Oggi è martedì 6 giugno 2023, 13:43

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2023, 14:34 
Non connesso

Iscritto il: sabato 19 agosto 2017, 16:06
Messaggi: 45
Avrei un po’ di domande sulla Marklin. Ho già ampiamente esplorato questo ed altri forum e vorrei semplicemente conferma di quanto mi sembra di aver capito. Ho già un plastico in continua/DCC e una notevole collezione di rotabili di varie epoche e nazionalità, ma negli ultimi tempi ho notato che molte loco Marklin, di cui alcune mai riprodotte da altri produttori, si trovano usate a prezzi molto più bassi delle corrispondenti HAMO o TRIX. Quindi, se non vado errato, se le ruote sono isolate tra loro basterebbe togliere il pattino, creare nuovi punti di contatto, inserire un decoder e dovrebbero funzionare anche in continua o DCC. Per quelle in cui la trasformazione risultasse troppo complicata ho approntato un semplice circuito di prova con binari MARKLIN e, spero di aver capito bene, le loco con modulo DELTA o MARKLIN DIGITAL dovrebbero funzionare anche in analogico AC. Ultimo dubbio, il MULTIMAUS ROCO è in grado di comandare le loco Marklin Digital di ultima generazione con il motore in CC? Grazie come al solito in anticipo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2023, 16:57 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 19 gennaio 2006, 9:50
Messaggi: 517
Località: Vicenza
Le ruote NON sono isolate nel sistema Marklin; hanno un bordino molto più alto; non sono garantite tutte le funzionalità con sistemi diversi dal digitale Marklin sui modelli più datati.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2023, 18:19 
Non connesso

Iscritto il: sabato 19 agosto 2017, 16:06
Messaggi: 45
Grazie per la risposta, che le ruote non sono isolate lo sapevo, mi riferivo ad alcuni modelli in cui la messa in comune della polarità non è meccanica ma solamente elettrica. Per quanto riguarda il funzionamento in digitale ho già avuto esperienza con un modello Hamo Digital che ovviamente non funzionava con il Multimaus e a cui ho sostituito il decoder. Mi chiedevo se la stessa operazione, ammessa l'ipotesi di cui sopra, possa essere realizzata con i Marklin AC.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2023, 19:17 
Non connesso

Iscritto il: sabato 28 gennaio 2006, 18:59
Messaggi: 639
petermax53 ha scritto:
le ruote non sono isolate lo sapevo, mi riferivo ad alcuni modelli in cui la messa in comune della polarità non è meccanica ma solamente elettrica.

Nelle macchine AC non Marklin è quasi sempre così, basta separare i fili dai due lati. In quelle Marklin (e HAG) le ruote sono proprio collegate elettricamente dall'asse.

petermax53 ha scritto:
Per quanto riguarda il funzionamento in digitale ho già avuto esperienza con un modello Hamo Digital che ovviamente non funzionava con il Multimaus e a cui ho sostituito il decoder. Mi chiedevo se la stessa operazione, ammessa l'ipotesi di cui sopra, possa essere realizzata con i Marklin AC.

Se hanno il motore in continua con magnete permanente in origine (quasi tutte dopo il 2000) o sono adattate con l'apposito kit puoi mettere qualunque decoder DCC o multiprotocollo, molti mettono i lokpilot. Se vuoi usare il vecchio motore originale AC bisogna mettere il decoder Uhlenbrock 76200 che funziona anche in DCC, ha il controllo di carico ma non va così bene come con un motore a magnete permanente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2023, 19:24 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 10:59
Messaggi: 4345
Mettiamola così....

Per mia esperienza i modelli Marklin hanno sempre le ruote non isolate, anche quelli più recenti ... gli stessi modelli trix per 2 rotaie hanno assi diversi con ruote isolate.

I modelli non marklin per tre rotaie di solito non hanno ruote specifiche (quindi non isolate) ma i due lati sono elettricamente connessi (si possono quindi separare).
Questo è sempre più vero per le produzioni recenti ... per quelle più risalenti bisogna vedere (es. Fleischmann ha prodotto tanti modelli per 3 rotaie con assi specifici quindi non isolati).

Ho amici che si comprano modelli Marklin e poi, con pazienza e strumenti adeguati, sfilano le ruota dall'asse da un lato, sul tornio o con un alesatore di precisione allargano il foro per l'asse e vi inseriscono una boccola isolante, dopodichè approntano delle lamelle di corrente per prendere corrente da quel lato.

Di solito la circuiteria viene adeguata o, più frequentemente, sostituita del tutto, i modelli più risalenti hanno bisogno anche della sostituzione dello statore del motore con un magnete permanente e, per migliorare le prestazioni è possibile anche sostituire rotore e supporto dei carboncini.

Insomma io lo farei solo se ne vale proprio la pena ...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2023, 23:13 
Non connesso

Iscritto il: sabato 19 agosto 2017, 16:06
Messaggi: 45
Grazie Alessandro, mi hai convinto, non credo che mi imbarcherò in operazioni così complicate, mi accontenterò di vederle girare sul circuitino di prova (al momento ho solo i binari e l'alimentatore analogico). Ultima cosa, stando a quanto riportato sui cataloghi, tutti i modelli digitali di qualche anno fa, anche quelli Delta per intenderci, dovrebbero funzionare in analogico. Mi confermi? E nel caso non fosse vero, sarebbe preferibile estirpare i vecchi decoder ed effettuare i collegamenti analogici (come ho fatto per i primi digitali Rivarossi e i Fleischmann FMZ) o basterebbe sostituire il decoder con uno multiprotocollo per farli funzionare, sempre in analogico, dal momento che non avrebbe senso acquistare una centrale Marklin per vederli girare in tondo come i Lima di quando eravamo bambini?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: giovedì 9 marzo 2023, 23:19 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 10:59
Messaggi: 4345
In analogico vanno e se non vanno, se non ricordo male, bisogna solo cambiare gli switch (trovi istruzioni in merito ovunque).


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: giovedì 16 marzo 2023, 16:42 
Non connesso

Iscritto il: sabato 9 aprile 2011, 21:59
Messaggi: 151
Località: GENOVA
e delle macchine digital hamo cosa mi dite che decoder hanno ,sono compatibili con qualcosa. che io mi ricordo non ho mai visto delle centraline Marklin digitali in CC


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: lunedì 20 marzo 2023, 22:11 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 ottobre 2008, 8:35
Messaggi: 882
Località: Milano/Bari
mav 55 ha scritto:
e delle macchine digital hamo cosa mi dite che decoder hanno ,sono compatibili con qualcosa. che io mi ricordo non ho mai visto delle centraline Marklin digitali in CC

la central station 3 è MFX/MFX+/DCC/MOTOROLA....ci puoi comandare di tutto di più.......


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2023, 12:18 
Non connesso

Iscritto il: martedì 29 settembre 2015, 8:28
Messaggi: 1311
Località: Roma
peppardo ha scritto:
mav 55 ha scritto:
e delle macchine digital hamo cosa mi dite che decoder hanno ,sono compatibili con qualcosa. che io mi ricordo non ho mai visto delle centraline Marklin digitali in CC

la central station 3 è MFX/MFX+/DCC/MOTOROLA....ci puoi comandare di tutto di più.......


Se è per questo anche la CS2…


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2023, 13:19 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 ottobre 2008, 8:35
Messaggi: 882
Località: Milano/Bari
Appunto...che poi la CC non c'entra niente...


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2023, 14:28 
Non connesso

Iscritto il: sabato 18 giugno 2022, 1:15
Messaggi: 80
mav 55 ha scritto:
che io mi ricordo non ho mai visto delle centraline Marklin digitali in CC


I discorsi su corrente continua e corrente alternata andrebbero lasciati all'analogico. Quando si parla di digitale, quello che conta sono i protocolli, che si occupano di far "parlare" centrale e decoder. Se c'è compatibilità di protocollo, la centrale x può pilotare il treno y e così via. Motivo per cui come già risposto da altri, se una centrale Marklin ha supporto anche per il protocollo DCC, vuol dire che la si può collegare a binari "non-Marklin" (quindi senza terza rotaia) e pilotare qualsiasi rotabile dotato di decoder DCC. DCC che ricordiamolo, non significa come alcuni pensano "digitale corrente continua" ma Digital Command Control.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2023, 14:43 
Non connesso

Iscritto il: martedì 21 marzo 2017, 12:08
Messaggi: 782
Da quanto ne so con una centrale DCC, Marklin o altro, si possono far girare anche locomotive Marklin purché siano dotate di decoder DCC.
Per l'inversione di marcia, fatta da un relé che riceve un impulso di tensione, ci penserà il decoder.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dubbi su MARKLIN
MessaggioInviato: martedì 21 marzo 2023, 15:03 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 10:59
Messaggi: 4345
C’è un po' di confusione...

- centralina solo Dcc comanda qualunque macchina (2:o 3vrotaie) purchè dotata di decoder dcc o multiprotocollo.

- centralina multiprotocollo comanda tutte le macchine con decoder aventi protocolli "gestiti" dalla centrale (2 o tre rotaie)

- macchine a due o tre rotaie non dotate di decoder non possono girare su impianti solo digitali

- macchine dotate di decoder sicuramente girano su impianti analogici in continua 2 rotaie (se il decoder ha il funzionamento in analogico abilitato)...mentre su impianti in alternata 3 rotaie bisogna vedere se il decoder supporta (e sopporta) l'extratensione di inversione di marcia (quasi tutti i decoder ci riescono ...occhio però a non usare vecchi trasformatori che possono generare extratensioni di inversione troppo elevate e friggere il decoder).

- i relè elettromeccanici di inversione di marcia delle macchine a 3 rotaie in alternata sono stati sostituiti con sistemi totalmente a stato solido all'inizio degli anni 80 e poi del tutto abbandonati a favore di decoder piu o meno performanti (da Delta in poi ...)


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 14 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 38 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Via Stazione 10, 35031 Abano Terme (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttore editoriale: Luigi Cantamessa - Amministratore unico: Aldo Baldi - Direttori responsabili: Pietro Fattori - Daniela Ottolitri.
Registro Operatori della Comunicazione n° 37957. Partita iva IT 05448560283 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice Srl