Oggi è sabato 8 agosto 2020, 19:20

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 114 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 8  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 16:18 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3599
Località: Massa Finalese (MO)
Beh, una sbirciatina al RS male male non fa, qui una versione per principianti http://www.stagniweb.it/segnali.htm, ma si trova liberamente anche il RS vero e proprio.

Puoi postare un'immagine a risoluzione un filo maggiore? A leggere quella mi si incrociano gli occhi...

E dipende anche dell'uso che vuoi fare dei singoli binari.

Se vuoi italianizzarla, mediterei anche un cambiamento della disposizione dei binari in stazione, specie nello scalo merci.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 17:08 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 157
Località: ARDEA
grazie Bomby per la risposta, vado subito a dare la sbirciatina....appena posso metto un'immagine migliore con la modifica al tracciato che ho già fatto.
Alessio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 19:43 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 19:41
Messaggi: 1845
Se hai preso un progetto tedesco occhio... che in tedeschia i treni marciano a destra e i segnali sono a destra mente qui viaggiano a sinistra e i segnali sono a sinistra.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 20:06 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 157
Località: ARDEA
ciao Tz...
già lo so i "cermanici" viaggiano al contrario, infatti i dubbi più che per la linea di parata a doppio binario, nascono per la linea a binario singolo e per la stazione terminale.
Ho dato uno sguardo al regolamento come mi ha indicato Bomby, ho capito come posizionare alcuni segnali (forse!)
Tutti i segnali di avviso e di prima categoria sono a sinistra del binario, se per questioni di spazio devono essere posizionati a destra, allora avranno la vela quadra, se il binario è in deviata allora il segnale avrà il triangolo sotto la vela. Insomma qualche piccola nozione c'è, ma non essendo esperto, di sicuro sbaglio qualcosa.
Alessio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: giovedì 18 ottobre 2018, 21:09 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 157
Località: ARDEA
ho ingrandito e modificato l'immagine, ma più di questo il sito del forum non mi permette di postare (vuole al massimo un'immagine di 300kb)...detto questo, ho disegnato in modo molto posticcio quella che dovrebbe essere la disposizione dei segnali secondo quello che ho capito (poco) dal regolamento. I binari di partenza dalla stazione (in deviata) devono avere il triangolo per la limitazione a 30km/h.
il segnale di I°categoria a protezione in entrata alla stazione, dovrebbe avere due vele tonde per indicare la deviata che si incontra con lo scambio inglese, mentre il segnale di avviso ha anche lui le due vele tonde ad indicare il prossimo segnale di 1°categoria e l'inglese.
il segnale che invece si trova (in fase di discesa verso la linea di parata) prima degli scambi per immettersi sul doppio binario, dovrebbe avere una vela tonda e una vela quadra, oppure una sola vela tonda?


Allegati:
0111008m%20-%20Copia.jpg
0111008m%20-%20Copia.jpg [ 292.34 KiB | Osservato 4853 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: venerdì 19 ottobre 2018, 16:59 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3599
Località: Massa Finalese (MO)
Se vuoi fare un impianto proprio di epoca VI i segnali bassi servono, altrimenti io penserei di evitarmi il grattacapo e la spesa. In quel caso occorre pensarci un po' dietro, per il loro piazzamento bisogna conoscere come si intendono svolgere le manovre.

Nello schema ho raffinato un po' le indicazioni che avevi dato nel tuo, sistemando anche due o tre aspetti che mi perplimevano nella parte dello scalo merci e dei raccordi. Più che altro tu avevi trasformato la necessaria asta di manovra in un raccordo, io eviterei.
Allegato:
aleroma_scr.jpg
aleroma_scr.jpg [ 282.71 KiB | Osservato 4763 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: venerdì 19 ottobre 2018, 17:13 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3599
Località: Massa Finalese (MO)
Dimenticavo, il RS ufficiale aggiornato http://site.rfi.it/quadroriferimento/files/RS_01.pdf


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: sabato 20 ottobre 2018, 12:22 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 157
Località: ARDEA
Grazie Bomby, sei stato veramente prezioso.....hai fatto un ottimo lavoro disegnando tutti i segnali, praticamente mi hai fatto la lista della spesa dei segnali da comprare (perché a farmeli sono proprio negato).
per quanto riguarda l'asta di manovra farò come dici, effettivamente non avevo calcolato bene la sua importanza;
per la vetreria invece la posizione dei binari deve essere più o meno come l'ho disegnati io, perché un binario (quello in alto) è dedicato allo scarico di materie prime, ovvero sabbia, soda, marmo in polvere e rottame di vetro (quello riciclato dalle campane di raccolta cittadine), mentre l'altro binario quello in basso è dedicato al carico del prodotto finito (vetro cavo o più semplicemente bottiglie), i due binari non possono essere quindi vicini, lo scarico delle materie prime avviene, per sabbia e rottame, per gravità, quindi le tramogge scaricano attraverso griglie poste sotto il binario, tutto ciò crea spolverio che non può per ovvie ragioni contaminare il prodotto finito (anche se questo è protetto all'interno di pianali termoretratti), il marmo e la soda vengono invece scaricati dai carri silos a pressione e inviati nei silos di stabilimento.
Lo stabilimento vetrario possiede una sua loco (tipo Badoni) per manovrare i carri e utilizza anche una seconda locomotiva da manovra di proprietà FS.
Tramite le FS (oppure operatore privato) il treno di tramogge o di silos raggiunge la vetreria dalla linea di parata passando per la concessa, una volta arrivato alla stazione terminale si posizione sul binario 4 (quello senza marciapiede), il locomotore si stacca e si porta in fondo al binario, a questo punto rispettando l'arrivo e le partenze del servizio viaggiatori, il locomotore di manovra porterà i carri allo scarico presso lo stabilimento, una volta effettuate le operazioni di scarico i carri verranno riportati al binario 4 della stazione per riformare il treno che la loco FS di prima riprenderà in consegna dopo che avrà fatto il giro macchina, (idem per le manovre dei carri chiusi per il carico del prodotto finito).
Per quanto riguarda il periodo di ambientazione, la mia idea era quella di spaziare tra gli anni '90 e il 2010, la linea a doppio binario di parata è prettamente dedicata alle FS, mentre la stazione terminale è di una concessa di fantasia che di origine SV è rimasta attiva fino ad oggi (un po' come le LFI), quest'ultima possiede anche delle locomotive a vapore che utilizza per i treni storici e turistici nei periodi di festa del paese che si trova in prossimità di terme (sempre di fantasia) e località turistiche, naturalmente anche le FS hanno due coppie di treni giornalieri che raggiungono la stazione terminale.
Ancora non possiedo materiale rotabile nella nuova livrea Trenitalia (sinceramente non mi piace molto, ma è solo un parere personale), arrivo a qualche pezzo in XMPR mentre la maggior parte del materiale sia motore che rimorchiato è nelle vecchie livree, MDVC-MDVE, rosso fegato, ecc...
Se posso evitare la "spesa e i grattacapi" del segnalamento basso, ben venga... :mrgreen:

Alessio


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: sabato 20 ottobre 2018, 13:35 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3599
Località: Massa Finalese (MO)
Beh, a questo punto tieni conto nella vetreria di realizzare un binario una volta usato per lo scarico del combustibile un tempo usato per alimentare i forni. Spostando un poco il binario per il deposito marmi, si riesce a realizzare tutto.

Il periodo che hai scelto è uno dei tanti periodi di passaggio delle nostre ferrovie, uno dei più delicati, però: oltre a cambiare il materiale rotabile, sono cambiate -e di molto- anche le stazioni: meno binari, meno manovre, nuovi arredi, più degrado se vogliamo.

Dato il tipo di materiale rotabile che hai ed il tipo di esercizio che prevedi, io mi concentrerei sugli anni '90, il tutto risulterebbe molto più realistico, qualche sprazzo di XMPR e poco più, buona parte dei rotabili in vecchia livrea, tante manovre. E puoi semplificare ancora di più il segnalamento... Occhio su questo aspetto, che le concesse non sempre hanno adottato il segnalamento a specifiche FS, oppure lo hanno molto semplificato, ed è un aspetto da considerare: in certi casi ancora oggi usano un segnalamento differente dalle FS e risalente alle prime modernizzazioni degli anni '80 - '90.
Io dato anche la conformazione del plastico, lascerei perdere la concessa e mi darei alla secondaria FS: tanto per il servizio non serve nulla di troppo particolare o costoso, qualche ALn 668 o 663, al limite un treno passeggeri a materiale ordinario (se ambienti l'impianto negli anni '90 si possono anche usare le carrozze non unificate, oppure puoi usare due composizioni una reversibile con MDVC e una no) con una D.445 o D.345. La concessa avrebbe più senso se avesse origine da una stazione in vista, sono poche quelle che si diramano in piena linea.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: sabato 20 ottobre 2018, 14:10 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 157
Località: ARDEA
...per il combustibile della vetreria non ci sono problemi, lo stabilimento che ho intenzione di riprodurre è uno stabilimento realmente esistente, che produce dal 1964, già in quell'anno per far funzionare i forni, veniva e viene tutt'ora usato il gas metano, con un metanodotto costruito appositamente, tutti gli altri servizi primari e secondari sono alimentati da energia elettrica fornita dall'Enel anche in questo caso con una linea dedicata a 150Kv.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: domenica 21 ottobre 2018, 14:55 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 21 giugno 2012, 14:23
Messaggi: 3599
Località: Massa Finalese (MO)
Ah, beh, allora no problem. Per uno stabilimento più antico invece prevedere un binario di scarico per carbone o olio pesante non sarebbe stato male...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: domenica 10 febbraio 2019, 19:38 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 157
Località: ARDEA
ciao a tutti.... siamo partiti con la costruzione


Allegati:
LAMY3559.JPG
LAMY3559.JPG [ 216.69 KiB | Osservato 3427 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: martedì 12 febbraio 2019, 22:53 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 157
Località: ARDEA
Ciao a tutti....approfittando di qualche giorno a casa, sono andato avanti con i lavori, purtroppo l'andare spedito mi ha fatto dimenticare totalmente di fare qualche foto dell'avanzamento. Ho chiuso il tracciato ad osso di cane contenente le stazioni nascoste, ho installato i famosi rilevatori "digitrax AR1" e provato la centralina z21 bianca. Sembra che tutto funzioni correttamente anche se ho dovuto regolare i digitrax che non riuscivano a rilevare il corto prima della z21, in particolare accadeva che al passaggio di una loco con decoder Roco montato di fabbrica sui tratti interessati dal sensore, andava in corto e quindi in protezione, mentre invece se passava una loco con decoder Hornby, sempre montato di fabbrica, il sensore riusciva a captare il corto prima della z21 e quindi riusciva ad invertire la polarità. Tramite l'apposita regolazione degli AR1 sono riuscito a trovare il giusto equilibrio e ora al passaggio di entrambe le loco va tutto liscio...la domanda però sorge spontanea (cit.) come si comporteranno al passaggio di loco con decoder di altre marche come gli esu e i laisdcc? (visto che dovrò digitalizzare tante loco).
Non avendo al momento loco con altri decoder il tutto sembra funzionare bene, quindi ho iniziato una parte del paesaggio e di uno dei centri abitati che mi servono per coprire le curve strette che portano alla stazione terminale, ho fatto qualche foto con il cellulare, perdonate la scarsa qualità delle immagini.

Alessio


Allegati:
IMG_4126.JPG
IMG_4126.JPG [ 241.69 KiB | Osservato 3317 volte ]
IMG_4125.JPG
IMG_4125.JPG [ 234.15 KiB | Osservato 3317 volte ]
IMG_4124.JPG
IMG_4124.JPG [ 206.65 KiB | Osservato 3317 volte ]
IMG_4119.JPG
IMG_4119.JPG [ 242.39 KiB | Osservato 3317 volte ]
IMG_4117.JPG
IMG_4117.JPG [ 220.06 KiB | Osservato 3317 volte ]
IMG_4116.JPG
IMG_4116.JPG [ 263.65 KiB | Osservato 3317 volte ]
IMG_4110.JPG
IMG_4110.JPG [ 232.57 KiB | Osservato 3317 volte ]
Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: nuovo plastico e consiglio da esperti
MessaggioInviato: martedì 12 febbraio 2019, 23:03 
Non connesso

Iscritto il: martedì 7 febbraio 2017, 6:04
Messaggi: 1140
Località: Monza
Ciao Ale, a me piace, mi piace un sacco ..... continua a divertirti
Ciao Santino


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Plastico Civita di Borgonaccio Terme
MessaggioInviato: martedì 12 febbraio 2019, 23:09 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 25 giugno 2015, 14:08
Messaggi: 157
Località: ARDEA
grazie Santino, sono contento che ti piaccia...appena posso vi mando una foto dell'insieme.

Alessio


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 114 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 8  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 22 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice