Oggi è mercoledì 14 novembre 2018, 20:47

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: venerdì 25 maggio 2018, 23:39 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 maggio 2018, 13:25
Messaggi: 26
Località: Baviera
Cari fermodellisti del forum Duegi!

Circa sei mesi fà ho lanciato un canale Youtube che tratta la costruzione del mio plastico. Ora si possono vedere primi risultati completamente terminati e perciò mi sento "maturo" a presentarvi il mio progetto qui in questo forum. Si tratta di un tema assai esagerato, ma spero interessante ugualmente per tanti di voi: un viaggio immaginario da Berlino via Basilea a Milano Centrale negli anni trenta, il plastico B.B.M.1930s. Date un´occhiata ai due filmati sotto.

Sarebbe un grande piacere per me condividere idee con voi in questo spazio. Più in avanti spero di poter ottenere informazioni introvabili sui servizi ferroviari italiani degli anni trenta, lancierò quindi argomenti separati.

Mille grazie per la vostra considerazione,

Saluti, Alex

Una prima sezione di binari terminata:
https://youtu.be/9Wt6fhGa56A

Introduzione al progetto BBM1930s:
https://youtu.be/Ztxmttnqt2w


Allegati:
BBM1930er_5_duegi.jpg
BBM1930er_5_duegi.jpg [ 185.51 KiB | Osservato 3329 volte ]
BBM1930er_2_duegi.jpg
BBM1930er_2_duegi.jpg [ 171.07 KiB | Osservato 3329 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 5:56 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 4161
Località: Bruschi
Che dirti...la creazione del sogno proibito di ogni fermodellista
prima di tutto un grande in bocca al lupo per le dimensioni dell'impianto che sono veramente importanti e che coinvolgono tre amministrazioni ferroviarie.
Vedendo i filmati subito 3 domande.
Ho visto l'installazione di scambi Wainert e ho notato che hai appena incollato dopo aver controllato l'allineamento con qualche punto di cianoacrilato.
Immagino che sia poi il ballast che tiene fermo il tutto..Però hai incollato subito sul legno...come mai non hai interposto il classico foglio di sughero o materiali simili?

Una seconda domanda...molto belli i motori lenti che hai usato...ci puoi dare qualche specifica in più sul loro costo e dove trovarli in Germania?
E infine , quale ballast hai usato ? Woodland, Koemo , asoa?
grazie e attendo segnalazioni di altri video con avanzamento lavori...

p.s.
bendetto...mi sà che andrai in Germania in trasferta.... :D :D :D :D


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 7:06 
Connesso

Iscritto il: mercoledì 21 dicembre 2016, 20:37
Messaggi: 135
Sbalorditivo .…..
Attendo sviluppi. Bravissimo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 11:00 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3316
Località: Massa Finalese (MO)
Bellissima idea che richiama un po' quella che ha usato Silvio Assi per il suo plastico, un viaggio da Milano al mare della Liguria, ovviamente molto più in grande. Attendo di godermi gli sviluppi!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 11:08 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4055
Località: Pistoia
Mi unisco ai complimenti.

Per il colore ai binari hai usato smalti?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 11:28 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 30 gennaio 2006, 19:38
Messaggi: 126
Località: bergamo
Complimenti per il lavoro pulito e preciso.
I binari e gli scambi Weinert sono belli e realistici.
Molto belli anche gli altri video caricati su YT dove di vede lo sviluppo del piano dei binari.
Modellismo di alto livello.

Gabriele


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 15:22 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 23:22
Messaggi: 884
Località: Firenze
Mamma mia! Qui ci sarà proprio da divertirsi nel vederlo crescere.
A vedere la sezione dei vari piani dovrebbe venir fuori qualcosa che sa di plastico Americano.

Luciano


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 23:25 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 maggio 2018, 13:25
Messaggi: 26
Località: Baviera
Mille grazie a tutti per l´apprezzamento e il vostro interesse!

Con le risposte vado per ordine cronologico:
L´efficacia della colla cianoacrilica per fissare i binari è straordinaria. Ho molti metri di binario incollati nel 2015 che sono tuttora privi di massicciata che però sono fissi come appena posati. Nel video si vede che la colla liquida penetra nel angolo tra traversina e fondo. Il bello è che se c´è bisogno di rimuovere il pezzo di binario, basta fare un pò di leva con un cutter tra fondo e traversina e con un "clack" il binario si stacca e sotto c´è appena una sottilissima pellicola di colla seccata. Questo vale sia su fondo in legno che su fondo di gomma. Ritorno su questo argomento più in basso.

Il motivo principale per usare questo metodo è di non dover più toccare o sollecitare in qualunque modo il binario appena allineato messo in perfetta posizione e tenuto lì solo dai pesi. Come tu Claudio, anch´io non ci credevo molto che l´incollaggio durasse molto e ho contato pienamente nel futuro effetto quando la colla della massicciata a penetrato tutto.

La posa diretta dei binari sul legno (qui c´è sotto pannello listellare da 22mm) in questo luogo è il risultato di molte prove pratiche: In linea, dove i treni passeggeri raggiungono una certa velocità (siamo negli anni trenta…), ho messo un foglio di gomma acustica di Weinert da 3 a 5mm di spessore sotto i binari. Affinché non si applica la massicciata (per esempio nelle zone nascoste), l´insonorizzazione è eccezzionale. Appena applicata la massicciata (anche prima dell´incollaggio), appare il tipico rumore chiaro delle ruote sui binari. È evidente che si tratta della riflessione acustica dalla ghiaia. Comunque vale la pena usare colla elastica Latex per non aumentare anchor di più il livello del rumore. Con delle prove pratiche ho trovato che con un treno che viaggia a 40km/h in scala su binario con massicciata non c´è quasi nessuna differenza tra il fondo in legno oppure sugero o gomma. Per velocità superiori vale la pena interporre la gomma. La zona in questione è la stazione di Basel Badischer Bahnhof, dove i treni transitano al massimo a 40km/h.

I motori lenti sono i MP1 die MTB: disponibili per esempio presso ELRIWA per 13,90: https://www.elriwa.de/produkte/gleise/u ... lurantrieb
Il ballast l´ho comperato in grandi quantità su ebay nella granulosità in scala (0,2-0,6mm) e poi l´ho tinto con diversi colori umbra bruciata o bianco per schiarirlo.

Lo shop ebay è questo: "Gleisschotterschmiede" di Wolfgang Tschunkert: http://stores.ebay.de/gleisschotterschmiede

Marcello, il colore dei binari è Vallejo leather brown + pigmenti di umbra giallo-rosso + polvere opaca oppure acrylic varnish di Vallejo + acqua.

Luciano hai azzeccato al 100%. Anche il concetto per operare il plastico è molto americano: "Walk around" von smartphone in mano, sequire il proprio treno, fare tutte le manovre, girare gli scambi sempre rispettando le manovre degli altri operatori e i treni in transito.

A presto e ciao
Alex


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: sabato 26 maggio 2018, 23:25 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 maggio 2018, 13:25
Messaggi: 26
Località: Baviera
Mille grazie a tutti per l´apprezzamento e il vostro interesse!

Con le risposte vado per ordine cronologico:
L´efficacia della colla cianoacrilica per fissare i binari è straordinaria. Ho molti metri di binario incollati nel 2015 che sono tuttora privi di massicciata che però sono fissi come appena posati. Nel video si vede che la colla liquida penetra nel angolo tra traversina e fondo. Il bello è che se c´è bisogno di rimuovere il pezzo di binario, basta fare un pò di leva con un cutter tra fondo e traversina e con un "clack" il binario si stacca e sotto c´è appena una sottilissima pellicola di colla seccata. Questo vale sia su fondo in legno che su fondo di gomma. Ritorno su questo argomento più in basso.

Il motivo principale per usare questo metodo è di non dover più toccare o sollecitare in qualunque modo il binario appena allineato messo in perfetta posizione e tenuto lì solo dai pesi. Come tu Claudio, anch´io non ci credevo molto che l´incollaggio durasse molto e ho contato pienamente nel futuro effetto quando la colla della massicciata a penetrato tutto.

La posa diretta dei binari sul legno (qui c´è sotto pannello listellare da 22mm) in questo luogo è il risultato di molte prove pratiche: In linea, dove i treni passeggeri raggiungono una certa velocità (siamo negli anni trenta…), ho messo un foglio di gomma acustica di Weinert da 3 a 5mm di spessore sotto i binari. Affinché non si applica la massicciata (per esempio nelle zone nascoste), l´insonorizzazione è eccezzionale. Appena applicata la massicciata (anche prima dell´incollaggio), appare il tipico rumore chiaro delle ruote sui binari. È evidente che si tratta della riflessione acustica dalla ghiaia. Comunque vale la pena usare colla elastica Latex per non aumentare anchor di più il livello del rumore. Con delle prove pratiche ho trovato che con un treno che viaggia a 40km/h in scala su binario con massicciata non c´è quasi nessuna differenza tra il fondo in legno oppure sugero o gomma. Per velocità superiori vale la pena interporre la gomma. La zona in questione è la stazione di Basel Badischer Bahnhof, dove i treni transitano al massimo a 40km/h.

I motori lenti sono i MP1 die MTB: disponibili per esempio presso ELRIWA per 13,90: https://www.elriwa.de/produkte/gleise/u ... lurantrieb
Il ballast l´ho comperato in grandi quantità su ebay nella granulosità in scala (0,2-0,6mm) e poi l´ho tinto con diversi colori umbra bruciata o bianco per schiarirlo.

Lo shop ebay è questo: "Gleisschotterschmiede" di Wolfgang Tschunkert: http://stores.ebay.de/gleisschotterschmiede

Marcello, il colore dei binari è Vallejo leather brown + pigmenti di umbra giallo-rosso + polvere opaca oppure acrylic varnish di Vallejo + acqua.

Luciano hai azzeccato al 100%. Anche il concetto per operare il plastico è molto americano: "Walk around" von smartphone in mano, sequire il proprio treno, fare tutte le manovre, girare gli scambi sempre rispettando le manovre degli altri operatori e i treni in transito.

A presto e ciao
Alex


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: domenica 27 maggio 2018, 6:11 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 5 aprile 2006, 16:11
Messaggi: 4055
Località: Pistoia
Grazie Alex.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: domenica 27 maggio 2018, 19:37 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2006, 8:53
Messaggi: 4161
Località: Bruschi
grazie delle indicazioni...
saluti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: domenica 27 maggio 2018, 21:47 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5217
Località: Trieste
Io ho posato il binario su un supporto del tracciato di legno nel mio plastico tranviario in scala N.
Appunto, ci circolano dei tram, nemmeno dei treni veri e propri, anche se avevo come obiettivo non l'acustica ma la robustezza.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: lunedì 28 maggio 2018, 8:02 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 novembre 2011, 19:13
Messaggi: 1116
Località: Trieste
Buongiorno Alex anche da parte mia.

Ho letto tutto quanto hai scritto e visto diversi tuo video.

Complimento 1: quando ho visto la prima volta le immagini del binario che hai postato nel primo messaggio ho pensato:" ma guarda questo che mette foto di binari veri...". Poi mi sono accorto!

Complimento 2: molto bella l'idea di unire tre paesi dalle caratteristiche ferroviarie diverse e in un'epoca (per noi) inusuale.

Complimento 3: innovativa l'idea di rappresentare delle grandi stazioni (penso alle volte metalliche di Milano Centrale, che è l'unica stazione che conosco) solo in parte, addossate alla parete, ma proponendone le caratteristiche fondamentali, in modo da trasmetterne il feeling pur con degli ovvi vincoli di spazio.

Che dire: rimango in attesa anche io di nuove notizie.

Ciao
Antonio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: martedì 29 maggio 2018, 21:57 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 25 maggio 2018, 13:25
Messaggi: 26
Località: Baviera
Grazie Antonio e grazie anche a snajper per menzionare an ulteriore aspetto positivo della posa sopra un materiale rigido.
La scelta del tema con i tre paesi è autobiografica. Figlio di emigranti italiani, cresciuto in Svizzera, poi per lavoro finito in Germania, un libro sul famoso Anhalter Bahnhof di Berlino mi portò al fascino dell'epoca II in Germania. Poi la scoperta che da lì partivano grandi treni verso l'Italia. I ricordi di ragazzo quando andavo a caccia delle ultime E.428 per fotografarle negli anni ottanta, stesso discorso per le ultime Ae 3/6I e Ae 4/7 svizzere, vecchie locomotive dell'epoca II... quindi il desiderio di vedere anche treni svizzeri e italiani e la voglia di raccontare una storia di un viaggio con il tema del nuovo plastico. Messo tutto assieme ne è uscito il concetto per il plastico BBM1930s.

Il taglio "longitudinale" di grandi piazzali è veramento l'unico modo per non dover limitarsi a piccole stazioni secondarie. E Milano C. è forse la stazione più affascinante d' Italia.

Saluti e ciao,
Alex


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Il plastico BBM1930s in costruzione: Prima presentazione
MessaggioInviato: martedì 29 maggio 2018, 22:48 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 5217
Località: Trieste
Adesso mi ricordo: binari messi così, a parte la lanterna da scambio, li ho visti quasi pari pari in zona industriale a Trieste molti anni fa. Con una prospettiva pressochè identica!
Che macchina fotografica hai usato?


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 50 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice