Oggi è lunedì 17 giugno 2019, 10:18

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 182 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 13  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Plastico: DD Bologna-Firenze (con qualche licenza poetica)
MessaggioInviato: giovedì 2 agosto 2012, 22:16 
Non connesso

Iscritto il: martedì 26 febbraio 2008, 22:31
Messaggi: 1513
Buonasera, seguo un consiglio datomi a proposito del carro shimms (vedi topic) per mostrare qualcosa del lavoro terminato sei mesi fa.
Perche' l'abbia intitolato cosi' lo spieghero' con le prossime immagini, per ora mi limito, causa ora tarda e ufficio pesante domani, a qualche vista della stazione principale.
A presto
Francesco


Allegati:
2012-07-27 00.24.40-1.jpg
2012-07-27 00.24.40-1.jpg [ 86.24 KiB | Osservato 19593 volte ]
2012-07-26 23.30.30-1.jpg
2012-07-26 23.30.30-1.jpg [ 69.37 KiB | Osservato 19593 volte ]
2012-07-26 23.04.22-1.jpg
2012-07-26 23.04.22-1.jpg [ 74.23 KiB | Osservato 19593 volte ]


Ultima modifica di ammiraglio il lunedì 3 aprile 2017, 15:43, modificato 1 volta in totale.
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: venerdì 3 agosto 2012, 21:54 
Non connesso

Iscritto il: martedì 26 febbraio 2008, 22:31
Messaggi: 1513
Oggi vi mostro tre foto di altrettanti punti caratteristici:


Allegati:
Commento file: L'interporto, tronco e accessibile dalla stazione (ispirazione impianti a bari e prato), per contenitori, lamiere e argilla a treno completo
2012-07-27 00.24.13-1.jpg
2012-07-27 00.24.13-1.jpg [ 85.68 KiB | Osservato 19446 volte ]
Commento file: Il raccordo del mulino (ispirazione casillo a foggia), all'occorrenza trasformabile in altro impianto con la sostituzione di fabbricati e mezzi
2012-07-27 00.24.02-1.jpg
2012-07-27 00.24.02-1.jpg [ 84.4 KiB | Osservato 19446 volte ]
Commento file: La rimessa, inserita a forza per sfruttare un angolo morto...
2012-07-27 00.30.53-1.jpg
2012-07-27 00.30.53-1.jpg [ 68.16 KiB | Osservato 19446 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: mercoledì 8 agosto 2012, 22:56 
Non connesso

Iscritto il: martedì 26 febbraio 2008, 22:31
Messaggi: 1513
qualche particolare: riconoscete il posto?


Allegati:
101_4975.JPG
101_4975.JPG [ 221 KiB | Osservato 19309 volte ]
101_4922.JPG
101_4922.JPG [ 247.83 KiB | Osservato 19309 volte ]
101_4906.JPG
101_4906.JPG [ 205.67 KiB | Osservato 19309 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: mercoledì 8 agosto 2012, 23:46 
Non connesso

Iscritto il: sabato 6 marzo 2010, 17:36
Messaggi: 169
Ciao
Visto che in una settimana nessuno considera il tuo lavoro,lo faccio volentieri io, peccato solo che vengono commentati i lavori eccelsi.

Guardando le immaggini del tuo impiantino ti dirò che non è per niente malvagio , penso che tu stia ancora in fase di lavorazione, nell'aspetto generale curerei meglio le rifiniture di tutto dagli degli edifici a tutto il resto sistemerei per bene la massicciata e per quanto riguarda la scenografia metterei un bello sfondo che ti fà guadagnare luce e profondità dando un aspetto completamente diverso.
Creerei degli edifici di scenografia sempre a tema industriale, li puoi fare strettiini il tanto che servono però almeno invece di vedere piatto e con diversa prospettiva ti darà il senso di tridimensione. Tipo i containers che si vedono disegnati non rendono bene l'idea,prova a posizionarne un paio veri e vedi la differenza. Quei silos sai come escono bellini se gli sistemi.

Sono sicuro e ti dò fiducia, che se segui i miei consigli il tuo impiantino guadagnerà più realismo, e ne sarai più soddisfatto anche tu.

Ti auguro buon lavoro,se hai problemi chiedi pure.

Roby


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: giovedì 9 agosto 2012, 15:38 
Non connesso

Iscritto il: martedì 18 dicembre 2007, 11:42
Messaggi: 1703
Località: Piossasco (TO)
Ciao dalle foto e non essendo esperto in materia non so dirti se il piano dei binari sia realistico o meno, tuttavia il piano non mi sembra male. Più che altro vedo molti particolari autocostruiti e modificati il che mi porta a pensare che sei sulla buona strada per l'autocostruzione. Quindi come ti è già stato detto migliorerei le rifiniture in generale. Vedo anche diversi rotabili che non sono di produzione industriale, quindi ti domanderei se ti occupi anche di eleborazione rotabili. Con queste caratteristiche credo che potrai fare molto bene.

Ciao

Fabrizio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: giovedì 9 agosto 2012, 15:41 
Non connesso

Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 19:09
Messaggi: 453
Ciao,

notevole anche l'Iveco 490 in sosta al capolinea di fronte alla stazione! :)

Enrico N.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: giovedì 9 agosto 2012, 18:34 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3385
Località: Massa Finalese (MO)
Ritengo che questo plastico, più che al realismo estremo, tenda alla "giocabilità", all'esercizio, al divertimento... Il realismo estremo non è una priorità. Magari le rifiniture verranno fatte man mano. Ho indovinato?

PS: dai una ritoccatina a quei silos, si vede lontano un km che sono dei rotoli (spero di carta da cucina!). Almeno una pitturatina... Per il resto, nonostante la ricerca del dettaglio non sia esasperata, mi sembra tutto studiato bene nella disposizione!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: giovedì 9 agosto 2012, 23:32 
Non connesso

Iscritto il: martedì 26 febbraio 2008, 22:31
Messaggi: 1513
Vi ringrazio per i consigli, bomby ha visto giusto, ho puntato subito all'esercizio di molti treni (anche autocostruiti o elaborati) fermi nelle scatole da troppo tempo, e ad una decorazione economica, "reversibile" - specie quella industriale - ed atta a rapido perfezionamento e/o sostituzione.

Peraltro, è la prima volta che mi cimento in un plastico grande una cantina intera, i particolari li sistemerò col tempo e con l'ispirazione che, di questi tempi torridi, latita alquanto.

Sui silos: è vero che sono... asciugoni da cucina, come materiale economico non ho trovato per ora di meglio e anche la pitturazione non è bastata per nascondere le pieghe della carta: piuttosto che tentare di rabberciarli, per favore avete qualche ateriale da suggerire in cambio?

Intanto vi aggiungo qualche foto appena scattata per svelarvi l'indovinello: in quale città sono presenti sono questi edifici ("una gita a...", direbbe la settimana enigmistica)?


Allegati:
2012-08-09 22.29.35.jpg
2012-08-09 22.29.35.jpg [ 144.49 KiB | Osservato 19101 volte ]
2012-08-09 22.29.09.jpg
2012-08-09 22.29.09.jpg [ 181.65 KiB | Osservato 19101 volte ]
2012-08-09 22.28.32.jpg
2012-08-09 22.28.32.jpg [ 217.98 KiB | Osservato 19101 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: venerdì 10 agosto 2012, 0:17 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 4 dicembre 2008, 14:50
Messaggi: 321
Località: Ferrara
Prato? :P


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: venerdì 10 agosto 2012, 1:44 
Non connesso

Iscritto il: sabato 6 marzo 2010, 17:36
Messaggi: 169
Ciao

per sostituire i silos, al posto del rotolo di asciugoni, puoi usare un tubo in pvc tipo quelli per grondaie o per scarichi ,vai in un brico o negozio di idraulica e controlli il diametro, cè ne sono diversi tipi,scegli quello che ti va meglio e che rispetta le proporzioni.


Roby


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: venerdì 10 agosto 2012, 7:56 
Non connesso

Iscritto il: martedì 11 dicembre 2007, 15:18
Messaggi: 644
Località: Carrara
Bello, molto meglio del mio impianto... che per il momento esiste solo nella mente.
Per i silos io li rivestirei con un foglio di carta o cartoncino bristol (che puoi anche stampare con fasce di colori diversi... ) semplicemente incollato. La giunzione del rivestimento la fai cadere nei punti di contatto tra un silos e l'altro e diventa invisibile :)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: venerdì 10 agosto 2012, 8:58 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 23:22
Messaggi: 916
Località: Firenze
Anch'io non sono un grosso esperto per il piano dei binari ma, come amante della parte plasticistica del fermodellismo, ti faccio i complimenti per gli scorci della città.
Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: venerdì 10 agosto 2012, 12:26 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 15:34
Messaggi: 3451
Località: Dicomano (FI)
Complimenti all'amico Francesco!!
L'unica cosa che necessita rapido intervento è l'invecchiamento dell'armamento, quelle rotaie lucide gridano vendetta!!!!
Poi lentamente potrai rivedere tutti particolari che risultano provvisori o da completate.
Per i silos, concordo con la soluzione dei tubi in pvc per idraulica, se ne trovano di diametri ridotti adattissimi per quello che vuoi riprodurre nei colori bianco, bianco crema, arancio, grigi e neri.
Per la verniciatura, bomboletta di argento Tamiya per plastica e ricca patinatura, il colore ti resterà utile per la verniciatura di tetti e molti altri
particolari visto che ami costruire ed elaborare......

paolo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: venerdì 10 agosto 2012, 13:00 
Non connesso

Iscritto il: martedì 17 gennaio 2006, 19:11
Messaggi: 1388
Località: Camaro, sulla vecchia Me-Pa
Davvero molto gradevole nell' insieme!
Oltre a ritoccare le rotaie con del colore ruggine, mi soffermerei anche sulle traversine e perchè no, anche sulla stesura della massicciata: a quanto pare è il tipo ultrafine di LS, avrai usato una soluzione troppo diluita di acqua e vinavil perchè sembra poco compatta come consistenza. Potresti provare a schiacciarla letteralmente con un cucchiaio da cucina e poi, qualora lo vorrai intervenire con altra massicciata per omogeneizzare il tutto.

Interessante la carrozza pilota tipo X, opera tua? Mi deluciti un pochino??
L' etr frecciargento è il serie hobby?

Salvo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: il capolinea dopo Vernio (interpretato)
MessaggioInviato: venerdì 10 agosto 2012, 15:30 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:54
Messaggi: 8248
Località: Regno Lombardo-Veneto Königreich Lombardo-Venetien
:arrow:


Ultima modifica di centu il giovedì 6 luglio 2017, 11:04, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 182 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 13  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 11 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice