Oggi è venerdì 18 settembre 2020, 9:43

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 266 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11 ... 18  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: giovedì 29 marzo 2018, 0:29 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 169
Assemblaggio completato
Nell'ultima foto, io, all'interno di ogni arco ci vedrei bene tre lampadari in ferro, come quelli che di solito stanno negli androni dei palazzi storici. Che ne pensate ?


Allegati:
SAM_0 (11).JPG
SAM_0 (11).JPG [ 127.11 KiB | Osservato 3522 volte ]
SAM_0 (12).JPG
SAM_0 (12).JPG [ 130.29 KiB | Osservato 3522 volte ]
SAM_0 (13).JPG
SAM_0 (13).JPG [ 132.33 KiB | Osservato 3522 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: giovedì 29 marzo 2018, 6:08 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 5009
Località: Bruschi
Imponente...ottima l'idea dei lampadari...puoi pensare di usare dei lampioni teutonici , che sono spesso sovadimensionati , privandoli di buona parte del palo e capovolgendoli a testa in giù...o se hai di meglio , aggiornaci.
saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: giovedì 29 marzo 2018, 21:26 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 14:10
Messaggi: 1225
Località: Ventimiglia
Complimenti per il lavoro !!
ben eseguito ,originalissimo e molto realisto !!
Andrea


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 19:49 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 20:37
Messaggi: 304
Veramente notevole. Complimenti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 30 marzo 2018, 22:10 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2426
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Ciao Maurizio, tutto molto bello ma l'utilizzo di quelle due "ali" di tipo commerciale non mi convince molto. Sarà forse l'utilizzo di quelle persianone che non mi sembrano molto proporzionate nel rapporto base/altezza....; comunque per dare un senso di "monoliticità" dell'organismo edilizio, ti consiglio di eliminare le falde del tetto a ridosso del corpo centrale, e far finire appunto il colmo contro la facciata laterale cosi come rappresentato nella foto modificata, dovrebbe dare un colpo d'occhio diverso.

Buona pasqua a tutti.

Emilio


Allegati:
SAM_0%20(12).JPG
SAM_0%20(12).JPG [ 231.66 KiB | Osservato 3283 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 31 marzo 2018, 1:13 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 169
Grazie a Claudio, Andrea e DOZ
Claudio buona l'idea , per il momento prendo tempo, magari in qualche mostra tipo il serafico mi capita qualcosa che si può adattare, ma ho il presentimento che me li devo creare da solo saldando vari pezzi, oppure in fotoincisione, solo che io di quest'ultima materia non ci capisco niente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 31 marzo 2018, 2:23 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 169
Ciao Emilio e Buona Pasqua

Allora, avere un parere diverso dal tuo Emilio, che ti considero uno dei miei maestri preferiti su questo forum, mi mette un pò a disagio, ma e anche vero che siamo qui anche per scambiarci opinioni. Le due stazioni hornby, fissato come sono per la"scala esatta" me le sono misurate in ogni dettaglio, le finestre con i davanzali e le cornici(quest'ultime sembrano veramente di marmo), le varie altezze, larghezza dei cornicioni, angolo delle falde ecc e non per ultimo che risultano fatte in resina che le rende molto robuste come piacciono a me. Inoltre, aspetto non trascurabile, rispecchiano la tipica architettura FS della stazione italiana, cioè belle perche semplici, senza tanti fronzoli.

Per quanto riguarda le falde dei tetti, a citation2008 non andavano bene quelle dell'edificio centrale, gli ho risposto che in questo caso fare per forza tutte le falde con la stessa angolazione, ne sarebbe uscito fuori un tetto a "punta" a forma di piramide. Tu invece mi suggerisci di farle tronche a ridosso dell'edificio centrale, ma così facendo, l'apice la parte più alta andrebbe ad interferire con il cornicione di quest'ultimo, e sinceramente anche l'aspetto estetico di questa soluzione a me non piace. La stazione è stata visionata da gente, colleghi di lavoro, amici ecc che non sono assolutamente modellisti o appassionati di treni. Nessuno si è accorto che l'edificio centrale e gli altri due ai lati non sono della stessa mano,hanno tutti pensato che sia un unica costruzione. Io ho molta considerazione dei non modellisti perche dicono sempre l'impressione che fa ai loro occhi, nel bene o nel male di ciò che vedono senza alcun tipo di influenza. Infine ti invito a guardare queste foto della stazione di Perugia. Io a questa realtà mi sono attenuto. Maurizio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 31 marzo 2018, 17:59 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 1149
Località: Monza
Ciao Maurizio ... innanzitutto complimenti per il lavoro fatto.
Purtroppo son d'accordo con Emilio circa la modifica suggerita a cui aggiungo le mie. Personalmente avrei abbassato i corpi laterali, o meglio alzato il corpo centrale (quello stupendamente autocostruito) affinchè le fasce marcapiano centrali coincidano tra loro ed il tetto dei corpi laterali sia al di sotto della fascia marcapiano superiore.
Vedi ad esempio la stazione di Pavia ...
Allegato:
image.jpg
image.jpg [ 85.65 KiB | Osservato 3188 volte ]

.... cosi come sono adesso trasposti nel reale non esisterebbero.

Non so quali siano ora i margini di modifica del tuo lavoro ... e comunque se a te piace cosi va bene anche a noi tutti. :wink:

Ciao e Buona Pasqua.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 31 marzo 2018, 23:39 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 169
Ciao san_tino, scusa la franchezza ma mi era sembrato che nel post precedente al tuo ero stato abbastanza chiaro nella risposta, evidentemente mi sono sbagliato. Tu oggi, immagino che ci avrai pure perso del tempo per andare a cercare nel web, una stazione che avesse quelle falde del tetto "tronche"addossate all'edificio centrale, così come evidentemente piacciono a te e ad Emilio. Tutto questo per avvalorare la tesi che la "mia" stazione è sbagliata. Tanto che mi suggerisci perfino di fare radicali modifiche pur di adattandola ai vostri gusti, cioè simile a quella di Pavia. Mi chiedo: Se fin dalle prime pagine ho scritto che mi sono ispirato alla stazione di Perugia, per me bellissima. Composta da due corpi simmetrici che ne affiancano uno più imponente, che si aggetta nel lato strada con dei particolari portici composto da tre archi a colonna, con i tetti a falde come nelle foto precedentemente pubblicate. Mi spiegate per quale recondito e misterioso motivo io debba distruggere quasi tutto il lavoro(le modifiche di cui parlate questo comportano) per far si che, udite, udite ! La stazione simile a quella di Perugia (compresi i tetti) deve invece somigliare a quella di Pavia. Direi che sconfiniamo nel surreale. Ma le foto che ritraggono i tetti della stazione di Perugia , le avete viste o no ?
Con l'occasione Buona Pasqua a voi e a tutto il forum Maurizio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 31 marzo 2018, 23:59 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 169
Salve
Nel frattempo ho fatto i due marciapiedi ai lati dell'entrata, con i relativi cordoli in marmo. Vorrei riempire le fughe di quei Sanpietrini, in modo di pareggiare la superficie, che posso usare?


Allegati:
SAM_0541.JPG
SAM_0541.JPG [ 145.18 KiB | Osservato 3141 volte ]
SAM_0540.JPG
SAM_0540.JPG [ 123.54 KiB | Osservato 3141 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 1 aprile 2018, 8:42 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2426
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
ultimotreno ha scritto:
Ciao san_tino, scusa la franchezza ma mi era sembrato che nel post precedente al tuo ero stato abbastanza chiaro nella risposta, evidentemente mi sono sbagliato. Tu oggi, immagino che ci avrai pure perso del tempo per andare a cercare nel web, una stazione che avesse quelle falde del tetto "tronche"addossate all'edificio centrale, così come evidentemente piacciono a te e ad Emilio. Tutto questo per avvalorare la tesi che la "mia" stazione è sbagliata. Tanto che mi suggerisci perfino di fare radicali modifiche pur di adattandola ai vostri gusti, cioè simile a quella di Pavia. Mi chiedo: Se fin dalle prime pagine ho scritto che mi sono ispirato alla stazione di Perugia, per me bellissima. Composta da due corpi simmetrici che ne affiancano uno più imponente, che si aggetta nel lato strada con dei particolari portici composto da tre archi a colonna, con i tetti a falde come nelle foto precedentemente pubblicate. Mi spiegate per quale recondito e misterioso motivo io debba distruggere quasi tutto il lavoro(le modifiche di cui parlate questo comportano) per far si che, udite, udite ! La stazione simile a quella di Perugia (compresi i tetti) deve invece somigliare a quella di Pavia. Direi che sconfiniamo nel surreale. Ma le foto che ritraggono i tetti della stazione di Perugia , le avete viste o no ?
Con l'occasione Buona Pasqua a voi e a tutto il forum Maurizio



Piace a te piace a tutti!

Buona Pasqua


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 1 aprile 2018, 9:30 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 1149
Località: Monza
Scusa Maurizio, non si vuole certo distruggere il tuo lavoro le nostre critiche (di Emilio e mie) vogliono solo essere costruttive e non distruttive. Giusto per fare una semplice considerazione la tua stazione con quella di Perugia ha in comune solo il portico di ingresso per il resto come diceva qualcuno "non ci somiglia per niente!!!" ...

Comunque mi ripeto anche io
san_tino ha scritto:
... se a te piace cosi va bene anche a noi tutti. :wink:

Ciao e Buona Pasqua.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 1 aprile 2018, 9:57 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 24 marzo 2010, 19:31
Messaggi: 2117
Località: Roma
Saluti a tutti voi e auguri di buona Pasqua

Mi stavo rileggendo questi interventi perchè non sono riuscito a capire il nesso tra la stazione di Perugia, quella di Pavia (che cosa c'entra ??!!!) e il lavoro di Maurizio.

Andando a rileggere dall'inizio si capisce bene che Maurizio ha preso spunto dalla stazione di Perugia per le sue forme e particolari architettonici (il porticato a tre archi), che lo hanno particolarmente "intrigato".

Inoltre ha dovuto adattare le misure a un modulo che insieme ad altri dovrà essere riposto dentro un armadio appositamente costruito. I problemi di spazio, nelle case di oggi, li abbiamo un pò tutti !

Detto ciò è chiaramente visibile che NON HA RIPRODOTTO FEDELMENTE la stazione di Perugia. Tra l'altro (non la conosco) mi sembra di vedere dalle foto un' apertura sul tetto centrale come se ci fosse un cortile interno.

E' però altrettanto CHIARO CHE NE HA PRESO SPUNTO. Stazione a tre corpi (con grandezze invertite), il porticato a tre archi e in particolare le forme delle falde del tetto. E' normale vedere delle differenze nei corpi laterali ! Sull'originale sono più corti ripsetto al corpo centrale e addossati per verticale. Nella stazione di Maurizio sono più lunghi e addossati in orizzontale.

Chiedere di modificare il tutto mi sembra una follia. Anche il discorso "se piace a te piace a tutti" cosa vuol dire ?? E' logico che se uno fa un qualcosa lo fa per piacere non di certo con una pistola puntata o un fustigatore alle spalle !!!

:lol: :lol: :lol: :lol: :lol: :lol:

Da ultimo il titolo del topic è "plastico : Gattangeli". Altrimenti lo intitolava "plastico: Stazione di Perugia" !!

Saluti e di nuovo auguri.

PS : A me piace l'uovo Kinder !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 1 aprile 2018, 10:53 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2426
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Perché mortificare tutto? Io ho solo consigliato, mio modesto parere, di prolungare la falda del tetto fino alla parete del corpo centrale, niente altro. Si avrebbe una lettura dell’organismo edilizio più equilibrata e più vicina alla realtà (realtà edilizia, e non la stazione di Perugia) così, e non vi offendete, sa di casette da presepe accostate ad un bellissimo corpo centrale che merita una valorizzazione ben diversa. Perugia ha due cubetti di nessuna valenza che mortificano di fatto un corpo di fabbrica centrale bellissimo. É chiaro che le dimensioni del plastico dettano legge, ci vuole il compromesso, ma il
FV é il perno centrale di qualsiasi plastico, é il manufatto dove vanno gli occhi di tutti e si concentrano le attenzioni. In questo anche io ho fallito; all’epoca realizzai il corpo principale utilizzando la stazione di Vernio-Vaiano di cui uscì un articolo molto dettagliato su una rivista concorrente, ampliata tramite due ali ali laterali che, si utilizzavano caratteristiche tecniche e standard FS (passo delle aperture, infissi, altezze), ma di fatto non rispettavano affatto la realtà. Un piano in meno e sviluppo ridotto. Oggi rifarei tutto perfettamente conforme alla realtà, mai più compromessi.
Vorrei dare senso alla tesi di San_tino, lui stava sicuramente esprimendo il concetto tecnico, ha preso come riferimento Pavia perché é stata la prima foto a portata di mano, non perché volesse imporla.
Quindi ribadisco, il prolungamento della falda era solo uno spassionato consiglio da tecnico progettista quale sono (deformazione professionale), non una critica....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 1 aprile 2018, 16:30 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 1149
Località: Monza
Cita:
Quindi ribadisco, il prolungamento della falda era solo uno spassionato consiglio da tecnico progettista quale sono (deformazione professionale), non una critica....


Anche per me vale il medesimo discorso, in quanto tecnico progettista. Determinati aspetti edilizi reali è nel mio caso difficile non considerarli anche nel "semplice" modellismo. In un qualunque edificio dei primi anni del 900 dotato di fasce marcapiano queste sono allineate in ogni corpo di fabbrica adiacente, anche se costruito a posteriori e/o di altezza inferiore.
Così come importanti devono essere le proprozioni ad esempio tra corpo principale e corpi accessori laterali (si suppone che il primo in genere sia più alto)

Cita:
Detto ciò è chiaramente visibile che NON HA RIPRODOTTO FEDELMENTE la stazione di Perugia

Oddio non mi pare fossero queste le intenzioni dell'autore ....
Cita:
Infine ti invito a guardare queste foto della stazione di Perugia. Io a questa realtà mi sono attenuto.


Cita:
non sono riuscito a capire il nesso tra la stazione di Perugia, quella di Pavia (che cosa c'entra ??!!!)

La risposta l'ha gia data Emilio (grazie)... comunque non centra nulla ...proprio come quella di Perugia :roll: :roll:
Ciao ....e Buona Pasquetta a tutti


Ultima modifica di san_tino il domenica 1 aprile 2018, 16:34, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 266 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11 ... 18  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 16 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice