Oggi è domenica 25 ottobre 2020, 21:13

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 162 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: domenica 17 novembre 2019, 7:15 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 14:10
Messaggi: 1233
Località: Ventimiglia
Complimenti !
un bellissimo lavoro !!!
Andrea


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: venerdì 1 maggio 2020, 23:20 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 3 ottobre 2011, 14:47
Messaggi: 139
Finito da qualche mese ormai..
Allegato:
nuovo1.jpg
nuovo1.jpg [ 71.78 KiB | Osservato 2731 volte ]

Allegato:
nuovo2.jpg
nuovo2.jpg [ 87.01 KiB | Osservato 2731 volte ]

Non potendo fare nè saldature nè incisioni casalinghe che avrebbero calzato a pennello allo scopo, l' insegna del fotografo (quella a sbalzo dai balconi con il sostegno passante tra le lettere) è stata così realizzata:
Allegato:
ins.jpg
ins.jpg [ 35.55 KiB | Osservato 2731 volte ]

stampo le due facce di ogni singola lettera su cartoncino e faccio una sorta di "panino" interponendo al centro un altro pezzo di cartoncino (quello grigio) leggermente più corto come si vede dalla foto:
Allegato:
ins2.jpg
ins2.jpg [ 47.64 KiB | Osservato 2731 volte ]

Questo per creare una "tasca" che andrà comodamente incollata con colla cianoacrilica al sostegno verticale (filo di acciaio da 0,5 mm).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: sabato 2 maggio 2020, 7:32 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 1 dicembre 2007, 15:51
Messaggi: 5278
Località: TROPEA(VV)
Micidiale! :shock: :shock: :shock: :shock:
Se fai le foto con sfondo realistico alla luce del sole nessuno potrà mai capire che si tratta di caseggiati in miniatura :shock: :shock: :shock:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: sabato 2 maggio 2020, 10:14 
Non connesso

Iscritto il: domenica 3 gennaio 2010, 20:36
Messaggi: 8588
Località: la citta' della 3 t: torri, tortellini e ...
Ciao Maestro,
non ho parole, se non due: CAPOLAVORO ASSOLUTO.
Le bellissime e proporzionatissime insegne aggiungono un realismo, anche come connotazione temporale ( anni '60 / '70 ), inarrivabile.
A mio gusto aggiungerei un qualche ( non tanti ) poster pubblicitario.
E gli omini Preiser e/o macchinine parcheggiate pensi di inserirli ?
Facci sognare…
Un saluto
Stefano.
P.S.: hai mica qualche altro lavoro in cantiere ? Mi faresti felice...E non solo me...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: sabato 2 maggio 2020, 11:29 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 12:40
Messaggi: 2334
Località: Bracciano (Roma)
Siamo al top assoluto!!!!
Grandissimi complimenti, la resa è eccezionale! Immagino un paesino costruito con questa qualità, popolato da auto e furgoni d'epoca, ritoccati dalla tua mano!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: sabato 2 maggio 2020, 11:40 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 23:22
Messaggi: 1001
Località: Firenze
Molto, molto realistici, complimenti!
Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: sabato 2 maggio 2020, 11:43 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 24 febbraio 2006, 12:53
Messaggi: 110
Località: Sanremo
Lavoro spettacolare!!

Oltre alla precisione in ogni singolo dettaglio, il realismo è impressionante!
Sarebbe utile (parlo a titolo personale, ma credo interessi tutti…) avere qualche notizia sui procedimenti costruttivi adottati ed in particolar modo sull'invecchiamento degli edifici (intonaco in primis).

Beppe


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: lunedì 4 maggio 2020, 22:44 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 3 ottobre 2011, 14:47
Messaggi: 139
Ringrazio davvero ognuno dei voi dei complimenti!
Sopratutto sono felice di aver suscitato la curiosità del "come fare", segno che a molti di noi piace sporcarsi le mani, questa è l' essenza del modellismo.
Vi avrei risposto prima ma in questi giorni ho avuto problemi ad allegare delle immagini, ora sembra che il problema sia risolto.
Sicuramente inserirò qualche manifesto come suggerito e per quanto riguarda uomini e macchine...arriveranno presto...diciamo che la foto è stata presa in questo passato periodo di quarantena :lol: :lol: :lol:

Per quanto riguarda gli intonaci procedo in questa maniera:
1 - Una volta ultimata la costruzione in cartoncino passo prima una mano di comunissima tempera bianca, dopodichè stendo quà e là qualche piccola spatolata di stucco murale così da simulare il vero intonaco con i suoi difetti e rigonfiamenti.
Una volta asciutto questa specie di "fondo" vado a stendere il colore finale dell' edificio:
Allegato:
int1.jpg
int1.jpg [ 84.84 KiB | Osservato 2445 volte ]


2 - Quando anche il colore è asciutto con questo raschietto fatto in casa vado a grattare in diverse zone in modo da ottenere proprio le caratteristiche scrostature dell' intonaco un po' vissuto
Allegato:
int2.jpg
int2.jpg [ 86.27 KiB | Osservato 2445 volte ]


La patina di smog è data da una polvere marrone scuro stesa con un pennello morbido e le scolature che si vedono le faccio con una specie di "acqua sporca" ottenuta diluendo un bel pò di marrone e di nero rigorosamente a tempera, passata poi con un pennellino fine.

Cerco comunque di sperimentare sempre qualcosa di nuovo sia a livello di colorazione/invecchiamento che a livello costruttivo...provare, sbagliare e riprovare non fa mai male, anzi!

Spero di essere stato abbastanza chiaro, ho diversi altri progetti in cantiere (tra cui quello principale che è quello di iniziare a stendere un po' di binari !!) ed è un piacere condividere foto e metodi vari qui sul forum anche perchè..sembrerà strano..ma a volte può succedere di dimenticarmi come ho fatto un certo tipo di lavorazione ed almeno so dove andarle a ritrovare :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: martedì 5 maggio 2020, 6:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4361
Località: Pistoia
E' davvero bello, complimenti. Anch'io tengo nota di ciò che faccio sul forum, è il posto più sicuro per ritrovarlo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: martedì 5 maggio 2020, 6:39 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4361
Località: Pistoia
Piuttosto, ciò che più mi disturba è fare le grondaie. Tu hai un metodo personale?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: martedì 5 maggio 2020, 9:42 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1601
Località: Trieste
Mi piacciono molto le finiture architettoniche (gli spigoli e i contorni delle finestre...) dell'ultimo edificio. Lo rendono molto particolare.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: martedì 5 maggio 2020, 9:50 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 1190
Località: Monza
Cita:
Per quanto riguarda gli intonaci procedo in questa maniera:
....


Grazie delle spiegazioni ... sempre utili :wink:

Santino


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: martedì 5 maggio 2020, 13:29 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 3 ottobre 2011, 14:47
Messaggi: 139
Per le grondaie ne avevo parlato qui:
http://www.forum-duegieditrice.com/viewtopic.php?f=7&t=68932&start=60
Questo per non aver trovato, o meglio non aver avuto tempo e modo di cercare un profilo in plastica ad U che facesse al mio caso per realizzare la grondaia; penso sia il modo più veloce ed ovvio anche se sulla posa delle grondaie devo darti ragione :lol:

Piccoli e semplici accorgimenti ma con grande resa scenica...
Non è raro trovare una canna fumaria aperta successivamente alla costruzione dell' edificio, queste presentavano una differente tessitura muraria rispetto alla muratura principale; una volta aperte esse erano reintonacate alla bell' e meglio.
Ho incassato nel cartoncino un avanzo di redutex sporcandolo successivamente con dello stucco per dargli quell' effetto "vedo non vedo"...
Allegato:
s1.jpg
s1.jpg [ 80.49 KiB | Osservato 2282 volte ]

Allegato:
s2.jpg
s2.jpg [ 89.99 KiB | Osservato 2282 volte ]

Questo è il risultato finale una volta dato il colore definitivo:
Allegato:
s3.jpg
s3.jpg [ 84.19 KiB | Osservato 2282 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: martedì 5 maggio 2020, 21:16 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 10 dicembre 2007, 17:58
Messaggi: 1019
Località: Monza
Carpentiere sei un maestro!! :shock: :shock:
Gentilmente puoi mettere le misure di massima dell'edificio? :oops:
Come tagli il cartoncino così spesso?
Io anche con lama affilata faccio fatica...boh
Saluti, grazie.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: COME FARE: Isolato edifici stile italiano
MessaggioInviato: martedì 5 maggio 2020, 22:53 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 3 ottobre 2011, 14:47
Messaggi: 139
L' isolato misura circa 27 cm x 8.5 cm, non appena riesco a dare una sistemata al file cad posso allegarlo qui senza alcun problema, ora per quanto è disordinato non ci si capisce nulla :lol:
Anche io tagliavo il cartoncino da 3mm con la lama ed era faticosissimo!
Dopodichè ho acquistato un seghetto Proxxon (il modello più economico, permette il montaggio di sottili lame da traforo) ed aprire porte e finestre è diventato facilissimo come tagliare il burro, aiutandosi poi con la guida a lato è impossibile non andare dritti.

Bisogna ovviamente fare un forellino su ogni apertura per infilare la lama quando necessario:
Allegato:
taglio1.jpg
taglio1.jpg [ 96.6 KiB | Osservato 2153 volte ]

Allegato:
taglio2.jpg
taglio2.jpg [ 88.08 KiB | Osservato 2153 volte ]


Dietro si alza un pò il pelo del cartone..un colpo di carta vetrata e via!
Unica rottura di scatole di questo sistema è quella di mettere/togliere la lama, ma una volta presa la mano si va spediti.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 162 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot], Google Adsense [Bot], gtaga, Marco Antonelli e 25 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice