Oggi è domenica 3 dicembre 2023, 12:07

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: mercoledì 27 settembre 2023, 9:23 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 1 giugno 2006, 14:40
Messaggi: 207
Salve a tutti,
vorrei chiedere se è possibile installare un dispositivo fumogeno, in particolare il seuthe, in caso quale, sulla GR HRR 740 451 art. HR2032 produzione 2008. Naturalmente anche qualsiasi informazione a riguardo.

Grazie
Giuseppe


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: venerdì 29 settembre 2023, 16:30 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 11 gennaio 2010, 18:00
Messaggi: 1352
Località: Chiusa - Klausen (BZ)
giuseppiniello ha scritto:
Salve a tutti,
vorrei chiedere se è possibile installare un dispositivo fumogeno, in particolare il seuthe, in caso quale, sulla GR HRR 740 451 art. HR2032 produzione 2008. Naturalmente anche qualsiasi informazione a riguardo.

Grazie
Giuseppe

Si è possibile, su quella locomotiva avevo installato proprio un Seuthe, purtroppo non mi ricordo l‘esatto modello, ma comunque te lo sconsiglio.
Dopo averlo solamente provato l’ho tolto subito e non lo ho mai più usato perché mi sono ritrovato con la locomotiva inzuppata di quel liquido che spruzza da per tutto e perché essendo di plastica il camino/fumaiolo della GR.740.451 si rischia pure di rovinarlo se acceso troppo a lungo perché il Seuthe riscalda parecchio.
Saluti Gideon


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: sabato 30 settembre 2023, 13:05 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 novembre 2007, 21:03
Messaggi: 1188
Località: Castell'Arquato (PC)
Anche io l'ho installato sulla stessa loco, non ricordo il modello, forse il 12, ma mi pare che sulle istruzioni ci fosse scritto.
Ho sentito tanti che avevano fuso il fumaiolo, a me non è mai successo ma lo uso sempre con un certo riguardo.
Perché non provare? Va semplicemente inserito, già predisposto tutto.... io al contrario non posso sconsiglirtelo perché l'effetto che fa il fumogeno mi piace molto.
In base al decoder forse puoi addirittura mettere un timer sull'uscita interessata, penso, non sono sicuro.
Per quanto.riguarda l'imbrattamento della loco con le goccioline di liquido...beh si...quello è lo scotto da pagare.
Ma le loco a vapore leggermente unta o sporche non mi fanno gridare allo scandalo, al contrario delle loco diesel ed elettriche che mi piacciono molto "sporcate" ma non avrei mai il coraggio di farlo alle mie.
Le mie vaporiere se appena posso cerco di dorarle di sound e soprattutto fumogeno, oltre che mettere carbone vero in scala nel tender e dare una passata di polvere di grafite a pennello a tutta la loco.
E così facendo anche se si inzozza un po' non si nota più di tanto, anche perché dopo un po' viene via....


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: sabato 30 settembre 2023, 14:05 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 gennaio 2006, 15:59
Messaggi: 1423
Località: Brescia
Mahhh! Sono molto dubbioso sull'effetto fumo delle vaporiere... mi sembra più una boccata di sigaretta che non la cospicua emissione di fumo dal camino e dai cilindri che avevano le vere vaporiere..Secondo me (ribadisco secondo me) non metterei mai un dispositivo fumogeno con le emissioni attuali dei modelli. Ci vuole che qualcuno inventi un fumo più "corposo"


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: sabato 30 settembre 2023, 15:26 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 19:41
Messaggi: 2473
Personalmente sono ancora più dubbioso, anzi, proprio non considero nemmeno aggiungere sound attuali alle loco nostrane e meno ancora dispositivi fumogeni come il Seuthe perchè mi da fastidio vedere effetti e sentire rumorri assolutamente irreali quali il fumo continuo tipo sigaretta che non ha alcun senso e il rumore di scappamento scoordinato col giro ruota. :roll:
Le uniche macchine a vapore che ho acquistato e che hanno sound e fumo decenti e godibili sono quelle americane di MTH e Broadway con colpi di scappamento e sbuffi di fumo sincronizzati otticamente col giro ruota dove è possibile sulle Mallet percepire lo sfasamento dello scappamento tra i due gruppi motori e in quelle a 3 cilindri i 6, invece di 4, colpi di scappamento per giro ruota... ma sono abbastanza costose... :wink:
Ma c'è la contropartita: dopo che usi simili macchine i sound e dispositivi fumogeni che ci propinano qui proprio non li consideri più, anzi ti danno fastidio... :lol:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: sabato 30 settembre 2023, 15:59 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 novembre 2007, 21:03
Messaggi: 1188
Località: Castell'Arquato (PC)
Il mondo è bello perché vario.
A me invece piace tanto avere le loco a vapore con sound e fumo.
Certo che ci sono decoder sonori più "veritieri" di altri, magari anche sincronizzati al giro ruota e al numero di cilindri.
Poi esistono suoni più o meno somiglianti.
Ripeto , DE GUSTIBUS , a me piace anche sentire le loco ferme in stazione, ognuna con il suo suono che se anche non perfetto, ricrea un pochino meglio gli ambienti che furono.
Che poi con i decoder e smanettando con le CV di possa aggiustare un po' tutto (dai volumi alla sincronizzazione) quello è vero.
Bisogna essere però molto in gamba con il DCC.
Ovviamente sto parlando di decoder di fascia alta.

Non conosco le loco americane e non mi posso esprimere riguardo la loro "fedeltà" sonora o ancora meglio alla sincronizzazione degli sbuffi.
Da ignorante in materia , quelli che molti considerano il fumo di sigaretta , a me garba assai. Che poi si possa migliorare con le opportune CV, non saprei, ripeto sono ignorante.

Per me il colpo d'occhio è molto positivo e tutto sommato 20eu un fumogeno e 60eu per un sonoro (=differenza prezzo tra decoder liscio e decoder sonoro , ndr) il gioco vale la candela.
Le pochissime volte che ho visto loco Americane con sound e fumo mi hanno lasciato indifferente.
Non avendole mai viste dal vivo, non mi hanno ricreato le sensazioni dei modelli italiani (mai visti nemmeno loro se non in rarissime occasioni).

Questo è quanto posso dire io da ignorante patentato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: sabato 30 settembre 2023, 16:48 
Non connesso

Iscritto il: martedì 21 marzo 2017, 12:08
Messaggi: 968
Per la Rivarossi Gr 740 solitamente si usa il Seuthe 11, stando attenti al fumaiolo che è di plastica. Il fumogeno non deve rimanere acceso a lungo e soprattutto non va lasciato acceso quando è finito il liquidi che fa fumo.
Comunque anche a me piace mettere in pratica gli effetti che si possono riprodurre sul plastico, con, ovviamente, i limiti imposti dalla scala.
Questa è una Gr.473 (Roco 4117G) del 1983 senza nessuna predisposizione alla quale è stato aggiunto il decoder sonoro (nel tender), il fumogeno (Seuthe 10) ed il focolare con lo sportello che si apre quando viene attivata la spalatura del carbone.
https://drive.google.com/file/d/1HpyqH7 ... drive_link


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: sabato 30 settembre 2023, 23:13 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 19:41
Messaggi: 2473
@ EJ

Hai ragione, se non hai mai visto una locomotiva a vapore in funzione va bene così... :mrgreen:

Io, purtroppo, il rumore di quelle macchine l'ho ancora nelle orecchie dopo 50 anni... :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: domenica 1 ottobre 2023, 12:10 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 novembre 2007, 21:03
Messaggi: 1188
Località: Castell'Arquato (PC)
Beato te che hai vissuto quei tempi....

Forse purtroppo è più facile per i comuni mortali vedere una 640 o una 740 che una loco americana.
Sinceramente anche le forme a me non fanno impazzire, ergo vado sull'italiano.

Poi mi verrebbe da chiedere se allora i suoni campionati da un noto torinese (noto per i suoi lavori di alta qualità) siano allora dei suoni ricreati in laboratorio.
Ma non penso sia così.

Il fumogeno vado su aseurhe perché conosco solo quello e trovo principalmente solo quello nei maggiori negozi.
Se le loco americane hanno altri dispositivi.... non so.
Purtroppo quelli che abbiamo elencato sono i massimi esponenti di ciò che abbiamo per l'italiano.
Ad ognuno giudicare se le cifre da me prima menzionate valgano effettivamente l'effetto che alla fine producono.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: domenica 1 ottobre 2023, 13:05 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 19:41
Messaggi: 2473
Beato... per essere ormai vecchio ? :roll:
Il Seuthe a mio avviso vale meno di zero o al massimo lo metti su una macchina ferma col soffiante aperto... :wink:
I suoni per valutarli occorre sentirli per tipologia di macchina e vederli in funzione della marcia a bassa velocità. 8)
PQM: non ho mai pensato di installare quei dispositivi (quelli che finora ho visto e sentito) sulle nostre macchine, quelle Yankee hanno tutta un'altra tecnica a monte motivo per cui sono ben più soddisfacenti e costano anche di più ma sono già montati di fabbrica. :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: domenica 1 ottobre 2023, 19:24 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 21 novembre 2007, 21:03
Messaggi: 1188
Località: Castell'Arquato (PC)
Beh... il beato te era inteso come un ...Beato te che hai vissuto quei tempi. E mi pare si averlo scritto.
Magari un domani diranno...beato a me che ho vissuto.l' XMPR !!!! (che odio , NDR)

Io mi ripeto, 20eu non li ritengo una cifra enorme, se fossero 50 già sarebbe diverso
20eu li posso giustificare per un fumogeno. E purtroppo per le loco CHE A ME PIACCIONO , conosco solo i dispositivi Seuthe.
Magari con le varie CV , CON DECODER SONORI DEGNI DI QUESTO NOME , si può avere sbuffi e vari effetti. Forse ripeto, non sono un genio del DCC.

Quello che posso dire è che avendo tante macchine italiane digitalizzate Zimo, trovo i sonori diversi uno dall'altro e mi sembrano abbastanza centrati come sincronismo.
Non ho mai sentito le macchine dal vivo (a questo punto non so se dire PURTROPPO o PER FORTUNA;)
Ergo per me i soldi in più per il sonoro sono giustificati anche questi.

Non prendo il discorso sul personale, ma ritengo che sia scelta personale decidere se quelle spese siano più o meno giustificate per ognuno di noi.
E la cosa insindacabile è che purtroppo è una scelta molto soggettiva.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: domenica 1 ottobre 2023, 23:01 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 20 gennaio 2006, 19:41
Messaggi: 2473
Non hai compreso il mio spirito, non c'entra niente il costo di quella roba, che sia 20, 50 o 100 €, è il risultato/effetto ottenuto che, per chi come me su quelle macchine ha iniziato a lavorarci a 19 anni, non è assolutamente accettabile perchè totalmente avulso dalla realtà... :roll: almeno in tutte quelle che ho avuto occasione di vedere e sentire fino ad ora. :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Dispositivo fumogeno GR 740 451 HRR
MessaggioInviato: martedì 3 ottobre 2023, 18:45 
Non connesso

Iscritto il: giovedì 1 giugno 2006, 14:40
Messaggi: 207
Buonasera,
grazie a tutti per le risposte.
Giuseppe


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 13 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bruno Frattini, Paolo.Bontempi e 49 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Via Stazione 10, 35031 Abano Terme (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttore editoriale: Luigi Cantamessa - Amministratore unico: Aldo Baldi - Direttori responsabili: Pietro Fattori - Daniela Ottolitri.
Registro Operatori della Comunicazione n° 37957. Partita iva IT 05448560283 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice Srl