Duegieditrice.it
http://www.forum-duegieditrice.com/

PLASTICO: il plastico QdP
http://www.forum-duegieditrice.com/viewtopic.php?f=7&t=75019
Pagina 113 di 120

Autore:  Funkytarro [ venerdì 27 marzo 2020, 16:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

INQUIETANTE!

Autore:  nanniag [ venerdì 27 marzo 2020, 17:01 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

i modelli commerciali si dimostrano non all'altezza del plastico

Autore:  qdp [ venerdì 27 marzo 2020, 17:40 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Grazie per i commenti :)

@ROBINTRENO
Cita:
Sedie troppo linde a parte è tutto incredibilmente realistico.

Hai ragione, considerale già sporcate ed invecchiate! ;)

Autore:  Funkytarro [ venerdì 27 marzo 2020, 18:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Al termine del tronchino ci vedrei bene un badone o qualche altro rotabile in avanzato stato di decomposizione, tipo questo badone che si trovava a Rho (forse ho anche una foto un po' meno invaso dalle piante, devo cercarla):
Allegato:
Rho 2017 (1).jpg
Rho 2017 (1).jpg [ 186.11 KiB | Osservato 2343 volte ]


Eccola, l'ho trovata!
Allegato:
Rho 2014.jpg
Rho 2014.jpg [ 199.41 KiB | Osservato 2328 volte ]


Antonio

Autore:  monteleoneeuropeo [ venerdì 27 marzo 2020, 21:10 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Galleggiano tutti!non lo vuoi un palloncio colorato? potresti ubicare il pagliaccio nel tombino!mi ha impressionato molto a me l'anima questa dinamica del pagliaccio che danza in quel magazzino abbandonato!forse faccio il collegamento al Film degli anni 90!ma e' un pensiero mio.

Ciao a tutti.

Autore:  qdp [ sabato 28 marzo 2020, 7:42 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

@Funkytarro
Cita:
Al termine del tronchino ci vedrei bene un badone o qualche altro rotabile in avanzato stato di decomposizione, tipo questo badone che si trovava a Rho (forse ho anche una foto un po' meno invaso dalle piante, devo cercarla):


Assolutamente sì Antonio, grazie per le foto. Credo di avere qualcosa di adatto ;)

@monteleoneeuropeo
Cita:
Galleggiano tutti!non lo vuoi un palloncio colorato? potresti ubicare il pagliaccio nel tombino!mi ha impressionato molto a me l'anima questa dinamica del pagliaccio che danza in quel magazzino abbandonato!forse faccio il collegamento al Film degli anni 90!ma e' un pensiero mio.


Il tuo collegamento è giusto, ho molto amato quel libro (come tutta l'intera bibliografia di King) ed è una sorta di piccolo omaggio alla sua scrittura. Pennywise in 1/87 è stato dipinto e modificato per renderlo il più simile possibile a quello del film degli anni novanta e quell'angolo di plastico è un po' i Barren di Derry. Sì, avevo pensato di metterlo vicino un tombino e non è detto che quando ne troverò uno adatto non inserisca anche un piccolo personaggio con un impermeabile giallo...

Giuseppe

Autore:  Johnny Decauville [ sabato 28 marzo 2020, 8:24 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Io sono un totale signor nessuno per esprimere giudizi però, santo cielo, qua siamo ai livelli di Sellios e della grande plasticologia americana.
Tu hai il mondo della ferrovia intorno alla ferrovia, la quale non è il fulcro dell'azione ma una parte della stessa. Il tuo è un plastico filosoficamente statunitense ambientato in Italia e da buona realizzazione filosoficamericana c'è il dettaglio da scoprire nell'immensità e l'immensità da ammirare come un paesaggio mozzafiato.
Oltre alla già menzionata Franklin & South Manchester, il tuo è l'approccio di John Siekirk (Seattle & Superior Railroad), Tom Langford (Atlantic & Southern RR), Bob VanGelder (South River & Millville), di Paul Scoles (Pelican Bay Railway & Navigation Company) e di tanti altri mostri.

Pennywise è la ciliegina sulla torta. Un easter egg che, rimanendo in tema, assomiglia alla leggenda metropolitana (o no?) del Batman che George Sellios avrebbe (o ha?) nascosto da qualche parte a Franklin, Belverton, Beaver Meadow o chissà dove.

Autore:  qdp [ sabato 28 marzo 2020, 19:26 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Johnny Decauville, che dire, sono lusingato da quanto hai scritto, grazie. I paragoni con i Maestri d'oltreoceano sono però molto impegnativi per me, li prendo come stimolo a fare sempre meglio.
Riguardo l'approccio alla americana, che mi pare tu conosca molto più approfonditamente di me, sì, in questo mi sento molto vicino a quella filosofia, se questo significa che ogni singolo centimetro quadrato degli oltre 30 mq di plastico merita la stessa cura del dettaglio delle zone classicamente al centro dell'attenzione perché vicine alla ferrovia e quindi ai super dettagliati modelli di oggi. Questo approccio forse lo mutuo dalla frequentazione della dioramistica in scala 1/35, altra mia passione, il mio approccio infatti rimane lo stesso per entrambe le scale.
La ferrovia è il nucleo fondativo del plastico, è l'elemento generante, ma l'occhio non deve percepire questo, il treno ha già la sua attenzione in quanto treno, il resto del plastico invece quello status deve guadagnarselo e questo lo ottengo, o cerco di ottenerlo, lavorando sul dettaglio e sull'approccio per raggiungerlo.
Riguardo Pennywise, sì è un piccolo omaggio a King e credo che non resterà l'unico... ;)
Giuseppe

Autore:  Johnny Decauville [ domenica 29 marzo 2020, 8:55 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Fare meglio di quel che già fai è impossibile e non hai nulla da invidiare ai nordamericani.
Però, rimanendo nell'ambito di questa sterminata esposizione, un consiglio te lo darei. Non un consiglio tecnico-artistico ma mediatico: ci sono cento e sbilsga pagine in questa discussione ma un po'... disordinate. In realtà più che un consiglio disinteressato è mero opportunismo: per esigenze di uditorio potresti usare una prassi comune dei nordamericani quando espongono le loro opere ossia quella di creare un indice delle immagini con la pagina in cui si trovano nel tuo primo messaggio (oppure in altra pagina con rimando all'indice nel tuo primo post).

Banale esempio:
92-93-94-95-96-97 Impresa Flacco
109-110-111 Falegnameria V. Papale
110 Smistamento FS (edifici)
112 Casa di Pennywise

Autore:  qdp [ lunedì 30 marzo 2020, 6:25 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Sì, mi pare una buona idea, vedrò di implementarla, grazie :)

Autore:  qdp [ mercoledì 1 aprile 2020, 16:42 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Aggiornamento della zona lato strada della Falegnameria V. Papale e della zona lato stoccaggio legna grezza. Di questa ultima zona vedrò di fare qualche foto del work in progress visto che sperimenterò alcune tecniche su come fare la legna e il terreno.
Le foto qui di seguito sono state fatte durante i lavori, quindi ancora da pulire da detriti e da definire le molte imperfezioni che durante il lavoro mi sono sfuggite.
A presto
Giuseppe Randazzo

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Autore:  bigboy60 [ mercoledì 1 aprile 2020, 16:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Meraviglioso, ma...quell' insalatiera azzurra sei sicuro che sia in scala esatta ? A me pare un po' grande…
:lol: :lol: :lol:
Saluti scherzosi
Stefano.
P.S.: complimenti, plastico meraviglioso.

Autore:  qdp [ mercoledì 1 aprile 2020, 17:05 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Dicevo che non era in scala!!! :roll:
ahahah Grazie :)

Autore:  andreachef [ mercoledì 1 aprile 2020, 17:27 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

Complimenti Giuseppe , sono certo che se le foto fossero fatte a luce naturale con cielo reale , sarebbe impossible dire che sia modellismo ....
Bravissimo !!!
Ciao
Andrea

Autore:  AXEL [ mercoledì 1 aprile 2020, 17:35 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: il plastico QdP

andreachef ha scritto:
Complimenti Giuseppe , sono certo che se le foto fossero fatte a luce naturale con cielo reale , sarebbe impossible dire che sia modellismo ....
Bravissimo !!!
Ciao
Andrea

Condivido.Credo che in quanto a realismo e particolari questo plastico sia attualmente imbattibile.Non vediamo l'ora di leggere interessanti numeri monotematici di TTM :D

Pagina 113 di 120 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice