Oggi è martedì 25 giugno 2019, 11:03

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 205 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 9, 10, 11, 12, 13, 14  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: plastico:Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 24 agosto 2018, 9:52 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 27 aprile 2006, 21:15
Messaggi: 781
Località: FIRENZE
ultimotreno ha scritto:
Ciao Gianni e grazie per l'interesse. Questa massicciata mi piace perchè le "pietre" sono tutte di forma spigolosa con dimensioni irregolari e soprattutto non tonde. Inoltre sono disponibili varie tonalità di colore, tutte molto realistiche. Se poi consideriamo il prezzo che ritengo giusto e la facile reperibilità....Ora ti sorprenderà sapere che la marca è Woodland scenics che sicuramente conoscerai. Vorrei precisare però che quella nelle foto è una miscela da me creata tra due diverse tonalità di colore, fatta quindi a mio gusto personale, per rendere ancora più irregolare e non uniforme il tutto. Adesso che sai che si tratta della comunissima woodland scenics, fammi sapere se sei ancora interessato ad altre informazioni in merito, codice prodotti, proporzioni della miscela ecc. Maurizio


Ciao Francesco,
grazie per la risposta ed approfitto ancora: si sono interessato a conoscere codice e proporzioni della miscela che, data anche la reperibilità dei prodotti, mi interessano ancora di più. Come hai giustamente osservato è l' irregolarità e spigolosità delle pietre che la rende particolarmente interessante.

Grazie ancora per la disponibilità
Gianni


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 26 agosto 2018, 0:35 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 147
Ciao Gianni
Allora la marca è Woodland scenics ed ho usato: 6 parti di Medium ballast Gray Blend B1394 e 4 parti di Medium ballast Gray B1382. Ovviamente Gianni, questa miscela è quella che mi ha soddisfatto di più per i binari di stazione e sempre secondo i miei gusti, in un altro tratto di linea probabilmente, in modo graduale cambierò dosi e articolo scegliendo nel catalogo. Fammi sapere se ti posso essere utile. Maurizio


Allegati:
IMG_20170802_125259.jpg
IMG_20170802_125259.jpg [ 239.76 KiB | Osservato 4196 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 1 settembre 2018, 6:04 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 27 aprile 2006, 21:15
Messaggi: 781
Località: FIRENZE
Buon giorno,
grazie per la cortese ed esauriente risposta che ho visto solo ora tornato dopo qualche giorno a zonzo.
Un saluto cordiale.
Gianni


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: giovedì 13 settembre 2018, 17:52 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 147
Salve, il lavoro continua con il secondo modulo, quello che vede protagonista il magazzino merci. Finalmente posso lavorare con i moduli separati, in quanto nella fase di incollaggio dei binari li ho dovuti necessariamente unire e serrare tra loro, quindi ho proceduto al taglio dei quattro binari con il dremel, a quel punto ho preferito continuare sul modulo M.M. creando il prolungamento dei marciapiedi di stazione e iniziare ad incollare un poco di massicciata, anche per tenere più saldi i binari appena incollati. Nelle foto il M.M. è solo appoggiato e da completare, anche se in modo molto approssimativo la posizione dovrebbe essere da quelle parti. A breve ritornerò sul modulo di Stazione e li dovrò essere concentrato al massimo, il lavoro di mesi svolto per creare le pensiline stile liberty darà nel bene o nel male in modo spietato, il suo esito, nell’assemblaggio delle stesse. E da un po di tempo che ho tutto pronto, ma il timore di sbagliare prevale, ora però non posso più rinviare, il tempo è scaduto, bisogna agire! :lol:


Allegati:
IMG_20170816_124531.jpg
IMG_20170816_124531.jpg [ 156.17 KiB | Osservato 3570 volte ]
IMG_20170812_183849.jpg
IMG_20170812_183849.jpg [ 152.76 KiB | Osservato 3570 volte ]
IMG_20170817_125522.jpg
IMG_20170817_125522.jpg [ 158.93 KiB | Osservato 3570 volte ]
IMG_20170817_125500.jpg
IMG_20170817_125500.jpg [ 139.59 KiB | Osservato 3570 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: giovedì 13 settembre 2018, 19:36 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1290
Località: Trieste
No pain no gain! Daje!

Posso fare una osservazione? Nei plastici a moduli, le rotaie che arrivano al bordo e che devono combaciare con quelle del modulo affacciato devono essere fissate in modo robusto (almeno, questa è la mia idea).
Cosa ne pensi?

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: giovedì 13 settembre 2018, 21:19 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 14:10
Messaggi: 1101
Località: Ventimiglia
Complimenti , è sempre un piacere per gli occhi vedere le tue nuove foto !!
Andrea


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 1:47 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 147
Ciao Antonio e grazie per l’incoraggiamento. In merito alla tua osservazione, vorrei precisare alcune cose, se osservi bene le foto, noterai che a ridosso dei marciapiedi la massicciata è scarsa, perchè al momento di incollarla mi sono preoccupato solamente di fissare e stabilizzare i binari, per le rifiniture c’è tempo. Questa cosa è ancora più evidente nel punto di giunzione dei moduli, i binari sono si fissati con vinavil idrorepellente, ma ho assolutamente evitato di incollare la massicciata fino al bordo preciso, in quanto i moduli erano uniti e avrei fatto un disastro. Ora che i moduli sono staccati andrò a riempire e quindi a rinforzare quei punti, ma ti posso garantire che il tutto si riduce soprattutto a un discorso estetico, perchè già adesso i binari sono saldamente fissati. Prima di iniziare ho avuto tempo di documentarmi su i vari modi adottati da altri modellisti, chi mette le viti, chi la lastrina di rame oppure un pezzetto di binario amovibile da inserire a moduli uniti, alla fine ho visto un video di un tedesco su youtube , un lavoro perfetto, a moduli uniti non ti accorgi della giuntura, e li ho fatto la mia scelta. Il video mi ha dato inoltre anche la dritta di inserire uno spessore di circa 0,5/1 mm. tra i moduli prima di unirli perchè a lavoro finito quando si toglierà lo spessore, lo spazio in eccesso andrà a compensare quello creatosi con il taglio delle rotaie. Altra considerazione e che questi moduli non usciranno mai da casa mia, quindi possibilità di andarci a sbattere o a impigliarci in quel punto sono prossime allo zero. Chiedo scusa se mi sono dilungato troppo, però ho ritenuto la tua osservazione, Antonio, molto importante per tale motivo ho voluto fornire una spiegazione dettagliata.

Ciao Andrea e grazie, allora ti metto questa foto perché qui tra poco cambierà completamente lo scenario, vedi quei buchi sui marciapiedi……


Allegati:
IMG_20170713_133204.jpg
IMG_20170713_133204.jpg [ 141.47 KiB | Osservato 3336 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: sabato 15 settembre 2018, 8:50 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 15:34
Messaggi: 3451
Località: Dicomano (FI)
Lavoro spettacolare, osservo però ho la sensazione che tu stia commettendo l'errore che avevo fatto io piazzando quelle pensiline -le medesime che stai usando tu- sui marciapiedi del vecchio plasticaccio che oramai è demolito da tempo.....
Osservo appunto che le colonne in ghisa che fisserai sul marciapiede stretto - quello più lontano dal fabbricato di stazione - sono troppo a ridosso del bordo del marciapiede, in soldoni se monti una colonna e ci appoggi davanti un personaggio, non rimarrà spazio di sicurezza tra questo e l'eventuale convoglio in transito e il personaggio verrà travolto dal treno.....
Inoltre sempre il medesimo marciapiede finisce sul bordo del plastico, presumo tu realizzi una protezione che sia una staccionata, una inferriata, piuttosto che un muro, anche da quel lato saranno poco realistiche le colonne della pensilina che arriveranno a ridosso del bordo del marciapiede....parere personale ovviamente, ma tutte le volte che stavo davanti alla stazione del plastico, l'occhio mi cascava su quel particolare poco realistico e mi saliva il nervoso, tanto che decisi di modificare pesantemente tutta l'intelaiatura della pensilina per arretrare le colonne in una posizione più consona.

p.s. io mi sarei tenuto più arretrato di qualche mm anche con le colonne della pensilina della stazione....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2018, 2:25 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 147
Salve Paolo, mi fa piacere che quello che sto facendo ti interessi e colgo l’occasione per farti i miei complimenti per la tua enorme cultura ferroviaria. In merito alla tua acuta osservazione posso darti una risposta dal punto di vista modellistico che da quello reale. Quando ho unito questi tre kit di pensiline, compresi i marciapiedi con i fori, su i quali ho incollato il cartoncino con il metodo di Axel ho avuto la tentazione di eliminare una fila di pali e di crearne solo una centrale. Però poi ho cambiato idea, perché lavorando sul tetto della pensilina ho dovuto incollare lungo tutto il perimetro della stessa, circa due metri di listello in plastica che a sua volta ha avuto la funzione di supporto per sostenere gli altri due metri di bordatura in ottone. A tutto questo va sommato il peso del primer, vernice, largo uso di colla ed inoltre adesso sto lavorando per inserirci una catena di 20 led con relativo filo. Risultato, forse bella da vedere ma notevolmente appesantita. Da escludere assolutamente l’idea della singola fila di pali centrale, troppo debole come struttura. Tu invece vedevi bene la doppia fila ma più accentrata, ma il marciapiede è largo solamente 5 cm. I pali posti a un centimetro dal bordo più la somma del diametro degli stessi, venivano distanziati l’uno dall’altro di scarsi 2,5 cm, che ti devo dire, una scelta dal punto di vista estetico secondo me molto brutta. Ora per ipotesi ragioniamo come se fossimo nel reale, i pali adesso saranno posti a 4 mm dal bordo, nel reale sono 34,8 cm la mia scarpa numero 42 misura 30 cm per avere un punto di riferimento, mi sembra uno spazio che non invoglia a sostare o passare di li quando passa un treno in transito. Paradossalmente se distanzio i pali a 7mm che diventano 60 cm allora in quel caso qualcuno è tentato perlomeno a passarci, e ci scappa il morto. La tesi è: ho pochissimo spazio circa 30cm neanche ci penso a passare di la, con 60 qualcuno ci prova e prima o poi finisce sotto al treno. Lo so Paolo cosa stai pensando, che forse ho creato un alibi da far invidia a un bravo avvocato, ma in fondo un po di verità c’è.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2018, 11:02 
Non connesso

Iscritto il: martedì 22 maggio 2012, 20:51
Messaggi: 2222
Località: Castellamare Adriatico - www.aternumlands.com
Maurizio, dipende sempre da quanto tu sia disposto a derogare dalla realtà ed accettare il compromesso. Per regolamento, TUTTI gli ostacoli fissi non possono insistere in sito al di sotto dei 120 cm dal lato interno della rotaia adiacente, ergo se ne deduce che tutto ciò vìola la norma deve essere opportunamente segnalato con le bande giallo/nere orizzontali...cosa che in ambito di piattaforma o banchina di stazione è abbastanza una rarità.

Il mio consiglio è di ricorrere all'utilizzo dei pali della linea aerea da montare su banchina, potente ausilio alle colonnine di sostegno, ne vieni fuori un bell'accrocco dalla robustezza garantita, e ti garantisco che non è un compromesso.
Buon plastico.

Emilio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: domenica 16 settembre 2018, 11:30 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 708
Località: Monza
In questa situazione però neanche un personaggio Preiser riuscirebbe a scendere dal treno qualora una carrozza si fermasse con le porte proprio di fronte alla colonna di sostegno della pensilina ... :roll: :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: lunedì 17 settembre 2018, 2:53 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 147
Ciao Emilio e grazie del consiglio, ma la tua proposta è già pianificata e prevista per il marciapiede centrale, usando un unico palo M30 che va ad elettrificare i quattro binari, passando appunto attraverso la pensilina e fissandosi al centro della banchina, rendendo come giustamente dici tu più robusta tutta la struttura. Rispondendo a Paolo Bartolozzi ho spiegato i motivi che mi hanno indotto ad escludere la singola fila di pali nella banchina stretta. Tuttavia nell’intervento precedente non avendo il modulo a disposizione al momento di scrivere, ho constatato e chiedo scusa, di aver dato delle cifre errate. Infatti controllando, con tanto di righello e funzione macro sul cellulare ho fatto delle foto. Nella prima foto il marciapiede è quello stretto e la distanza palo/bordo è di 7 mm = 60,9 cm distanza palo/bordo rotaia 17 mm = 147,9 cm Nella seconda foto in esame è il marciapiede di stazione distanza palo/bordo 11 mm = 95,7 cm distanza palo /bordo rotaia 21 mm = 182,7. Con queste nuove ed esatte misure credo che la tesi che avevo sostenuto nel precedente intervento perda di validità. Ora un personaggio preiser in maniera incosciente ha la possibilità di aspettare il treno appoggiato al palo ma nello stesso tempo quello che ne discende ha qualche speranza in più di evitare di darci una “capocciata”. In conclusione ho ritenuto più reale il rischio che la pensilina potesse crollare senza la doppia fila di pali piuttosto che un preiser potesse farsi male. Mettiamola così, quando i preiser cominceranno a scendere e salire dai treni autonomamente mi porrò seriamente il problema e già immagino che passerò molte notti insonni per risolverlo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 21 settembre 2018, 9:50 
Non connesso

Iscritto il: domenica 17 gennaio 2010, 2:36
Messaggi: 147
Salve, forse risolto il problema, si continua. In queste due foto le distanze dei pali dal bordo del marciapiede, in quello stretto è di 7 mm in quello della stazione è di 11 mm. Nel frattempo ho incollato con la “micidiale” colla expert della faller i pali della pensilina centrale. Questa colla è una garanzia per la tenuta ma non permette errori perché di fatto fonde la plastica, il rischio è di buttare tutto. Nel mio caso non risolverei in caso di errore, neanche acquistando un nuovo kit, perché privo delle bordature in ottone con tutto il lavoro di mesi che è servito per crearle. Quindi ho rovesciato la pensilina ed ho incollato i 32 pali e qualche istante dopo ho di nuovo rovesciato la pensilina in posizione normale e delicatamente ho inserito parzialmente ogni singolo palo nel rispettivo foro. Questo per fare in modo che ogni palo rimanga nella posizione giusta una volta che la colla abbia fatto presa.


Allegati:
IMG_20170901_120024.jpg
IMG_20170901_120024.jpg [ 139.34 KiB | Osservato 2944 volte ]
IMG_20170901_120144.jpg
IMG_20170901_120144.jpg [ 144.59 KiB | Osservato 2944 volte ]
IMG_20180917_034006.jpg
IMG_20180917_034006.jpg [ 59.33 KiB | Osservato 2944 volte ]
IMG_20180917_033916.jpg
IMG_20180917_033916.jpg [ 51.05 KiB | Osservato 2944 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 21 settembre 2018, 11:32 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 708
Località: Monza
Ciao Maurizio ....
direi che è meno impattante di quanto mi fosse immaginato e anche l'insieme è molto gradevole :wink: . Farei, se ti è possibile, un ultima prova con una carrozza ed un paio di viaggiatore anche se i margini di modifica mi sembra di capire che non ce ne siano.

Buona continuazione


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Gattangeli
MessaggioInviato: venerdì 21 settembre 2018, 21:17 
Non connesso

Iscritto il: sabato 14 gennaio 2006, 14:10
Messaggi: 1101
Località: Ventimiglia
Ciao Maurizio
anche a me piace molto il risultato e non è così fastidioso come poteva sembrare .
Complimenti continui....
ciao
Andrea


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 205 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 9, 10, 11, 12, 13, 14  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: marco1016 e 11 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice