2.jpg [ 249.74 KiB | Osservato 1220 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: lunedì 8 giugno 2020, 12:03 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
Un possibile vantaggio della secondaria che parte diritta ma inclinata di 18° sarebbe la gestione della giunzione tra modulo n°1 e modulo n° 2:
se il rettilineo è composto da elementi di binario da 20 cm serve un elemento compensatore da 1 cm per mantenere la geometria corretta e far terminare il binario esattamente al termine del modulo n° 1.
In questo modo, nel punto di giunzione potrebbe capitare proprio l'elemento di compensazione che potrebbe essere montato solo nel momento di giuntare i moduli (spero di essermi spiegato bene).


Allegati:
soluzione con deviatoio in uscita montato in diagonale-4.jpg
soluzione con deviatoio in uscita montato in diagonale-4.jpg [ 276.67 KiB | Osservato 1220 volte ]
soluzione con deviatoio in uscita montato in diagonale-3.jpg
soluzione con deviatoio in uscita montato in diagonale-3.jpg [ 256.12 KiB | Osservato 1220 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: lunedì 8 giugno 2020, 16:27 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 16 gennaio 2015, 17:19
Messaggi: 63
Per quello che può valere la mia opinione direi che la secondaria che se ne parte dritta a 18° è molto più bella
così avrai anche più spazio in mezzo per il rilevato e separerai meglio le due linee

alb


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: lunedì 8 giugno 2020, 17:07 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3599
Località: Massa Finalese (MO)
Condivido.

In mezzo, più che un rilevato, ci piazzerei una stradina (con relativi PL sia sulla secondaria che sulla principale, magari di diverso tipo) e magari qualche edificio. Oppure degli orti, comunque nulla che blocchi troppo la vista sulla linea principale dietro...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: lunedì 8 giugno 2020, 17:50 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
alb ha scritto:
Per quello che può valere la mia opinione direi che la secondaria che se ne parte dritta a 18° è molto più bella
così avrai anche più spazio in mezzo per il rilevato e separerai meglio le due linee
alb
Ciao Alberto, certo che mi interessa la tua opinione...
Tra l'altro coincide con la mia.
Visto che anche Bomby concorda, credo proprio che andrò in questa direzione.
A furia di modifiche chissà quando riuscirò a scegliere il tracciato definitivo... :mrgreen: :mrgreen:

P.S.
con la secondaria inclinata di 18° torneranno molto utili i tuoi 6107...


Ultima modifica di Luca-62 il lunedì 8 giugno 2020, 18:10, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: lunedì 8 giugno 2020, 17:57 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
Bomby ha scritto:
Condivido
Ah, mi aspettavo il contrario, visto che questa soluzione me l'avevi censurata in precedenza...
Bene!

Bomby ha scritto:
In mezzo, più che un rilevato, ci piazzerei una stradina (con relativi PL sia sulla secondaria che sulla principale, magari di diverso tipo) e magari qualche edificio. Oppure degli orti, comunque nulla che blocchi troppo la vista sulla linea principale dietro...
Buoni suggerimenti, vedrò, comunque il rilevato cui pensavo sarebbe appena accennato.
Il plastico, per poter stare comodamente sotto "Solis" (considerando l'altezza degli edifici) è alto appena 96 cm da terra.
Secondo me l'altezza ideale sarebbe stata almeno 120 cm, con Solis ho quasi esagerato, li la ferrovia corre tra i 135 e i 150 cm da terra...
Quindi, tornando a Bierdorf, la visuale sulla linea principale è comunque dall'alto e un piccolo rilevato non la ostruirebbe.
Studierò quale soluzione sia la migliore, il punto è di creare un ostacolo che giustifichi il fatto che le due linee divergono...

P.S.
hai visto che alla fine non userò i deviatoi curvi?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: martedì 9 giugno 2020, 12:47 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
... eccomi quindi con il progetto rivisto, con la linea secondaria che parte con una diagonale di 18° rispetto alla linea principale.
Chissà se sarà l'ultimo... :mrgreen:


Allegati:
Progetto 9 Giugno 2020.jpg
Progetto 9 Giugno 2020.jpg [ 267.79 KiB | Osservato 1029 volte ]
dettaglio 9 Giugno 2020.jpg
dettaglio 9 Giugno 2020.jpg [ 258.28 KiB | Osservato 1029 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: mercoledì 10 giugno 2020, 13:37 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
Ciao a tutti.
Considero terminata la fase progettuale, quindi oggi ho iniziato con i lavori.
Prima fase (parecchio noiosa...) la verniciatura di tutte le rotaie che rimarranno a vista.
Esattamente 104 segmenti di binario (lunghezze da 80 a 10 cm ma la maggior parte da 20 cm)...

P.S. Il plastico nel suo complesso assomma 174 segmenti di binario


Ultima modifica di Luca-62 il giovedì 11 giugno 2020, 9:36, modificato 2 volte in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: mercoledì 10 giugno 2020, 13:45 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
Mentre dipingo, la mente procede oltre...
Una volta che le rotaie saranno pronte per essere fissate sul tavolato dovrò iniziare a posare l'impianto elettrico.

Impianto analogico tradizionale.

Trasformatore Fleischmann 6755 e pannello comandi figurativo (Fleischmann 6900, 6901, 6902...).

Qui un primo dubbio: di trasformatori ne ho recuperati ben tre dal vecchio plastico, dove avevo due linee indipendenti e la linea aerea funzionante.
In questo nuovo plastico però non credo che abbia senso prevedere il movimento contemporaneo di più di un treno.
I binari di corsa sono limitatissimi e fare in stazione due manovre in contemporanea non mi sembra il caso.
Forse potrei dare un'alimentazione separata alla zona del deposito, ma non sono sicuro che ne valga la pena.
Potrei risparmiarmi due trasformatori per lavori futuri...
Qualcuno ha un opinione diversa?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: mercoledì 10 giugno 2020, 13:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
Venendo al cablaggio, buona parte dei deviatoi, dei semafori e dei sezionamenti sono nel modulo 1, per il quale potrò agire come su un plastico permanente.
Il pannello di comando infatti sarà attaccato sul lato esterno del modulo 1.

Per tutti gli altri moduli invece dovrò studiare dei collegamenti facilmente collegabili/scollegabili.
Tutti i moduli (tranne il n°8) avranno bisogno dei due cavi per la corrente di trazione.
In aggiunta il modulo 3 avrà un sezionamento e un deviatoio, i moduli 4 e 5 due deviatoi tripli (quattro motori) e sei sezionamenti e infine il modulo 7 avrà tre deviatoi uno sganciavagoni almeno un semaforo e un sezionamento.
Infine nel modulo 8 nessun binario ma parecchi edifici saranno illuminati.

Insomma i collegamenti da fare ogni volta che monterò il plastico non sono pochi.

Avete da suggerirmi una tipologia di spine maschio/femmina facilmente separabili ma affidabili nel tempo?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: mercoledì 10 giugno 2020, 15:57 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3599
Località: Massa Finalese (MO)
Per le connessioni ti suggerisco di spulciare i siti di materiale elettronico.

Quanto agli alimentatori, non so se la cosa è compatibile col tipo di pannello di comando, hai mai pensato alla tecnica twin-cab?

In sostanza hai due alimentatori a cui ognuna delle sezioni di binario può essere alternativamente collegata tramite un interruttore a tre vie, collegato in questo modo:
  • posizione 1 - alimentatore 1
  • posizione centrale - tratta isolata
  • posizione 2 - alimentatore 2
In questo modo con due alimentatori controlli tutto il plastico, puoi far muovere due treni in contemporanea (uno sulla secondaria e uno sulla principale, ad esempio, o manovrare in deposito mentre arrivano e partono altri treni), e ogni alimentatore può controllare un'area qualsiasi del plastico.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: mercoledì 10 giugno 2020, 17:18 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
Bomby ha scritto:
Per le connessioni ti suggerisco di spulciare i siti di materiale elettronico.
Ciao.
Vediamo se passa qualcuno che ha già sperimentato dei connettori validi.
Altrimenti cercherò in rete...

Bomby ha scritto:
Quanto agli alimentatori, non so se la cosa è compatibile col tipo di pannello di comando, hai mai pensato alla tecnica twin-cab?...
La questione non è come realizzare il circuito ma se ne valga la pena, data la semplicità del tracciato e il basso numero di convogli disponibili.
Comunque gli accessori e i relativi comandi vengono alimentati con il circuito a corrente alternata, nessuna commistione con il circuito in continua che muove i treni.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: giovedì 11 giugno 2020, 9:51 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 novembre 2018, 16:40
Messaggi: 797
Località: Borgosesia (VC)
Buongiorno a tutti.
mentre la verniciatura dei binari prosegue (che noia... :( ) nelle pause ho finalizzato il progetto dell'impianto elettrico.
Niente di complicato: ho deciso di procedere con un solo alimentatore.
I treni sono pochi, li manovrerò uno alla volta.
Ho sezionato praticamente ogni binario disponibile (binari colorati in giallo o in verde).
In questo modo potrò tener fermi gli altri treni in tutte le posizioni disponibili mentre ne movimento uno.
La numerazione è indispensabile per fare ordine tra i cavi, a maggior ragione in un plastico modulare dove dovrò montare e smontare molti collegamenti elettrici...

Ho spostato lo sgancia vagoni nell'area merci. Il treno entrerà con la locomotiva davanti dirigendosi verso il FV.
Quando anche l'ultimo vagone avrà superato il deviatoio n°6 il treno farà retromarcia verso il tronchino (che ho piegato per allontanarlo dal paese).
I vagoni verranno sganciati e la loco potrà, se necessario, abbandonare l'area merci.
In alternativa la loco spingerà dalla coda il treno verso il FV, poi avanzerà fino allo sganci vagoni, ritornerà a posizionare i vagoni di fronte al MM e poi potrà lasciare l'area merci se necessario,
Ricordo che i ganci Fleischmann profi consentono il pre-sganciamento ovvero anche dopo lo sganciamento la manovra a spinta è possibile senza che il gancio si richiuda.

Il secondo sgancia vagoni sarà posizionato all'inizio del tronchino che porta alla segheria.

Ho infine abbozzato l'impianto semaforico.
Ho deciso di semplificarmi la vita: ho 5 semafori ma solo tre comandi e quindi ne userò solo 3.
Due semafori "moderni" a comandare le partenze alle due estremità della linea passante (semafori n° 1 e n° 2) mentre il semaforo a pala, retaggio del passato, rimarrà a comandare la partenza della linea secondaria (semaforo n°3).
Non "crocefiggetemi" se ricerco la semplicità (in pieno spirito "vintage") invece di installare un impianto semaforico realistico... :oops: :oops:


Allegati:
impianto elettrico 1.jpg
impianto elettrico 1.jpg [ 235.88 KiB | Osservato 824 volte ]
impianto elettrico 2.jpg
impianto elettrico 2.jpg [ 212.4 KiB | Osservato 824 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Bierdorf
MessaggioInviato: giovedì 11 giugno 2020, 22:07 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 ottobre 2010, 22:57
Messaggi: 80
ciao Luca penso che lo sgancia vagoni MM sia meglio dove ti avevo consigliato mascherandolo da pesa


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 226 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 10, 11, 12, 13, 14, 15, 16  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice