Oggi è martedì 16 luglio 2024, 17:06

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 283 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 15, 16, 17, 18, 19
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: mercoledì 20 dicembre 2023, 19:26 
Connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 11:10
Messaggi: 722
Località: Montescudaio (PI)
Perfettamente ragione Carlo, è il punto da cui ero partito anche io. In seguito, però, sono venuto a sapere (qui però si va nel sentito dire) che le 981 avevano una autorizzazione a circolare in configurazione "completa" solo sulla Paola-Cosenza. In caso di trasferimenti, era specificato che dovessero essere smontati i dispositivi per la dentiera. Questo è in qualche modo confermato dal profilo minimo degli ostacoli per la parte bassa della sagoma, valido in ambito FS, che è definito in una pubblicazione del 1969 che non ho trovato, ma di cui ho reperito traccia consultando (documento pubblico) il manuale di progettazione di RFI e che riporto di sotto. Tra le ruote, viene considerato un franco minimo di 50 mm al di sopra del piano del ferro, per tener conto di passatoie e controrotaie. Il manuale aggiunge poi che il profilo GI2 è considerato compatibile con questo profilo minimo. Da qui nascono le speculazioni che sto facendo al fine di valutare la configurabilità di un veicolo in grado di marciare in assenza di deroghe su una qualsiasi linea UIC in ambito FS. Mi pareva giusto dare evidenza del fatto, perché mi pare comunque un argomento interessante per il forum.

Un saluto

Marco

Allegato:
PMO_FS.jpg
PMO_FS.jpg [ 54.4 KiB | Osservato 3590 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: giovedì 21 dicembre 2023, 19:19 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 17:07
Messaggi: 878
Località: Viareggio
E' probabile che sui nuovi mezzi possano studiare un meccanismo che abbassa la ruota dentata fino a 30 mm dal p.d.f. quando impegnano i tratti armati con dentiera, e poi quando circolano sul binario ordinario la portino a 50 mm dal p.d.f. per rientrare nella sagoma limite senza avere così limitazioni di sorta.
Intanto aspettiamo la posa dei binari, poi si vedrà.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: sabato 23 dicembre 2023, 0:29 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 13:31
Messaggi: 1753
Località: Roma
So che la limitazione alla circolabilità in configurazione completa sulle linee classiche era dovuta al transito su gli incroci inglesi per la presenza delle controrotaie centrali più alte e al passaggio sui P.L.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: sabato 23 dicembre 2023, 17:07 
Connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 11:10
Messaggi: 722
Località: Montescudaio (PI)
@Giancarlo: esattamente quel che ho sentito dire anche io

ciao

Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: sabato 30 dicembre 2023, 10:09 
Non connesso

Nome: Alessio
Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:54
Messaggi: 8099
Località: Regno Lombardo-Veneto Königreich Lombardo-Venetien
buongiorno a tutti
ritengo questa discussione tra le più interessanti e spero un giorno si possa tornare a viaggiare in treno fino Volterra
per quanto riguarda la cremagliera, posso immaginare che oggi come oggi se ne possa fare a meno utilizzando mezzi a completa aderenza.
del resto anche sulla Paola-Cosenza, già con le Aln64 a completa aderenza, se non sbaglio, la cremagliera aveva un utilizzo più come aiuto-freno in fase discendente.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: giovedì 25 gennaio 2024, 12:45 
Connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 11:10
Messaggi: 722
Località: Montescudaio (PI)
Buondì

centu ha scritto:
buongiorno a tutti
ritengo questa discussione tra le più interessanti e spero un giorno si possa tornare a viaggiare in treno fino Volterra
per quanto riguarda la cremagliera, posso immaginare che oggi come oggi se ne possa fare a meno utilizzando mezzi a completa aderenza.
del resto anche sulla Paola-Cosenza, già con le Aln64 a completa aderenza, se non sbaglio, la cremagliera aveva un utilizzo più come aiuto-freno in fase discendente.


le tecnologie ci sono ed evolvono, tuttavia la fisica rimane la stessa: per salire senza una cremagliera, o si implementano sistemi ausiliari alternativi ad una cremagliera (una fune, un motore elettrico lineare, etc.) che svincolino la forza di trazione dalla componente normale al binario della forza peso, o si cercano materiali con diverso coefficiente di attrito. Forse esistono, non ne sono però a conoscenza, o se esistono non sono ancora stati normati.

Il parallelo con la Paola-Cosenza regge fino a un certo punto: lì, infatti, fu possibile contenere le pendenze al di sotto dell'80 per mille, limite oltre il quale il ricorso all'aderenza artificiale diviene fisicamente obbligatorio. Sulla linea calabrese fu infatti possibile introdurre mezzi automotori a completa aderenza, in cui, come dici giustamente, la ruota dentata aveva la sola funzione di frenatura di emergenza, per ovvie ragioni di sicurezza. Fu forse questo aspetto che minò l'esistenza della Saline-Volterra, l'impossibilità di utilizzare un mezzo analogo alle ALn56.1900 e alle ALn64. Avrebbero dovuto sviluppare un mezzo apposito, in cui la ruota dentata avesse anche la funzione attiva di trasferire lo sforzo di trazione e di frenatura ordinaria.

Mi sono preso la briga di fare qualche calcolo molto semplificato. Il risultato è che, sulla pendenza del 100 per mille, la possibilità di salire con l'aderenza naturale è garantito praticamente al limite nella sola condizione in cui l'aderenza sia totale, il mezzo sia in rettilineo e le rotaie siano perfettamente pulite ed asciutte. Il risultato cambia, in peggio e com'è ovvio, se si introducono ulteriori resistenze accidentali: anche una semplice curva può rendere insufficiente lo sforzo di trazione.

Mi piace comunque che il topic sia sede di dibattito e di scambio di opinioni, di cui sentitamente vi ringrazio

un cordiale saluto, alle prossime nuove

Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: giovedì 25 gennaio 2024, 13:01 
Non connesso

Iscritto il: lunedì 5 aprile 2010, 19:47
Messaggi: 57
Località: Colle di Val d'Elsa Si
Grazie Marco per le tue osservazioni e delucidazioni, sempre pertinenti. grazie ancora
Luca Guerranti


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: venerdì 26 gennaio 2024, 12:54 
Non connesso

Nome: Alessio
Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 13:54
Messaggi: 8099
Località: Regno Lombardo-Veneto Königreich Lombardo-Venetien
grazie Marco per la spiegazione
non sapevo di queste differenze tra le 2 linee ed avevo immaginato che si potessero usare gli stessi mezzi :wink:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: venerdì 26 gennaio 2024, 14:06 
Connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 11:10
Messaggi: 722
Località: Montescudaio (PI)
centu ha scritto:
grazie Marco per la spiegazione
non sapevo di queste differenze tra le 2 linee ed avevo immaginato che si potessero usare gli stessi mezzi :wink:


Beh all'inizio della vicenda nemmeno io, ho imparato praticamente tutto cammin facendo! :lol:

un salutone

Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: martedì 30 gennaio 2024, 14:10 
Connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 11:10
Messaggi: 722
Località: Montescudaio (PI)
Cari tutti

è notizia di oggi che anche il Comune di Pisa ha votato a favore del protocollo di intesa per la ricostruzione del tratto a dentiera, dopo Volterra e Cecina:

https://www.lanazione.it/pontedera/cron ... i-446a0c29

un saluto

Marco


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: martedì 20 febbraio 2024, 17:54 
Non connesso

Iscritto il: martedì 15 settembre 2020, 16:38
Messaggi: 196
Domenica 17.03.2024 ritorna "IL TRENO DEL SALE" (recupero della corsa di Novembre 2023 saltata per il maltempo)

TRENO A VAPORE percorso: Pisa-Livorno-Cecina-Saline di Volterra e ritorno



Agenzia Viaggi VISIONE DEL MONDO - SIENA

vedi qui:
https://drive.google.com/file/d/19qUgle ... YrQVH/view


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: martedì 5 marzo 2024, 8:26 
Connesso

Iscritto il: lunedì 16 gennaio 2006, 11:10
Messaggi: 722
Località: Montescudaio (PI)
Buongiorno a tutti

eccomi di nuovo. Sabato 2 marzo ho partecipato alla giornata di studio organizzata dal Comune di Volterra, presente l'assessore regionale alla mobilità Stefano Baccelli. L'articolo di cui vi posto la scansione racconta già abbastanza, vi aggiungo solo che la linea d'azione decisa e concordata con l'assessore, è quella di portare alla conferenza Stato-Regioni la richiesta di inserire in deroga sui tempi la linea Saline-Volterra nell'elenco delle linee di interesse storico turistico Legge 128/2017, in modo da consentire a Fondazione di iniziare il progetto della ricostruzione. Il passo compiuto è fondamentale ai fini dell'iter progettuale, speriamo che questo divenga presto realtà.

Un cordiale saluto a tutti

Marco Antonelli

Allegato:
articolo_Tirreno_2024_03_05.jpg
articolo_Tirreno_2024_03_05.jpg [ 282.82 KiB | Osservato 1925 volte ]


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: Novità Cecina - Saline di Volterra.
MessaggioInviato: giovedì 9 maggio 2024, 7:19 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 23:12
Messaggi: 501
Località: Lugano
Varie fonti indicano 120-140 per mille come pendenza massima per una ferrovia ad aderenza (tutte tranvie), come a Montreal, Saarbrücken e Lisbona. A scartamento normale e con mezzi moderni il record dovrebbe essere Sheffield col 100 pm.

Riaprire la linea fino a Volterra senza cremagliera mi sembra comunque rischioso (servirebbero in ogni caso mezzi dedicati), e il regresso finale farebbe perdere tempo (con le norme italiane, in Svizzera o Germania no). La linea fino solo a Saline mi sembrerebbe poco utile, viaggia quasi nel nulla.

https://bathtrams.uk/trams-in-other-cit ... th-winter/


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 283 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 15, 16, 17, 18, 19

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: DEP.SV e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Via Stazione 10, 35031 Abano Terme (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttore editoriale: Luigi Cantamessa - Amministratore unico: Aldo Baldi - Direttori responsabili: Pietro Fattori - Daniela Ottolitri.
Registro Operatori della Comunicazione n° 37957. Partita iva IT 05448560283 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice Srl