Oggi è domenica 25 agosto 2019, 17:07

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 207 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 14  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: mercoledì 31 gennaio 2018, 0:59 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Salve a tutti, mi chiamo Maurizio e sono di Roma, ci tengo a precisare che questo curioso nome di questa immaginaria località è chiaramente un omaggio ai miei due amatissimi gatti, Ciccio e Sissy, che purtroppo non ci sono più. Cominciamo col dire che io sono sempre stato il classico scatolaro (per mancanza di spazio,tempo ecc) quindi lavori di modellismo zero. Da un po di tempo ho a mia disposizione una parete di circa 230 cm. Scartata quasi subito l'idea di farci una vetrina, ho pensato di realizzare un diorama di cm. 195x65. Poi pensandoci bene mi sono detto, se sfrutto anche in altezza tutta la parete potrei realizzarne 4 di questi moduli, sviluppando (occasionalmente) una volta uniti tra loro quasi 8 metri di linea, formando un plastirama, il tutto custodito in un mobile-vetrina idoneo. Già, ma appunto, prima però ci vuole il mobile idoneo sia dal punto di vista tecnico che di arredamento, deve quindi essere: rigorosamente in legno, con le ruote per essere facilmente spostabile e forse la cosa più difficile, non avere assi verticali al centro che ovviamente disturberebbero la visione all'interno e visibile da tutti i lati. I tre falegnami a cui mi sono rivolto mi hanno bonariamente deriso in pratica mi hanno fatto osservare che il non volere assi centrali di rinforzo in un struttura con le ruote rendeva il tutto molto fragile di conseguenza non mi hanno fatto neanche un preventivo di spesa per loro il progetto di questo mobile era completamente sbagliato. I giorni successivi li ho passati a progettare, disegnare (starei tutta la vita a disegnare) vista frontale, laterale, la portata delle ruote, le chiavarde gli angolari di acciaio.....Poi un bel giorno ho comprato il materiale, il legno! nelle foto seguenti alcune fasi del lavoro


Allegati:
Commento file: Questa è la base, fate attenzione tra la cyclette e la sdraia in fondo...
SAM_0141 piccola 2.jpg
SAM_0141 piccola 2.jpg [ 106.56 KiB | Osservato 10264 volte ]
Commento file: Montate le ruote, portata 50 Kg l'una
SAM_0143 piccola 4.jpg
SAM_0143 piccola 4.jpg [ 98.37 KiB | Osservato 10264 volte ]
Commento file: In questa fase ho verniciato con impregnante color ciliegio la base
SAM_0149 pic 10.jpg
SAM_0149 pic 10.jpg [ 109.94 KiB | Osservato 10264 volte ]
Commento file: verniciato all'interno con vernice bianca opaca
SAM_0163 pic 18.jpg
SAM_0163 pic 18.jpg [ 115.82 KiB | Osservato 10264 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: mercoledì 31 gennaio 2018, 6:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 24 marzo 2010, 19:31
Messaggi: 2082
Località: Roma
Ciao Maurizio

FINALMENTE !!!!!

Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: mercoledì 31 gennaio 2018, 7:16 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 14:10
Messaggi: 1126
Località: Ventimiglia
Ciao , bene !!!
si dice che chi ben incomincia è a metà dell'opera !!!
ti auguro un buon lavoro e seguirò gli sviluppi futuri .
Hai già ipotizzato cosa realizzare sui moduli ?
ciao
Andrea


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: mercoledì 31 gennaio 2018, 7:21 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 17 febbraio 2011, 16:03
Messaggi: 2781
Località: vivo nel 1982
grande! mantienici aggiornati....

PS.magari prendi un altro micetto... sono animaletti che non chiedono niente ed in cambio danno tanto.
Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 2 febbraio 2018, 0:59 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Grazie per gli auguri ad Andrea e a Marco. Ciao Marco(nonomologati) spero che aprendo questo spazio qui sul forum di non romperti più le scatole a chiederti solo a te pareri e consigli sul da farsi, confido nell'aiuto degli amici del forum. Per rispondere ad Andrea : Si ho bene in mente cosa realizzare fin troppo preciso nei particolari, questo progetto nasce da lontano nel tempo, mentre accumulavo modelli nell'armadio. Poi qualche anno fa qui sul forum ho visto il bellissimo plastico di Emilio T. (che ho avuto il piacere di conoscere) PESCARA CENTRALE e niente, che dire, stregato, "qualcuno" nella persona di Emilio aveva tradotto i miei vaghi progetti in realtà. Premetto che ho già cominciato a fare qualcosa durante la costruzione del mobile-vetrina, sia il progetto con SCARM che a livello pratico. Le caratteristiche: Amministrazione F.S. Epoca dal 1965 al 1973/4 L'ambientazione: treni, autocarri, automobili, autobus, edifici, cartelli pubblicitari, e mille altre cose devono essere coerenti con quel ristretto decennio. Sembra ovvio ma troppo spesso vedo incongruenze temporali in validi lavori. Binari, compresi gli scambi, Tillig codice 83. Spero di riuscire ad inserire una parte del progetto fatto con Scarm. Ciao Maurizio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 2 febbraio 2018, 2:59 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Eccomi di nuovo, questo è lo schema di due moduli uniti che sviluppano una lunghezza di 390 Cm. Alle due estremità verranno uniti, in modo perpendicolare, gli altri due moduli, formando così un percorso a forma di lettera C. Consapevole che un magazzino merci e una stazione così importanti dovrebbero essere serviti da almeno 6 o più binari, purtroppo questo è lo spazio, ed inoltre ho voluto dare visibilità al lato strada della stazione, per me molto importante. Devo precisare che inserire i vari edifici con il loro ingombro e posizione è stato di sicuro aiuto, ma di fondamentale importanza è aver avuto la possibilità di verificare la posizione degli scambi in funzione del relativo motore sottostante. Questo perche durante la costruzione dei pannelli, la parte sottostante mi ha riservato delle "problematiche" sorprese. Anche in questo caso interpellati gli esperti del settore (i falegnami) ognuno ha sparato la sua. Uno di loro mi ha fatto una filippica del tipo..."la falegnameria è una scienza esatta , non si improvvisa ecc" ha preso gessetto e lavagna, asse x asse y sembrava Einstein, solo per avergli fatto una semplice domanda. Amici domani (altrimenti adesso faccio un papiro) spiegherò quale era il problema e come lo risolto sperando che possa essere utile a qualcuno. Saluti a tutti Maurizio P.


Allegati:
Cattura.JPG
Cattura.JPG [ 94.63 KiB | Osservato 10019 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 2 febbraio 2018, 18:05 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3399
Località: Massa Finalese (MO)
L'unica cosa che ti consiglio è quella di uniformare la lunghezza degli scambi: i due scambi extralunghi stonano a fianco di quelli "normali": o tutti XL o tutti "medi".


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 3 febbraio 2018, 0:23 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2244
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
ultimotreno ha scritto:
Salve a tutti, mi chiamo Maurizio e sono di Roma, ci tengo a precisare che questo curioso nome di questa immaginaria località è chiaramente un omaggio ai miei due amatissimi gatti, Ciccio e Sissy, che purtroppo non ci sono più.


Grande Maurizio, finalmente! Ti aspettavamo da tempo! Ti dico "benvenuto" con il cuore e grazie per la citazione, troppo buono. Cito la tua frase perchè è dimostrazione di grandissima sensibilità, bravo.

Ti faccio un grande "in bocca al lupo" per questo progetto che finalmente prende forma, e come ben sai chiedi tutto quello che vuoi, ed a questo punto ti resta solo venire da queste parti, magari ti porti quell'altro sciarpalato di Ponte Galeria....

Ciao Mauriziooooooo!!!!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 3 febbraio 2018, 0:37 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Ciao Bomby, in merito alla tua osservazione ti rimando qui ,in fondo alla pagina viewtopic.php?f=21&t=89352 Diciamo che la mia opinione in merito non è cambiata. Però scusami, senza polemica, non capisco questo dogma per cui gli scambi devono essere o tutti corti o tutti lunghi!? Uno scambio in piena linea percorso da diretti , rapidi (stiamo in tarda epoca III) deve essere uguale a uno scambio, affogato nell'asfalto all'interno di uno scalo merci, percorso da sogliole e locomotori da manovra a velocita corrispondenti al vero di circa 20 Km/h ? Poi è chiaro che spazio permettendo, se dipendesse da me li metterei tutti lunghi o lunghissimi come quelli autocostruiti, anche perché probabilmente lo scambio1/87 più lungo corrisponde a quello più corto al vero.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 3 febbraio 2018, 2:18 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Ciao Emilio, Grande maestro di modellismo e grazie per gli auguri, " in bocca al lupo" però spero di non andarci, perche tutti i giorni volontariamente porto a spasso un lupo husky di 40 Kg che altrimenti passerebbe la sua vita sempre dentro una carrozzeria. Ora ho tre gatti, che sia ben chiaro , non sono a sostituzione di Ciccio e Sissy, sono stati abbandonati appena nati in un torrido agosto, quando tutti stanno al mare, ed io li ho presi. Per rispetto degli Animali, ormai non mangio carne da più di 10 anni, i miei colleghi di lavoro mi dicono che se non mangiano carne per qualche giorno cascano per terra, io invece salgo in sella alla mia bellissima bici da corsa (altra mia passione) e ogni volta mi lascio dietro un centinaio di Km. e al ritorno mi sento meglio di prima. (scusate O.T.) Prima o poi dobbiamo venire con Marco e qualcun altro a vedere quel bellissimo mega plastico che te, Carlo(Pesitalia) ed Enrico state creando. Io penso che con il tempo, quel locale per gli appassionati di treni come noi, diventerà come è qui a Roma, Piazza San Pietro la domenica mattina per un cattolico praticante! Meta di pellegrinaggio. Maurizio P.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 3 febbraio 2018, 7:49 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 24 marzo 2010, 19:31
Messaggi: 2082
Località: Roma
Emilio T. ha scritto:
ultimotreno ha scritto:
Salve a tutti, mi chiamo Maurizio e sono di Roma, ci tengo a precisare che questo curioso nome di questa immaginaria località è chiaramente un omaggio ai miei due amatissimi gatti, Ciccio e Sissy, che purtroppo non ci sono più.


Grande Maurizio, finalmente! Ti aspettavamo da tempo! Ti dico "benvenuto" con il cuore e grazie per la citazione, troppo buono. Cito la tua frase perchè è dimostrazione di grandissima sensibilità, bravo.

Ti faccio un grande "in bocca al lupo" per questo progetto che finalmente prende forma, e come ben sai chiedi tutto quello che vuoi, ed a questo punto ti resta solo venire da queste parti, magari ti porti quell'altro sciarpalato di Ponte Galeria....

Ciao Mauriziooooooo!!!!


Io porto la sciarpa ma non sono pelato ...... :roll: :roll: :roll: :roll:

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 4 febbraio 2018, 2:19 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Salve a tutti Riprendendo il discorso sui pannelli, accennavo ad un problema, ossia la necessità di contenere il più possibile il loro spessore, perche una volta riposti sugli scaffali del mobile non avrebbero dovuto occupare troppo spazio in verticale tra un ripiano e l'altro. Questa esigenza però non collima con i 195 Cm. di lunghezza del pannello. Come fare a rendere un pannello molto lungo ma sottile. resistente alla prova di torsione ? Servono gli "angolari!, Dei triangoli di legno inseriti ai 4 angoli. Messi la situazione migliora ma non sono risolutivi. Servono 4 listelli in posizione di taglio della misura circa della larghezza del pannello, ancora meglio, ma non risolutivo. Un falegname mi ha detto che a questo punto dovevo per forza mettere un altro foglio di multistrato da 1 Cm. di spessore anche nella parte sottostante, gli ho risposto: Si certo dopo ci piazzo una maniglia al centro e due cerniere ai lati e mi sono fatto una porta! La soluzione è arrivata dal mio negoziante di treni di fiducia. Mettere 1 o 2 listelli di taglio della misura circa della lunghezza del pannello, questi però si devono incastrare con quei 4 più corti. Bene, ma vai a fare un lavoro del genere a casa da solo con un tavolino traballante e un seghetto alternativo da 30 euro. Si potrebbe pensare che in questo modo si appesantisce il tutto, in realtà i due listelli lunghi equivalgono a come se ne avessi messo 2 laterali di larghezza di 10 Cm. Come al solito ho fatto tutto da solo con i miei potenti mezzi di cui sopra e i due pannelli adesso nonostante la lunghezza e l'esiguo spessore sembrano due lastre di marmo. Qualche foto che forse fanno capire meglio di tutte queste parole.


Allegati:
SAM_0234 pic 21.jpg
SAM_0234 pic 21.jpg [ 120.07 KiB | Osservato 9541 volte ]
SAM_0236 pic 23.jpg
SAM_0236 pic 23.jpg [ 128 KiB | Osservato 9541 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 0:37 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Salve a tutti Mi è stato fatto notare, che non è chiaro il modo in cui ho fissato i listelli di rinforzo sotto i pannelli. Ho fatto quindi uno schizzo, molto approssimativo, solo per far capire. Tutti i listelli sia lunghi che corti, NON li ho tagliati o sezionati, devono rimanere interi. I listelli A si dovranno sovrapporre ai listelli B incastrandosi fra loro, risulta evidente che se si commette un errore anche di un solo mm. nel creare gli spazi per gli incastri si butta tutto. Con le macchine che ha un falegname e la sua esperienza questo è un semplice lavoro di routine, farlo a casa da solo, come ho fatto io, con un tavolino traballante come piano di appoggio e un seghetto alternativo da trenta euro, diventa "leggermente" più impegnativo. Il vantaggio di questo sistema di incastri consiste nel fatto che si può realizzare un pannello decisamente lungo con un ridotto spessore. Lo svantaggio invece è che i listelli sottostanti occupando più spazio lasciano meno libertà di scelta per fissare gli eventuali motori per gli scambi.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 1:36 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Dopo aver verificato con il programma Scarm gli ingombri e la posizione degli edifici che avevo precedentemente stabilito di inserire, ho deciso di cominciare da quello più impegnativo, Il Magazzino Merci (ottima scelta, complimenti! Per uno che non ha mai fatto un cavolo!) Ispirandomi a quello che si trova a fianco alla stazione di Roma Tuscolana. Proprio negli anni in cui sto ambientando il plastico ( fine anni 60") quando, accompagnato da mio padre ( io sono del 1962) lo ricordo con all'interno tutti gli autocarri dell'epoca con i loro colori: Fiat 682/690 - OM 150/lupetti e altri "animali" - Lancia ecc. e le svariate merci e ovviamente i treni di allora, uno spettacolo! A distanza di tanti anni ci sono ritornato e armato di macchina fotografica, metro a nastro metallico da 8 metri e metro laser, ho misurato l'impossibile, ovviamente anche la sezione delle travi, per un totale circa di 70 misure. A casa poi ho diviso tutto per 87 e..... Qualche foto di quello vero


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: mercoledì 7 febbraio 2018, 2:14 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 148
Salve a tutti
Vedo tanti bellissimi lavori fatti con il Forex, che vi devo dire io non mi ci trovo, o meglio non mi da sicurezza nell'incollaggio fra le parti, sia ben chiaro è una mia opinione, utile però per tutte quelle cose che si devono fare in rilievo. Ancora più scettico sull'uso del cartoncino, no, io per le strutture portanti, forse si è capito, preferisco il legno. Quindi compensato di vario spessore, listelli navali di varie misure a "vagonate" e Vinavil. Ecco le due facciate del magazzino merci, da notare i sofisticati attrezzi sul tavolino, quel traforo da 4 euro ha di bello solo i colori. Maurizio


Allegati:
SAM_0242.JPG
SAM_0242.JPG [ 152.19 KiB | Osservato 9303 volte ]
Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 207 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 14  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: E402b, Epoca III e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice