Duegieditrice.it
http://www.forum-duegieditrice.com/

PLASTICO: Gattangeli
http://www.forum-duegieditrice.com/viewtopic.php?f=7&t=96029
Pagina 16 di 18

Autore:  lucaregoli [ sabato 28 dicembre 2019, 12:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Stai aggiungendo un altro capolavoro al tuo plastico. Forse la struttura meriterebbe infissi un pó piú fini, ma potrei sbagliarmi visto che il colore influisce non poco sulla resa finale. Comunque bravissimo!

Autore:  ultimotreno [ sabato 28 dicembre 2019, 22:56 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Ciao Marco, oltre alla gru ci serve anche la betoniera, qui è un eterno cantiere...hai notato il Fiat 682 motrice e il pianale tre assi? Tra un po di tempo prevedo che qui sarà un brulicare di camion...
Ciao Marcello, in realtà non è un listello ma una piccola cornice di circa 3 mm acquistata in un negozio di modellismo al 70% navale, dove oramai ci abito. Si trova qui a Roma “Rocri modellismo”. Però incollando tra loro più listelli, di varie forme(quadrato rettangolare quarto di tondo ecc. si può creare una cornice.
Ciao Luca, hai ragione per gli infissi, soprattutto per le tre finestre grandi della facciata piatta, pensa che li ho anche abrasi sia nello spessore, siamo nell'ordine di 1 mm, che in larghezza, tuttavia spero che con opportune trattazioni di pittura, adesso sono bianchi plasticosi, si attenui questa impressione.Intanto alle due finestre centrali ho messo le tapparelle nella stessa posizione in cui stanno quelle reali.

Allegati:
IMG_20190122_161810.jpg
IMG_20190122_161810.jpg [ 67.88 KiB | Osservato 3081 volte ]

Autore:  ultimotreno [ sabato 18 gennaio 2020, 2:21 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Aggiornamento lavori: Fissata e verniciata con un po di ruggine la tettoia, scrostate e fissate le ringhiere delle terrazze, ed infine ho inserito le due finestre centrali con le tapparelle. A questo punto darò una ripulita su tutto l'edificio per togliere le varie impurità e subito dopo a pitturarlo(si fa per dire) perche voglio che abbia un aspetto decadente molto vissuto. Quindi il traforo, la squadra la matita li rimettiamo a loro posto e prendiamo in mano i pennelli....

Allegati:
1.jpg
1.jpg [ 66.88 KiB | Osservato 2745 volte ]
2.jpg
2.jpg [ 61.91 KiB | Osservato 2745 volte ]
3.jpg
3.jpg [ 75.06 KiB | Osservato 2745 volte ]
4.jpg
4.jpg [ 84.21 KiB | Osservato 2745 volte ]
5.jpg
5.jpg [ 77.02 KiB | Osservato 2745 volte ]
6.jpg
6.jpg [ 78.72 KiB | Osservato 2745 volte ]
7.jpg
7.jpg [ 85.06 KiB | Osservato 2745 volte ]
8.jpg
8.jpg [ 148.54 KiB | Osservato 2745 volte ]
9.jpg
9.jpg [ 176.43 KiB | Osservato 2745 volte ]

Autore:  ultimotreno [ martedì 18 febbraio 2020, 2:48 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Era l'inizio del 1973 ed avevo compiuto da poco 10 anni di età, quando i miei decisero di cambiare casa. Già da allora ero fissato con i treni, mia madre diceva sempre che ci sono nato con questa passione. Nello stesso pianerottolo della nuova casa, vi abitava una famiglia composta da marito moglie ed una bambina di qualche anno più piccola di me. Un giorno mia madre in modo concitato mi disse: “ Maurizio, lo sai che Germano, il signore che abita alla porta accanto è un ferroviere! Sua moglie Margherita, mi ha detto che è un “macchinista”! Seguirono giorni in cui volevo assolutamente incontrare il signor Germano, per vedere come era fatto, quasi fosse un marziano, un supereroe, insomma dovevo conoscere quell'uomo che “guidava i treni”. Ben presto capitò l'occassione, aveva l'aspetto professionale, spesso in divisa ben curata, molto riservato. Con il passare degli anni le due famiglie strinsero un forte legame di amicizia, tale da passare l'estate al mare o in campagna insieme. Inutile dire che a Germano ho chiesto di tutto, e lui ha soddisfatto pienamente tutte le mie curiosità in ambito ferroviario. A posteriori credo che sia stato un dare ed avere reciproco. A lui piaceva raccontare i vari aspetti del suo lavoro, fatti che difficilmente si possono leggere sui libri e riviste, narranti storie di locomotori in avaria in piena notte e aneddoti vari che solo chi svolge quel lavoro può sapere, d'altra parte, lui in me aveva trovato chi l'ascoltava attentamente, assetato come ero di tutto ciò che rigurdava il mondo della ferrovia. Nella sua casa si respirava la storia del treno, suo padre Tullio classe 1910 ferroviere con ruolo Assuntore, suo nonno Nazzareno classe 1878 ferroviere con ruolo Cantoniere. I ripiani dei mobili erano pieni di libri tecnici e tavole di disegni di treni. 21 anni dopo, nel 1994 sua figlia Irene è diventa mia moglie, per dirla tutta io gia a 13 anni ci avevo provato a fitanzarmi, ma lei non ha voluto... Da allora sono passati altri 25 anni...Bene mi fermo qui, chi ha avuto la pazienza di leggermi avrà già capito. Mio suocero, il signor Germano il “Macchinista” mercoledi scorso, è salito in cabina è si è messo alla guida del suo ultimo treno, e dopo che il Padre Eterno, nelle vesti di Capostazione gli ha dato il verde di via libera, lui è partito. Sulla tabella di percorrenza vi era scritto “ Roma---Lassù in Cielo “ Maurizio Penna

Allegati:
IMG_20200218_015225.jpg
IMG_20200218_015225.jpg [ 65.41 KiB | Osservato 2298 volte ]

Autore:  Emilio T. [ martedì 18 febbraio 2020, 6:54 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Sentite condoglianze Maurizio

Autore:  max63 [ martedì 18 febbraio 2020, 9:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Grazie per aver condiviso con noi questi ricordi, sentite condoglianze...

Autore:  nonomologati [ martedì 18 febbraio 2020, 10:29 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Ciao Maurizio

Speravo che condividessi due righe in ricordo di Germano.

Grazie alla comune passione per i camion è nata qualche anno fa l'amicizia tra me e Maurizio e dopo un pò, in occasione di una cena, si sono conosciute anche le rispettive mogli. Da li il legame si è rafforzato. Siamo e sono diventati "di famiglia".

Ho così avuto il piacere di conoscere Germano e consorte, trascorrere il capodanno insieme e in estate passare delle belle giornate a casa di Germano, vicino Roma, sua "residenza estiva".

Ricche mangiate di carne alla brace e pomeriggi passati insieme. Ricordo lo stare, con piacere e tranquillità, sotto alla frescura del pergolato e sentire raccontare Germano. I suoi viaggi, gli imprevisti i problemi tecnici ..... un mondo che ormai non esiste più. La cultura dell'arrivare in orario, come fosse un vero e proprio disonore non farlo !! La fierezza dell'appartenenza ad una categoria e la consapevolezza dell'importanza del lavoro svolto e della sua pubblica utilità.

A ripensare a quelle giornate ! Mi viene ancora da ridere quando, dopo il pisolino pomeridiano, dalla finestra lanciava qualche petardo ! In pieno pomeriggio con aria soddisfatta e al tempo stesso dispettosa !! Quasi orgoglioso della sua "marachella" !!!

Mercoledì l'ultimo saluto e sono contento di conservare questi ricordi.

Ciao Germano !!

Autore:  Rodano89 [ martedì 18 febbraio 2020, 11:32 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Ci racconti qualcosa di più sull'invecchiamento della tettoia? E' molto realistica e "tridimensionale". Polveri o acrilici? O entrambi? Quali tonalità? Grazie!

Autore:  andreachef [ martedì 18 febbraio 2020, 14:24 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

R.I.P.
Andrea

Autore:  marcodiesel [ martedì 18 febbraio 2020, 16:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

povero Germano, però ha vissuto bene. E credo che questo sia la somma da titare alla fine.
Certo sto filetto da gattangeli, diventerà luttangeli... è tristissimo. :cry:

Autore:  lucaregoli [ martedì 18 febbraio 2020, 21:49 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Il tuo ricordo è stato toccante, grazie per aver aperto il tuo cuore!

Autore:  Rodano89 [ mercoledì 19 febbraio 2020, 16:17 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

ultimotreno ha scritto:
Era l'inizio del 1973 ed avevo compiuto da poco 10 anni di età, quando i miei decisero di cambiare casa.

Perdonami, non avevo letto con attenzione il testo di questo messaggio. La mia domanda sulla tettoia è risultata totalmente inopportuna in quel momento, ma non avevo colto il fatto. Le mie sentite condoglianze.

Autore:  AXEL [ mercoledì 19 febbraio 2020, 18:19 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Condoglianze...

Autore:  ultimotreno [ giovedì 20 febbraio 2020, 15:33 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Ringrazio la redazione per avermi concesso l'opportunità di ricordare “Germano” e tutti gli amici del forum. Un particolare ringraziamento per : Emilio T. - max63 – Marco nonomologati – Rodano89 – andreachef – marcodisel – lucaregoli – AXEL . Grazie di cuore da parte mia e di mia moglie Irene, che ha letto tutti i vostri messaggi.
nella foto: anno 1994, Germano alla guida del ETR 300 “Settebello”in partenza da Roma Termini diretto a Bologna Centrale per una corsa prova, io in cabina con lui per tutta la tratta gli ho scattato questa foto. Maurizio

Allegati:
IMG_20200220_152220.jpg
IMG_20200220_152220.jpg [ 81.97 KiB | Osservato 1852 volte ]

Autore:  Treno amaranto [ giovedì 20 febbraio 2020, 22:52 ]
Oggetto del messaggio:  Re: PLASTICO: Gattangeli

Condoglianze anche da parte mia, Maurizio.
Un abbraccio anche se non ci conosciamo.

Marco

Treno amaranto

Pagina 16 di 18 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicol (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice