Duegieditrice.it
http://www.forum-duegieditrice.com/

PLASTICO: TIVOLI TERME
http://www.forum-duegieditrice.com/viewtopic.php?f=7&t=67111
Pagina 42 di 42

Autore:  Tz [ venerdì 10 luglio 2020, 13:12 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

Cosa intendi per epoche meno recenti ? Quello soprà è di 47 anni fa pressochè al termine della trazione a vapore e comunque sono parametri adottati per TUTTE le tipologie di trazione, di treni e di impianti di quel tempo.

Con la trazione a vapore sempre e comunque in tutti gli impianti esistevano turni di accudienti 24/24 ore per il mantenimento del fuoco di stazionamento e del livello dell'acqua in caldaia di tutte le macchine in sosta nel DL.

Ovviamente spettava ai due macchinisti presentarsi nei tempi previsti (e ben evidenziati in quel prospetto TV310) al fine dell'accessoria prima di poter uscire dal DL e andare al treno.

Non c'entra niente la macchina assegnata e la preparazione della macchina per il treno è sempre stata compito dei macchinisti e mai degli accudienti.

Autore:  best [ sabato 11 luglio 2020, 12:29 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

molto interessante questo documento Tz, grazie!

Autore:  DOZ [ domenica 12 luglio 2020, 13:38 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

Significa prima di 47 anni fa. C'è scritto, dato che parlavo di mio padre.
Basta leggere ...
Negli impianti del sud Italia, all'epoca (credo precedente quella che tu hai vissuto) dove ha lavorato da giovane macchinista TV mio papà, o ancor prima mio nonno, nei grandi Impianti c'era l'accudienza. Ma in altre piccole realtà dove si sostava nel fuori residenza (ad esempio nella tratta jonica), no.
Quindi spettava tutto alla coppia assegnataria della macchina, in partenza.

Autore:  A Federici [ domenica 12 luglio 2020, 16:48 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

Grazie tz. Il.servizio con preriscaldamento aveva 50+60+30 minuti di tempi pre partenza!
Bel documento.

Antonio

Autore:  Tz [ lunedì 13 luglio 2020, 14:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

Sì, negli impianti dove dovevi dare il preriscaldo d'inverno i tempi erano superiori... e lì appaiono per qualche treno perchè è del mese di novembre 1973.
Lì ho ancora tutti dei 6 anni in cui ho viaggiato... potrei ricostruire minuziosamente giorno per giorno tutto quel periodo... :wink:

@DOZ

Premesso che TUTTE le locomotive accese, anche se stazionate, devono costantemente essere accudite con molta assiduità sia nel fuoco che nell'acqua in caldaia stento a credere che esistessero anche solo "rimesse" e non "depositi" in cui ciò non accadesse.
Pertanto che ai macchinisti in partenza con un treno al mattino spettasse anche l'accudienza della macchina durante la notte non mi quadra perchè sarebbero comunque TUTTE ore di lavoro... :? ma un tempo si faceva quello e anche altro... c'era anche chi nei giorni di riposo andava in deposito a lucidare la "sua" macchina assegnata, chi presenziava di persona nelle officine le riparazioni alla "sua" macchina, chi per non peredere il giro della "sua" macchina, nel caso andasse in officina, provvedeva di persona a certe riparazioni se la stessa non necessitava dello spegnimento... insomma era un altro mondo che, anche se verso la sua fine, ho conosciuto e che certo non mi esaltava.
Era un mondo nel quale certi macchinisti venivano bollati così: "trombagli la moglie ma non toccargli la macchina"... :mrgreen:

Autore:  Aln668 [ lunedì 27 luglio 2020, 20:23 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

Buongiorno,
il sistema di aggancio con elastici mi ha davvero colpito e penso di fare qualche esperimento.
Ho però delle domande a riguardo:
1) Non mi è chiaro come ottenere elastici così piccoli
2) Che interventi sono necessari sui ganci realistici ad uncino?
3) Per sganciare due carri immagino basti "pizzicare" l'elastico, l'aggancio invece, soprattutto tra carrozze sotto i mantici, quanto è complicato?
Si possono fare manovre agevolmente (quindi frequenti operazioni di aggancio/sgancio)?
4) Sulle carrozze rosso fegato ho notato che non è stato rimosso uno dei due mantici. Questo dipende da quanto sporgono i respingenti?

Modestamente credo che questo sistema di aggancio meriti molta più visibilità e magari un tutorial di realizzazione.
Grazie

Saluti, Filippo

Autore:  Roberto piras [ martedì 28 luglio 2020, 9:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

Ciao Maurizio
Ottimo ottimo,rimango a bocca aperta per la bellezza del tuo impianto,mi piace davvero tanto e si respira aria di ferrovia. Non ricordo se te l'ho gia già chiesto ma quanto misura in lunghezza? hai previsto anche un piano inferiore per ricoverare i convogli?
Attendo altre foto perchè non mi stanco mai di guardare questa opera.

Roby

Autore:  best [ giovedì 30 luglio 2020, 23:24 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

Grazie per gli apprezzamenti!

@ALn668: i ganci li ottengo chiudendo ad anello un comunissimo filo elastico
che puoi reperire in ogni merceria, per agganciare i rotabili uso delle pinzette.
Per le manovre, convogli merci che sono anche più semplici da gestire, uso
la pinzetta per sganciare ed agganciare, senza grandi problemi. Sarà dovuto
anche alla abilità di farlo visto che ho adottato questo sistema di aggancio
nel 1990!
Sulle carrozze spesso rimuovo uno dei due bourrelets per avere le carrozze
con i respingenti a contatto ed ad una distanza più realistica, oltre che offrire
maggiori garanzie in termini di stabilità in marcia, in particolare per i convogli
in spinta, avendo appunto i respingenti in appoggio come nella realtà.
Magari a settembre, se sono meno impegnato con il lavoro, cercherò di fare
una sorta di tutorial per costruire i ganci!

@Roberto Piras: la stazione di Tivoli Terme misura 5,60m in lunghezza
per 60cm di profondità, al momento c'è solo la stazione ma il progetto
è quello di costruire un impianto che metta in relazione questo di Tivoli Terme
con la costruenda stazione di Tivoli e nei sogni c'è l'idea di realizzare anche
una porzione della Stazione Termini per ripercorrere idealmente un viaggio
da Roma a Tivoli attraverso i miei personalissimi luoghi dei ricordi.

saluti, Maurizio

Autore:  Aln668 [ venerdì 31 luglio 2020, 13:00 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

Grazie per la risposta.
Nello specifico, come unisci le due estremità di filo elastico? Non si vedono nodi nelle foto, basta scaldare il filo?
Complimenti ancora per la realizzazione!

Autore:  ale.636 [ domenica 2 agosto 2020, 20:15 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: TIVOLI TERME

best ha scritto:
Magari a settembre, se sono meno impegnato con il lavoro, cercherò di fare
una sorta di tutorial per costruire i ganci

Magari!!!!!

Pagina 42 di 42 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice