Oggi è sabato 13 luglio 2024, 22:34

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 143 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: sabato 10 luglio 2021, 15:19 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
Don Camillo

Mondo piccolo (titolo originale del marzo 1948: Mondo Piccolo. Don Camillo) è la prima e più nota raccolta di racconti del giornalista e scrittore italiano Giovanni Guareschi 1908-1968 ambientati nella Bassa emiliana.
(Commento personale: lo vidi molte volte perchè ero compagno di scuola di suo figlio Alberto)

Immagine

I principali protagonisti, amici-nemici, sono l'orgoglioso prete di campagna ed il burbero sindaco comunista Peppone.
In questi racconti troviamo la rappresentazione dello spirito della Bassa parmense degli anni del dopoguerra, tuttavia per analogia vi possiamo cogliere alcuni elementi caratteristici della nostra attuale società.
Il treno e le stazioni della bassa reggiana, alcune reali, altre inventate, sono grandi protagonisti nella pentalogia filmica di don Camillo e Peppone.

Immagine

Nei primi quattro

- Don Camillo 1952,
https://www.youtube.com/watch?v=xLrc948nMtE

- Il ritorno di Don Camillo 1953
https://www.youtube.com/watch?v=A0TpdySlHC0

- Don Camillo e l’onorevole Peppone 1955

- Don Camillo Monsignore ma non troppo 1961

appaiono mezzi ferrovari della ferrovia Parma-Suzzara, nei primi due (“Don Camillo” e “Il ritorno di Don Camillo”) oltre alle locomotive, troviamo scene ambientate all’interno di carrozze Centoporte.

Nel film “Don Camillo e l’Onorevole Peppone” alcune inquadrature mostrano un treno in viaggio sulla Parma-Suzzara, un convoglio della Società Veneta, composto da una locotender T3, tre vetture a due assi e terrazzini della Carminati e Toselli ed un piccolo carro merci a due assi

Immagine

Nel film “Don Camillo Monsignore ma non troppo” all'epilogo vediamo lo stesso convoglio entrare nella stazione di Brescello.

Locations

Premetto che tutte riguardano la Società Veneta (SV).
La Società della ferrovia Parma-Guastalla-Suzzara, costituitasi il 23 maggio 1881, subconcesse la gestione delle linee alla Società Veneta per la costruzione e l’esercizio di ferrovie secondarie, che la esercì a partire dal 1ºgennaio 1885 fino al 6 febbraio 1986 .

Nel finale del primo film, don Camillo lascia il paese. Lo si vede percorrere il vialetto di Brescello che porta alla stazione ed affrettarsi perchè sente il fischio del treno, poi lo vediamo in viaggio nello scompartimento.
Dopo poco, il treno fa una fermata, alla stazione successiva nella quale ci sono alcuni parrocchiani accorsi per salutarlo. il problema è che questa stazione è quella di Brescello-Viadana,

Immagine

Immagine

che invece sarebbe dovuta essere quella precedente.

Poi il treno riparte ed alla successiva stazione, Gualtieri, ci sono Peppone ed i suoi, anche loro giunti per salutarlo. Però, Peppone dice "volevo salutarvi prima che usciate dal territorio comunale", il che non può essere, perchè Gualtieri è comune a sé stante così come lo è Boretto già attraversato.
Quindi o il don è corso fino a Lentigione per prendere il treno, o hanno attaccato il cartello Brescello-Viadana" sulla stazione di Boretto.

Nel film “Don Camillo...monsignore ma non troppo" le scene ferroviarie, in ordine cronologico, sono due:
la prima ambientata alla stazione di Brescello

Immagine

ove Don Camillo arriva in treno con il locale da Parma, con gran sorpresa degli amici di Peppone che si aspettavano, invece, di vedere arrivare il loro "compagno" che poi, dopo poco, arriva in auto da Reggio Emilia.

Immagine

Immagine

Immagine

la seconda quando il battagliero monsignore offre un passaggio in auto all'acerrimo amico/nemico Peppone fino alla stazione ferroviaria di Castelnovo di Sotto (in provincia di Reggio Emilia).

La tratta Reggio Emilia - Boretto, di circa 28 km ebbe vita breve, inaugurata a metà degli anni '20 venne formalmente chiusa al traffico nel 1952, e smantellata lentamente negli anni successivi. Il servizio passeggeri fu sospeso nel 1951 ed i treni furono sostituiti da autobus. Infatti la scena alla stazione di Castelnovo fu ripresa solo all'esterno.

Quindi il film ambientato nel 1960, a chiusura gia' avvenuta della linea, è un falso storico ferroviario.

Locomotiva

La protagonista è una delle locomotive T3 allora circolanti in Italia.
Le T 3, una serie di locotender progettate dalla Henschel & Sohn di Kassel per le KPEV (Koniglich Preussische Eisenbahnverwaltung), erano a vapore saturo a semplice espansione.
Il rodiggio era di tipo C a tre assi accoppiati, il motore aveva 2 cilindri esterni con distribuzione Allan a cassetto piano.

Immagine

Immagine

La caldaia era piuttosto bassa e pertanto aveva il caratteristico fumaiolo lungo; potevano, a seconda delle numerose versioni, raggiungere la velocità di 45/55 km/orari.

Erano quindi locomotive semplici, economiche, robuste, adatte ai servizi locali su linee secondarie, per questi motivi dal 1885 furono utilizzate da numerose ferrovie europee.

Ne furono costruite, fino agli anni '30, diverse migliaia, da Borsig, Schichau, Hanomag, Orenstein & Koppel etc, ed in Italia dalla Breda.
A Torino c'è un'esemplare funzionante appartenente al Museo Ferroviario Piemontese.

Immagine

Immagine

Una T3, immatricolata SV 240, compare nell’epilogo di “Don Camillo e l’Onorevole Peppone”, quando il treno entra nella stazione di Brescello.
Questa numerazione è alquanto misteriosa perchè nessuna T3 della Società Veneta aveva il numero 240.

Immagine

Queste erano:
la 300 (Henschel del 1906)
la 301 (Henschel del 1908)
la 302 (Henschel del 1907)
la 303 (Henschel del 1908)
la 304 (Henschel del 1909)
la 310 (Breda del 1916)
la 321 (Henschel del 1906)
la 325 (Henschel del 1908)
la 330 (Borsig del 1907).

Foto della 321

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

A Brescello è stata monumentata la 835-106

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Modellisno

Le migliori T3 sono state costruite da Fleischmann che propose anche una versione S.V. 302

Immagine

Immagine

e la Fs 999.005

Immagine

e da Märklin e Trix che presentarono anche la n.3 del Museo ferroviario Piemontese

Immagine

Immagine

Immagine

Il plastico "Don Camillo" del forumista Carlo Ferruggia

viewtopic.php?f=7&t=64261

https://www.youtube.com/watch?v=PaRy4mKTLvQ

https://www.youtube.com/watch?v=tHG1jiQspoc

https://www.youtube.com/watch?v=xnF3GRP6zf8

https://www.youtube.com/watch?v=PTStKUahoVE

https://www.youtube.com/watch?v=KwniC6pTvQI

https://www.youtube.com/watch?v=PaRy4mKTLvQ


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: sabato 17 luglio 2021, 11:00 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
The Railrodder (Il ferroviere)

Immagine

è un cortometraggio muto del 1965 diretto da Gerald Potterton con il grande comico Buster Keaton, che abbiamo già visto nei film: “The general” e “Our Hospitality”.
Prodotto dal National Film Board of Canada con la collaborazione della Canadian National Railway, è stato girato anche su linee delle Canadian Pacific Railway, Great Northern Railway e Pacific Great Eastern Railway.

Trama

Sul Westminster Bridge di Londra un attempato signore inglese, in giubbotto, papillon sciolto e cappello “pork pie”, si siede mentre legge il London Times.

Immagine

(Il pork pie è un cappello dalla cupola bassa, piatta, perfettamente tonda, e dalla tesa flessibile simile al borsalino. Il nome del pork pie riprende quello dell'omonimo tortino di carne di maiale, con cui condividerebbe una vaga somiglianza.)

Sono le 9 del mattino, secondo l'orologio del Big Ben, ed accanto a lui passa un “double-decker” rosso. Sul giornale vede un annuncio pubblicitario a tutta pagina che proclama: “see Canada now” (guarda il Canada ora).

Questo cattura la sua attenzione pertanto ha immediatamente visioni di Mounties, alci e bisonti, indiani danzanti, cani da slitta Inuit e boscaioli.
Profondamente convinto, lo piega e lo butta via, poi prende il suo ombrello e si tuffa di piedi nel Tamigi, presumibilmente con l'intenzione di raggiungere la meta agognata camminado sott'acqua.

Grazie al cielo è Buster Keaton, altrimenti nel precipitare avrebbe potuto ferirsi!

Successivamente lo vediamo riemergere sulla costa orientale del Canada a Lawrencetown, Nuova Scozia, dopo aver attraversato l'oceano Atlantico. Qui vede un cartello indicante la direzione da seguire per arrivare alla costa canadese del Pacifico, distante 3.982 miglia.

Il Railrodder con le scarpe fracide, dopo aver scovato un soprabito ed un nuovo cappello, inizia a piedi la sua lunga escursione, ma presto trova una draisina scoperta, uno " speeder ", parcheggiato su un binario. Si siede al posto di guida con l'intenzione di fare un pisolino, ma inserisce accidentalmente la marcia del veicolo che si mette in moto.

Comincia così, sui binari della Canadian National Railway, una serie di mini avventure del Railrodder sullo speeder, che ha una riserva di carburante apparentemente inesauribile, attraverso il Canada. Lungo il percorso, costui si lava, fa colazione, le pulizie, ed anche il bucato, senza mai fermarsi.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Una gag riguarda il vano portaoggetti nel veicolo che sembra avere una capienza infinita: Keaton vi estrae di tutto, dei cuscini, una pelliccia di bisonte ed un servizio da tè completo.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Lungo il tragitto ha anche alcuni incontri ravvicinati con varie locomotive, e persino con altri speeder che arrivano dalla direzione opposta.
Il Railrodder arriva finalmente sulla costa occidentale; dopo aver ammirato il panorama per alcuni istanti, si prepara ad iniziare il lungo viaggio di ritorno.
Ma scopre che il suo speeder è stato preso da un gentiluomo giapponese appena emerso dall'oceano, presumibilmente dallo Stretto di Georgia, che a sua volta ha deciso di intraprendere il suo tour in Canada.

Con un'alzata di spalle, Buster inizia a camminare lungo il lungo binario.

In questo cortometraggio, in tipico stile keatoniano, non si sente una parola, gli unici suoni sono la partitura vivace di Eldon Rathburn, ed il rimbombo dei treni.

Locations

Lo sfondo del film è la campagna canadese, le riprese ci offrono viste panoramiche della Nuova Scozia, del Quebec, dell'Ontario, delle praterie, delle Montagne Rocciose e della costa occidentale.

Le città visitate da Buster sono:
London, England, UK.
Quebec City, Quebec, Canada.
Montreal, Québec, Canada.
Ottawa, Ontario, Canada.
Vancouver, British Columbia, Canada.
White Rock, British Columbia, Canada

I vari fiumi che vediamo sono situati nel Manitoba, Canada.

Joseph Frank Keaton (4 ottobre 1895, Piqua, Kansas - 1 febbraio 1966, Woodland Hills, Los Angeles), conosciuto in Italia negli anni venti e trenta con lo pseudomino di Saltarello, è stato un attore, regista e sceneggiatore statunitense, tra i maestri del periodo del cinema muto classico.
Nel 1965 in Italia è stato un protagonista del film “Due marines e un generale" del regista Luigi Scattini.

Durante le riprese di The Railrodder, Keaton ha festeggiato il suo 70° compleanno.

La draisina protagonista è uno Fairmont Speeder M9 Series S-C, "Safe Easy" One-Man Inspection Car, progettato dalla Fairmont Railway Motors Inc fondata nel 1909 da Frank E. a Fairmont, Minnesota.

Ha un motore monocilindrico a due tempi dotato di una cinghia di trasmissione, ed è stato assemblato per la CN nello stabilimento Fairmont Railway Motors, Limited a West Toronto, utilizzando vari sottoinsiemi, come il motore, forniti dalla casa madre degli Stati Uniti.

Immagine

Immagine

Immagine

La Fairmont usò tre lettere per designare i tipi di veicolo. "S" era attribuita alla serie Standard; La "A" indicava imodelli della sezione "Advanced Series" e la "M" quella della sezione "Master Series".

Modellismo

Nessuno ha riprodotto lo specifico M9 in scala H0, tuttavia alcuni artigiani propongono altri modelli di Fairmont Speeder come lo Fairmont Speeder M 14

Immagine

Immagine

Immagine

Il film
https://www.youtube.com/watch?v=xYmcN12M97o


Immagine


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: martedì 27 luglio 2021, 16:33 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
La signora omicidi (The Ladykillers) è una deliziosa commedia del 1955 di stampo tipicamente britannico, sempre sospesa tra umorismo nero e parodia.
Diretta da Alexander Mackendrick, con Alec Guinness e Peter Sellers, è tratta da un soggetto di William Rose.

Immagine

Il film è imbevuto dell'atmosfera di tunnel londinesi fumosi, di treni merci fugaci; la ferrovia costituisce uno sfondo molto suggestivo, in particolare nell'ultima mezz'ora.


Trama

La signora Louisa Wilberforce è un'adorabile vecchietta ottantenne rimasta vedova che vive sola in compagnia di tre pappagalli. Come le sue amiche, si reca di frequente alla stazione di polizia locale per segnalare disastri e incidenti, spesso frutto della sua fantasia.

Costei affitta due stanze della sua casa, situata in un vicolo cieco londinese, al professor Marcus ed ai suoi amici membri di un quintetto d'archi amatoriale di musica da camera
che vorrebbero usarle per esecitarsi.

In realtà, il gruppo è una banda di cinque diversi tipi di criminali stravaganti che stanno complottando per rapinare una cassetta di sicurezza della vicina stazione di St. Pancras.

Costoro pianificano di usare l'ingenuità della signora Wilberforce e la sua sensibilità vittoriana a loro vantaggio, ma per loro disgrazia, non hanno fatto i conti con la teira, i pappagalli e le amiche della vecchietta capaci di sfinire anche il più incallito criminale.
Il suo personaggio di complice involontaria in una grossa rapina è senza dubbio azzeccato.

Le prove si susseguono (con l'aiuto di un giradischi e di un disco del Minuetto di Boccherini), continuamente interrotte dalla Wilberforce. Il giorno del colpo, è proprio l'inconsapevole padrona di casa che recupera la refurtiva alla stazione e la porta a casa attraversando indenne lo spiegamento di polizia.

Nascosto il denaro nelle custodie degli strumenti, i cinque stanno per andarsene quando la custodia del violoncello di un malvivente si apre davanti alla signora Wilberforce, che capisce di essere stata ingannata e comunica a Marcus che intende andare alla polizia.

Allora i criminalii decidono che uno di loro deve sopprimerla, ma nessuno se la sente di farlo. Tirano a sorte, il primo si mette d'accordo con la Wilberforce e fugge con la refurtiva, ma viene bloccato e ucciso. Finiranno per eliminarsi l'un l'altro.
Il giorno dopo, la signora Wilberforce va alla stazione di polizia a confessare di avere il denaro del colpo alla stazione. Nessuno le crede e viene invitata a tenerselo.


Locations

Tutte le scene in interno furono girate presso gli Ealing Studios, Ealing, Londra
Le esterne a Londra, nei pressi della stazione ferroviaria di King's Cross. (ne ho ampiamente ampiamente in altri commenti difilm inglesi).
La casa della signora Wilberforce si trovava alla fine di Frederica Street, di fronte all'incrocio della East Coast Main Line, in direzione King's Cross, con la North London Line.

Immagine

Fu costruita, come set cinematografico per le riprese, sul portale meridionale del tunnel di Copenaghen, però quelle effettuate davanti ad essa sono state realizzate in un luogo completamente diverso, ovvero su Argyle Street con vista sulla stazione ferroviaria di St. Pancras.

Nel film si notano le seguenti località:
Argyle Street, St. Pancras,
Battle Bridge Road, King's Cross,
Caledonian Road, Holloway,
Cheney Road, St. Pancras,
Copenhagen Railway Tunnel, St. Pancras,
Frederica Street, Caledonian Road, Holloway,
Gasholders, King's Cross Station, King's Cross,
Goods Way, King's Cross,
King's Cross Station, King's Cross,
North London Line, York Way, King's Cross,
Penton Street, Islington,
St. Pancras, Londra,
York Way, King's Cross

I treni merci in cui cadono i corpi dei vari membri della banda si trovano sulle linee che entrano ed escono da King's Cross Goods Yard.

Immagine

Immagine

Il segnale che colpisce la testa del professor Marcus alla fine del film è stato, come la casa, appositamente allestito allo sbocco del tunnel.

Il materiale rotabile

La gran parte dei treni che vediamo, sia passeggeri che merci, ci offrono uno scorcio allettante dello scenario ferroviario britannico dell'epoca.

Nel film compaiono molte locomotive ex-LNER, quelle che ho identificato sono:
una Classe J52 0-6-0ST,
una Classe A1/A3 4-6-2
una Classe N2 0-6-2T.
una Classe L1 2-6-4T No.67800 che passa sotto una passerella mentre il professor Marcus sta fingendo di essere un trainspotter ( chi colleziona i numeri di modello delle locomotive viste ).

Nella scena ferroviaria finale si vede dall'alto in basso l'ex-LNER V2 Classe 2-6-2 n. 60812
Questa è una classe di locomotive raramente utilizzate nei film.
Inoltre, si scorge una ex-LMS Classe 3F 'Jinty' 0-6-0T mentre attravers il ponte della North London Line trainando dei carri.

Alcune scene sono state girate all'interno della stessa stazione di King's Cross, mentre altre, all'esterno della stazione di St Pancras in Battle Bridge Road, mostrano sullo sfondo una piccola locotender mentre passa sul ponte fuori St Pancras, ma è praticamente invisibile.

Se la casa della signora Wilberforce alla fine di Frederica Street, posta ad angolo retto rispetto alla ferrovia, è un falso perchè è stata costruita dalla compagnia cinematografica per le riprese, le linee ferroviarie che corrono dietro la casa, da sinistra a destra sopra il tunnel, ovviamente sono vere.
Un tempo erano utilizzate dalla Great Northern Railway a Caledonian Road, e si collegavano con i binari che sorgevano sull'argine visibile nello sfondo.

Vediamo ora una breve rassegna dele classi di locomotive citate

- Class J52

La Great Northern Railway (GNR) J13, riclassificata J52 dalla LNER, era un gruppo di locomotive a vapore 0-6-0ST destinate principalmente allo smistamento.
Nel 1897 le J13 vennero progettate da Henry Ivatt basandosi sulla precedente classe GNR J14 (LNER J53). Ottantacinque J13 furono costruite fino al 1909. Diverse J14 furono ricostruiti come J13 dal 1922.

Una di queste, la GNR 8846 / BR 68846, è conservata presso il National Railway Museum di York

Immagine

Immagine

- Class A1 e A3

Le locomotive Pacific Classi A1 e A3 della London and North Eastern Railway (LNER), furono progettate da Nigel Gresley, e tra il 1923 e il 1925. Furono costruite 51 A1, venti dalla North British Locomotive Company, ed il resto dalla Doncaster Works.
Nel tempo, tutte le locomotive A1 furono ricostruite secondo nuove specifiche formando la nuova classe A3, tranne la n. 4470 che divenne designata A1/1.

Vennero inizialmente utilizzate per i servizi passeggeri espresso della Great Northern Railway (GNR), poi vennero impiegate dalla LNER per il medesimo compito.

La Great Northern Railway (GNR) era una compagnia ferroviaria britannica costituita nel 1846 con l'obiettivo di costruire una linea congiungente Londra con York.

La London and North Eastern Railway ( LNER ) era la seconda per estensione, (dopo la LMS) delle compagnie ferroviarie " Big Four " create dal Railways Act 1921, quando le principali linee ferroviarie della Gran Bretagna furono raggruppate in una o nell'altra delle quattro nuove più grandi imprese.
La Great Northern Railway era un componente della London and North Eastern Railway, che ne prese il controllo all'inizio del 1923.

I nomi delle locomotive derivavano da una varietà di fonti, il primo, “Great Northern”, era quello dell'azienda ferroviaria, altri erano nomi di alti funzionari ferroviari, ma alla maggior parte furono attribuiti quelli di famosi cavalli da corsa.
La più celebre ha quello di “Flying Scotsman” il treno passeggeri a lunga percorrenza più famoso della compagnia.

La 4472 “Flying Scotsman” è l'unica sopravvissuta dell' intera classe, il 30 novembre 1934 conquistò il record mondiale di velocità per le locomotive a vapore raggiungendo le 100 miglia all'ora (160,9 km/h). Ritirata dal servizio regolare nel 1963 dopo aver percorso 2,08 milioni di miglia, è conservata al National Railway Museum (NRM).

Immagine

Immagine

Immagine

Qui è accanto alla bellissima LMS 6201 “Princess Elizabeth”

Immagine

- Class N2

Le Great Northern Railway (GNR) Classe N2 erano locomotive a vapore 0-6-2T con distribuzione Stephenson, furono progettate da Nigel Gresley ed introdotte nel 1920.
Alcune di queste furono dotate di apparato di condensazione per operare sulle Metropolitan Railway Widened Lines, tra King's Cross e Moorgate.

Immagine

Immagine


- Class L1 LNER/BR

La Thompson Class L1 della London and North Eastern Railway (LNER) era una classe di locomotive a vapore 2-6-4 T progettate da Edward Thompson durante la seconda guerra mondiale. La prima fu costruita nel 1945, ma a causa dell'Austerity i restanti 99 esemplari sono stati allestiti nel periodo 1948-1950 dalle ferrovie britanniche ed inquadrate
nella classe di potenza 4MT.

Immagine

Immagine

Classe LNER V2 2-6-2

Le locomotive a vapore classe V2 sono state progettate da Sir Nigel Gresley per il traffico misto espresso, e costruite nelle officine LNER a Doncaster e Darlington tra il 1936 e il 1944. La più nota è la Green Arrow 4771 (poi 800 e 60800) Green Arrow, la prima ad esere allestita e l'unica superstite della classe

Immagine

Immagine

Immagine


- Class LMS 3F 0-6-0 T

La London Midland and Scottish Railway (LMS) Fowler 3F 0-6-0 T è una classe di locotender, nota anche come Jinty.
Il suo design si basava sulle ricostruzioni, effettuate da Henry Fowler, della classe Midland Railway 2441 introdotta nel 1899 da Samuel Waite Johnson. Le 422 Jinty sono stati costruite tra il 1924 e il 1931 potevano raggiungere velocità 97 km/h.

Immagine

Immagine


Modellismo

Class J52 Hornby

Immagine

Immagine

Immagine

Class A1 e A3 Horrnby

60 103 Flying Scotsman

Immagine

Immagine

Immagine

Flying Fox A1

Immagine

2547 “Doncaster” ( nome del cavallo vincitore del Derby del 1873) fu costruita nell'agosto 1924 secondo le specifiche A1 e riconvertita in A3 nel maggio 1946, dopo la nazionalizzazione fu rinumerata dalla British Railways 60048, e rimase in servizio fino al settembre 1963.

Immagine


Mix

Immagine

Class N2 Hornby

Immagine

Immagine


Class L1 LNER/BR Hornby

Immagine

Immagine

Class LNER V2 2-6-2 Bachmann

Green Arrow

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Age Modes

Immagine


Class LMS 3F 0-6-0 T

Bachmann

Immagine

Immagine

Dapol scala 0

Immagine

Immagine

Il film in pessima definizione e doppiato in portoghese


Le scene ferroviarie
https://www.youtube.com/watch?v=BpNOEQo1ayc

Best Scenes starring Alec Guinness and Peter Sellers
https://www.youtube.com/watch?v=T7oQhxo ... JV&index=2


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: lunedì 9 agosto 2021, 10:03 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
Three for Bedroom "C" Tre per la camera da letto "C" è una commedia romantica americana del 1952 diretta da Milton H. Bren, che ne ha anche scritto la sceneggiatura, e prodotta dalla Warner Brothers .

Immagine

Trama

Ann Haven, un'attrice cinematografica stagionata riceve un messaggio che le chiede di tornare ad Hollywood per recitare in un nuovo film.
Non è entusiasta dell'idea, ma decide di andare ugualmente
Ha intenzione di raggiungere Los Angeles a bordo del treno “Super Chief della Santa Fe Railway, portando con sé la giovanissima figlia adottiva Barbara.

Sfortunatamente il convoglio è al completo, pertanto decide di salirvi e di nascondersi clandestinamente in uno scompartimento di una carrozza letto Pullmann. La cuccetta è assegnata ad Ollie J. Thrumm, un timido, introverso ed imbranato professore di biochimica di Harvard che, salito alla stazione di Dearborn Street a Chicago, scopre che Ann Haven, sua figlia Barbara, e due tartarughine hanno abusivamente occupato la sua cabina C.

Sorpreso, ma pur sempre un gentiluomo, con l'aiuto di un inserviente anch'egli laureato in chimica, consente loro di rimanere con lui per la durata del viaggio.
Dopo la partenza notturna da Chicago, il Super Chief si ferma ad Albuquerque per una sosta di dieci minuti. Qui, i passeggeri possono scendere per sgranchirsi le gambe ed acqistare dei souvenir proposti da due locali venditori indiani nativi americani.
Ollie scopre che Ann è una famosa star del cinema che molti hanno amato,

Immagine

e se ne innamora apparentemente non ricambiato. Tuttavia lei, avvertendo la sua integrità, la sua devozione, e nonostante contrattempi e varie complicazioni, accetta di sposarlo.

La Santa Fe prestò alla Warner Brothers alcune delle loro nuove carrozze per le riprese, quindi ciò che appare sullo schermo sono i veri interni ed esterni del Super Chief. Nel film si vedono varie carrozze Pulmann, la carrozza ristorante "Fred Harvey", la Pleasure Dome con la sua "Turquoise Room", le 4 locomotive ATSF EMD F7, ed uno switcher ATSF 2347 Alco S-2 .

Immagine

Non c'è molto da dire sulla trama di questo film che ha ricevuto tiepide recensioni; è interessante perchè ci mostra le numerose caratteristiche del Super Chief, che molti appassionati di treni ritengono sia la vera star del film.
Però mi piacerebbe sapere come le due paseggere, clandestine e senza biglietti, hanno superato il controllo alla salita sul treno.
Lo sò, lo sò, è solo un film, quindi non devo sottilizzare troppo........

Super Chief

Immagine

Il Super Chief era uno dei treni passeggeri più famosi, il fiore all'occhiello della Atchison, Topeka e Santa Fe Railway. Era soprannominato "The Train of the Stars" per via delle varie celebrità che trasportava tra Chicago, Illinois e Los Angeles, California.

Immagine

Fu il primo treno americano “cross-country” ad essere trainato da locomotive diesel-elettriche; il 12 maggio1936 compì il primo viaggio inaugurale.

Nel 1937, Santa Fe acquistò delle nuove locomotive "Streamliner Series" di Electro-Motive le prime ad indossare la leggendaria livrea "Warbonnet" rosso, giallo ed argento creata dall'artista Leland A. Knickerbocker,

Immagine

Nel maggio 1937 il Super Chief, con un set di due unità aerodinamiche costruite dalla Electro Motive Corporation (EMC) e carrozze leggere in acciaio inossidabile, percorse i 3.584 km del tragitto in 36 ore e 49 minuti, alla media di 97 km/h, raggiungendo, in condizioni favorevoli, i 160 km/h.

Nel1951 venne riallestito con nuove carrozze letto aerodinamiche costruite dalla Budd Company e dalla American Car and Foundry Company (ACF), e vagoni ristorante della Pullman-Standard. Santa Fe aggiunse anche la carrozza Pullman "Pleasure Dome" Lounge (una delle più lussuose mai realizzate per qualsiasi treno) definendola la sola cupola viaggiante tra Chicago e Los Angeles.

Immagine

Immagine

Nel giugno 1952 il treno compare nel film della Warner Bros Three for Bedroom "C" con la star Gloria Swanson nella la seguente composizione:

Locomotiva EMD F7A n. 38L
Locomotiva EMD F7B n. 38A
Locomotiva EMD F7B n. 38B
Locomotiva EMD F7A n. 38C
bagagliaio n. 3415
carrozza postale n. 83
Baggage-Buffet-Lounge (incluso servizio barberia) n. 1385 San Pascal
Sleeper Palm Top (10 roomette, 6 camere matrimoniali)
Sleeper Pine Arroyo (10 camerette, 6 camere matrimoniali)
Sleeper Regal Corps (4 scomparti, 2 salotti, 4 camere matrimoniali)
Fred Harvey Company Diner (48 posti) n. 605
Carrozza letto-Club-Lounge n. 1343
Sleeper Regal Hunt (4 scomparti, 2 salotti, 4 camere matrimoniali)
Sleeper Regal Manor (4 scomparti, 2 salotti, 4 camere matrimoniali)
Sleeper Palm Lore (10 roomette, 6 camere matrimoniali)
Sleeper-Lounge-Observation Vista Club (4 salotti, 1 camera da letto matrimoniale)
Carrozza panoramica Pleasure Dome Lounge Turquoise Room n. 502
definita come "L'unica sala da pranzo privata al mondo sui binari", poteva ospitare 12 persone ed essere prenotata in qualsiasi momento per cene private, cocktail party, o altre funzioni speciali.

Immagine

Video promozionale del 1952
https://www.youtube.com/watch?v=R3o9DYgNEP8

Film educativo del 1954 di Santa Fe "Super Chief"
https://www.youtube.com/watch?v=DyY316jMahY

The Super Chief (1950s) Santa Fe Railway
https://www.youtube.com/watch?v=sk4YFA9LEgY

Ad aggiungere fascino al treno c'erano i suoi pasti gourmet e la clientela Hollywoodiana. Nel tempo la lista dei passeggeri divenne un vero e proprio "who's who" delle star di Hollywood: Richard Burton ed Elizabeth Taylor, Humphrey Bogart e Lauren Bacall, Dean Martin e Jerry Lewis, Desi Arnaz e Lucille Ball, James Cagney, Judy Garland , Bing Crosby, Frank Sinatra, Janet Leigh, Ella Fitzgerald, Paul Newman, Alan Ladd, Vincent Price, Margaret Truman e persino la protagonista Gloria Swanson, reduce dal successo del suo film Sunset Boulevard (Viale del tramonto).

Immagine

Ma l'appeal del treno non si limitò a quelli dell'industria dello spettacolo, perchè ospitò anche i presidenti Harry S. Truman, Dwight D. Eisenhower, e Ronald Reagan con le rispettive mogli.

I concorrenti del Super Chief erano:
il City of Los Angeles sulla Chicago and North Western Railway e la Union Pacific Railroad,
ed il Golden State sulla Rock Island e la Southern Pacific.
Tuttavia la comodità di viaggiare "Santa Fe All The Way" era superiore a tutto ciò che le altre ferrovie potevano offrire, perchè trainava un set tutto composto da carrozze Pullman con aria condizionata.
Mantenne il suo elevato livello fino al 1 maggio 1971, quando la Santa Fe terminò il servizio passeggeri, e l' Amtrak ne assunse la gestione; solo il Broadway Limited della Pennsylvania Railroad ed il Panama Limited della Illinois Central sopravvissero più a lungo.


Locomotiva

Le protgoniste sono quattro locomotive Diesel-elettriche da 1.500 cavalli (1.100 kW), rodiggio B-B, appartenenti alla serie EMD F7 prodotta, tra il febbraio 1949 e il dicembre 1953, dalla divisione Electro-Motive di General Motors (EMD) negli stabilimenti di La Grange Illinois, e di General Motors Diesel (GMD) di London, Ontario Canada.
In totale furono costruite 2.393 A units dotate di cabina, e 1.463 B units cables-booster rispettivamente lunghe 15.44 m, e 15.24 m

Immagine


Immagine

Anche se originariamente promosse da EMD come locomotive per treni merci, data la loro velocità massima di 160 km/h, furono utilizzate anche nel servizio passeggeri della Atchison, Topeka e Santa Fe Railway per i convogli Super Chief ed El Capitan.

L'F7 è stato il quarto modello della fortunata serie di locomotive F di GM-EMD e di gran lunga il più venduto di tutti i tempi.

Immagine

Infatti, furono costruiti più F7 di tutte le altre unità F messe insieme. L'F7 succedeva al modello F3 nella serie di unità F di GM-EMD, ed è stato sostituito a sua volta dall'F9.

Molte locomotive F7 rimasero in servizio per decenni, in quanto erano di gestione economica, tuttavia non erano apprezzate dai manutentori perché i ricambi si montavano e smontavano con difficoltà.

Le Fasi

L'identificazione delle "fasi" delle locomotive è un' invenzione dei railfans, utilizzata nella compilazione della” Diesel Spotters Guide". EMD non ha utilizzato tale suddivisione, e ha invece tenuto conto del nome classe (F7), e dei numeri di costruzione delle singole locomotive.
Durante il ciclo di produzione di un modello EMD, spesso furono apportate delle modifiche non percepite dai profani. Per tenere meglio traccia di tali variazioni, gli appassionati hanno iniziato a fare riferimento alle fasi (modifiche sostanziali apportate alle locomotive).

La distinzione per fase, nonostante non sia una designazione ufficiale, è utile. La maggior parte delle differenze di fase delle F7 riguarda solo le unità A, le unità B variavano molto meno.

Normalmente sono identificate 3 fasi

- Fase I (iniziale)
Le F7 costruite da febbraio 1949 erano caratterizzate dalle griglie superiori con aperture orizzontali. Quattro aperture a lamelle orizzontali sul pannello centrale del corpo. La guarnizione del parabrezza a filo è stata modificata nel luglio 1949. avevano gli angoli della porta della cabina quadrati con battitacco sui gradini sottostanti. Gocciolatoio singolo sopra i finestrini e la porta della cabina. Finestrino quadrato della porta di estremità. Contenitore della sabbia con coperchio rotondo, ed uno sbalzo posteriore.

- Fase I (tardiva)
Quelle costruite da marzo 1950, nel 1951 vennero adottate le griglie superiori "Farr-Air" a fessura verticale, Le porte della cabina sono diventate arrotondate e le pedane sono state eliminate. Le finestre a battente divennero più alte, con angoli arrotondati. Due strisce antigoccia; una sopra i finestrini della cabina, la secondo sopra la porta. La finestra della porta di estremità è diventata rotonda dopo il novembre 1950.

- Fase II
Sono quelle costruite da febbraio 1952. Tutte avevano le griglie superiori verticali di tipo "Farr-Air". Le feritoie centrali del corpo vettura sono diventate a fessura verticale. Il contenitore della sabbia aveva una maniglia di tiro orizzontale e rettangolare. Dal giugno 1952 iniziarono ad essere introdotte le ventole dei freni dinamici da 48 pollici (1.219 mm); le locomotive di seconda fase non avevano più lo sbalzo posteriore.

Per comprendere meglio le differenze di fase vedi
http://trainweb.org/jfuhrtrain/CF7frame ... phase.html

Modellismo

Essendo una locomotiva molto ambita dai modellisti americani, quasi tutti i produttori avevano a listino un loro esemplare.
Facendo riferimento solo alle Santa Fe cito:

­ - American z line

Immagine

- Athearn

Immagine

Immagine

- Bachmann

Immagine

Immagine


- Broadway Limited Paragon

Immagine

Immagine


- Kato

Immagine

Immagine

- Lima

Immagine

- LGB

Immagine

- Lionel

Immagine

- Märklin

Immagine

- Proto 2000 Walthers

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Il Film

Dopo il successo di Sunset Boulevard (1950), Gloria Swanson accettò di recitare in Three for Bedroom "C" perché le offriva qualcosa di diverso: recitare in una commedia. Con questo film, il suo primo a colori, sperava di duplicare il suo precedente consenso. Sfortunatamente ebbe una valutazione deludente sia dalla critica che dal pubblico.

Youtube ce lo propone in inglese, suddiviso in tre spezzoni in pessima definizione

GLORIA SWANSON: 3 FOR BEDROOM C-RARE FILL COLOR VERSION ( versione colorata) PART 1
https://www.youtube.com/watch?v=JidASnq8hAI

GLORIA SWANSON: 3 FOR BEDROOM C-RARE FILL COLOR VERSION PART 2

https://www.youtube.com/watch?v=o-fD5xtrC5A

GLORIA SWANSON: 3 FOR BEDROOM C-RARE FILL COLOR VERSION PART 3
https://www.youtube.com/watch?v=MVijgsooIEo


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: martedì 17 agosto 2021, 16:25 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
L'illusione viaggia in tranvai (La ilusión viaja en tranvía) è un film del 1954 diretto da Luis Buñuel.

Immagine

La pellicola mi sembra far riferimento al neorealismo italiano perchè il regista, come fecero i nostrani, ci presenta la sua visione del popolo messicano, ponendo l'accento su personaggi di bassa estrazione sociale.

Trama

Juan e Tobías sono rispettivamente il bigliettaio ed il conducente del tram 133 in servizio a Città del Messico. Dopo aver riparato a tempo di record un guasto senza richiedere l'intervento dei meccanici, i due, non solo non vengono elogiati, ma apprendono la triste notizia che la Compagnia ha deciso di dismettere il loro tram, ormai obsoleto.

Con il timore che ciò possa compromettere il loro impiego, al termine del lavoro, i due affogano la delusione nell'alcol. Vengono però raggiunti da Lupe, sorella di Tobias, che ricorda l'imminente impegno nella recita di una festa di quartiere.

Al termine della prima parte della recita, i due hanno l'idea di tornare al loro tram per fare un ultimo giro prima della sua dismissione. Ancora sbronzi si ripresentano col tram alla festa, ormai finita, dove vengono redarguiti dai pochi rimasti per aver lasciato la recita a metà. Per farsi perdonare si offrono di riportare i presenti a casa gratis, col tram.

Da quel momento iniziano un girovagare per le vie della città, senza possibilità di riportare il mezzo in deposito. Dapprima imbarcano dei lavoranti, per lo più macellai, diretti in centro, poi trasportano una scolaresca in gita, quindi effettuano un servizio di linea regolare salvo lasciare poi tutti a piedi.

Immagine

Lupe, corteggiata da Juan, sembra l'unica a mantenere la testa a posto, ma non può evitare del tutto la disavventura, della quale la Compagnia dei trasporti non è a conoscenza proprio perché la ragazza ha rabbonito il custode del deposito, suo amico.

Quando il 133 si imbatte nel pensionato Papà Pinillas, ex dipendente della Compagnia, sembra però che per i due avventati sia arrivata la fine. Dapprima lo zelante anziano telefona ai responsabili per informare dell'accaduto, ma non viene preso sul serio proprio perché le sue segnalazioni sono continue e non sempre riscontrate.

Quindi si reca di persona dai dirigenti per denunciare il misfatto. Di nuovo però è messo in disparte ed ascoltato solo a fine giornata quando un alto funzionario raccoglie la sua testimonianza ma decide di verificare la cosa di persona recandosi al deposito.

Qui, miracolosamente, il 133 è tornato al suo posto e quando Pinillas addita Juan e Tobias per la loro malefatta, questi, spalleggiati dall'amico custode, rassicurano e blandiscono il dirigente della Compagnia, sottolineando con sfrontatezza che un fatto così grave è inconcepibile e che mai potrebbe accadere in un'azienda come la loro.
E così la fanno franca.


Location

Città del Messico un tempo aveva una vasta rete tramviaria; la maggior parte delle linee, partendo dallo Zócalo la piazza centrale della città, si irradiavano verso la periferia.

Immagine

Nel 1858, l'americano George Louis Hammeken costruì il Ferrocarril de Tacubaya, la prima tramvia a trazione animale che, dallo Zócalo, era diretta a Tacubaya nella zona centro occidentale della megalopoli messicana.

- Poi nel 1878 la Compañía de Ferrocarriles del Distrito Federal, implementò nuovi colleggamenti suburbani; nel 1890 impiegava 3.000 muli, 600 carrozze sui 200 chilometri delle proprie linee.

- Nel 1896 l'Ayuntamiento de México autorizzò la transizione dall'energia animale a quella elettrica, onde ottenere tempi di viaggio più brevi, ed un aumento della frequenza delle corse. Tuttavia le due tipologie convissero per altri trent'anni.

- Nel1901 la Compañía de Tranvías Eléctricos de México divenne la proprietaria della rete cittadina.

- Nel 1969 venne aperta la linea 1 della metropolitana di Città del Messico, e nel 1970 la linea 2. Entrambe sostituìrono gran parte della rete tramviaria ridotta ormai a solo 3 linee.

Nel 1976 si decise di costruire nuove linee operate da filobus anziché da tram.

Per chi vuole approfondire l'argomento, questa è tutta la storia:

- Part 1: Animals, Steam and Gasoline

http://www.tramz.com/mx/mc/mc00.html

- Part 2: Early Electrics

http://www.tramz.com/mx/mc/mc20.html

- Part 3: After the Revolution

http://www.tramz.com/mx/mc/mc50.html

- Part 4: The STE in Color

http://www.tramz.com/mx/mc/mc75.html


Modellismo

Non so se qualche artigiano abbia costruito un esemplare di codesto tram

Immagine

Immagine


Il film in italiano

https://www.youtube.com/watch?v=aeUUNZcrg4A


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: sabato 21 agosto 2021, 22:09 
Non connesso

Iscritto il: domenica 15 luglio 2007, 9:46
Messaggi: 6407
Località: Regione FVG
La trama ricorda "Hanno rubato un tram", dello stesso anno. Coincidenza curiosa.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: domenica 22 agosto 2021, 9:12 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
Certamente, tuttavia in realtà il film di Luis Buñuel è posteriore, perchè le riprese di Hanno rubato un tram iniziarono a Bologna il 18 ottobre 1950, e stranamente la prima proiezione avvenne solo il 30 dicembre 1954 al cinema "Fiume" della mia amata Bagnaia, a quattro passi da Viterbo.


Trama da wikipedia

Cesare Mancini è un conducente di tram, nato e cresciuto a Roma ma che vive a Bologna dopo essersi sposato con una ragazza del posto.
I guai per Cesare cominciano quando un giorno investe per errore una donna in bicicletta: pur uscendone quest'ultima miracolosamente illesa, l'incidente costa però a Cesare la retrocessione a bigliettaio. L'uomo non digerisce affatto tale declassamento, e a malapena riesce a svolgere il nuovo incarico, collezionando una sfilza di rapporti negativi dell'inflessibile controllore capo.

Il direttore dell'azienda tranviaria gli fa presente che così facendo non rimarrà ancora a lungo in servizio. Cesare promette di tenere a bada la sua impulsività, ma non riuscirà a tenere fede all'impegno: infatti in un parapiglia causato da un nugolo di tifosi scalmanati appena usciti dallo stadio, l'onnipresente Rossi riprende duramente Cesare che, esasperato, manda tutti al diavolo e abbandona il tram. L'inevitabile ennesimo rapporto, questa volta, si traduce per lui in tre mesi di sospensione dal servizio.

Scoraggiato per l'accaduto, Cesare, che già ha nascosto alla famiglia il suo declassamento, tace anche il nuovo provvedimento disciplinare ma sfortunatamente la verità viene a galla durante una gara culinaria per l'elezione della "reginetta dei tranvieri" alla quale partecipa la figlia: quest'ultima, infatti, dopo aver surclassato le altre concorrenti, viene proclamata vincitrice, ma uno dei giudici si accorge dell'irregolarità della posizione del padre e quindi l'elezione viene annullata, fra l'incredulità dei presenti.

La moglie e la suocera, scoperta la ragione della squalifica della ragazza, inveiscono senza alcuna pietà contro il povero Cesare; l'uomo, che si sente ormai abbandonato da tutti, vaga a piedi nella notte per la città ed il caso vuole che arrivi proprio davanti al deposito tranviario. Si impadronisce quindi di una vettura e inizia a girare per la città senza una meta, facendo anche salire gratuitamente a bordo alcuni occasionali viaggiatori con i quali si intrattiene.

Chiaramente Cesare viene arrestato, e finisce sotto processo per direttissima, ma la buona sorte finalmente si ricorda di lui: il suo controllore capo, proprio quel Rossi che tanto lo aveva perseguitato, si presenta spontaneamente al processo e depone in suo favore, ammettendo di aver inconsciamente approfittato del suo grado superiore per infierire su di lui a titolo di rivalsa per le innumerevoli sconfitte incassate al gioco delle bocce. Cesare viene quindi assolto e potrà riprendere regolare servizio.

Il film è visibile su dailymotion, diviso in due parti

La prima
https://www.dailymotion.com/video/x70dmlx

La seconda
https://www.dailymotion.com/video/x70c6cm


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: lunedì 23 agosto 2021, 14:59 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
Twisted Rails, Rotaie contorte, è un film americano del 1934 diretto da Albert Herman.

Immagine

Immagine

Immagine

I registi hoollywoodiani dell'epoca hanno spesso utilizzato le ferrovie per confezionare film emozionanti; a quel tempo i treni fornivano loro dinamicità, fumo, vapore, azione, e spesso anche il pretesto incoercibile di ricorrere all'impiego di esplosivi per ottenere conflagrazioni spettacolari.

Twisted Rails non si sottrae a questa logica, usa e segue lo stesso schema d'altri film coevi come "Dynamite Denny" e "Red Signals", in cui un misterioso individuo, soprannominato "The Wrecker", causa scompigli alle ferrovie americane.

Trama

Un impiegato della Santa Fe scopre l'identità di "The Wrecker", un criminale che sta deliberatamente causando la distruzione di interi convogli. Però, prima che possa rivelare il nome del malvivente, viene colpito ed ucciso.
Solo Jim Conway, un passeggero a bordo dl un treno, si offre volontario per inseguire l'assassino e consegnarlo alla giustizia, onde prevenire la perdita di ulteriori innocenti.

La trama è tutta qui, ma vediamo quali emozioni questo filmetto offre ai railfans.

Per iniziare la storia, che c'è di meglio di far saltare in aria il modellino di un ponte, proprio mentre un trenino lo sta attraversando?

Immagine

Immagine

Immagine

Segnalo la scena di un inseguimento che si svolge nella “roundhouse” della Santa Fe a Redondo Junction (Los Angeles). Qui vediamo un paio di “Mountain” ( 4-8-2) classe 3700 costruite da Baldwin tra il 1918 e il 1924.
Poi il rapido sguardo alla vecchia (prima del 1939) stazione La Grande, con la 3706 a sobbollire sullo sfondo

Immagine

La Grande Station era il terminal passeggeri principale della Atchison, Topeka e Santa Fe Railway (Santa Fe) a Los Angeles, California, attiva dal 1893 fino all'apertura della Union Station nel 1939.

Quindi troviamo un paio di fantastiche scene girate nella roundhouse; la più importante mostra un'altra locomotiva classe 3700 che svapora.

Immagine

Inoltre compaiono le seguenti vaporiere:
la 570 (classe 566 0-8-0 Baldwin),

Questa è la foto della 569

Immagine

la “Pacific”1346 (classe 1337 4-6-2 Baldwin)

Questa è la foto della 1337

Immagine

la “Pacific” 3521 (classe 3500 4-6-2 Baldwin),

la foto della 3520

Immagine

della 3524

Immagine

della 3526

Immagine

ed inoltre le “Mountain” 3740, 3748, 3704, 3707, 3703, 3738 e 3743,

Immagine

Immagine

Immagine


Poi il regista ci propina un gentlemen con tanto di bastone da passeggio, guanti bianchi ed uose mentre cammina al fianco del boxcar ATSF 115295;
(Le uose sono un tipo di ghette basse che proteggono la caviglia, coprono la parte alta della scarpa e la parte bassa del polpaccio fornendo protezione).

Immagine

Immagine

Mi sono particolarmente piaciute le spettacolari acrobazie in cima al treno in movimento, su quale tutti i contendenti coinvolti sono in grado di mantenere in testa il proprio copricapo.

Immagine

Immagine


Le locomotive

La Atchison, Topeka & Santa Fe Railway non era soddisfatta delle sue “Pacific” che non erano molto adatte a trainare pesanti e lunghi treni passeggeri su molte delle sue tratte. Cercandone di più potenti, nel 1918 acquistò dalla Baldwin Locomotive Works di Filadelfia due “Mountain” 4-8-2 una, la 3700, con distribuzione Baker era alimentata a carbone

Immagine

e l'altra, la 3701, con distribuzione Walschaert bruciava petrolio.

In seguito ne ordinò altre dieci: cinque a carbone e cinque a petrolio (numerate da 3702 a 3711). Tra il 1919 ed il 1924, ne acquistatò ulteriori 39 (numerate da 3712 a 3750), venti a petrolio e diciannove a carbone.

Immagine

Immagine

Tutte e 51 furono designate come Classe 3700. Tra il 1950 ed il 1955 furono radiate e demolite, sebbene molte locomotive a vapore della Santa Fe siano state preservate, nessuna di loro è sfuggita alla fiamma ossidrica.

Modellismo

Poche aziende le hanno riprodotte in ottone la classe 3700 fra queste cito:

Samhongsa con la 3700

Immagine

e la 3748.

Immagine

Sunset Models

3700

Immagine

3745

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

E la classe 1337 della Ffujiyama

Immagine


Il film in inglese ed in bassa risoluzione

https://www.youtube.com/watch?v=4sgeG0NyKq8


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: domenica 29 agosto 2021, 14:54 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
The Titfield Thunderbolt è un film del 1953 diretto da Charles Crichton

Immagine

La storia si incentra sugli sforzi degli abitanti di Titfield, ipotetico villaggio della campagna inglese, per riavviare la ferrovia che lo collega all'altrettanto ipotetica città di Millingford.

E' stata ispirata dall'intervento di gruppo di appassionati che nel 1951 ha rilevato la Talyllyn Railway, una linea a scartamento ridotto del Galles, e dal libro "Railway Adventure" di L. T. C. Rolt, affermato autore di pubblicazioni a tema ferroviario.

Immagine

Infatti alcuni episodi del film derivano proprio da questo volume:
il rifornimento d'acqua della locomotiva effettuato con secchi, ed i volenterosi passeggeri che spingono il treno.
Il nome Titfield, creato da T.E.B. Clarke, è un acronimo derivato dal nome di due villaggi del Surrey: Titsey e Limpsfield.

Titfield Thunderbolt è molto apprezzato dagli appassionati di ferrovie britanniche, e da alcuni è cosiderato uno dei migliori film ferroviari inglesi di tutti i tempi.

Il regista Charles Crichton, non avendo a disposizione una piattaforma girevole, usò l'espediente di impiegare due locomotive identiche della Classe GWR 1400, la 1401 e la 1450, rivolte in direzioni opposte. Pertanto la 1450 venne rinumerata 1401, in modo che i treni potessero essere filmati in entrambe le direzioni.

Immagine

La 1401 è stata demolita, ma la 1450 ancora sopravvive,

Immagine


Trama

Le ferrovie britanniche BR decidono di chiudere la tratta ferroviaria che collega Titfield a Mallingford.

Immagine

Sam WeechI, il locale vicario appassionato di ferrovie, ed il proprietario terriero Gordon Chesterford, si offrono di rilevarla confidando sul “Light Railway Act” del 1896, e di gestirla personalmente con il sostegno di Walter Valentine, un loro concittadino assai danaroso ed amante delle bevute quotidiane.

Il Ministero dei Trasporti concede loro un mese di prova sperimentale prima di effettuare l'ispezione che confermerà o annullerà la concessione. Weech e Chesterford si occupano di condurre il treno coaudiuvati da Dan Taylor, un ex manovale delle ferrovie che aveva lavorato alla costruzione e manutenzione delle linee, e la stazione viene affidata a volontari del villaggio.

Immagine

Sfortunatamente il progetto viene ostacolato dalla Pearce & Crump, la locale compagnia di autobus di Alec Pearce e Vernon Crump.

Immagine

Costoro hanno l'appoggio di Harry Hawkins, l'operatore di un rullo compressore stradale a vapore che odia la ferrovia. Il trio usa metodi poco leali per impedire che l'iniziativa dei cittadini vada in porto quali pubblicità faziosa, intralcio alla circolazione, danneggiamento delle infrastrutture.

Immagine



Ma tutti i loro tentativi vengono sventati da Weech e Chesterford finchè, il giorno prima dell'ispezione, i tre sabotano la linea e fanno deragliare la locomotiva e l'unica carrozza passeggeri della ferrovia, gettando nella disperazione gli abitanti del villaggio.

Valentine si reca da Taylor, ed i due si ubriacano, poi entrambi si fannoi prestare una locomotiva del deposito della stazione di Millingford, ma riescono solo a farla sviare e finire contro un albero. Nel frattempo il vicario Weech si ricorda che nel museo di Millingford è conservata la prima locomotiva della linea, la “Thunderbolt”, riesce a farsela prestare ed a trasportarla a Titfield.

Immagine

Gli abitanti del villaggio prelevano dalla casa di Taylor la cassa di una vecchia carrozza ottocentesca, e la fissano al pianale di un carro merci, completando così il convoglio.

Immagine

Il mattino seguente Pearce e Crump stanno aspettando sulla loro corriera l'arrivo dei passeggeri quando, con loro sommo stupore, vedono il treno pronto in stazione. Pearce, distratto dalla sorpresa, si scontra col cellulare della polizia che sta trasportando a Millingford Valentine e Taylor. Nella concitazione provocata dall'incidente, Crump fa capire che lui ed il socio sono implicati nel sabotaggio della ferrovia, pertanto entrambi vengono arrestati.

Weech sostitutuisce Tailor con il vescovo di Welchester Ollie Matthews, suo amico ed altro appassionato di ferrovie, e così possono prepararsi per l'ispezione, ma in ritardo perchè la polizia richiede il treno per trasportare i prigionieri. Nonostante problemi sorti nell'agganciare al convoglio una locomotiva così antica, con l'aiuto degli abitanti, la ferrovia di Titfield riesce a superare tutti gli esami previsti, anche se per il rotto della cuffia.

Il film si chiude con il personale dei vari treni presenti in stazione che festeggia questo successo.

Immagine

Locomotive

- La Lion era una delle prime locomotive della Liverpool & Manchester Railway (LMR), fu costruita da Todd, Kidson & Laird nel 1838, ed entrò in servizio come L&MR 57. Poteva trainare 200 tonnellate ed era in grado di raggiungere una velocità massima di 72 km/ora

Immagine

La ferrovia LMR fu assorbita dalla Grand Junction Railway nel 1845, e successivamente divenne parte della London and North Western Railway (LNWR) .
La Lion venne radiata nel 1859 ma, dopo un accurato restauro, nel 1930 partecipò alle celebrazioni del centenario della Liverpool and Manchester Railway, trainando un treno replica.
Da allora venne impiegata in diverse occasioni commemorative,

Immagine

Immagine

Immagine

ed è stata utilizzata nel 1953 per il film “The Titfield Thunderbolt”.

Però, durante le riprese, il tender venne danneggiato mentre compiva una manovra. È stata usata anche per i film “Victoria the Great” del 1937 e “The Lady with the Lamp” del 1951.
Ora, perfettamente restaurata, si trova nella nuova galleria del Museo del Great Port di Liverpool.

Immagine

Ha quindi una lunga storia alle spalle, tuttavia alcuni ferramatori britannici dubitano della sua autenticità ed integrità.

- Le due locomotive della Classe GWR 1400

La classe GWR 1400 è una classe di locotender della Great Western Railway dedicata al traino di convogli passeggeri sulle linee secondarie. Nel 1932 venne classificata 4800, poi rinumerata 1400 nel 1946.

Immagine

Le 75 locomotive, progettate da Charles Collett, vennero costruite nelle officine di Swindon Works dal 1932 al 1936. Dotate di rodiggio 0-4-2T, erano lunghe 9.12 m, larghe 2.616 m, alte 3.816 m; furono radiate nel periodo 1956–1965, ne sono sopravvissute solo 4, le:

1420,

Immagine

1442

Immaginea

Immagine

1450,

Immagine

Immagine

Immagine

1466

Immagine

Immagine

Immagine

Modellismo

Quasi tutte le aziende inglesi hanno presentato una propria versione

- Airfix

Immagine

- Dapol

Dapol 00

Immagine

Dapol 0

Immagine

Immagine

Dapol n

Immagine

- DJ Models

Immagine

- Hattons Originals

Immagine

Immagine

- Hornby

Hornby poi ha presentato una versione commemorativa del film Titfield Thunderbolt

Immagine

Immagine

Immagine

La Lion è stata prodotta solo da Keyser

Immagine

La Rapido Trains UK sta allestendo una gamma di modelli ispirati a “The Titfield Thunderbolt” che saranno disponibili in tempo per celebrare il 70 ° anniversario dell'uscita del film nel 2023.

Immagine

Immagine

Immagine

E per gli amici del piano di sotto ecco il Corgi 33801 di Ttitfield-Thunderbolt

Immagine

il film in inglese

https://ok.ru/video/2202763594487

NB
per vederlo basta cliccare sul riquadro di sinistra ed ingrandire, non cliccate altro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: domenica 5 settembre 2021, 10:50 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
Il ritorno di Casey Jones (The Return of Casey Jones) è un film americano d' azione e d' avventura diretto da John P. McCarthy nel 1933;

Immagine



si basa sulla storia omonima di John Johns, pubblicata nel numero di aprile 1933 della rivista Railroad Stories.

Immagine


Trama

Un giovane ragazzo di nome Jimmy Martin, affscinato dai treni, incontra il famoso macchinista Casey Jones. Costui lo fa salire sulla cabina della propria locomotiva e gliene spiega il funzionamento.

Immagine

Ma la notizia della sua eroica morte lo addolora profondamente, lasciandolo
psicologicamente distrutto. Divenuto anch'esso macchnista, una mattina, mentre è ai comandi del sua locomotiva,

Immagine

si accorge di un calo di pressione nelle condotte dell'aria dei freni che gli impedisce di rallentare, ed arrestare la marcia del treno. Chiede al fuochista di porvi rimedio, ma costui, consapevole che la presenza, sul percorso da affrontare, di una curva stretta farà deragliare il treno, lo abbandona saltando dalla macclna ancora in movimento.

Di conseguenza Jimmy deve procedere da solo, perciò afferra una chiave inglese e si inerpica sulla locomotiva per tentare la riparazione. Ma, mentre si allunga per raggiungere il collegamento del un tubo allentato, cade dal treno pochi istanti prima che questo svii nell' affrontare la curva rimanendo incolume.

Nel suo ambiente circola la calunnia che lui sia saltato giù dalla locomotiva due miglia e mezzo prima della curva, per questo motivo viene trattato da codardo.
Di conseguenza, non avendo la solidarietà dei colleghi e dei superiori, viene licenziato. Inoltre il fatto che Jimmy non si fosse arruolato volontariamente alla chiamata alle armi della prima guerra mondiale, come fecero altri coetanei all'epoca, infastidì molti ed aumentò notevolmente il pregudizio della sua presunta pusillanimittà.

In realtà era intenzionato a farlo, ma sua madre aveva subito un infarto, perciò il medico curante lo avvertì che se l'avesse fatto le sarebbe probabilmente capitata una recidiva fatale.

Il suo vecchio amico e collega Timothy, che si fida di lui e non crede ai pettegolezzi, convince il sovrintendente della ferrovia a riassumerlo come fuochista.
Ma in una notte buia, in cui entrambi prestano servizio sulla stessa locomotiva, capita lo stesso guaio ai freni. Il macchinista sotto shock rimane inebetito ai comandi, e Jimmy sale sulla locomotiva per riparare il guasto. Ci riesce salvando la vita di entrambi e l'integrità del convoglio. Grazie alla sua eroica impresa gli viene riassegnata la qualifica di macchinista.

La storia è finita, aggiungo solo che la trama prende lo spunto dalla vicenda di John Luther "Casey" Jones, un macchinista della Illinois Central Railroad. Costui era noto per la sua eccezionale puntualità, che a volte lo induceva ad affrontare dei rischi, cosa che non fece durante il suo ultimo viaggio fatale della notte del 29-30 aprile 1900.

Quella sera doveva gestire il servizio passeggeri in direzione sud da Memphis (Tennessee) a Canton, (Mississippi), in partenza alle 23:35. A causa dell'assenza di un collega, fu costretto a sostituirlo lavorando tutto il giorno, rimanendo quindi privato del sonno. Partì con 75 minuti di ritardo, con la certezza di recuperare il tempo perduto grazie alla sua potente locomotiva ten wheeler (4-6-0) n. 382, ​​nota come "Cannonball".

Immagine

Avvicinandosi a Vaughan ad alta velocità, non sapeva che altri tre treni si trovavano in stazione, uno dei quali era un merci bloccato da un'avaria proprio sul suo stesso binario. Jones riusci ad evitare un incidente disastroso grazie alla sua eccezionale abilità nel rallentare la locomotiva, salvò così la vita dei passeggeri ma non la sua perchè investì il convoglio in stallo.
Per questa eroica azione, la sua fama è diventata imperitura

Immagine

Immagine

e le sue gesta sono state immortalate con la canzone " The Ballad of Casey Jones
https://www.youtube.com/watch?v=eoCKROUadd0

Vedi
http://en.wikipedia.org/wiki/Casey_Jones

Locomotive

La prima a comparire è l'Illinois Central Railroad 0 6 0 n. 212, ma la protagonista è la Sp 2419, una locomotiva classe 4-6-2 Pacific P 4 della Southern Pacific Railroad.

Secondo il "Southern Pacific Steam Locomotive Compendium" la class SP P-4 era composta da 10 macchine ricostruite, 9 derivanti dalla classe P-1 e precisamente le n. 2401, 2402, 2409, 2410, 2414, 2419, 2420, 2422, 2424, ed una, la 2436, dalla classe P-3.
Le 2401-2402 furono in origine allestite nel 1904 da ALCO-Schenectady, le altre da Baldwin degli anni 1904-1907. Tutte e 10 sono state ricostruite nel biennio 1927-29 nelle officine della SP, mantenendo tutte la numerazione originale.

La 2422
Immagine

La 2424
Immagine

Modellismo

Solo Aristocraft e Westside Model Company ne hanno riprodotti alcuni esemplari.

- Aristocraft

Immagine

- Westside model Company
Immagine

Immagine

il film in inglese

https://www.youtube.com/watch?v=__TiDnxee2Q

https://www.dailymotion.com/video/x7uac85


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: domenica 12 settembre 2021, 14:37 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
"Però è strano come un trenino possa cambiare la vita delle persone”

è una frase pronunciata nel film Holiday Affair (Tu partirai con me ), diretto da Don Hartman nel 1949; una commediola a sfondo romantico natalizio, basata sulla novella “The Man Who Played Santa Claus “ di John D. Weaver pubblicata su “McCall's “ nel dicembre 1948.

Immagine

I due protagonisti sono Janet Leigh ed un Robert Mitchum qui in un ruolo assai diverso dalle sue tipiche interpretazioni nei film noir, western e di guerra .

Questo è un filmetto moderatamente piacevole e senza pretese, mi ricorda Miracle on 34th Street del 1947, che allora ebbe uno scarso successo al botteghino, ma che oggi ancora stimola l'incoscio di noi fermodellisti.

Trama

A New York è l'antivigilia di Natale; Steve Mason, un veterano della seconda guerra mondiale che vorrebbe trasferirsi California per costruire barche a vela, per ragrallellare il denaro necessario si è impiegato come commesso al reparto giocattoli di Crowley, un grande magazzino della città.

Li si reca Connie Ennis, una vedova di guerra con un figlio piccolo da mantenere, che fà l'acquirente comparativa per conto di un negozio rivale, ed acquista frettolosamente da lui un costoso trenino Lionel, senza porgli una sola domanda al riguardo.
Tornata a casa, suo figlio Timmy sbircia il pacco che crede contenga il suo regalo di Natale, ma rimane assai deluso quando la madre gli chiarisce il motivo della presenza dell'involucro.
Il giorno successivo al Crowley, quando Connie restituisce il trenino chiedendone il rimborso, Steve le rivela di averla sospettata fin dall'inizio, e le dichiara di aver intuito che non intendeva acquistarlo davvero, e che è tentato di rivelare al caporeparto la sua reale attività facendole perdere il lavoro.

Tuttavia, sentite le giustificazioni della sua condotta condizionata dalla situazione di vedova di guerra con un figlio a carico, Steve si scusa e la rimborsa, ma non la segnala alla direzione, venendo licenziato per questo motivo.

Nonostante ciò, la invita a pranzo, che si rivela essere un hot dog da mangiare al Central Park. tra le foche. Successivamente la aiuta a completare i suoi acquisti natalizi, ma lei dimentica un pacco a bordo del loro autobus. Steve, che è riuscito a scoprire il suo indirizzo, si presenta a casa di lei per restituirlo, li conosce il figlio Timmy e l'avvocato Carl Davis un suo corteggiatore di lunga data.

Il bambino di Connie dimostra un'immediata simpatia per Steve, ed in fondo lei stessa lo preferisce a Carl, anche se non riesce a compiere la scelta definitiva di risposarsi, a causa del troppo vivo ricordo del defunto marito.

La mattina di Natale, Timmy trova il trenino fuori dalla porta dell'appartamento.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Presuppone che, dopotutto, la madre l'abbia comprato per lui. Quando Connie si rende conto che è un dono di Steve, lo cerca al Central Park per ridargli la cospicua somma Lui rifiuta i soldi, dicendo che vuole incoraggiare Timmy a credere che a volte i sogni si avverano. Dopo aver regalato a Steve una cravatta originariamente comprata per Carl, Connie gli rivela che si sposerà il giorno di Capodanno. Steve la rimprovera di vivere nel passato e di aver paura di amare di nuovo, lei Infastidita torna a casa.
Carl la raggiunge, ma un poliziotto le chiede di presentarsi alla stazione di polizia ove Steve è stato arrestato con l'accusa di aver aggredito un uomo. Lei, Carl e Timmy, che si rifiuta di restare a casa, vi si recano. Carl ingelosito si offre di difendere Steve, per aiutarlo a partire subito per la California lasciandoli il campo libero. Connie conferma che era con Steve al momento della rapina, ma così fa emergere dei sospetti che turbano Carl.

Liberato, Steve viene invitato alla cena di Natale con i suoceri della donna, ove dichiara apertamente che, pur essendo Carl un brav'uomo, Connie dovrebbe sposare lui.
Il giorno dopo, Timmy, appreso che Steve è al verde e disoccupato, vuole restituire il trenino per rendergli i soldi. Si reca di nascosto e da solo al grande magazzino, riesce a raccontare la sua storia al proprietario, il signor Crowley, che gli rende il denaro e lo riporta a casa dalla madre sconvolta per la sua assenza.

Timmy consegna i soldi a Connie, e lei con Carl si reca alla pensione dove Steve si è trasferito per restituirgli la cifra. Connie entra da sola, ma viene respinta da Steve, dicendole che lui non può competere con suo marito morto, al quale è ancora fedele, e che ha già prenotato un passaggio sul “Midnight Special”, il treno in partenza a Capodanno per la California.

Più tardi, mentre si accinge ad andare alla festa dell'ultimo dell'anno, il figlio Timmy l' avverte che lui sta crescendo in fretta, e che prima o poi si sposerà, lasciandola tutta sola. A lei non resta quindi molto tempo per prendere la decisione più importante della sua vita.
Seguendo le scelte del cuore, entrambi corrono in stazione per raggiungere Steve.
Quando il loro treno parte, si trasforma in un trenino.

I titoli di testa mostrano un plastico coperto di neve lungo il quale il treno si snoda, il film si apre al deposito di Palm Beach.

Immagine

Immagine

Immagine

Ma la neve in Florida?

Poi apparee la carrozza Lionel heavy Pullman n.2625, la "Irvington"; notate chè porta la scritta "Red Rocket Express".

Immagine

Alla fine si vede un piccolo plastico.

Immagine

Immagine

Sul numero di dicembre 2016 della rivista Classic Toy Trains appare un articolo del senior editor Roger Carp dedicato a Holiday Affair.

Immagine


Locomotiva

L'EMD F3 è una locomotiva diesel elettrica con rodiggio BB, atta alla trazione di treni passeggeri e merci; fu prodotta tra il luglio 1945 ed il febbraio 1949, dalla General Motors divisione Electro-Motive, negli stabilimenti GM-EMD di La Grange, nell'Illinois. Ne furono allestite 1.111 unità A dotate di cabina, e 696 unità B booster che furono acquistate da svariate compagnie ferroviarie americane.

L'F3 è stato il terzo modello della serie F, ed il secondo più numeroso dopo l'F7. L'F3 differiva dal precedente EMD F2 in quanto utilizzava un generatore più potente, e dal successivo EMD F7 che era allestito con nuove apparecchiature elettriche.
La locomotiva era dotata di un motore diesel serie 567B a 16 cilindri sviluppante 1.500 CV(1.100 kW) a 800 giri/min, e di un generatore DC che alimentava i quattro motori di trazione, due per ciascun carrello.

Lunga 15,44 m, larga 3,25 m, ed alta 4,57 m, pesava 106 tonellate.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine


Le fasi della F3

Come abbiamo già visto a proposito della F7 del film “Tre per la camera da letto C" , anche per questa classe di locomotive gli appassionati identificano varie fasi:

- Fase I
Locomotive costruite a partire dal luglio 1945, dotate di ventilatori sul tetto alti e piatti. Il pannello centrale aveva tre oblò equidistanti e motori di trazione D17. Le unità di fase I F3 sono identiche alla F2, differiscono solo per l'equipaggiamento elettrico
- Fase II (iniziale)
Costruite a partire dal febbraio 1947 con Il terzo pannello centrale del corpo era dotato di due oblò;
- Fase II (tardiva)
Costruite a partire dal dicembre 1947. Le ventole del radiatore sul tetto diventano basse.
- Fase III
Costruite da marzo 1948. Il pannello centrale del terzo corpo non ha la rete metallica tra gli oblò, e le quattro aperture rettangolari presentano delle feritoie.
- Fase IV
Costruite dall'agosto 1948. Il terzo pannello superiore in rete metallica è sostituito da una griglia orizzontale in acciaio inossidabile a tutta lunghezza.

Contemporaneamente alla F3 fu prodotta la classe F5.
La costruzione della F5 iniziò nell'agosto 1948 e terminò alla fine della produzione F3 nel febbraio 1949. La differenza tra le due era determinata dalla presenza di motori di trazione più potenti e di ventilatori di maggiore capacità. Ne furono allestite 381 F5A e 238 F5B; quasi tutte le F3 costruite precedentemente ricevettero nel 1955 gli stessi aggiornamenti delle F5.

Immagine


Modellismo

Il trenino del film è un ibrido Lionel, perchè è composto da una locomotiva diesel F3 presentata nel 1949, e da alcune carrozze tipo "Madison" della vecchia produzione Lionel pre WWII.

Immagine

La corretta composizione prevederebbe quelle aerodinamiche in alluminio, che però furono messe a catalogo solo dal 1952.

Immagine

Lionel ne fece due livree:
la Santa Fe del film con le due unità 2343 AA F3

Immagine
e la New York Central. con le due unità 2344 AA F3

Immagine

Entrambe sono considerate dai collezionisti le migliori F3 prodotte da Lionel durante l'intero dopoguerra, perchè i doppi motori e la Magnetraction consentono di trainare convogli più lunghi.

Ovviamente tutte le marche americane ne hanno presentato loro esemplari delle varie fasi, eccone alcune

- Athearn-genesis

Immagine

- Broadway Limited Imports

Immagine

Immagine

- Hallmark Cards

Immagine

- Kato N

Immagine

Immagine


- Lionel

Immagine

- Model power

Fase 1

Immagine

Immagine

Fase 2

Immagine

Immagine

- Mth

Immagine

Immagine

- Overland Models

fase 1

Immagine

Immagine

- WalthersProto

fase 1

Immagine

Immagine


Ricordo personale

A Natale del lontanissimo 1951 mia cugina Renata, allora ventiduenne, volle regalare un giocattolo ad un mio coetaneo orfano dei genitori. Pertanto mi chiese di accompagnarla ad acqistare il dono, perchè non sapeva che cosa potesse piacere ad un bambino.
Ci recammo all' UPIM ( Unico Prezzo Italiano Milano ) di Via Loreto; li su un lungo scaffale del grande magazzino erano esposti rutilanti giocattoli di latta, fra loro brillava un trenino in livrea rossa, gialla ed argentea, la "War bonnet" di Santa Fe.

Era l'oggetto dei miei sogni e desideri, ma senza speranza di realizzazione perchè i miei genitori non me lo avrebbero mai regalato. Le indicai proprio quello, lei l'acquistò ed io per pochi istanti potei stringerlo tra le braccia, e poi non lo rividi più.

Non rammento la marca, probbilmente era un Distler perchè assomigliava a questo

Immagine

P.S.

Leland A. Knickerbocker, del reparto styling della General Motors, ha creato la livrea War bonnet di Santa Fe, probabilmente la più bella e più conosciuta che abbia mai identificato una compagnia ferroviaria.

Il leggendario schema di verniciatura fu utilizzato per la prima volta nel 1937 per abbellire le locomotive diesel F1 del Santa Fe Super Chief. Successivamente venne applicato a quelle dello stile “bulldog nose” delle F e E8.

Anche se leggermente modificata, detta livrea continuò ad essere applicata fino al 30 aprile 1971, quando terminò il servizio passeggeri dell'AT&SF, poi effettuato dall' Amtrak. In seguito nel 1972, la Santa Fe iniziò ad applicare alle sue locomotive destinate al servizio merci una variante del Warbonnet nota come Yellowbonnet, un attraente mix di giallo e blu. 

Immagine

Nel giugno del 1989 la Santa Fe riportò in vita il leggendario Warbonnet applicando la livrea alle sue FP45, GP60, C44-9W, C40-9W, B40-8W, GP60M e SD75M, fino alla fusione con la Burlington Northern avvenuta nel 1995 onde formare la nuova Burlington Northern Santa Fe.

Immagine

Il film in inglese

https://ok.ru/video/266660874915

NB
per vederlo basta cliccare sul riquadro di sinistra ed ingrandire, non cliccate su altro.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: sabato 18 settembre 2021, 9:28 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
Terror by Night, terrore nella notte noto anche come Il treno della morte, è un film del 1946 diretto dal regista Roy William Neill, e prodotto da Universal Studios.

Immagine

È liberamente ispirato ad alcune storie di di Arthur Conan Doyle pubblicate nella raccolta Il ritorno di Sherlock Holmes (1905), tra cui "L'avventura della casa disabitata", "La sparizione di lady Frances Carfax" ed "Il segno dei quattro".

Nonostante il "look" inglese, questo film è stato tutto girato negli studi di Universal City, in California. La storia si svolge di notte a bordo del Royal Scot, un treno della compagmia London, Midland & Scottish Railway (LMS), partito da Londra dalla stazione di Euston e diretto alla stazione Edimburgo Waverly in Scozia.

Immagine

Dura solo 60 minuti, narra i vari tentativi di rubare il famoso diamante "Stella della Rodesia" che la proprietaria Lady Margaret Carstairs porta con sé in viaggio.
Sebbene si avvalga di una sceneggiatura assaì scarna, Terror By Night racconta una storia intrigante ricca di colpi di scena in perfetto stile Sherlockiano.
Non è quindi un brutto film, vale la pena vederlo anche se mostra poche scene ferroviarie reali, alternate a riprese modellistiche.

Però qui Roy William Neill ci tratta da sprovveduti: in una di queste, anziché esibirci una locomotiva inglese, ci spiattella nientepopodimeno che la BR 01 089 tedesca.
Cose da pazzi!!!!!!!!!

Immagine

Immagine

Trama
Si tratta di un film giallo, pertanto per non farvi indovinare il finale, non ve la rivelo perchè esiste una versione in italiano.
Elementare, Watson!

Il treno

Il Royal Scot era un espresso passeggeri britannico che collegava dal 1927 la stazione di Londra Euston sia con la stazione Glasgow Central, che con la Edimburgo Waverly, la stazione terminale della deviazione per Edimburgo della West Coast Main Line (WCML).

Immagine

Agli inizi il convoglio era trainato dalle locomotive LMS Royal Scot Class 7P 4-6-0, dal 1933 dalle più potenti Pacific 8P LMS Princess Royal Class, ed in seguito dal 1937 anche dalle locomotive LMS Coronation Class.

Dai tempi dell'unificazione ferroviaria del 1921, la LMS fu in competizione con la rivale East Coast Main Line (ECML) della London & North Eastern Railway (LNER) per il traffico da Londra alla Scozia. utilizzando convogli come il Coronation Scot del 1937-39, trainato da locomotive streamliner della Classe Princess Coronation, che riuscivano ad effettuare il tragitto in 6 ore e 30 minuti, rendendola competitiva con la controparte della East Coast Main Line, il Flying Scotsman.

La stazione di Edimburgo Waverly, chiamata semplicemente anche Waverley, è la seconda stazione più importante della Scozia per il servizio passeggeri, dopo la stazione di Glasgow Central.
La stazione di Euston, o Londra Euston (Euston railway station), è una grande stazione ferroviaria sita a nel sobborgo londinese di Camden, il terminale nord della linea.

La locomotiva

Nel film non viene inquadrata la sua numerazione, pertanto non è possibile identificarla, tuttavia si vede chiaramente che ha 4 cilindri, non è carenata, non è dotata di deflettori , quindi per logica deduzione è una delle 13 bellissime Princess Royal Class LMS utilizate sulla West Coast Main Line .per il traino di treni espresso
La London, Midland and Scottish Railway (LMS) Princess Royal Class è una classe di locomotive a vapore progettate da William Stanier per treni passeggeri espressi
come il Royal Scot.

Lunghezza 21.230 mm
Peso in servizio 106,2 t
Potenza di trazione 179,2 kN
Classe di potenza
7P riclassificata 8P nel 1951

Furono le prime locomotive di rodiggio 4-6-2 pacific della LMS, il loro design era sostanzialmente basato su quello della Great Western Railway King Class 4-6-0, ma differivano per la presenza di un focolare maggiorato, e per l'aggiunta di un trailing truck, Ciò non dovrebbe sorprendere, considerando il fatto che William Stanier, proveniva dalla GWR.
Costituirono la base per le simili ma più grandi locomotive della classe Coronation.

Per approfondire la storia delle Coronation Class

https://translate.google.it/translate?h ... ch&pto=aue

https://translate.google.it/translate?h ... ch&pto=aue

Tra il 1933 ed il 1935 a Crewe Works ne furono costruiti tredici esemplari, di queste due sono state sono conservate:
la LMS 6201 (BR 46201) "Princess Elizabeth",

Immagine

e la LMS 6203 (BR 46203) Princess Margaret Rose

Immagine

La principessa Elisabetta Alexandra Mary (più tardi la regina Elisabetta II) aveva sette anni nel 1933 quando fu costruita la sua omonima, e la principessa Margaret Rose ne aveva quasi cinque nel luglio 1935 quando fu completata la sua.
Tutte le altre furono radiate nel biennio 1961/62

Ad ogni locomotiva fu attribuito il nome di una principessa inglese, quello ufficiale della classe fu scelto perché Mary, Princess Royal era il colonnello in capo dei Royal Scots.
Tuttavia dai ferrovieri erano chiamate "Lizzies", dal nome del secondo esemplare 6201 dedicato alla principessa Elisabetta.

Qui trovate la numerazione LMS/ BR - il nome - la data di costruzione - la data di radiazione

6200 46200 The Princess Royal 27 luglio 1933 17 novembre 1962

Immagine

6201 46201 Princess Elizabeth 3 novembre 1933 20 ottobre 1962

Immagine

6202 6202 Princess Anne 10 maggio 1935 8 ottobre 1952,

Immagine

6203 46203 Princess Margaret Rose 1 luglio 1935 20 ottobre 1962

Immagine

6204 46204 Princess Louise 19 luglio 1935 7 ottobre 1961

Immagine

6205 46205 Princess Victoria 24 luglio 1935 25 novembre 1961

Immagine

6206 46206 Princess Marie Louise 1 agosto 1935 20 ottobre 1962

Immagine

6207 46207 Princess Arthur of Connaught 9 agosto 1935 25 novembre 1961

Immagine

6208 46208 Princess Helena Victoria 6 agosto 1935 20 ottobre 1962

Immagine

6209 46209 Princess Beatrice 23 agosto 1935 29 settembre 1962

Immagine

6210 46210 Lady Patricia 6 settembre 1935 7 ottobre 1961

Immagine

6211 46211 Queen Maud 18 settembre 1935 7 ottobre 1961

Immagine

6212 46212 Duchess of Kent 21 ottobre 1935 7 ottobre 1961

Immagine

La 6202/46202, dapprima nominata “Turbomotive” ed in seguito Princess Anne, differiva dalle sorelle perchè utilizzava turbine anzichè cilindri,
Quando nel 1949 si verificò un guasto ad una turbina, si ritenne antieconomico ripararla perciò fu dismessa in attesa di una ricostruzione.

Fu riallestita come locomotiva convenzionale nel 1952, utilizzando i telai ed i cilindri delle Coronation class; fu chiamata Princess Anne, il nome dell'unica figlia femmina della regina Elisabetta II.
L'8 ottobre 1952, dopo soli due mesi di servizio, fu coinvolta nell'incidente ferroviario di Harrow e Wealdstone; portata a Crewe, e ritenuta irreparabile, fu demolita.

Per sostituirla, fu progettata da Robert Riddles una Pacific, la no.71000 "Duke of Gloucester" l'unico prototipo della BR Standard Class 8, dotata di distribuzione Caprotti.
Questa, mai utilizzata dalle ferrovie britanniche, era più efficiente della Walschaerts e della Stephenson, però la Duke fu considerata dagli equipaggi un fallimento a causa della sua scarsa produzione di vapore e dell'elevato consumo di combustibile. Anche vari test comportarono feedback negativi, segnalando altri vari problemi di gestione.

Di conseguenza fu operativa per soli otto anni, tuttavia sottratta alla demolizione è stata restaurata e modificata dimostrando di essere una delle locomotive a vapore più efficienti e potenti mai circolate in Gran Bretagna.

Immagine

Modellismo

Molte aziende hanno riprodotto esemplari della classe Princess Elizabeth:

- Bassett Lowke

Immagine

- Golden Age Models

Immagine

- Graham Farish

Immagine

Immagine

- Horrnby

6200 The Princess Royal

Immagine

Immagine

6201 Princess Elizabeth

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

6204 Princess Louise

Immagine

Immagine

6205 Princess Victoria

Immagine

6206 Princess Marie Louise

Immagine

6207 Princess Arthur of Connaught

Immagine

6210 Lady Patricia

Immagine

6212 Duchess of Kent

Immagine

Immagine

Immagine


Hornby 0

Immagine

Immagine

- keyser

Immagine

- Rovex

Immagine


- Triang

Immagine

Immagine

- Trix

Immagine


Il film in italiano
https://www.youtube.com/watch?v=vQNph8pCR_4


il film in inglese a colori
https://www.youtube.com/watch?v=WBddAy-ZU-w


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: sabato 25 settembre 2021, 15:07 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
Ritrovarsi (The Palm Beach Story) è un film commedia del 1942 scritto e diretto da Preston Sturges

Immagine

Trama

Siamo nel 1942, Tom e Gerry Jeffers (la mitica Claudette Colbert, Oscar nel 1935 per il film di Frank Capra Accadde una notte) sono una coppia di New York sposata da 5 anni, afflitta da una precaria situazione finanziaria.

La storia ferroviaria inizia nella magnifica Pennsylvania Station di New York City (prima della demolizione del1963).

Immagine

Immagine

Per non essere di peso al marito, ingegnere ma povero, la moglie Gerry vorrebbe divorziare ed incontrare un secondo consorte ricco che possa aiutare il suo Tom.

Fa le valigie, prende del denaro offertole da Wienie King, uno strano uomo ricco che desidera affittare l'appartamento dei Jeffer, e raggiunge la Pennsylvania Station per salire sul “New York & Florida Special”, un treno diretto a Palm Beach, ovviamente in Florida.

Il Florida Special era un servizio stagionale a lungo percorso gestito dalla Atlantic Coast Line (ACL) tra New York e Miami, ed effettuato fino al 1963, all'avvento dell'Amtrak.
Quando c'era un notevole afflusso di passeggeri, al treno venivano agganciate ulteriori carrozze che costituivano un'Advance Section

Immagine

Lo Special offriva agli ospiti la varia gamma di raffinati alloggi nelle carrozze "All Pullman". Alla fine degli anni '40 fu dotato di vetture più leggere.

Arrivata al gate del binario 12,

Immagine

riflette su come salire a bordo senza il denaro per il biglietto.

Immagine

È il suo giorno fortunato: l'Ale & Quail Club di ricchi ed eccentrici milionari ha noleggiato una lounge car privata attaccata all retro della Special.
Spiegando la sua situazione al controllore, da lui Gerry apprende che i membri del club l'hanno eletta loro mascotte e che le offrono un passaggio gratuito per la Florida.

Immagine

Nel frattempo Tom, che l'ha seguita, viene bloccato in stazione al cancello e vede la sua amata Gerry salutarlo tristemente dal vestibolo di una carrozza.

A causa delle intemperanze del gruppo di milionari selvaggi ed ubriachi, Gerry perde il suo bagaglio. Però sul treno incontra l'eccentrico John D. Hackensacker III, uno degli uomini più ricchi del mondo, che desidera aiutarla procurandole dei vestiti scroccati ad altri passeggeri. Data la sua condizione, lei è costretta ad accettare le stravaganti offerte del milionario.

Prima di arrivare a Palm Beach, entrambi scendono dal treno a Jacksonville per fare numerosi acquisti offerti da Hackensacker, che spaziano dalla lingerie ai gioielli. Da li giungono a Palm Beach con lo yacht del riccastro chiamato “The Erl King”.

Tom, dopo aver preso un volo notturno da New York con l'aiuto finanziario estemporaneo di Wienie, arriva prima del treno ed attende la moglie alla stazione di West Palm Beach. Ma un inserviente gli rivela la brutta notizia che Gerry è scesa a Jacksonville, e che sta navigando verso sud.

Qui finiscono le scene ferroviarie, ma la storia continua.

Quando Tom incontra Hackensacker, lei lo presenta come suo fratello, il Capitano McGlue. Il riccone è innamorato di Gerry, e sua sorella, la pluridivorziata ed affamata di uomini principessa Centimilla, tenta di adescare Tom, mentre il suo ultimo amante Toto la persegue. Per ingraziarsi Gerry, Hackensacker accetta di investire del denaro nel fantomatico progetto di Tom di costruire un aeroporto sospeso su una città mediante dei cavi.

Il povero marito finalmente convince Gerry a salvare il loro matrimonio, ed a confessare la loro simulazione ai due corteggiatori delusi. Sebbene sia stato ingannato, Hackensacker intende portare a termine l'investimento nell'aeroporto sospeso perché lo ritiene un buon affare.
Poi, quando i coniugi rivelano di avere entrambi dei gemelli identici, il che spiega la sequenza di apertura del film, Hackensacker e sua sorella diventano euforici. La scena finale mostra John sposare la sorella gemella di Gerry, e la principessa il fratello gemello di Tom, mentre Gerry e Tom fanno i testimoni di entrambe le coppie.

Il film finisce dove era iniziato dopo il prologo, con le parole "E vissero felici e contenti...o sì?" nei titoli di coda.

Nonostante l'inverosimiglianza della storia, tutto funziona in questa pazza commedia, una delle migliori di P. Sturges e di tutte le “screwball comedy” (letteralmente commedie svitate) americane degli anni '40). E' dotata di ritmo agile, di dialoghi veloci, e di una ricchezza d'invenzioni comiche con una folla di personaggi, uno più bizzarro dell'altro.

A noi ferramatori interessa il "Florida Special", un treno stagionale gestito da quattro ferrovie: Pennsylvania, Richmond, Fredericksburg and Potomac Railroad (RF & P), Atlantic Coast Line (ACL) e Florida East Coast Railway ( FEC), e la locomotiva aerodinamica 3768 K4 4-6-2 della Pennsylvania Railroad.

Le scene all'interno del treno sono per lo più girate in appositi set, ove vediamo l'interno dei vagoni lounge, e della carrozza ristorante, e diamo persino una sbirciatina alle cuccette ed ai bagni.

Invece le riprese in linea della locomotiva 3768

Immagine

ed il suo transito sotto un ponte di segnali mentre sta piovendo sono, senza dubbio, tratte da filmati pubblicitari della PRR

Immagine

Dai, suvvia, anche se non vi interessano le americanate, dategli un'occhiata!

La locomotiva e la sua storia

Protagonista è la carenata K4s 4-6-2 " Pacific " numero 3768 della Pennsylvania Railroad, descritta nel filmato
PRR K-4s engine 3768 (Volume 1)

https://www.youtube.com/watch?v=siJyXNbwYu0

Dovendo rispondere alla mossa della rivale NYC, che aveva carenato le sue Hudson del 20th Century Limited, nel 1936 la PRR affidò a Raymond Loewy il progetto della copertura aerodinamica "streamlined" per la K4 3768.

Immagine

Dalla matita del famoso designer uscì una soluzione talmente originale che procurò alla locomotiva il soprannome di “Torpedo”. Questa fu inizialmente verniciata in color bronzo, lo stesso della livrea delle carrozze, poi nel tradizionale verde scuro il “Dark Green Locomotive Enamel”.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

La K-4 era la quinta di sei diverse classi di 4-6-2 della PRR (in ordine di datazione K-28, K-2sa, K-21/VK-1, K-29, K-4 e K-3) e derivava dalla precedente Class E-6 Atlantic, (4-4-2), e dalla K-29 Pacific della American Locomotive Company (ALCO).
Dal 1914 al 1928 ne furono costruiti 425 esemplari, 350 nelle officine della PRR di Juniata, e 75 da Baldwin Locomotive Works.

Erano lunghe 25,45 m, alte 4,57 m, pesavano 234.609 t, e raggiungevano la velocità di 140 km/h. Le loro caratteristiche distintive consistevano nel focolare Belpaire, ruote motrici di 2,032 metri e nella distribuzione Walschaerts; il tutto garantiva la giusta quantità di potenza e di velocità necessarie per trainare praticamente tutto ciò che la PRR richiedeva loro.

Immagine

Immagine

Immagine

Per quanto riguarda la classificazione K-4, la "K" indicava le locomotive Pacific della PRR, mentre il "4" era semplicemente il numero attribuito alla disposizione delle ruote, ed infine, la "s" significava "superheated" (cioè dotata di surriscaldatore).

La prima K-4 fu costruita nel 1914, 41 furono approntate nel 1917, 111 nel 1918, 15 nel 1919, 50 nel 1920, 57 nel 1923, 50 nel 1924, 92 nel 1927, 8 nel 1928, tutte immatricolate con varie numerazioni. Quelle dal 5400 al 5474 furono allestite da Baldwin, mentre tutte le altre dalla PRR presso gli Juniata Shops.

Solo 5 di queste ricevettero la carenatura: prima la 3768, poi le 1120, 2665, 3678, 5338

1120,

Immagine

2665,

Immagine

3678,

Immagine

e 5338

Immagine


ma, come successe alla maggior parte delle locomotive a vapore aerodinamiche, le coperture delle ruote furono successivamente rimosse perchè ostacolavano la manutenzione.

Immagine

Immagine

Per un certo lasso di tempo, la classe fu la preferita per il traino del Broadway Limited. Le K 4 si dimostrarono talmente valide cosicchè, mentre la maggior parte delle 4-6-2 della PRR furono ritirate negli anni '30, loro rimasero attive fino al termine della trazione a vapore avvenuto negli anni '50.


La PENN tentò di sostituirle con le K5

Immagine

e con la mostruosa duplex T1,

Immagine

ma con scarso successo, pertanto le K4 trainaronoo la stragrande maggioranza dei convogli passeggeri espresso fino a quando non furono sostituite da locomotive diesel
Infine vennero radiate dal 1947 al 1960, oggi sopravvivono solo le n. 1361 e 3750

La K4s 3768 all'Esposizione Mondiale di New York del 1939

Immagine

Immagine

La 3768 è apparsa in alcuni film hollywoodiani come:

- Broadway Limited (Una gabbia di matti) del 1941, in cui è stata rinumerata 3763 compare nel film che potete vedere a pg 5 del thread “Film di Treni Youtube
https://www.youtube.com/watch?v=Yf4tEbnyxCA

- The Great Flamarion del 1945, - https://www.youtube.com/watch?v=LC4mHhqAad4

- The Narrow Margin, del 1952

- Spy Train del 1943

Immagine

- Special Agent del 1949 - https://www.youtube.com/watch?v=JQQRoE7 ... bY155Ig651

- e nel cartoon di Braccio di ferro intitolato Onion Pacific https://www.dailymotion.com/video/xkd7fg

Le locomotive K4 appaiono anche nei cartoni animati di Thomas and Friends

Il personaggio Hank è basato sulla K4 1361.
https://www.youtube.com/watch?v=29Svhwx97X8

Inoltre, il personaggio Gordon,
https://www.youtube.com/watch?v=qcLlSSNMKEw è stato convertito nella forma aerodinamica nel film The Great Race.
https://www.youtube.com/watch?v=ro4BfkYv9ag

Modellismo

Le K4 furono riprodotte da numerose aziende, tra queste ricordo

- Alco
Immagine

- American Models

Immagine

Immagine

- Bachmann

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

in scala N

Immagine

- Broadway Limited Imports

Immagine

Immagine

Immagine

- Key lmports

Immagine

Immagine

- Keystone

Immagine

- Lionel

Immagine

Immagine

- Mth

Immagine

Immagine

- Precision-Scale

Immagine

- Railworks

Immagine

- Sunset Models

Immagine

- United

Immagine

Immagine

Immagine

- Weaver

Immagine

Immagine

- Williams

Immagine

Il film in inglese

https://ok.ru/video/259754756771


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: sabato 2 ottobre 2021, 10:46 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
La fiamma del peccato (Double Indemnity) è un film noir del 1944 diretto da Billy Wilder ed interpretato da Fred MacMurray, Barbara Stanwyck e Edward G. Robinson,

Immagine

adattamento dell'omonimo romanzo di James M. Cain del 1943 (pubblicato in Italia nel 1946 e riedito nel 1998 con il titolo La morte pagadoppio )

Immagine


Trama

Los Angeles 1938, l'agente assicurativo Walter Neff rientra a tarda notte nel suo ufficio presso la compagnia Pacific All Risk. Indebolito da una ferita da arma da fuoco alla spalla, registra una confessione sul dittafono del collega Barton Keyes.

Segue un flashback in cui si vede Neff contattare telefonicamente l'affascinante Phyllis Dietrichson, insoddisfatta moglie di un suo cliente, per ricordarle che suo marito deve rinnovare la propria assicurazione automobilistica. Flirtano fino a quando Phyllis chiede di fargli a sua insaputa, anche una polizza assicurativa contro gli infortuni. Neff capisce che Phyllis sta premeditando l' omicidio del marito, e non vuole essere coivolto, ma lei sa come usare l'arma della seduzione e non ci mette molto a convincerlo.

Qualche sera dopo, con un raggiro, Dietrichson viene convinto a firmare la polizza alla presenza di Lola, figlia del suo primo matrimonio. I due loschi figuri hanno via libera, pertanto pianificano l'assassinio per far sembrare la morte una caduta accidentale da un treno, così da rendere valida la clausola della della "doppia indennità" (dia qui il titolo originale in inglese). Il contratto ha una doppia clausola di indennizzo che liquida il doppio per un decesso fortuito.

Il giorno stabilito, i due complici inscenano la morte di Dietrichson che vuole raggiungere in treno i suoi ex compagni di college, Neff si nasconde nell'auto di Phyllis, subito prima che lei accompagni alla stazione ferroviaria di Glendale il marito, costretto ad usare delle stampelle per essersi rotto una gamba. Dopo aver svoltato in una strada laterale, Neff spunta dal sedile posteriore e lo strangola, quindi sale sul treno fingendosi Mr. Dietrichson e si dirige verso l'ultima carrozza, la “Observation Car”.

Quando il treno riparte, si reca sulla piattaforma posteriore aperta, apparentemente per fumare, e raggiunto il punto stabilito nei dintorni di Burbank dove lo aspetta Phyllis, approfittando di un rallentamento salta giù dalla vettura ed insieme trascinare il corpo di Dietrichson sui binari.

Nei giorni successivi Phyllis si reca alla Pacific All Risk, ma il signor Norton, presidente della società crede che si tratti di suicidio, pertanto si rifiuta di pagare la polizza per morte accidentale. Barton Keyes, collega di Neff, esclude questa ipotesi e sospetta che la vittima non fosse a conoscenza della polizza e che sia stato ucciso, magari prima di salire sul treno. Nel frattempo vede confermati le proprie supposizioni grazie ad un testimone, l'ultimo uomo ad aver visto la vittima sul treno che ,dopo aver esaminato una sua foto, esclude si trattasse di Dietrichson.

Gli indizi sembrano portare a Phyllis e, anche se non ha le prove, è convinto che la donna per incassare i soldi dell'assicurazione, abbia assassinato il marito con l'aiuto di un complice.

Neff riceve la visita di Lola, costei ritiene che il decesso del padre sia stata provocata dalla matrigna, e che anche sua madre morì in circostanze sospette, quando Phyllis era la sua infermiera. Lui è preoccupato che la ragazza possa andare dalla polizia riferire i suoi sospetti, ma è anche tormentato dal senso di colpa, e teme che costei voglia uccidere Lola a causa dei suoi sospetti, e perché Dietrichson aveva cambiato il suo testamento lasciando tutto alla figlia e nulla a Phyllis.

Lola inoltre gli dichara di aver scoperto che il suo ragazzo Nino se la spassa con Phyllis.

Stanco e spaventato, Neff capisce di essere stato usato dalla donna, si reca da lei confessandole di aver parlato con Lola, e di sapere tutto del suo passato e delle sue attuali intenzioni. Ormai in trappola Phyllis gli spara, ferendolo alla spalla, ma Neff riesce a disarmarla ed a malincuore, nonostante la donna confessi di aver appena capito di amarlo, la stringe per l'ultima volta e le spara a bruciapelo. Prima di andarsene, riesce ad impedire che Nino entri in casa della donna e veda il cadavere, e convincelo di tornare dalla ragazza che lo ama.

Neff ferito si reca in ufficio ed accende il dittafono, e qui torniamo all'inizio del film. Keyes arriva inosservato e sente la verità. Neff gli dice che sta fuggendo in Messico, ma crolla esanime, Keyes si accende una sigaretta mentre aspetta la polizia ed un'ambulanza.

Le scene ferroviarie del film sono davvero esigue.
Vediamo Neff/Dietrichson giungere alla stazione ferroviaria di Burbank accompagnato Phyllis sulla sua De Soto sedan del 1938 serie S 5

Immagine

Immagine

e salire di notte sul treno della Southern Pacific Railroad

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

poi dirigersi sul retro della observation car e calarsi sui binari

Immagine

Immagine

Immagine

attendere l'arrivo dell'auto di Phyllis con il cadavere di Dietrichson, e gettarlo sui binari

Immagine

Immagine

Immagine


Locations

Nel film compare la stazione di Burbank (California) spacciata per il Southern Pacific Railroad Depot di Glendale, (vicino a Los Angeles in California) costruito nel 1923.

Immagine

Quella stazione non esiste più perchè è stata demolita molto tempo fa, per ironia della sorte l'attuale di Glendale qui raffigurata nel 1944

Immagine

è ancora in uso e splendidamente restaurata.

Immagine

ed è stata iscritta al National Register of Historic Places il 2 maggio 1997.

Immagine

Gli esterni della casa Dietrichson nel film sono stati girati in una casa stile, revival coloniale spagnolo costruita nel 1927. La casa può ancora essere vista oggi e si trova a 6301 Quebec Drive nel quartiere Beachwood Canyon di Los Angeles.

Carrozza

Quella del film è una observation car della Southern Pacific Railroad

Immagine


nella pratica statunitense, questo tipo di vettura era generalmente posto alla fine di un treno passeggeri, per permettere loro di godersi la vista dei binari che rapidamente scompaiono in lontananza

Immagine

Il loro interno poteva includere le caratteristiche delle vetture pullman, lounge, sala da pranzo o camere da letto. La loro principale caratteristica erano la piattaforma aperta all'estremità posteriore, completa della tenda da sole e di ringhiere in ferro battuto decorate, e di finestrini più grandi per migliorare la visione. Furono quasi tutte rimosse dal servizio a partire dal 1950, per ridurre i costi ed eliminare la necessità di "girare" i convogli.

Quiz

Mentre Neff, sceso dalla carrozza, vede allontanarsi la observation car, noto che questa ha l'emblema “drumhead” illuminato della Southern Pacific riportante il numero 19 centrato tra le lettere, anziché il nome specifico del treno.

Chissà che significa questo 19?

Immagine

Spulciando gli archivi della compagnia, ho appreso che nell'ottobre 1946, esisteva un convoglio n.19: il “The Klamath” il quale congiungeva Portland ad Oakland, attraversando le Klamath Falls.

Sarà stato qesto il treno misterioso?

Mmm, non ne sono molto convinto perchè il tracciato non passa affatto per Glendale.

Immagine

Modellismo

In ottone sono state riprodotte varie splendide observation car, però affiguranti carrozze di altra epoca come le “Harrimann” . Quelle corrette le ha fatte in H0 Athearn

Immagine

Immagine

Il film in inglese

https://ok.ru/video/1362362632805

Si, lo so che non è molto stuzzicante per i ferramatori, tuttavia spero che vi piaccia tanto quanto è piaciuto a me me, anche perchè è uno dei migliori film di Billy Wilder, e vi recitano Barbara Stanwyck ed Edward G. Robinson.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Film di Treni Youtube
MessaggioInviato: sabato 9 ottobre 2021, 15:51 
Non connesso

Iscritto il: sabato 4 luglio 2009, 22:25
Messaggi: 4032
Località: Brescia
The Hurricane Express
è un serial cinematografico statunitense del 1932 suddiviso in 12 episodi, diretto da J.P. McGowan e Armand Schaefer, e prodotto da Mascot Pictures.
Come è avvenuto per molti altri, anche questo, dopo la conclusione, è stato rieditato in un'unica versione che ha eliminato circa i due terzi degli episodi originali.

Immagine

Trama

L'Hurricane Express è il treno più affidabile della societa ferroviaria L&R Railroad che, per i trasporti più redditizi, è in diretta concorrenza con la compagnia aerea "Air Transport Company". Per questo motivo diventa l'obiettivo di un misterioso sabotatore ferroviario che provoca un incidente tra l'Hurricane Express ed un altro treno della L & R.

Immagine

Il macchinista Jim Baker rimane ucciso suo figlio, il pilota Larry, vuole scoprire il responsabile; costui è il famigerato “Wrecker” (il demolitore), un criminale misterioso che intende danneggiare la L&R per altrettanti misteriosi motivi.
Uno dei principali sospettati è Walter Gray, il manager della compagnia aerea e capo di Larry, che potrebbe avvantaggiarsi se la L & R Railroad perdesse i contratti.
Potrebbe essere Jordan, un macchinista che ha giurato di vendicarsi per essere stato licenziato, oppure il direttore della ferrovia Edwards, l'avvocato Stevens ed il capostazione Karlson.

Tuttavia il maggior sospettato è Stratton, l'ex manager della società, che è fuggito dalla prigione dove stava scontando la pena per appropriazione indebita di fondi.
Stratton è convinto che Edwards non abbia rivelato al processo le prove che lo avrebbero scagionato, e con l'aiuto di sua figlia Gloria, che lavora sotto falso nome come segretaria di Edwards, è determinato ad acquisire tali prove.

A complicare le cose c'è il fatto che Larry è innamorato di Gloria Stratton.
Lei non dubita della innocenza del padre, pertanto vuole aiutare Larry a trovare i responsabili dei vari incidenti accaduti al treno. Quando l'Hurricane Express viene riparato e torna in servizio trasportando dell'oro, la coppia lo scorta sorvolandolo perchè rappresenta un bersaglio troppo allettante per il Wrecker.

Entrambi con l'aiuto di Matthews e Hemingway, i detective della ferrovia, sono determinati a scoprire l'identità del criminale. Ma la faccenda è ostacolata dal fatto che costui, per depistare le indagini, utilizza maschere straordinariamente realistiche per incarnare i vari personaggi della vicenda.

Immagine

Alla fine Larry, il giovane pilota, riesce a catturare gli assassini, e a conquistare un futuro felice con Gloria.

La serie The Hurricane Express aveva un budget molto limitato, pertanto la maggior parte delle scene furono girate in studio, tuttavia quelle aeree e delle locomotive in movimento sono reali.
Un aereo Ford Trimotor appare nei primi due capitoli, ed il Curtiss JN-4 Jenny, un monomotore biplano da addestramento biposto, viene utilizzato per trasferire Larry dall'aereo al treno.

Negli anni 20' erano in voga acrobazie consistenti nello spostarsi da un aereo ad un'altro, o da vari veicoli in movimento.

Immagine

Il fim mostra alcune locomotive a vapore della Espee (l'altro acronimo usato per denominare la Southern Pacific),

Immagine

Immagine

Immagine

poi "Plainville"; un deposito standard SP a due piani completo di segnale

Immagine

una torre per il rifornimento dell'acqua,

Immagine

ed una “Roundhouse” sui binari della quale il protagonista (l'attore John Wayne)
si dispone con la sua auto per osservare la locomotiva in movimento, la n.59 che nel 1932 trainava il convoglio "West Coast" da Los Angeles a Sacramento.

Immagine

Qui il Wrecker si apposta sul tender per sopraffare rapidamente il macchinista ed il fuochista, onde schiantare il treno contro l'Hurricane Express.

Immagine

I titoli dicono che Frank Stratton è fuggito di prigione. Sarà lui il Wrecker?

Immagine


John Wayne insegue e salta su un treno in corsa sia da un'auto che da una motocicletta.

Immagine

Bello il logo Southern Pacific Lines visibile sul boxcar!

Immagine

Ci sono anche alcune fantastiche sequenze in cabina che non ho incluso perchè le catture dallo schermo risultano troppo sfuocate.

Dopotutto è meglio vedere la versione ridotta ad 1 ora e 20 minuti, anziché sprecare 3 ore e 47 minuti per il serial completo

"Hurricane Express" mi ricorda altri film ferroviari americani come "Twisted Rails", che vi ho già presentato, e "Dynamite Denny", o "Red Signals" che spero di mostrarvi al più presto.

Locomotive

Nella pellicola sono state utilizzate varie locomotive della SP, ma la protagonista è la Hurricane, che però non riesco ad identificare perchè non la si distingue adeguatamente
Secondo la logica potrebbe essere una class Mt-1 4300 4-8-2, oppure una class F-4 2-10-2.

La class Mt, che comprendeva 83 mountain, era suddivisa in 5 sottoclassi:
Mt-1, Mt-2, Mt-3, Mt-4, Mt-5.
Costruite dal 1923 al 1930, erano numeate dal 4377 al 4384; furono allestite da ALCO a Schenectady (New York), da Brooks Locomotive Works a Dunkirk (New York), e da Sacramento Locomotive Works a Sacramento (California).
Non furono assegnati i numeri 4377-4384.

Questa è la 4300, ma ritratta in epoca posteriore al 1932, con l'aggiunta dello “Skyline Casing”

Immagine

Le coeve 4314 e 4315

Immagine

Immagine

la 4319

Immagine

Immagine

la 4345

Immagine

Queste locomotive furono utilizzate in tutta la rete del sistema SP, anche durante la seconda guerra mondiale, per il traino di treni pesanti passeggeri e merci.
Sfortunatamente, dal 1945 in poi, vennero sempre meno richieste per il servizio passeggeri; le 43OO dovettero per lo più a gestire quello merci, tranne le corse dei pendolari da San Francisco a San Jose, ove sostituirono gradualmente le Heavy Ten-wheeler (4-6-0).
Nel 1958 l'intero gruppo fu rimosso dal servizio, e tutte le locomotive vennero rottamate.

Tuttavia, tornando a quella del film, c'e chi sostiene che l'Hurricane Express fosse trainato dalle F4 2-10-2.
C'è una specifica diatriba diatriba pubblicata sulla rivista “Classic Trains”.

In realtà l'impiego di quest'ultime locomotive nel servizio passeggeri era alquanto limitato, furono utilizzate sulle linee della Sierra Nevada e successivamente in quelle delle montagne Tehachapi, sulle tratte Roseville - Truckee e Los Angeles - Bakersfield.

Mi risulta che furono anche impiegate sul Patchen Pass, (storicamente noto come "Cuesta de Los Gatos"), in qualità di locomotive coadiuvanti il traino di convogli come il "Coast Mail", lungo la tratta della costa del Pacifico che collega la Santa Clara Valley a Santa Cruz.

Il Cuesta Pass oggi
https://www.youtube.com/watch?v=-HgBLZvKQdE


Modellismo

La piu belle Mt1 sono state riprodotte in ottone da:

- Samhongsa

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

- Max Gray Models

Immagine

- Katsumi

Immagine

- Alco

Immagine

- Boo Rim Precision

Immagine


- da Athearn in plastica

Immagine

Immagine

Immagine


Il film in inglese

https://www.youtube.com/watch?v=YRomHlBTV7I


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 143 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 5, 6, 7, 8, 9, 10  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Via Stazione 10, 35031 Abano Terme (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttore editoriale: Luigi Cantamessa - Amministratore unico: Aldo Baldi - Direttori responsabili: Pietro Fattori - Daniela Ottolitri.
Registro Operatori della Comunicazione n° 37957. Partita iva IT 05448560283 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice Srl