Oggi è giovedì 22 ottobre 2020, 12:39

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1003 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 57, 58, 59, 60, 61, 62, 63 ... 67  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: venerdì 4 ottobre 2019, 8:12 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 17:38
Messaggi: 1167
g_demuru ha scritto:
Premesso che è una meraviglia, chiedo, ma è giusto che la fune portante della linea aerea termina sul portale?
GD



Aggiungo che la riproduzione in scala si ispira ad una linea aerea a "regolazione semplice" dove soltanto la fune di contatto viene contrappesata mentre la fune portante viene normalmente ormeggiata su punti fissi. Quindi l'ancoraggio a parete non è del tutto errato.
Carlo


Allegati:
Esempio ormeggio fisso su portale .jpg
Esempio ormeggio fisso su portale .jpg [ 78.11 KiB | Osservato 1879 volte ]
LA regolazione semplice.jpg
LA regolazione semplice.jpg [ 40.08 KiB | Osservato 1894 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: venerdì 4 ottobre 2019, 8:47 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 19:41
Messaggi: 1858
Quella ha tanto il sapore di voler riprodurre una TE da 320 mmq quindi con una sola fune portante che in questo caso non è mai regolata, quindi quell'ormeggio fisso al portale ci sta.
La catenaria con fune contrappesata è dalla 440 mmq in su, ovvero quelle con doppia fune portante.
Quella in foto invece mi pare confonda un po' le idee.
La TE è sicuramente una 440 mmq (a quelle velocità di linea è indispensabile) ed è visibile la doppia fune portante che sarà regolata in galleria (probabilmente con dei Tensorex) mentre quegli ormeggi sul portale sono probabilmente di un "punto fisso" a metà campata.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: venerdì 4 ottobre 2019, 11:00 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 gennaio 2009, 18:12
Messaggi: 2352
Località: Più a est di Vienna
Emilio, c'è possibilità di sapere cosa diceva l'iscrizione aggiuntiva sulla parte destra della fiancata dei carri?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: venerdì 4 ottobre 2019, 11:02 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 gennaio 2009, 18:12
Messaggi: 2352
Località: Più a est di Vienna
Emilio T. ha scritto:
[...]All'interno della galleria purtroppo non è possibile lavorare comodamente[...]

Riterrei non impossibile che difficoltà del genere possano essere accadute anche al vero...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: venerdì 4 ottobre 2019, 12:25 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2465
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Bari S. Spirito ha scritto:
Emilio, c'è possibilità di sapere cosa diceva l'iscrizione aggiuntiva sulla parte destra della fiancata dei carri?


Vedo di farti una macro appena possibile


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: venerdì 4 ottobre 2019, 20:23 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2465
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Bari S. Spirito ha scritto:
Emilio, c'è possibilità di sapere cosa diceva l'iscrizione aggiuntiva sulla parte destra della fiancata dei carri?



Ti riferisci a questa?


Allegati:
WhatsApp Image 2019-10-04 at 21.20.34.jpeg
WhatsApp Image 2019-10-04 at 21.20.34.jpeg [ 114.89 KiB | Osservato 1749 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 0:43 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 28 gennaio 2009, 18:12
Messaggi: 2352
Località: Più a est di Vienna
No, dicevo quella sui carri L 1960 ex 1944 della foto reale... dovrebbero essere stati in regime di noleggio, e sarebbe interessante conoscere i dettagli.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 8:05 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1222
Località: firenze
L'invidia mi impone di trovare il pelo nell'uovo... Il ponte è un po' troppo pulito..... :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Marco58: non c è NIENTE che gli italiani non possano fare....

GENIIIIIIIIIIIIII


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 8:10 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 25 gennaio 2006, 16:45
Messaggi: 1222
Località: firenze
Ps: Giuseppe Qdp ha mandato Brandl in pensione.... Voi siete andati a cercarlo a casa... :D
:D :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 10:45 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2465
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Bari S. Spirito ha scritto:
No, dicevo quella sui carri L 1960 ex 1944 della foto reale... dovrebbero essere stati in regime di noleggio, e sarebbe interessante conoscere i dettagli.


Esattamente come dici tu. Vi erano due contratti con due diverse società, le quali ognuna disponeva di due mute di carri completamente omogenee.

Quelli telonati della foto erano in carico alla “Cementi Adriatico” con sede in Pescara. Il servizio prevedeva il trasporto di pozzolana dal porto di Pescara dove una gru su rotaie Ceretti e Tanfani si occupava del trasbordo nave/treno, da qui, una tradotta, attraverso i binari di raccordo raggiungeva dapprima il piccolo scalo nei pressi del cementificio locale e poi invertita la marcia verso la stazione di Pescara Porta Nuova. Da quest’ultimo scalo trisettimanale un merci d’orario provvedeva all’inoltro a destinazione presso di Bussi sul Tirino.

L’altro sevizio era per conto Montedison. I convogli caricavano sempre al porto il salgemma sfuso, e procedevano sempre tramite il raccordo verso Porta Nuova. Qui stessa procedura di cui sopra. La Montedison a Bussi gestiva il sito diventato purtroppo la famosa “discarica dei veleni”

Due parole sulla stazione di Bussi. Ha una valenza modellistica notevole, stretta tra la montagna ed il fiume Aterno, con tutti i binari in un curva, ed una discreta dotazione di raccordi industriali si presta ad una bella riproduzione in scala.

Non a caso il FV della stazione di Montalto realizzata da Carlo é proprio quello di Bussi....!

Comunque ho un amico che conserva alcune foto dei carri in questione, quanto prima ti faccio sapere


Emilio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 12:12 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 18:32
Messaggi: 443
Località: Palermo
Spettacolo e realismo allo stato puro, chapeau.
Certo con un bel tutorial sulli'nvecchiamento dei carrettini ci starebbe proprio... :wink:
Emilio, solo una precisazione di servizio: credo che i carri delle due foto in bianco e nero siano gli Elm a sponde alte con passo da 4.00 metri (per intenderci, nel modellismo, i Walshaert corti con sponde arrotondate in kit) e non i Roco.
Ovviamente ciò nulla toglie al fatto che abbiate fatto un convoglio fantastico.....
Mi sa tanto che Montesilvano dovrà essere la mia prossima tappa fermodellistica! 8)
Un caro saluto.
Mario


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 13:20 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2465
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Mario Li Vigni ha scritto:
Spettacolo e realismo allo stato puro, chapeau.
Certo con un bel tutorial sulli'nvecchiamento dei carrettini ci starebbe proprio... :wink:
Emilio, solo una precisazione di servizio: credo che i carri delle due foto in bianco e nero siano gli Elm a sponde alte con passo da 4.00 metri (per intenderci, nel modellismo, i Walshaert corti con sponde arrotondate in kit) e non i Roco.
Ovviamente ciò nulla toglie al fatto che abbiate fatto un convoglio fantastico.....
Mi sa tanto che Montesilvano dovrà essere la mia prossima tappa fermodellistica! 8)
Un caro saluto.
Mario


Come si dice, bisogna fare di necessità virtú....gli Elmo che abbiamo sono in numero insufficiente per realizzare un convoglio completo....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 14:12 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 dicembre 2007, 17:58
Messaggi: 1019
Località: Monza
Emilio T. ha scritto:
g_demuru ha scritto:
Premesso che è una meraviglia, chiedo, ma è giusto che la fune portante della linea aerea termina sul portale?
GD


No! È il forzato compromesso per avere una linea aerea perfettamente tesata e funzionante. I pantografi strisciano realmente sulla catenaria ed imprimono una spinta negativa. All'interno della galleria purtroppo non è possibile lavorare comodamente con le mani, ed alla fine il risultato è questo. Il nostro concetto di base da priorità al funzionamento rispetto al realismo, e quindi sono piccole "sviste* dovute per avere un "gioco" affidabile ed assicurato

Emilio

Grazie.
Siete dei grandi! :D :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 15:32 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 23:22
Messaggi: 1000
Località: Firenze
Ho visto solo ora ciò che avete realizzato...da brividi!!!
Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: scorci di particolare realismo
MessaggioInviato: sabato 5 ottobre 2019, 15:41 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2465
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Questo è il raccordo portuale di cui si accennava sopra


Allegati:
IMG_20191005_155225 2.jpg
IMG_20191005_155225 2.jpg [ 224.42 KiB | Osservato 1557 volte ]
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1003 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 57, 58, 59, 60, 61, 62, 63 ... 67  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: leomonti e 14 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice