Duegieditrice.it
http://www.forum-duegieditrice.com/

LA STAZIONE DI TORTOLI'
http://www.forum-duegieditrice.com/viewtopic.php?f=7&t=104184
Pagina 1 di 4

Autore:  Luciano Lepri [ giovedì 16 luglio 2020, 17:26 ]
Oggetto del messaggio:  LA STAZIONE DI TORTOLI'

Smanettando sul computer durante il periodo di chiusura per il Covid,
mi sono imbattuto in un sito interessante che riguarda le ferrovie Sarde
a scartamento ridotto. Il sito è "le strade ferrate.it".
Li' c'ho trovato i disegni di diversi impianti fissi caratteristici di tali linee.
Quello che ho scelto di costruire, per ora, è la stazione di Tortoli sulla
linea Mandas-Arbatax.

Luciano
Allegato:
001.001.JPG
001.001.JPG [ 236.98 KiB | Osservato 2793 volte ]
Allegato:
001.002.JPG
001.002.JPG [ 235.65 KiB | Osservato 2793 volte ]
Allegato:
001.003.JPG
001.003.JPG [ 228.66 KiB | Osservato 2793 volte ]
Allegato:
001.004.JPG
001.004.JPG [ 246.64 KiB | Osservato 2793 volte ]
Allegato:
001.005.JPG
001.005.JPG [ 196.63 KiB | Osservato 2793 volte ]
Allegato:
001.006.JPG
001.006.JPG [ 243.18 KiB | Osservato 2793 volte ]
Allegato:
001.007.JPG
001.007.JPG [ 238.7 KiB | Osservato 2793 volte ]
Allegato:
001.008.JPG
001.008.JPG [ 210.47 KiB | Osservato 2793 volte ]

Autore:  GIANNIDEBE [ giovedì 16 luglio 2020, 21:33 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

Bellina Tortoli Luciano, ma sotto quei disegni a ciondoloni cosa c'è?? :shock: :shock: Non riesco a collegare quello che si intravede con ciò che ricordo del tuo plastico (e si che le foto me le sono studiate bene per cercare di copiare).
Ciao
Gianni

Autore:  BuddaceDCC [ venerdì 17 luglio 2020, 8:41 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

Dopo tutto quel lavoro che hai fato posos suggerirti l'acquisto di una fresa cnc? anche piccola ? taglieresti tutto in maniera precisa in poco tempo.

Autore:  Roberto piras [ venerdì 17 luglio 2020, 10:10 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

Ciao Luciano ottimo,però Tortolì si scrive con l'accento sulla I altrimenti mi fai un offesa a me che sono sardo.
Buon proseguimento di lavori.

Roby

Autore:  Luciano Lepri [ venerdì 17 luglio 2020, 10:33 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

Roberto piras ha scritto:
Ciao Luciano ottimo,però Tortolì si scrive con l'accento sulla I altrimenti mi fai un offesa a me che sono sardo.
Buon proseguimento di lavori.

Roby

Appena trovo come modificare il testo ci piazzo l'accento su quella i....intanto scusami, sono
un Toscanaccio e, come ci si mangiano le parole, :D ci si fanno fuori anche gli accenti!! :D :D
Luciano

Autore:  Luciano Lepri [ venerdì 17 luglio 2020, 10:36 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

BuddaceDCC ha scritto:
Dopo tutto quel lavoro che hai fato posos suggerirti l'acquisto di una fresa cnc? anche piccola ? taglieresti tutto in maniera precisa in poco tempo.

Ti ringrazio per il suggerimento però non conosco la fresa di cui parli.
Hai per caso qualche foto?
Luciano

Autore:  Luciano Lepri [ venerdì 17 luglio 2020, 10:37 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

GIANNIDEBE ha scritto:
Bellina Tortoli Luciano, ma sotto quei disegni a ciondoloni cosa c'è?? :shock: :shock: Non riesco a collegare quello che si intravede con ciò che ricordo del tuo plastico (e si che le foto me le sono studiate bene per cercare di copiare).
Ciao
Gianni

Gianni, quel tratto di plastico è la zona sotto il castello di Subbiano.
Luciano

Autore:  Luciano Esposito [ venerdì 17 luglio 2020, 10:56 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

Luciano Lepri ha scritto:
BuddaceDCC ha scritto:
Dopo tutto quel lavoro che hai fato posos suggerirti l'acquisto di una fresa cnc? anche piccola ? taglieresti tutto in maniera precisa in poco tempo.

Ti ringrazio per il suggerimento però non conosco la fresa di cui parli.
Hai per caso qualche foto?
Luciano


Salve Luciano,

Io sto utilizzando questa per la realizzazione di edifici in forex: Link Taglierina

Questa macchina mi permette di incidere le linee di taglio sul forex e sul plasticard che poi ripasso con un cutter. Essenzialmente mi permette di risparmiare tutto il tempo necessario a prendere le misure, tagliare con righello, ecc. poiché le linee sono già belle e pronte. Inoltre la precisione è massima ed il lavoro sempre riproducibile.

Saluti
Luciano

Autore:  Luciano Lepri [ venerdì 17 luglio 2020, 12:20 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

Luciano Esposito ha scritto:
Luciano Lepri ha scritto:
BuddaceDCC ha scritto:
Dopo tutto quel lavoro che hai fato posos suggerirti l'acquisto di una fresa cnc? anche piccola ? taglieresti tutto in maniera precisa in poco tempo.

Ti ringrazio per il suggerimento però non conosco la fresa di cui parli.
Hai per caso qualche foto?
Luciano


Salve Luciano,

Io sto utilizzando questa per la realizzazione di edifici in forex: Link Taglierina

Questa macchina mi permette di incidere le linee di taglio sul forex e sul plasticard che poi ripasso con un cutter. Essenzialmente mi permette di risparmiare tutto il tempo necessario a prendere le misure, tagliare con righello, ecc. poiché le linee sono già belle e pronte. Inoltre la precisione è massima ed il lavoro sempre riproducibile.

Saluti
Luciano

Grazie omonimo, ora vedo ma ti dico la verità. Mi piace molto lavorare manualmente perché credo sia il vero modellismo anche se non
sono contrario alle nuove tecnologie. Infatti sono molto attratto e mi piace molto vedere coloro che realizzano con laser, macchinette di prototipazione rapida, particolari
complessi e molto belli però, e dico però, forse troppo belli. Comprendetemi!!!
Luciano

Autore:  BuddaceDCC [ venerdì 17 luglio 2020, 12:50 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

Luciano Lepri ha scritto:
BuddaceDCC ha scritto:
Dopo tutto quel lavoro che hai fato posos suggerirti l'acquisto di una fresa cnc? anche piccola ? taglieresti tutto in maniera precisa in poco tempo.

Ti ringrazio per il suggerimento però non conosco la fresa di cui parli.
Hai per caso qualche foto?
Luciano

Giusto un esempio: https://www.ebay.it/itm/1Pc-CNC-3020T-R ... SwPfVZkrbm

Autore:  paolone [ venerdì 17 luglio 2020, 13:18 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

Ciao Luciano
innanzitutto approfitto per farti i complementi per il tuo plastico a 24K che ho seguito con grande passione dall'inizio catturato dalla dislocazione in curva della stazione - finalmente - che permette di avere più rotaia per i convogli e una pennellata di realtà in più senza che lo spettatore se ne renda conto. Questo è un sistema che adopero sempre nei miei H0m grazie alla location montana. Ora veniamo a Tortoli ferrovie sarde secondarie a scartamento ridotto. Sarebbe fantastico che riuscissi a realizzare un plastichetto con le tue capacità (da far schifo :twisted: :twisted: :twisted: :mrgreen: ) e se hai bisogno di qualche dritta nell'Hom come dimensioni portali, ponti, materiale rotabile ecc e dove fare eventualmente shopping sono a'disposizzziò con la mia modestissima esperienza. Ho un libro mai usato BINARI A GOLFO ARANCI - FERROVIE E TRENI IN SARDEGNA DAL 1874 AD OGGI (metà anni 90') di Edoardo Altara. Se credi che ti possa servire dimmelo che te lo spedisco (meglio nelle tue mani che a prender polvere in libreria... :( ) Questo è il sito del "mio maestro" Kesti http://www.kesti.ch/ dove vedi come lui realizza i "nostri" rotabili :D

Autore:  Luciano Lepri [ venerdì 17 luglio 2020, 13:30 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI

paolone ha scritto:
Ciao Luciano
innanzitutto approfitto per farti i complementi per il tuo plastico a 24K che ho seguito con grande passione dall'inizio catturato dalla dislocazione in curva della stazione - finalmente - che permette di avere più rotaia per i convogli e una pennellata di realtà in più senza che lo spettatore se ne renda conto. Questo è un sistema che adopero sempre nei miei H0m grazie alla location montana. Ora veniamo a Tortoli ferrovie sarde secondarie a scartamento ridotto. Sarebbe fantastico che riuscissi a realizzare un plastichetto con le tue capacità (da far schifo :twisted: :twisted: :twisted: :mrgreen: ) e se hai bisogno di qualche dritta nell'Hom come dimensioni portali, ponti, materiale rotabile ecc e dove fare eventualmente shopping sono a'disposizzziò con la mia modestissima esperienza. Ho un libro mai usato BINARI A GOLFO ARANCI - FERROVIE E TRENI IN SARDEGNA DAL 1874 AD OGGI (metà anni 90') di Edoardo Altara. Se credi che ti possa servire dimmelo che te lo spedisco (meglio nelle tue mani che a prender polvere in libreria... :( ) Questo è il sito del "mio maestro" Kesti http://www.kesti.ch/ dove vedi come lui realizza i "nostri" rotabili :D

Beh, che dire? Sarei molto felice sia di avere il libro che le notizie sulle dimensioni dei portali ecc.
Non dico niente (!?!) ma mi piacerebbe sistemare la stazioncina su un diorama importante.
Importante perché vedendo alcune foto di Tortolì stazione mi sono accorto di altri impianti fissi come, per esempio, la rimessa.
Ti ringrazio anticipatamente.
Luciano

Autore:  lucaregoli [ venerdì 17 luglio 2020, 18:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI'

Luciano, da qualche parte dovrei avere materiale FCS fotocopiato dagli archivi ai tempi dei miei trascorsi in Sardegna. C'erano sicuramente disegni di ponti.... devo cercare.... (sono passati molti anni, è roba che ho, ma chissà dove).

Autore:  Luciano Lepri [ venerdì 17 luglio 2020, 19:37 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI'

lucaregoli ha scritto:
Luciano, da qualche parte dovrei avere materiale FCS fotocopiato dagli archivi ai tempi dei miei trascorsi in Sardegna. C'erano sicuramente disegni di ponti.... devo cercare.... (sono passati molti anni, è roba che ho, ma chissà dove).

Che dire, se li trovi sai cosa farne! Cmq non c'è fretta.
Luciano

Autore:  Torrino-Pollino [ venerdì 17 luglio 2020, 19:56 ]
Oggetto del messaggio:  Re: LA STAZIONE DI TORTOLI'

Scartamento ridotto, cioè lo scartamento giusto. Quale forza oscura ti ha portato dalla parte giusta della barricata?
Intanto, un bel vaffa preventivo!

Pagina 1 di 4 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice