Oggi è domenica 9 maggio 2021, 4:49

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 966 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 65  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: martedì 18 marzo 2014, 16:52 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2768
Posto uno schema mooooolto semplificato dell'impianto. Fondamentalmente è un ovale con una stazione di testa ed una nascosta, ed un binario di sorpasso.
La stazione nascosta non esiste ancora, pur essendo già montato lo scambio nascosto da cui far partire i binari di ricovero.

Non esiste nessun sezionamento dei binari, a parte nella stazione, ove ognuno dei 6 binari che la compongono è isolato a monte subito dopo il proprio scambio, per una lunghezza di 23 cm sulla rotaia destra.

Mi piacerebbe automatizzare o semiautomatizzare i convogli, gli itinerari e i relativi segnali. Non ho idea di come fare, ho letto molte cose sul sito ddcworld ed ho ancora più confusione in testa...
Quindi se qualcuno (chissà chi....) mi volesse dare qualche dritta gliene sarei riconoscente :oops:

Immagine
tracciato basic by Umbriele, on Flickr


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: martedì 18 marzo 2014, 17:34 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 17:29
Messaggi: 1757
Località: Torino
Ho carta bianca ?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: martedì 18 marzo 2014, 17:38 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2768
BuddaceDCC ha scritto:
Ho carta bianca ?


Assoultamente!!! :mrgreen:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: martedì 18 marzo 2014, 17:42 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 17:29
Messaggi: 1757
Località: Torino
Cosa hai fatto di impianto elettrico al momento?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: martedì 18 marzo 2014, 17:54 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2768
Ho alimentato 3 diversi punti del percorso a distanze regolari, ho collegato le rotaie di destra della stazione, sia prima che dopo il sezionamento, semplicemente come se il sezionamento non ci fosse ma i fili sono tutti pronti ad essere scollegati, ho montato tutti i motori sottoplancia degli scambi (tranne quello della stazione nascosta che è elettromagnetico), polarizzato tutti i cuori e collegato tutti i motori con delle pulsantiere "piko" quindi in analogico. La trazione viene comandata con classico roco multimous.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: martedì 18 marzo 2014, 18:25 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 17:29
Messaggi: 1757
Località: Torino
Incominciamo dal semplice, scambi e segnali digitali alimentati da un proprio booster.
Il decoder va scelto in base i motori per scambi che hai e ai segnali che vuoi montare e il decoder in oggetto deve sempre essere con alimentazione separata.
Il booster separato che li alimenta in realtà serve solo a dare il DCC di fatto senza potenza e in caso di corto su altro booster non deve spegnersi.

Cosi facendo ottieni due cose:
1)la richiesta dell'altro topic circa i segnali e aspetto degli stessi in base all'itinerario.
2)in caso di tallonamento e corto di uno scambio il booster che alimenta i binari andrà in protezione mentre quello che alimenta gli scambi no....di conseguenza potrai muovere lo scambio incriminato e poi riarmare il booster che alimenta il plastico.

Problemi per fare l'1) il multimaus gestisce gli itinerari ma devi vedere quanti itinerari gestisce al massimo e quanti scambi/segnali può comandare ogni singolo itinerario....bisogan fare bene i conti perchè nonostante il plastico piccolo potrebbe venirti stretto.
Problemi per fare il 2) i booster del multimaus non vanno bene quando uno va in corto spegne anche gli altri quindi ddevi trovarti un booster aggiuntivo per alimentare i binari...gli scambi li alimenti con quello del multimaus

Ci siamo, mi segui ?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: martedì 18 marzo 2014, 18:45 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2768
Si per adesso credo di seguire, aggiungo che:

1) Attualmente i motori scambi (a cui non ho eliminato i diodi di fabbrica) e le loro pulsantiere sono alimentate con un alimentatore AC Arnold (di una vecchia Commander 9 che ancora possiedo)

2)
Cita:
il multimaus gestisce gli itinerari ma devi vedere quanti itinerari gestisce al massimo e quanti scambi/segnali può comandare ogni singolo itinerario....bisogan fare bene i conti perchè nonostante il plastico piccolo potrebbe venirti stretto.


Come faccio a vedere quanti itinerari gestisce? E' nel manuale d'uso? Dici che potrebbe venirmi stretto, intendi se ci voglio fare circolare troppi treni? L'idea che ho è di farne circolare al massimo 3 o 4 contemporaneamente, uno dietro l'altro "in coda" (ho cronometrato che un treno a piena velocità ci mette quasi 3 minuti a fare il giro completo). Completando la stazione nascosta direi al massimo 10 treni in tutto più una loco o due ricoverate nella rimessa a due binari e/o nel tronchino.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: mercoledì 19 marzo 2014, 0:12 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 17:29
Messaggi: 1757
Località: Torino
umbriele ha scritto:
Si per adesso credo di seguire, aggiungo che:

1) Attualmente i motori scambi (a cui non ho eliminato i diodi di fabbrica) e le loro pulsantiere sono alimentate con un alimentatore AC Arnold (di una vecchia Commander 9 che ancora possiedo)

Avevo letto ma se dobbiamo andar avanti devi fare l'upgrade che ho suggerito sopra :D

umbriele ha scritto:
Come faccio a vedere quanti itinerari gestisce? E' nel manuale d'uso? Dici che potrebbe venirmi stretto, intendi se ci voglio fare circolare troppi treni? L'idea che ho è di farne circolare al massimo 3 o 4 contemporaneamente, uno dietro l'altro "in coda" (ho cronometrato che un treno a piena velocità ci mette quasi 3 minuti a fare il giro completo). Completando la stazione nascosta direi al massimo 10 treni in tutto più una loco o due ricoverate nella rimessa a due binari e/o nel tronchino.

Ancora non stiamo parlando di movimentazione automatica dei treni.
Stiamo parlando semplicemente della possibilità di attivare più scambi e segnali tramite multimaus semplicemente premendo un tasto. Leggendo il manuale il multimaus può gestire 64 itinerari dove ognuno contiene al più 16 attuazioni.
Quindi che volgiamo fare ?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: mercoledì 19 marzo 2014, 9:26 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2768
Quello che voglio è questo:

Immagino i 6 binari della stazione tutti occupati con convogli pronti a partire, loco in testa verso l'uscita. Scambi posizionati a caso. Decido quale convoglio voglio fare partire per primo, quindi premo un tasto (o una combinazione di tasti, non ho ancora capito come si comandano gli itinerari) su multimous. Gli scambi necessari a far partire tale treno si mettono i posizione corretta, e così anche i relativi segnali posizionati in modo opportuno (altro aspetto che mi devo chiarire). Il treno parte al mio azionamento sulla manopola del multimous fino alla velocità desiderata. Esso quindi esce dalla stazione e passa anche il primo scambio della stazione, immettendosi nell'anello. Tale scambio ora si trova in posizione errata rispetto al senso di percorrenza del treno appena partito, in quanto tra 2 minuti arriverà dall'altra parte e quindi dovrà essere in posizione dritta per lasciare che il treno faccia il secondo ed altri giri.

Adesso potrei fare partire un secondo treno, con la stessa procedura, in un intervallo di tempo "sicuro" per non fare cozzare i treni, il secondo treno si immette nell'anello, ed ora ho due treni che si inseguono, e così via.

A questo punto occorrerà poi un qualche sistema di sicurezza, in quanto prima o poi due treni si tamponeranno, se non regolati con precisione, perchè è impossibile che vadano tutti alla stessa identica velocità.

Fatto questo penserei a come farli tornare in stazione. Dovrebbero finire la loro corsa nella stazione nascosta, ma già così ho troppa carne al fuoco :roll:


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: mercoledì 19 marzo 2014, 10:18 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 17:29
Messaggi: 1757
Località: Torino
Cita:
Immagino i 6 binari della stazione tutti occupati con convogli pronti a partire, loco in testa verso l'uscita. Scambi posizionati a caso. Decido quale convoglio voglio fare partire per primo, quindi premo un tasto (o una combinazione di tasti, non ho ancora capito come si comandano gli itinerari) su multimous. Gli scambi necessari a far partire tale treno si mettono i posizione corretta, e così anche i relativi segnali posizionati in modo opportuno (altro aspetto che mi devo chiarire). Il treno parte al mio azionamento sulla manopola del multimous fino alla velocità desiderata. Esso quindi esce dalla stazione e passa anche il primo scambio della stazione, immettendosi nell'anello.

Questo puoi farlo con il multimaus e decoder vari senza problemi. I segnali sono annegati nell'itinerario....come muovi uno scambio giri il segnale al corretto aspetto. Non c'è altro da capire. Se non è ancora chiaro non ti rimane che provare.

Per fare il resto serve il PC con la retroazione non ci sono cazzi o valide soluzioni alternative ma puoi comunque affrontare detto discorso in un secondo tempo.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: mercoledì 19 marzo 2014, 11:05 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2768
BuddaceDCC ha scritto:

Questo puoi farlo con il multimaus e decoder vari senza problemi. I segnali sono annegati nell'itinerario....come muovi uno scambio giri il segnale al corretto aspetto. Non c'è altro da capire. Se non è ancora chiaro non ti rimane che provare.


Ma infatti questo è super chiaro ed è più o meno quello che stavo facendo, anche se in analogico. So perfettamente come farlo anche in digitale (a parte l'utilizzo del multimous per comandare itinerari ma è solo una questione di leggersi bene il manuale o le guide su di esso)

Quello su cui o veramente bisogno di aiuto è la retroazione..


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: mercoledì 19 marzo 2014, 11:11 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 17:29
Messaggi: 1757
Località: Torino
umbriele ha scritto:
BuddaceDCC ha scritto:

Questo puoi farlo con il multimaus e decoder vari senza problemi. I segnali sono annegati nell'itinerario....come muovi uno scambio giri il segnale al corretto aspetto. Non c'è altro da capire. Se non è ancora chiaro non ti rimane che provare.


Ma infatti questo è super chiaro ed è più o meno quello che stavo facendo, anche se in analogico. So perfettamente come farlo anche in digitale (a parte l'utilizzo del multimous per comandare itinerari ma è solo una questione di leggersi bene il manuale o le guide su di esso)

Quello su cui o veramente bisogno di aiuto è la retroazione..

Ti conviene muoverti un passo alla volta nel senso altrimenti spedi subito un botto e magari rischi di fare confusione....prima fai i discorso scambi e segnali in digitale poi affrontiamo la retroazione. Anche perchè tieni presente che per usare retroazione PC devi o scegliere un centrale adeguata abbandonando il multimaus oppure compri interfacce varie per per poter collegare il pc al multimaus e un bus di retroazione separato al plastico. I decoder per scambi e segnale invece rimangono sempre quelli.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: mercoledì 19 marzo 2014, 11:18 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2768
Si si questo è chiaro! Già completare i percorsi sarebbe un gran traguardo.

Quindi ricapitolando, come hardware in questo momento devo prendere:

- Decoders per comandare scambi e segnali
- Segnali

Come decoder ho quel trainmodules che ha 4 uscite, che presi come prova per capire certi funzionamenti. Ovviamente me ne occorrono altri ma migliori, in tutto ho 13 motori e se ne aggiungeranno altri con la stazione nascosta.

Come segnali mi piacciono quelli di il treno MA, sono già pronti solo da mettere sul plastico e collegare in CC 15v


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: mercoledì 19 marzo 2014, 11:22 
Non connesso

Iscritto il: venerdì 13 gennaio 2006, 17:29
Messaggi: 1757
Località: Torino
Esatto tutto quello che hai scritto a cui aggiungo che come segnali inizialmente puoi usare dei led bicolori ;)
Ti Mando un messaggio privato.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: PLASTICO: Plastico di umbriele
MessaggioInviato: mercoledì 19 marzo 2014, 23:55 
Non connesso

Iscritto il: mercoledì 18 dicembre 2013, 12:11
Messaggi: 2768
Ehm ho letto 200 volte il manuale del multimause. Sinceramente non trovo da nessun parte come programmare itinerari. Allora ho letto anche il manuale del multimause pro. Li invece ci sono...non è che abbiamo fatto confusione? :p


Inviato da mio iPhone utilizzando Tapatalk


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 966 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7 ... 65  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  

Duegi Editrice - Viale Francia, 7, 35020 Ponte S. Nicolò (PD). Italy - Tel. 049.711.363 - Fax 049.862.60.77 - duegi@duegieditrice.it - shop@duegieditrice.it
Direttori di testata: Gianfranco Berto - Franco Tanel. Registro Operatori della Comunicazione n° 1199. Partita iva IT 01116210293 Tutti i diritti riservati Duegi Editrice